Benvenuto in Termometro Politico - Forum.
Visualizza Feed RSS

GILANICO

Il razzismo celtofobo del Del Debbio dei poveri finti occidentali

Valuta Questa Inserzione
[QUOTE=occidentale;20245320][COLOR=#333333][FONT=Verdana]Lei è un ignorante che pensa di fare l'intellettuale da quattro soldi, carissimo.[/FONT][/COLOR]
[COLOR=#333333][FONT=Verdana]La Cisalpina adesso è un tessuto urbano profondamente romanizzato.[/FONT][/COLOR]
[COLOR=#333333][FONT=Verdana]Tra l'altro stanno riscoprendo le città etrusche, che sebbene distrutte con il fuoco da civilissimi scorreggioni celti, danno adesso delle rovine che sono di notevole interesse.[/FONT][/COLOR]
[COLOR=#333333][FONT=Verdana]Le città celtiche danno solo scorregge, visto che furono trasformate in municipia romani dopo la CONQUISTA romana che ha obliterato il celticum cisalpino. E anche quello transalpino, con buona pace degli scemidiguerra nostrani.[/FONT][/COLOR][/QUOTE][FONT=Verdana]

[/FONT]Tu più che fare l'intellettuale senza riuscirci, sei il Del Debbio dei poviri toscanelli censuratore e che abusa del proprio ruolo.
Dammi retta cazzaro celtofobo, preoccupati del tuo suprematismo bianco e delle tue ripetute censure nei miei confronti, ma non parlare di ciò che non conosci, perchè fai la figura dell'allocco che fa ridere i polli.


Qui nella NAZIONE CISALPINA abbiamo ancora forti retaggi tradizionali celtici, abbiamo la nostra lingua madre che è celtica, abbiamo il nostro sangue che è di gran lunga molto più celtico che merdaiolo etrusco romano d'oriente.


Si che la colonizzazione della CELTICA Cisalpina non fu etnica coloniale, e soprattutto qui in Transpadana i miei avi Celti continuarono a vivere e prosperare tranquillamente, seppur sotto il controllo socio/politico e militare degli INVASORI romani delle loro colonie orientali incivili e retrogradi.


L'attuale sostrato del popolo cisalpino è CELTICO, con qualche superstrato dei popoli cosiddetti nordici che invasero la Cisalpina nel Medioevo.

Difatti nell'opera L'eredità celtica - origini e antropologia dei popoli cisalpini si legge:

[IMG]https://i.postimg.cc/267Wr8Tw/1.png[/IMG]
Noto periodico sull'archeologia:

[IMG]https://i.postimg.cc/kG52CN2J/2.png[/IMG]

[IMG]https://i.postimg.cc/kgSB7ggb/3.png[/IMG]

Che poi coincide perfettamento con quento scritto nella pagina del Pan-celtismo su Wikipedia:


[SIZE=3][B]Cisalpine – A large portion of the Northern "Italy" known as Cisalpine Gaul it was and still is inhabited by populations of Celtic lineage[/B][/SIZE]

Per quanto riguarda quelle schifose e lerce città beduine dei coloni etruschi orientali, sappi che i miei avi fecero bene a distruggerle e scacciare gli etruschi con i loro cammelli al di fuori dai confini sacri della CELTICA CISALPINA.
Comunque non è nulla in confronto alle oppida celtiche che gli invasori romani d'oriente distrussero in tutta Europa, compreso la grande Cisalpina ovviamente.

Come si dice chiaramente in questo filmato, dal Rubicone in giù c'era l'Italia, mentre dal Rubicone in su c'era la Cisalpina. Ma è cosi anche adesso!!

[youtube]xC_qLNsa0Xw[/youtube]

Senza contare che nel libro: La romanizzazione degli Insubri - Celti e romani in Transpadana, si evince che i romani d'oriente applicarono due diverse tipologie colonizzative: La prima molto più militare, violenta e con deportazioni in Cispadana, la seconda meno invasiva, più pacifica con l'introduzione di modelli culturali ed economici che sono poi andati a modificare sostanzialmente la società indigena Transpadana, ma senza farla sparire aggiungo io.

[IMG]https://i.postimg.cc/63WP9Tt6/IMG-20210414-0001.jpg[/IMG]

Cosa che viene [COLOR=#333333][FONT=Verdana]grossomodo ripetuto dall'archeologa Maria Fortunati nel libro "[/FONT][/COLOR][COLOR=#333333][COLOR=#333333][FONT=Verdana][FONT=Verdana]La pianura bergamasca in età romana":
[/FONT][/FONT][/COLOR][/COLOR]
[IMG]https://i.postimg.cc/rFDwVww9/ddd.jpg[/IMG]

In conclusione, la Cisalpina è tutt'ora CELTICA e tutt'ora il suo territorio, facente parte dell'ex Gallia Cisalpina, NON FA PARTE DELL'ITALIA, se non per colpa delle ideologie unitariste garibaldine dell'epoca risorgimentale.
Tenendo presente che dietro le imprese garibaldine ci fu la massoneria e i britannici, che vollero loro unire la Cisalpina al resto della penisola per la propria convenienza personale.
In pratica Garibaldi era solo un burattino che eseguiva gli ordini loro. Il vero problema è stato annettere la Cisalpina al resto della penisola.[COLOR=#0F4B5B][FONT=verdana]
[/FONT][/COLOR]Con lo scioglimento della Repubblica Cisalpina a trazione giacobina napoleonica, Garibaldi doveva rifarla a trazione Cisalpina e per i cisalpini, solo che faceva le veci di potentati extra cisalpini che avevano interesse nell'avere la penisola unita sotto un unica bandiera.

P.S.

Quindi finto @[U][URL="https://forum.termometropolitico.it/members/2206.html"]occidentale[/URL][/U] ritorna a fare il Del Debbio dei poveri toscanelli d'oriente altrove, che con me fai solo figure di merda allucinanti.

Interessante il fatto che il precursore Brunik fondatore di TP si sia anche lui accorto dei tuoi abusi di potere, tanto da far intervenire l'amministratore, seppur non fondatore di questo forum.

[URL]https://forum.termometropolitico.it/837464-abusi-occidentale-4.html#post20249772[/URL]

Sei fortunato che l'admin ti protegge.:snob:[COLOR=#0F4B5B][FONT=verdana]
[/FONT][/COLOR]

Aggiornato il 18-06-22 alle 19:01 da GILANICO

Categorie
Non Categorizzato

Commenti

  1. L'avatar di occidentale
  2. L'avatar di occidentale
    Interessante, davvero molto interessante, la sua disamina dei fatti.
    Tutta sbagliata, come al solito, ma interessante, anzi avvincente.
  3. L'avatar di occidentale
    Lei è un ignorante che pensa di fare l'intellettuale da quattro soldi, carissimo.
    La Cisalpina adesso è un tessuto urbano profondamente romanizzato.
    Tra l'altro stanno riscoprendo le città etrusche, che sebbene distrutte con il fuoco da civilissimi scorreggioni celti, danno adesso delle rovine che sono di notevole interesse.
    Le città celtiche danno solo scorregge, visto che furono trasformate in municipia romani dopo la CONQUISTA romana che ha obliterato il celticum cisalpino. E anche quello transalpino, con buona pace degli scemidiguerra nostrani.
  4. L'avatar di GILANICO
    :noia::facepalmi:
N. Post: