Benvenuto in Termometro Politico - Forum.
Visualizza Feed RSS

Dario

Elsa Fornero insulta gli italiani: mangiaspaghetti e fannulloni.

Valutazione: 2 voti, 3.00 media.
Di , 16-03-12 alle 16:47 (1067 Visite)
Citazione Originariamente Scritto da Obi1Kenobi Visualizza Messaggio
Lettera aperta alla Fornero: lei mi fa orrore! » MenteCritica

Lettera aperta alla Fornero: lei mi fa orrore!
12 marzo, 2012 - 17:49 di Rita Pani

“Non si può dare il salario minimo agli italiani, o si siederebbero a prendere il sole e mangiare pasta al pomodoro”(1)
In linea di massima, illustrissima signora Ministro Fornero, sono d’accordo con lei. Forse l’unico punto che mi lascia scettica è la scelta degli ingredienti. Fossi stata in lei, e nelle catene d’oro che ama mostrare peggio di una Maria Antonietta con meno classe e più supponenza, avrei detto: “Non si può dare il salario minimo agli italiani, o si siederebbero a prendere il sole e mangiare pasta al caviale a 180 Euro il piatto.

Quanto ha ragione signora Ministro! E che bello, finalmente, sentire in Italia un ministro che parla con cognizione di causa. È vero, troppi ne abbiamo visti di italiani abbronzati anche a Febbraio, col muso ancora sporco di pomodoro e aragosta, venire a parlarci di carestia e sacrifici. Immagini cosa sarebbe questo nostro paese, se per assurdo a tutti fosse garantito di poter vivere esattamente come fate voi, parassiti ingrassati e pur sempre affamati.

Lei vede lontano, signora Ministro, e questa volta ha visto bene, e le riconosco il coraggio della sua arroganza. Lei sa di cosa parla, perché non passa giorno che lei si renda conto di quanto male ha fatto al nostro paese garantire a pusillanimi come voi di poter passare sui nostri cadaveri restando pressoché impuniti. Ogni giorno, dinnanzi ad un nuovo avviso di garanzia, o di un’inquisizione, gli italiani col muso ancora sporco si chiudono a riccio proteggendo il loro sodale che rischia il fastidio di anni di tribunali, per i tempi delle prescrizioni giudiziarie che sono ancora troppo lunghi, e che impediscono di vivere i frutti del proprio lavoro con la dovuta serenità.


Ha ragione signora Ministro. Sarebbe un paese morto il nostro, se si desse ad un lavoratore qualunque, la possibilità di stare in piedi o di sostentare la famiglia senza dover rubare, se tutti avessero un tetto sopra la testa, se le banche prestassero i soldi senza tassi da usura agli imprenditori che altri imprenditori hanno ridotto alla fame. Quale paese potrebbe mai sopravvivere in regime di giustizia sociale?

Ci sono già troppi italiani che hanno approfittato del salario garantito, e per giunta non sono stati nemmeno riconoscenti, non hanno saputo accontentarsi. Hanno dovuto rubare tutto ciò che era possibile rubare, a volte anche a loro insaputa, perché la crisi fa paura più ai ricchi che ai poveri – come disse un suo collega – che i poveri, ci sono già abituati alla povertà. I ricchi avrebbero troppa sofferenza e difficoltà di adattamento alla condizione normale.


Sarebbe bello e umano che lei si vergognasse, ma non è contemplato in questo nostro tempo in cui nessuno, alla fine, le taglierà la testa come la storia insegna e la civiltà – la nostra e non la sua – proibisce. Se lei fosse una donna, un essere umano o una persona, con la memoria dei morti che il vostro sterminio ha mietuto e miete quotidianamente, andrebbe in un supermercato a guardare la gente che guarda gli scaffali; le donne che prendono in mano un prodotto e lo ripongono, pensando che in fondo si può fare a meno anche degli spaghetti, illudendosi che al fine se ne avrà agio dimagrendo, ed essendo pronte, d’estate ad andare a prendersi un po’ di sole, che almeno è gratis se non hai la stupidità di pagare per avere un po’ d’ombra da un ombrellone affittato.


