Benvenuto in Termometro Politico - Forum.

Commenti Blog

  1. L'avatar di testadiprazzo
    • |
    • permalink
    Il primo discepolo si è fidato ciecamente del Maestro..e ha ucciso il pappagallo..
    Ha mostrato di avere la prima qualità..che è la fiducia nel Maestro..ma adesso deve lavorare per scoprire se stesso..e applicare la stessa fiducia che aveva dato al Maestro..

    Il secondo discepolo invece ha preferito dare fiducia al proprio sentire contravvenendo alle indicazioni date..e la disubbidienza ha dato forza al Maestro Interiore..che si è temprato nella disubbidienza al mondo e nell'ubbidienza a Dio che vive nelle azioni giuste..

    Una persona di tal genere è egli stesso un Maestro..e non ha nulla da imparare..

    Questa è la lettura benevola della storia..comprensibile per chi la può capire..ma c'è un altro senso..più oscuro..

    Il primo discepolo è un fanatico..segue gli ordini e non arretra di fronte all'omicidio...come può una simile insensibilità comprendere il Senso delle cose..? Un altro Maestro lo avrebbe cacciato per difetto di qualificazioni interiori..

    Mentre il secondo aspirante discepolo ha preferito seguire le sue sensazioni ..che all'inizio del viaggio sono vaghe..negando ciò che aveva detto il Maestro..dimostrando di essere inaffidabile..

    Il terzo discepolo..che non c'è nella storia..avrebbe ucciso il pappagallo..e sarebbe morto a sua volta con esso..e solo a questo punto avrebbe capito che uccidere gli altri esseri è come uccidere se stessi..

    A questo punto il Maestro gli avrebbe insegnato a uccidere il proprio orgoglio..il proprio ego..perché la differenza tra un santo un assassino è solo nel diverso oggetto del crimine..non dell'atto di togliere la vita..

    Anche togliere la vita a un illusione è moto difficile..qualcosa muore dentro di noi..e avere la mano ferma e il proposito inattaccabile è d'obbligo..

    Il quarto discepolo invece ha capito tutto e non ha compreso nulla..vaga ancora col pappagallo in mano ..non lo uccide e non torna dal Maestro..aspetta..studia..lo osserva..il Maestro sta agendo..e..come finirà..?

    La risposta la storia non ce la da..ce la dobbiamo mettere noi..e le chiacchiere stanno a zero..
  2. L'avatar di Maria Vittoria
    • |
    • permalink
    FIDES OMNIA VINCIT
  3. L'avatar di Maria Vittoria
    • |
    • permalink
    Concedimi una nota personale, da un punto di vista di psicologia femminile, Abdullah.
    Il miracolo a volte può far ridere, come nel caso del concepimento di Isacco da parte della vecchia Sara; ma le relazioni umane non inducono mai il riso nella signora del cambiamento, che cerca nello sguardo del suo uomo un motivo per sperare
  4. L'avatar di Ucci Do
    • |
    • permalink
    "Il nome di Dio è la chiave che ho"
  5. L'avatar di testadiprazzo
    • |
    • permalink
    Storia bellissima...non è possibile aggiungere niente..il palazzo è già pieno..
  6. L'avatar di Ucci Do
    • |
    • permalink
    Nel vuoto del vaso sta il senso dell'uso.
    La norma del cielo è il vuoto di tutto.
    Il vuoto che riempe di tutto ogni cosa.

    (C. Rocchi)
  7. L'avatar di testadiprazzo
    • |
    • permalink
    Ma non bisogna neppure esagerare..che ..sebbene il male non può esistere senza bene..e il bene senza male..è pur vero che possono essere in proporzione opposta..e se entriamo in una città dove i buoni sono la maggioranza..anche il buono dentro di noi ne sarà confortato..e si svilupperà..

    Se invece i malvagi sono in maggioranza..il nostro bene sarà più guardingo..e ne potremo anche essere travolti..

    Chi invece si è stabilizzato sia nel bene che nel male..difficilmente muterà atteggiamento..ma noi possiamo dire di essere pervenuti a questo traguardo..?

    In attesa di raggiungere la meta..è bene scegliere chi vogliamo frequentare..perché se anche il seme del bene è germogliato dentro di noi..è facile che secchi se trova venti minacciosi..

    Ma la storia vuole anche dire che più importante degli altri è il nostro atteggiamento..e questo deve essere la nostra prima preoccupazione..ben più importante di chi troveremo in città..
  8. L'avatar di testadiprazzo
    • |
    • permalink
    Le vie del mondo sono speculari e quindi inverse a quello dello Spirito..

    Chi vuole possedere il mondo deve andare avanti..chi vuole raggiungere se stesso deve andare indietro..

    L'ego si afferma tra le gente..ma chi non ha ego si afferma nel Principio..
    Per questo è così difficile la via interiore..ed anche per questo che gli ultimi saranno i primi..

