Benvenuto in Termometro Politico - Forum.
Visualizza Feed RSS

L'Antro di Nostraparidus

Un accordo tra PD e M5S sulla legge elettorale?

Valuta Questa Inserzione
Di , 07-04-17 alle 09:59 (636 Visite)
Un accordo tra PD e M5S sulla legge elettorale? Un maggioritario a doppio turno con premio alla lista al primo e al secondo turno: questa la proposta che piace al PD. E che porterebbe i 5 Stelle al governo?

https://www.nextquotidiano.it/accord...ge-elettorale/

"Un sistema maggioritario a doppio turno per garantire la governabilità. Con un secondo turno a cui possono accedere tutti i partiti che hanno superato il 20% al primo. E il premio che va alla lista e scatta al 40% nel primo turno o al 37% nel secondo turno. Questo sarebbe il piano di accordo sulla legge elettorale tra Partito Democratico e MoVimento 5 Stelle su cui, racconta Ilario Lombardo sulla Stampa, lavorano i due schieramenti:

C’è un punto però su cui i 5 Stelle e Matteo Renzi sembrano essere d’accordo: in un Paese di gente che non ama perdere, nessuno dei due vuole morire impiccato al proporzionale. Entrambi vorrebbero chiarezza sul vincitore e un sistema più semplificato che non subisca il ricatto dei piccoli partiti. E allora ecco spiegato quanto dice una fonte del M5S che consiglia di spulciare le diverse proposte di legge sepolte in commissione Affari costituzionali alla Camera e di guardare a una sopra tutte.

È firmata Pd ed è quella che più delle altre piace a Renzi. E soprattutto risponde all’esigenza dei grillini perché contiene un premio ragionevole alla lista che, come raccontato dalla Stampa la settimana scorsa, è la richiesta con la quale il M5S è pronto a cedere a una trattativa vera. Anche perché c’è un fattore che pesa sul destino dei grillini ai vertici, come Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista: sanno che questa è la loro occasione, perché il M5S non è mai stato dato così favorito per la vittoria, ma sanno anche che è l’ultima occasione. Perché incombe la regola “massimo due mandati” e o vanno al governo ora o mai più. E per andarci, con l’attuale sistema, un proporzionale puro se nessuno raggiunge il premio di maggioranza al 40%, è probabile che dovranno scendere al compromesso di un’alleanza con Lega e Fratelli d’Italia.

La legge porta la firma del deputato Gian Mario Fragomeli, ma è stata rilanciata da due testimonial renziane: Alessia Rotta e Simona Malpezzi. La legge mantiene, per il primo turno, la soglia al 40% per accedere al premio di maggioranza, come prevede l’Italicum anche dopo la bocciatura della Corte Costituzionale. Si abbassa al 37%, al secondo turno: chi lo raggiunge si becca un premio, non sproporzionato, che porta al 52%.

La legge piace ai grillini perché a differenza di quella attualmente in vigore darebbe a loro una chance di presentarsi al ballottaggio con buone probabilità di vincere. Anzi, dati alla mano – e rischi di fusioni preelettorali per le liste – in questo momento darebbe più possibilità al centrodestra unito di accedere al ballottaggio rispetto al solo PD."
Questa proposta di legge elettorale, che sembra maggioritaria, è in realtà un proporzionale mascherato da maggioritario. Vediamo perchè.

E' vero che questa bozza di legge elettorale favorirebbe la formazione di tre liste: una lista con i soli 5 stelle, una lista di centro sinistra PD+Sinistre, e una lista di CDX (FI+LN+FDI). Ma nessuna di queste tre liste raggiungerebbe il 37% al secondo turno. Se nessuno schieramento raggiungerà il 37, non ci sarà nessun premio di maggioranza, ed il nuovo governo si formerà con criteri proporzionali: quindi si farà il governo di larghissime intese, come giustamente previsto dalla maggioranza dei forumisti che hanno votato per il sondaggio riportato nell'articolo precedente di questo blog.

Cliccate qui per partecipare al sondaggio: Quale governo ritenete più probabile nel 2018?

Aggiornato il 09-04-17 alle 10:54 da Pargal

Categorie
Non Categorizzato

Commenti

  1. L'avatar di Pargal
    • |
    • permalink
    Di seguito riporto i commenti a questo articolo dal nostro forum politico.

    Citazione Originariamente Scritto da sam96 Visualizza Messaggio
    È chiaro che finché mettono soglie irraggiungibili si ritorna punto e a capo, purtroppo questo sistema in un tripolarismo del genere non funziona, che poi i 5s siano contrari al maggioritario si è ormai capito, con l'elezione di Torrisi sostenuto dalla minoranza (5s compresi) il messaggio è chiaro, no al maggioritario punto.
    a questo punto mi aspetto che si armonizzi la legge alla Camera e al Senato e stop, al massimo si potrebbe aggiungere un premio di governabilità del 10% alla lista (o coalione) che ottiene più voti, sempre insufficiente per raggiungere la maggioranza ma cmq evita larghissime intese.
    Citazione Originariamente Scritto da Pargal Visualizza Messaggio
    Bravo, l'idea di questo premio di governabilità mi sembra molto buona e sensata, soprattutto per evitare il governo di larghissime intese, come dici tu. Ma c'è qualche proposta in parlamento che parla di questo premio di governabilità del 10%, o è una tua idea?
    Citazione Originariamente Scritto da sam96 Visualizza Messaggio
    Sinceramente è un idea che ho preso ricordandomi che qualche anno fa un abbozza di legge elettorale con tale premio era stata discussa ma mai approvata, me ne ricordo da un video di otto e mezzo (se non erro era più o meno settembre del 2012), non so se preso in considerazione ma mi sembra l'unico modo per garantire un minimo di governabilità col proporzionale
    Citazione Originariamente Scritto da Desmond Visualizza Messaggio
    Un premio al primo arrivato in un sistema formato da due camere identiche elette da elettorati diversi è tutto meno che sensata.

