User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 19

Discussione: Mitico Jot!

  1. #1
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,715
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Mitico Jot!

    In questo forum che, e mi fa male constatarlo e scriverlo, sta scadendo ogni giorno di più dal punto di vista politico, ho il piacere e l'onore di poter far leggere (col suo consenso) ai fratelli padani una mail che mi ha inviato il grandissimo Jotsecondo.
    In essa coglie ed evidenzia l'importanza epocale della proposta scock fatta domenica da Berlusconi.
    Il consenso suo è arrivato solo dopo la mia rassicurazione che avrei scritto a chiare lettere che questo non vuole essere un invito a votare per lui.
    Vuole essere solamente la spiegazione, come dire?, filosofico-politica del concetto, che ha del rivoluzionario sotto tutti i punti di vista.
    Il messaggio è scritto con il suo solito sistema: buttato giù nei concetti per punti e poi avrebbe dovuto essere corretto, cosa che per me, amico di vecchia data ed abituato al suo modo di scrivere, non è necessario.
    Avrei quindi dovuto, su sua richiesta, metterlo un po' meglio come forma, ma ho pensato fosse più carino lasciarlo com'è.
    Anche perchè così sa proprio di Jot.
    E credo che a molti farà piacere.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,715
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Mitico Jot!

    Rimborsi IMU.

    L'uomo è un mammifero pertanto agisce in gruppo da cui emerge un capo branco per la gestione comportamentale dei singoli.

    Emergono così nella società umana dei capi o una classe di capi per la gestione del potere.

    Vi è nell'uomo il desiderio di comandare per usufruire di tutti i vantaggi economici e comportamentali derivanti dal potere.

    Il capo o la classe dirigente di un popolo vuole avere la sicurezza che il proprio potere abbia un riconoscimento.

    In teoria questo si poteva ottenere agli albori della società umana attraverso la forza, ma questo metodo fomenta continue lotte intestine con grave danno della società umana i cui si verificano tali scontri.

    E' necessario che nell'immaginario umano si inseriscano dei principi, dei rituali per cui il potere venga riconosciuto .

    Una serie di fattori che concedano il concetto di essere adibiti al potere.

    Varie furono le forme che si sono sviluppate negli ultimi 5 millenni per fornire il carisma al potere.

    Queste si riducono poi a due impostazioni principali, o il diritto di sangue che non può essere cambiato o il diritto di essere nominato da una casta religiosa addetta ad amministrare il condizionamento spirituale degli uomini.

    Il potere pertanto derivava e si faceva riconoscere attraverso parametri precisi e di facile gestione culturale.

    Ma dal '700 con l'avvento dell'Illuminismo l'autorizzazione al potere passa dal concetto di provenienza dall'alto a quello di essere autorizzato dal basso.

    Ossia il potere vene dato dal consenso popolare nel suo insieme o in parte.

    In tal modo, essendo la popolazione facilmente influenzabile, si possono determinare dei cambiamenti nella gestione di indicare chi è predestinato al potere.

    Dominio che deve essere temporaneo e pertanto limitato nel tempo in modo da dare spazio, o speranza di spazio a chi anela di inserirsi nella casta del potere.

    Il nuovo metodo di ottenere l'imprimatur di comandare ha generato gruppi, associazioni di persone che agiscono per la conquista del comando, per cercare di occuparlo.

    Nascono così i partiti, i quali sono il punto di raccolta di chi vuole che la gestione del potere venga usato in un determinato modo, ma poi in effetti è solamente la ricerca di avere la gestione del denaro pubblico e lucrare dei vantaggi personali.

    Questi vantaggi hanno determinato nei decenni l'accentrarsi di personaggi che vogliono gestire il potere solamente per poter approfittare del denaro pubblico.

    La voracità di questi gruppi che continuamente si formano e si camaleontizzano ha portato alla rovina dello stato italiano, usufruendo di come il potere non solo fornisce la possibilità di agire sulle ricchezze pubbliche ma permette ai politici di contrarre debiti a nome della popolazione, debiti che devono prima o poi essere onorati dai cittadini.

    La voracità dei politici ha determinato un carico fiscale sempre in aumento creando l'inizio di una enorme crisi del sistema economico italiano.

    Ora visto che dopo decenni si è riscontrato come qualunque politico si trasforma in un feroce depauperatore delle ricchezze prelevate ai cittadini con una tassazione enorme, nasce il concetto di ribellione al sistema politico partitocratico.

    Nasce l'antipolitica che si esprime all'inizio con il rifiuto di recarsi a votare, in quanto il cittadino inconsciamente capisce come votare determini la base del consenso ai politici. Non importa per chi si vota o si annulla il voto; è la percentuale dei votanti che determina il consenso.

    L'antipolitica ha incominciato a dare i suoi frutti in quanto ormai l'astensionismo sta crescendo.

    Vi è il rifiuto di riconoscere il metodo del voto come elemento di democrazia, votare diventa solamente una indicazione di chi poi potrà in seguito usufruire della ricchezza pubblica.

    Per evitare che l'astensionismo raggiunga cifre che renderebbero meno credibile il potere dei partiti, si è cercato di creare un sistema di predicare la antipolitica (Grillo)in modo tale da dare un grosso sfogo a coloro che non andrebbero a votare.

    Il voto a Grillo fornisce alla partitocrazia un grosso vantaggio perché è vero che il cittadino attraverso il voto al Movimento 5 stelle crede di protestare, ma alla fine partecipa moralmente a riconoscere con la sua presenza l'utilità del sistema attuale del voto.

    L'antipolitica ha raggiunto grandi vette.

    Berlusconi se ne è accorto.

    Pertanto gioca la carta totale della antipolitica.

    Per al prima volta, pur riconoscendo la partitocrazia, determina un segnale per cui la casta politica perde il suo carisma.

    Finora lo Stato raccoglieva il denaro e poi lo gestiva per pagare i servizi o dare degli aiuti a pioggia sempre sotto l'ombrello del paternalismo.

    Oggi invece Berlusconi, visto il perso per perso, ha saltato il fosso e compie una mossa rivoluzionaria. Ossia il denaro dato allo Stato può essere restituito, il denaro delle tasse continua ad essere proprietà dei cittadini e può tornare indietro.

    E' la prima volta che si applica questo concetto, e se questo passa nell'immaginario dei cittadini si affronta la politica in modo completamente diverso.


    Il denaro dello Stato appartiene al cittadino, il denaro delle tasse non entra nel calderone e poi viene gestito dalla partitocrazia, ma può sempre conservare la sua origine.

    Se passa questo principio la politica non potrà mai più essere come prima.

    Berlusconi ha compreso che oggi l'antipolitica fa testo, ed allora si è messo a cavalcare questo principio rivoluzionario.

    E' una rivoluzione più efficace di una rivolta armata. Perchè questa cambia nulla, cambia solamente le presone che comanderanno sempre con lo stesso parametro mentre il concetto del denaro che va restituito è un principio di rivolta.

    La grandezza dell'idea consiste non solamente in se stessa, ma nel fatto che i cittadini appoggiando questo principio diventano, senza essere consapevoli, dei rivoluzionari. Cambiamento che deve avvenire perché non è più possibile continuare a gestire il sistema attuale.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  3. #3
    tra Baltico e Adige
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    terra dei cachi
    Messaggi
    9,567
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Mitico Jot!

    Eh, la vecchia mano del Jot si vede, come al solito dice cose interessanti e guarda all'uscita del berluska da una angolazione inusuale, magari ha ragione... speriamo.

    Personalmente però rimango della mia idea, un indipendentista/autonomista vota per un partito autonomista, se abbandoni la lega per sacrosanta delusione come è successo a me, comunque "travasi" in un altro movimento locale.

    Trovo inconcepibile pensare a un lombardo, a un piemontese o a un veneto che abbandona la lega e passa con la sinistra o la destra, i movimenti autonomistici non mancano in nessuna regione, e il voto utile è un'invenzione dei bastardi che ci derubano per indurci a rivotarli.

    Io passerò con quelli che hanno portato in consiglio regionale il referendum.



