Benvenuto in Termometro Politico - Forum.
Visualizza Feed RSS

EUROPA e il Suo Popolo

Macron si schiera con l'Italia: sui migranti o sui profughi?

Valuta Questa Inserzione
Di , 31-05-17 alle 08:15 (291 Visite)
MIGRANTE = persona con documenti identificativi, che vuole lavorare e cambiare cittadinanza, accettando diritti e doveri vigenti entro i confini governativi entro i quali chiede di esser ammessa

e PROFUGO = individuo privo di documenti che chiede asilo temporaneo, prima di tornare a combattere per poter vivere con dignità entro i propri confini d'origine (che sarebbe utile comunque identificare, per consentire il ritorno all'esule)

Commenti

  1. L'avatar di Maria Vittoria
    • |
    • permalink
    che ne pensi?
  2. L'avatar di Abdullah
    • |
    • permalink
    Il profugo non é necessariamente privo di documenti, anzi, il piú delle volte non lo é.
    Il profugo (pro fugere) fugge da situazioni belliche o persecuzione politica o religiosa, ma anche da catastrofi naturali.
    L'identificazione é un procedimento ovvio, come lo é l'assistenza.
    Se ció non avviene in maniera soddisfacente non significa che il profugo é un potenziale criminale, ma che lo Stato non funziona.
    imho
  3. L'avatar di Maria Vittoria
    • |
    • permalink
    Grazie per la precisazione relativa all'etimo del sostantivo PROFUGO.
    Riguardo al resto, non concordo con le tue opinioni. Chi non è identificabile risulta reo di un comportamento criminale, in quanto o è un malfattore o è una spia. E chi non difende la propria patria e la propria matria da persecutori politici o religiosi è reo di alto tradimento. Questa è legge universale per ogni maschio mammifero e umano. Poi ci siamo noi femmine, col nostro temibile istinto materno; ma questa è una storia parallela, che nulla ha a che fare la politica attuale. Non pensi anche tu?

    DURA LEX SED LEX
  4. L'avatar di Abdullah
    • |
    • permalink
    Forse dovremo scendere piú nei particolari...
    Chi volontariamente si sottrae all'identificazione é incriminabile, indipendentemente dal fatto che si tratti di un profugo o di cittadino del Paese.
    Anche per quanto riguarda la difesa della Patria, il tema é piuttosto complesso. L'eroismo del singolo ha forse un senso per la letteratura postuma ma raramente produce i risultati voluti. La difesa della Patria o Matria ha un senso quando esiste una possibilità di successo con il minor numero di vittime possibile.
    Maria Vittoria likes this.
  5. L'avatar di Maria Vittoria
    • |
    • permalink
    Forse il vero, unico problema attuale è l'affermazione di principi legali, imprescindibili dalla vita sociale. Al di là della patria e dalla matria, mi chiedo se ogni persona vivente entro i confini europei sia concorde sulla pari dignità fra maschi e femmine e sul divieto di ferire minori al di sotto dei 18 anni, a parte le vaccinazioni obbligatorie per la tutela della salute pubblica.
    La circoncisione, ad esempio: è utile a livello sanitario e quindi è opportuno renderla obbligatoria, oppure è un rituale pericoloso per la salute psicofisica del minore e va vietata?
    Al di là dell'affermazione dei diritti, interroghiamoci sul dovere dell'adulto, che è di beneficare.
N. Post:

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225