Sono orgogliosa di non aver ceduto nemmeno per un attimo alla compassione, davanti alle sue lacrime egocentriche, date dall’emozione di essere davanti a una telecamera, con l’ansia di apparire perfetta stretta nel suo collare d’oro, addobbata come un albero di Natale dai suoi orecchini di diamanti. Lei mi fa orrore: è solo un sicario, pagata dalla mafia dello stato per ultimare lo sterminio che quel verme che vi ha preceduto non ha avuto il coraggio di perpetrare.

Mi piacerebbe finire inneggiando a Piazzale Loreto, ma non lo farò perché ho rispetto di tutti i Partigiani che hanno lottato e sono morti per consegnarci uno stato democratico che noi, colpevolmente abbiamo consegnato alla feccia come voi. Non siamo degni di Piazzale Loreto. Quel che le auguro, signora Ministro, è di arrivare a conoscere una vita di stenti, di non sapere come mettere insieme il pranzo con la cena, e di guardare sua figlia negli occhi con la disperazione che dà sapere di non poterle più garantire un futuro.


*********************

E così sia!!
ಠ_ಠ and Alitar like this.
Categorie
Non Categorizzato

Commenti

  1. L'avatar di Ada De Santis
    • |
    • permalink
    Che dire OBI? ' uno schifo, non ci sono posti di lavoro, e si permettono di chiamare i giovani dei bamboccioni, meno male che hanno i genitori ad aiutarli , se no come camperebbero, sperando che non muoiano presto, c'è gente di 40 anni che ancora non ha lavoro,oppure è precario, loro parlano bene , guadagnano sulla pelle del popolo. OBI i colpevoli saremmo noi , capisci? E'tutto così assurdo.Non mi piace più questa Italia, che si fa la guerra fra nord e sud, questa Italia che sta morendo , perchè i nostri giovani non hanno un futuro. Mi fa paura.
    NicolòBobadilla and Dario like this.
    Aggiornato il 16-03-12 alle 20:37 da Ada De Santis
  2. L'avatar di NicolòBobadilla
    • |
    • permalink
    La Fornero pensi a quella raccomandata della figlia. E si vergogni. Taccio per decenza.
  3. L'avatar di olivo
    • |
    • permalink
    Citazione Originariamente Scritto da NicolòBobadilla
    La Fornero pensi a quella raccomandata della figlia. E si vergogni. Taccio per decenza.
    Guarda che sua figlia ha un numero e una qualità delle pubblicazioni molto superiore alla media dei suoi colleghi, oltre a lavorare in un dipartimento che non c'entra con quello dei suoi genitori, essendo biologa.
  4. L'avatar di NicolòBobadilla
    • |
    • permalink
    Citazione Originariamente Scritto da olivo
    Guarda che sua figlia ha un numero e una qualità delle pubblicazioni molto superiore alla media dei suoi colleghi, oltre a lavorare in un dipartimento che non c'entra con quello dei suoi genitori, essendo biologa.
    Manco ti rispondo.
  5. L'avatar di olivo
    • |
    • permalink
    Citazione Originariamente Scritto da NicolòBobadilla
    Manco ti rispondo.
    Non sei obbligato, però fino a prova contraria questi sono i fatti:

    morfeo likes this.
  6. L'avatar di salvo.gerli
    • |
    • permalink
    LAVORO, ALFANO A FORNERO: FORZA ELSA, ABBI CORAGGIO




    "La riforma del lavoro è la questione centrale. In questo momento, in Italia, c'è una forza sempre più vasta e trasversale, una 'forza Elsa' per cui io le dico: ‘abbi coraggio e più riuscirai a andare avanti e più consenso otterrai da tutti. Questa e' la cosa su cui saremo di più giudicati''.


    Il segretario del Pdl, Angelino Alfano, intervenendo al convegno di Confindustria a Milano, manifesta un sostegno incondizionato al ministro del Lavoro Elsa Fornero, nella trattativa in corso tra governo e parti sociali.

    Parlando, più in generale, della questione del governo, Alfano non nasconde la complessità della situazione ma elogia il premier:

    “Ho scoperto nel presidente Monti, che non conoscevo, una straordinaria correttezza personale. Le differenze tra Pd e Pdl, soprattutto nelle ricette per il Paese, sono reali.

    Tenere insieme questa maggioranza parlamentare è qualcosa di complesso, ma il presidente Berlusconi ha fatto la cosa giusta scegliendo di sostenere questo governo”.