    Ma questi ultimi devono essere poveri di mondo e ricchi di Spirito..e per chi è Illuminato..quale importanza può avere il rispetto del mondo..?

    Ma è facile privarsi di tutto e non dell'orgoglio..non basta apparire ultimi..bisogna esserlo davvero..e questa è la cosa più difficile ..

    Il furbo discepolo può anche posizionarsi all'ultimo posto..sicuro che così facendo si sentirà come primo..

    Allora dovrà posizionarsi vicino al Maestro..così che tutti pensino quanto sia privilegiato.. importante..e degno di rispetto..

    Se il giorno dopo si metterà all'ultimo posto..tale che tutti pensino quanto sia caduto in disgrazia..e ciò non lo angusti..allora sarà un vero povero..non possiederà nulla..se non una grande comprensione..e andrà a sedersi dove più gli piace..perché Tutto allora sarà il suo Maestro..e ogni cosa lo colmerà di Verità...
  9. L'avatar di testadiprazzo
    • |
    • permalink
    Storiella mirabile..andrebbe studiata a scuola e portata obbligatoriamente agli esami per ottenere il diploma..

    Ma così facendo verrebbe imparata a memoria e se ne perderebbe l'insegnamento...che è quello di liberarci dalla potere della mente che progetta sicurezze assolute prescrivendoci un comportamento studiato...

    Chi vuole adeguarsi ad un comportamento stabilito..per non rischiare di trovarsi in impaccio..uccide la possibilità di comprendere la realtà che gli sta di fronte..e quindi si caccia nei guai..

    Se fosse solo un comportamento dei sordi..sarebbe un male trascurabile..ma la realtà è che tutti ci comportiamo così..reagendo meccanicamente secondo l'ideologia o le prescrizioni che sono incapaci di vedere le cose ma solo il pregiudizio che ne abbiamo..

    La prima e ultima qualità per chi vuol capire il mondo e se stesso..è quella di osservare il mondo e se stesso senza gli schermi della mente..che danno sicurezza ma ignoranza..

    Ma chi ci riesce..?

    Solo i Maestri possono.. e noi ..che gonfiamo pancia per assomigliare al bue..ci ritroviamo rossi di vergogna o in guai peggiori..come quello che andò all'esame fidando nella sua improvvisazione..

    Questo succede a chi vuole abbandonare la mente senza avere consapevolezza..

    Intanto comprendiamo questo..che è già un bel passo...!

    .
  10. L'avatar di Abdullah
    • |
    • permalink
    Ho corretto i segni del virgolettato e ora il racconto é leggibile integralmente.
    Chiedo scusa per l'inconveniente.
    Buona lettura.
    Abdullah
  11. L'avatar di testadiprazzo
    • |
    • permalink
    Chi versa l'olio dall'ampolla diventa calvo..o meglio..ti bastonano..perché hai colpito un interesse.. un bene materiale..una ricchezza economica..e vieni punito..

    A questo punto perdi la gioia di vivere..e non canti più..

    Poi vedi che qualcuno ha la testa calva come te..e ricominci a parlare..e secondo me è questo il punto della storia..

    Ricominci a parlare con un sufi..con colui che vuole trascendere il mondo del dolore..che è sul cammino della saggezza..e quindi non sei più solo..la bastonata ti ha fatto avvicinare un saggio..che poi è il destino di chi ha capito che al mondo le bastonate sono la regola e non l'eccezione..

    Bè..questo se ci si immedesima nel pappagallo..e il sufi..cosa risponde..?

    Io penso che accarezza la testa pelata del pappagallo..e se ne va con un sorriso..ma per il pappagallo comincia un'altra storia..chissà...
  12. L'avatar di Maria Vittoria
    • |
    • permalink
    SEGUE da "Il leone, il lupo e la volpe" scritto da Abdullah
    ...
    E la volpe rispose al leone: "Signore, per ringraziarti concedimi di offrirti carne di lupo, bufalo, cervo e lepre: mangia a sazietà ed io, tua serva, mi sazierò di ciò che tu le lascerai."

    Così il leone lasciò in vita la volpe, nelle generazioni dei secoli.
  13. L'avatar di Maria Vittoria
    • |
    • permalink
    NOTA BENE SI PLACET: breve guida all'uso del linguaggio figurale

    elefante = seconda persona singolare del verbo vivere, modo imperativo
  14. L'avatar di joshua
    • |
    • permalink
    ...Ma quanta bella filosofia filoreligiosa <filosofia = ricerca della verità > --- < filoreligione = oppio dei popoli > -----
    mi auguro di non aver fatto " flooding " o di non aver urtato la suscettibilità di Habdallah
  15. L'avatar di Maria Vittoria
    • |
    • permalink
    C'era una volta un gruppo di amici ciechi, che abitavano in città e frequentavano lo stesso bar.
    Quando annusarono nell'aria un aroma diverso dal consueto, si incuriosirono e si chiesero come fare per conoscere la persona che emanava quell'odore. Usando il senso dell'olfatto, come cani si avvicinarono per toccare il nuovo venuto.