  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    21,956
    Mentioned
    48 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Mitico Jot!

    La cosa ha del paradosso, ma è ben condivisibile quello che scrive Jot .
    Stiamo scontrandoci con la finanza mondiale, peccato che i padioti queste cose non le realizzano,se non una piccolissima minoranza.Alle fine dall'autonomismo alla globalizzazione è sempre e solo un piccolo gruppo che riesce a capire come girano le cose e che sia il berlusca a fare la rivoluzione di massa poco tempo fa sarebbe sembrata fantapolitica, ora un'eventualità da non sottostimare.
    Il Silenzio per sua natura è perfetto , ogni discorso, per sua natura , è perfettibile .

  5. #5
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,715
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Mitico Jot!

    Citazione Originariamente Scritto da Quayag Visualizza Messaggio
    Eh, la vecchia mano del Jot si vede, come al solito dice cose interessanti e guarda all'uscita del berluska da una angolazione inusuale, magari ha ragione... speriamo.

    Personalmente però rimango della mia idea, un indipendentista/autonomista vota per un partito autonomista, se abbandoni la lega per sacrosanta delusione come è successo a me, comunque "travasi" in un altro movimento locale.

    Trovo inconcepibile pensare a un lombardo, a un piemontese o a un veneto che abbandona la lega e passa con la sinistra o la destra, i movimenti autonomistici non mancano in nessuna regione, e il voto utile è un'invenzione dei bastardi che ci derubano per indurci a rivotarli.

    Io passerò con quelli che hanno portato in consiglio regionale il referendum.

    Dove parla di voto all'antipolitica, se si sostituisce con movimenti autonomisti penso che il risultato non cambi, anche se l'aver parlato seriamente di indipendenza è cosa importante.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  6. #6
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,681
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Mitico Jot!

    APPLAUSI PER JOT

    p.s. digli che lo rivogliamo sul forum

  7. #7
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,715
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Mitico Jot!

    Citazione Originariamente Scritto da sciadurel Visualizza Messaggio
    APPLAUSI PER JOT

    p.s. digli che lo rivogliamo sul forum

    Già fatto molte volte.
    Non credo sia possibile.
    Speriamo per il futuro.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  8. #8
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,715
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Mitico Jot!

    Comunque l'aria delle elezioni evidentemente lo attrae sempre.
    Ecco cosa mi ha mandato oggi.

    pare che Monti ogni giorno perda dei voti.

    E' troppo ambiguo il suo procedere.

    Si dimostra un debole perché segue Berlusconi nel citare la promessa di calo delle tasse.

    Adesso da ieri ha dovuto ammettere tra le rghe la situazione lampante che è in combutta con Bersani.

    Comunque se la coalizione di Monti prende alla camera meno del 10%, Casini e Fini non vengono rielettti, perché le coalizioni devono superare il 10% affinché i partiti componenti la coalizione prendano dei deputati anche se non superano il 4%;

    Solo se supera il 10% è sufficiente il 2% per una lista componente la coalizione per farla ammettere alla suddivisione dei seggi.

    E solo se supera il 10% la coalizione, una sola lista può partecipare alla suddivisione anche se non supera il 2%
    saluti

    Ah!, che bello sarebbe quel 9,99!
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  9. #9
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,715
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Mitico Jot!

    Sondaggio Ispo: forte calo di Monti, a rischio l'Udc

    Detto e letto. Qui di fianco.
    periamo non porti sfiga il riportarlo.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  10. #10
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,681
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Mitico Jot!

    deve andare sotto il 4%

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Mitico !
    Di Daltanius nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-07-08, 22:43
  2. Mitico Le Pen!
    Di Eyes Only (POL) nel forum Politica Estera
    Risposte: 41
    Ultimo Messaggio: 18-04-07, 21:27
  3. Mitico!
    Di marcejap nel forum Fondoscala
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 18-01-07, 14:58
  4. Mitico!!!
    Di Gallo Senone nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 51
    Ultimo Messaggio: 20-02-06, 20:22
  5. Mitico!
    Di Zefram_Cochrane nel forum Fondoscala
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 22-10-05, 13:56

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226