    :754634673::754634673:
    Aggiornato il 17-03-12 alle 16:22 da salvo.gerli
  7. L'avatar di NicolòBobadilla
    • |
    • permalink
    Citazione Originariamente Scritto da olivo
    Non sei obbligato, però fino a prova contraria questi sono i fatti:
    Certo, perché il figlio di due ordinari parte alla pari con gli altri ed ha le stesse possibilità di pubblicare di una persona normale...? Ma dove vivete?!?
  8. L'avatar di olivo
    • |
    • permalink
    Citazione Originariamente Scritto da NicolòBobadilla
    Certo, perché il figlio di due ordinari parte alla pari con gli altri ed ha le stesse possibilità di pubblicare di una persona normale...? Ma dove vivete?!?
    Puoi darmi anche del tu. Non credo che le riviste in peer-review di livello internazionale si facciano dire quello che devono pubblicare da professori che insegnano in un altro paese e in un'altra disciplina. E non credo che i tanti che hanno citato i suoi lavori lo abbiano fatto su richiesta dei suoi genitori. Sei padrone di crederlo però, ci mancherebbe.
  9. L'avatar di NicolòBobadilla
    • |
    • permalink
    Con il sistema dell'impact factor è molto facile ottenere citazioni da autori amici o della stessa cerchia scientifica. E chi ha maggior possibilità (e un "figlio di" ne ha di sicuro) di pubblicare su riviste internazionali di prestigio non fatica certo ad ottenerne. Conosco il problema e parlo a ragion veduta, credimi.
  10. L'avatar di olivo
    • |
    • permalink
    Citazione Originariamente Scritto da NicolòBobadilla
    Con il sistema dell'impact factor è molto facile ottenere citazioni da autori amici o della stessa cerchia scientifica. E chi ha maggior possibilità (e un "figlio di" ne ha di sicuro) di pubblicare su riviste internazionali di prestigio non fatica certo ad ottenerne. Conosco il problema e parlo a ragion veduta, credimi.
    A me non sembra molto probabile che i suoi genitori professori di economia possano influenzare sia il giudizio di giornali medici americani, sia le citazioni fatte nei loro lavori da un bel numero di ricercatori in medicina. Ognuno poi crede quello che vuole.
    Aggiornato il 19-03-12 alle 12:12 da olivo
  11. L'avatar di NicolòBobadilla
    • |
    • permalink
    Il mondo accademico è più piccolo di quanto si pensi.
  12. L'avatar di olivo
    • |
    • permalink
    Citazione Originariamente Scritto da NicolòBobadilla
    Il mondo accademico è più piccolo di quanto si pensi.
    L'onere della prova è tuo. Come pensi sia possibile che i genitori, professori di economia, abbiano influenzato decine di redattori di riviste mediche internazionali per farci pubblicare gli articoli della figlia, e poi abbiano influenzato anche decine di ricercatori di medicina perché li citassero? Stai sostenendo questo, lascio giudicare a chi legge se sia più probabile questo concatenarsi di raccomandazioni internazionali e interdisciplinari, o che Silvia Deaglio sia semplicemente una brava ricercatrice.
  13. L'avatar di NicolòBobadilla
    • |
    • permalink
    Ok dai, ho capito. Vuoi aver ragione a tutti i costi, allora prenditela. Non sto giudicando se sia brava o meno, probabilmente lo sarà anche, ma non si può negare che abbia una corsia preferenziale nella carriera accademica, al contrario dei "non figli di". Io sbocco sangue nel mondo accademico da 12 anni e sostengo il contrario, anche perché mi sono visto passare avanti gente con meno titoli e pubblicazioni di me ai concorsi. Se tu sei migliore di me o più fortunato, beh, buon per te. E se vuoi continuare a difendere gli indifendibili, fai pure. Buon proseguimento di carriera a te e alla Deaglio. Ciao.
    Aggiornato il 19-03-12 alle 20:38 da NicolòBobadilla
  14. L'avatar di Dario
    • |
    • permalink
    Citazione Originariamente Scritto da salvo.gerli
    Avrebbe dovuto proseguire dicendo: "... abbi il coraggio che non abbiamo avuto noi di metterlo in quel posto ai lavoratori. Pensaci tu a inchiappettarli questi stronzi..."

    Bravo Al Fano, tanto i coglioni continueranno a votarti nonostante tutto...
N. Post:

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226