Benvenuto in Termometro Politico - Forum.
Visualizza Feed RSS

Il Derviscio

Riempire il vuoto

Valuta Questa Inserzione
Di , 06-02-17 alle 20:51 (280 Visite)


C’è una famosa storia Sufi, parla di un re che stava morendo.
Aveva tre figli, tutti molto saggi, ed era preoccupato di chi scegliere come successore.
Avevano più o meno la stessa età, quindi l’età non poteva essere il fattore decisivo ed erano tutti e tre belli, in salute, intelligenti.
Era quasi impossibile decidere, quindi chiese aiuto a un suo anziano consigliere.
Il vecchio disse: “Farò una specie di prova”.

Chiamò i tre ragazzi e diede ciascuno un palazzo e del denaro, una piccola somma, e disse loro:
“Con questi soldi dovete riempire il palazzo completamente, non dovete lasciare alcun vuoto”.
Era difficile. I palazzi erano enormi e i soldi pochi!

Il primo pensò e ripensò, rimuginando.
Era impossibile riempire quel palazzo con quei pochi soldi.
Non erano abbastanza per i mobili, nemmeno per le tende.
Quadri e candelieri? Impossibile! Quindi, cosa fare?
Riuscì a pensare solo una cosa: con quei pochi soldi avrebbe potuto riempire il palazzo di immondizia.
Quindi così fece, tanto il consigliere non aveva detto di cosa riempirlo, bastava che fosse pieno!
Quindi disse: “Una logica perfetta”.

Il secondo ci pensò su tantissimo e non riuscì a trovare una soluzione.
Pensò e ripensò fino all’ultimo, ma fu impossibile.
Non era disposto a riempirlo di immondizia e non c’era altro che potesse acquistare con quella somma di denaro, quindi il palazzo restò vuoto.

Il terzo comprò delle piccole lanterne di terra cotta, dell’incenso e dei fiori.
Bruciò l’incenso e tutto il palazzo si riempì di profumo.
E accese le piccole lanterne, molto economiche, e il palazzo si riempì di luce.
E quando il re arrivò, c’era solo una piccola ghirlanda e dei fiori per lui, niente altro.

Il re rifiutò il primo palazzo, perché la condizione era stata soddisfatta, aveva riempito la casa, ma di immondizia!
Il secondo fu un fallimento, perché il palazzo era vuoto e invaso dall’oscurità: il ragazzo non era riuscito a decidere cosa fare.

Fu scelto il terzo come successore, perché con quella piccola somma di denaro era riuscito a riempire il palazzo e non solo: era strapieno, abbondante.
La luce arrivava sin sulla strada e il profumo si diffondeva insieme al vento.
Marximiliano, ಠ_ಠ and Scipione like this.

Commenti

  1. L'avatar di Ucci Do
    • |
    • permalink
    Nel vuoto del vaso sta il senso dell'uso.
    La norma del cielo è il vuoto di tutto.
    Il vuoto che riempe di tutto ogni cosa.

    (C. Rocchi)
    Abdullah and Ada De Santis like this.
  2. L'avatar di testadiprazzo
    • |
    • permalink
    Storia bellissima...non è possibile aggiungere niente..il palazzo è già pieno..
N. Post:
Single Sign On provided by vBSSO

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224