PDA

Visualizza Versione Completa : Intervista elettorale al candidato al parlamento Pangulis (Progetto Liberale)



C@scista
16-06-17, 11:49
Dopo varie interviste ai candidati del centrosinistra, di Lista Progressista, del PSDL e del Partito Cristiano della Famiglia oggi intervistiamo un candidato alla Camera di Progetto Liberale: Panagulis



1) Panagulis lei Ŕ un noto liberale candidato in un partito dal significativo nome "Progetto Liberale" ma come saprÓ benissimo ci sono molteplici e contrastanti modi di interpretare politicamente il liberlismo. Lei in quale definizione di liberismo si riconosce? Nel liberismo -liberalismo? Nel liberalismo classico vecchia maniera? Nel liberalismo rothbardiano a cui fa riferimento ad esempio ilpresidente Ronnie? nel libertarismo? Oppure in un altra interpretazione ulteriore ?
Personalmente mi sono sempre definito un seguace di Friedman, e la mia visione economica e' ancora legata alla scuola di Chicago. Negli ultimi anni mi sono spostato su posizioni piu' conservatrici su temi etici e sociali: ritengo che il liberalismo non possa diventare progressismo senza scadere in contraddizioni insanabili


2)qual’Ŕ la sua valutazione politica dei vari disegni di legge e delle Mozioni che sono stati approvati in questa legislatura alla Camera di POL? Tutta negativa ? tutta positiva? oppure...
in un governo di coalizione come il nostro, inevitabilmente ci sono delle differenze di vedute su molti temi. Sono soddisfatto del lavoro fatto, anche se il mio piu' grande rimpianto e' non aver messo mano al mondo della scuola come da me anticipato quando accettai l'incarico da ministro: putroppo non ne ho avuto la possibilita'.




3) Quali sono i politici a cui si ispira nella politica italiana (ammesso e non concesso ce ne siano)?Ed in quella internazionale? Qual’Ŕ il suo giudizio su Renzi , sul anziano Berlusconi e sul M5S ad esempio?

Onestamente e' da molto che non mi riconosco in qualche personalita' politica a livello nazionale ed internazionale. L'unico per il quale ho nutrito un po' di simpatia fu' Cameron.

Renzi promise di dare uno scossone alla politica italiana, ma le troppe contraddizioni della sinistra italiana torneranno inevitabilmente a riaffiorare dovesse provarci di nuovo. Berlusconi lo ritengo il freno piu' grande per il cdx: una volta era la forza aggregatrice della destra, ora tiene alla lontana tantissimi possibili elettori. Il M5S si e' ormai palesato per quello che e' sempre stato: un'accozzaglia di mediocri, senza idee e senza futuro.


4) Se lei fosse rieletto quali sarebbero le mozioni e le proposte che vorrebbe invece presentare alla Camera di Pol?
Nutro ancora speranza di poter lavorare sul tema della scuola e di riformarla in senso moderno: da troppi anni la nostra scuola produce risultati mediocri a fronte di costi sostenuti



5) Al di lÓ del programma di partito, come intende agire nella prossima legislatura? Ci saranno aperture di tipo trasversale e con chi le piacerebbe collaborare?


Il nostro partito si e' sempre reso disponibile a lavorare e collaborare con chi ne avesse voglia. La mia prima mossa da ministro nello scorso governo fu' quella di aprire un tavolo sulla scuola con le opposizioni dove nessuno di presento': ci riprovero' sperando che ci sia la volonta' di lavorare insieme



6)Come giudica l’attuale Presidenza di POL di Ronnie e la sua scelta di ricandidarsi presidente?
Sono stato molto soddisfatto del suo incarico come Presidente e non posso che essere contento che abbia deciso di ripresentarsi: abbiamo una squadra che funziona, perche' cambiarla?


7) Che giudizio da invece del governo Undertaker?
Il governo ha lavorato perfettamente in linea con il programma di coalizione: i giudizi non possono che essere positivi.


8) Come valuta separatemente e dal suo punto di vista le varie opposizioni (Pol a 5 Stelle, PSDL, Partito Comunista, Cthulu Party, Lista Progressista) giudicandole nel loro comportamento alla Camera in questa legislatura?
Onestamente non ho seguito tantissimo i lavori della Camera in questa legislatura (due figli, una promozione sul lavoro e impegni extralavorativi non hanno di certo aiutato), pero' per quello che ho visto, al di la' delle differenze di vedute, c'e' stata una volonta' tesa al confronto che non mi pare di avere registrato nelle scorse legislature


9) Come giudica invece i partiti e i candidati scesi in campo in questa tornata?
sono saltati pol5stelle e chtulu: questo sara' un fattore molto importante e che portera' molta imprevidibilita' alle elezioni

per quanto riguarda gli altri partiti non ho visto grandi differenze nei nomi presentati: la grande novita' si trova nell'accordo tra comunisti e pol progressista che proveranno in questo modo a conquistare una maggioranza di governo, ma che dubito sia destinata a durare (e funzionare)