    Chiamatelo premio di ingovernabilità, perché quello sarebbe l'esito.
    Citazione Originariamente Scritto da sam96 Visualizza Messaggio
    Legge elettorale, il Pd apre al "Legalicum" M5S
    Non siamo gli unici a pensare al premio di governabilità, cmq probabilmente finirà così, si armonizzeranno le due leggi senza capilista bloccati e con soglia di sbarramento al 3%, il premio potrebbe essere dato alla lista o alla coalizione nel caso non bastino i numeri al senato, altrimenti solo alla lista e stop
    Citazione Originariamente Scritto da Pargal Visualizza Messaggio
    Ok Desmond alla tua critica, tu come la vedi? Secondo te andrà avanti la nuova proposta del doppio turno con premio di maggioranza a chi raggiunge il 37% al secondo turno? Questa ti sembra una proposta sensata?
    Citazione Originariamente Scritto da Desmond Visualizza Messaggio
    Proposta che manco esiste eh, uno degli innumerevoli retroscena.
    Per il resto, come già detto da mesi, credo non verrà toccata una virgola delle attuali leggi.
    Citazione Originariamente Scritto da bator Visualizza Messaggio
    Mi pare che finora, con qualsiasi sistema, chi ha vinto in un ramo del parlamento ha vinto anche nell'altro. Pure prodi, di poco, vinse al senato e vinse pure alla camera con 25.000 voti in più.
    Citazione Originariamente Scritto da Desmond Visualizza Messaggio
    Ti ricordi male, nel 2006 al Senato vinse il cdx e alla Camera il csx.
    Citazione Originariamente Scritto da sam96 Visualizza Messaggio
    Vero, il csx riuscì comunque ad ottenere la maggioranza (2 seggi mi sembra) grazie alla circoscrizione Estero
    Cliccate qui per partecipare al sondaggio: Quale governo ritenete più probabile nel 2018?


    Aggiornato il 09-04-17 alle 10:55 da Pargal
  2. L'avatar di sam96
    • |
    • permalink
    Hai fatto bene a riportare i commenti, aggiungo soltanto che il 37% non è così impossibile in caso delle 3 liste che accedono al ballottaggio una sia meno competitiva delle altre, facciamo caso io sia un elettore dei 5s e al primo turno mi risulta tipo: listone CDX: 34%, csx 33%, m5s 26%, in questo caso io potrei virare su CDX o csx per un voto utile essendo consapevole che il m5s sebbene sia riuscito a superare il 20% non potrà vincere al secondo turno, cosi è possibile che una lista raggiunga il 37%, ovviamente se tutte e tre le liste hanno più o meno le stesse percentuali sarà più difficile
    Pargal likes this.
  3. L'avatar di Pargal
    • |
    • permalink
    Stallo sulla legge elettorale, in commissione prevale fronte proporzionale - Il Sole 24 ORE

    il Mattarellum non ha più la maggioranza in Commissione Affari costituzionali, dove prevale invece il fronte favorevole al proporzionale, anche se le differenze sugli altri aspetti del sistema elettorale sono ampie. Ieri in Commissione, dove la Lega che con i suoi tre voti consentiva al Mattarelum di avere 26 voti su 50, si è detta disposta a votare un sistema che ricalca quello uscito dalla sentenza della Consulta. Mercoledì prossimo, 19 aprile, ci sarà una nuova seduta, dopo la quale il relatore e presidente Andrea Mazziotti, potrebbe presentare un testo base.
    Forza Italia - divisa al suo interno - è per un proporzionale con sbarramento al 5%. Anche i piccoli partiti sono favorevoli al proporzionale ma a condizione che la soglia di sbarramento sia il più bassa possibile, e molti caldeggiano il premio alla coalizione in modo da potersi unire a uno dei partiti più grandi. Il M5S ha presentato la sua proposta, il cosiddetto Legalicum: alla Camera resta il sistema che c'è dopo la bocciatura del ballottaggio dell'Italicum da parte della Consulta, ossia premio di maggioranza alla lista (e non alla coalizione) che superi il 40%, sbarramento unico al 3% e capilista bloccati con preferenza per gli altri in lista; al Senato è esteso lo stesso sistema all'infuori dei capilista bloccati. Sul Legalicum c'è, sulla carta, la disponibilità della Lega e anche del Pd, dal momento che i dem in alternativa al Mattarellum (che resta la proposta ufficiale del Pd) hanno già proposto l’estensione dell’Italicum, sopravvissuto alla Camera anche al Senato e Renzi ha ribadito ancora ieri la disponibilità a superare i capilista bloccati.
  4. L'avatar di sam96
    • |
    • permalink
    Bene immagino ormai andremo a votare con questa legge estendendola anche al Senato, a questo punto meglio il Mattarellum, in questa storia i 5s sono i più ridicoli, prima favorevoli a reintrodurre il Mattarellum poi dopo il 4 dicembre vogliono andare subito al voto con l'Italicum e ora vogliono il Legalicum (che è il risultato della legge uscita dalla consulta togliendo i capilista bloccati), bene in tutto questo siamo pronti alle prossime (e inutili) elezioni
    Pargal likes this.
N. Post:
Single Sign On provided by vBSSO

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224