    E la donna disse a ognuno di loro

    NOLI ME TANGERE
  16. L'avatar di testadiprazzo
    • |
    • permalink
    I sei erano sicuramente ciechi ma non saggi..
    Se fossero stati saggi avrebbero capito che la realtà delle cose è solo un punto di vista..

    E se i sensi cambiano anche la realtà cambia..mentre la percezione di sé può essere più o meno oscurata ma non cambia mai..

    Questa percezione è Atman..Brahman.. Dio..Allah..o la Sua Luce..

    Come far capire ai ciechi che la vista del Vero non ha bisogno di occhi..?
    Gli occhi servono per vedere le cose come ce le presentano..e ci aiutano a vivere..a muoverci nel mondo..ma quando non ci muoviamo e non operiamo..allora ci appare la Vera Realtà..che ci trasforma da apparenze in uomini reali..

    Ma diventare uomini non è facile..bisogna lasciare le illusioni ..prima che loro lascino noi e ci rendano orbi di fuori e di dentro...!
  17. L'avatar di Shiiva
    • |
    • permalink
    C’erano una volta sei saggi elefanti che vivevano insieme in una piccola città.
    I sei saggi elefanti erano ciechi.
    Un giorno fu condotto in città un uomo. I sei saggi elefanti volevano conoscerlo, ma come avrebbero potuto essendo ciechi?
    “Io lo so”, disse il primo saggio elefante, “ lo toccheremo.”
    “Buona idea”, dissero gli altri ,”così scopriremo com’è fatto un uomo.”
    I sei saggi elefanti cosi andarono dall’uomo.
    Il primo saggio elefante si avvicinò all’uomo e gli toccò e disse: “L'uomo e' piatto”.
    Gli altri saggi elefanti dopo aver toccato l'uomo hanno detto che sono d'accordo.

  18. L'avatar di Hatshepsut
    • |
    • permalink
    Il principe è la consapevolezza che viene a risvegliarci. Essa può essere rappresentata dall'amore, ma non necessariamente. Si addentra nella foresta e i rovi si dischiudono. E' il risultato di quello che abbiamo imparato (il nonno mi ha detto), dell'esperienza...
  19. L'avatar di Abdullah
    • |
    • permalink
    Ciao, Testa. Per una volta voglio commentare anch'io, dimmi se puoi condividere...
    La nascita di Aurora é la nascita della nostra anima che per un periodo iniziale della nostra vita resta "candida" come l'Aurora...
    Alla sua nascita questa viene dotata di numerosi attributi: "la bellezza, la grazia, la gentilezza, l’intelligenza, la simpatia, l’abilità a fare tutto..."
    Di una cosa non siamo consapevoli e ci viene tenuta nascosta, l'inganno del tempo (la vecchia fata).
    Questa nostra inconsapevolezza ci punisce nel momento in cui l'innocenza finisce. Il tempo ( l'arcolaio...) e il suo strumento per tessere compiono il destino al quale siamo sottoposti e che nemmeno la settima fata puó annullare. Entriamo nella fase dell'oscura notte dell'anima, la nostra consapevolezza dorme, l'illusione prende il sopravvento.
    Unico a poter mettere termine all'incantesimo é l'amore che ridona vita alla nostra anima originale e la risveglia dal sonno...
    L'amore "sposa" la nostra anima... e vissero felici e contenti..
  20. L'avatar di testadiprazzo
    • |
    • permalink
    La strega non invitata è il dolore...che tutti vogliono allontanare dai figli e da se stessi..e viene sempre prima del riscatto e del vero amore..che è l'essenza della vita..

    Anche noi siamo stati punti dal dolore..e ci siamo addormentati per non soffrire..

    Solo il vero amore ci può svegliare..e..trepidanti nella bara di vetro..aspettiamo che passino i cento anni..che è la fine del ciclo oscuro di noi stessi..

    Ma non tutti sono stati così fortunati da ricevere la benedizione dell'amore al momento della nascita..e se anche arriva l'amore..non lo riconoscono e continuano a dormire..e sono coloro che non hanno colpa perché non sanno quello che fanno..

    La fiaba parla di coloro che sono destinati a svegliarsi..e li incoraggia..anche se spesso la Bella Addormentata quando arriva il Principe si sveglia..ma poi si rigira dall'altra parte e continua a dormire..e questo non viene detto ..forse qualcuno interessato a farci dormire ce lo ha nascosto..e colgo l'occasione per riaffermarlo..dal momento che mi sento personalmente interessato a questo poco edificante sviluppo..
Pagina 1 di 14 1211 ... UltimaUltima
N. Post:

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226