Fisco, controlli benvenuti Ma si evade di più al Sud - Corriere del Veneto

"Lo scorso fine settimana anche alcune località balneari venete sono state sottoposte ai controlli dell’Agenzia delle Entrate sulla corretta emissione di scontrini e ricevute fiscali...

... L’evasione fiscale, purtroppo, si annida in tutte le categorie economiche e non del nostro Paese: tra gli autonomi, tra le società di capitali, tra quei lavoratori dipendenti o pensionati che fanno il secondo lavoro per arrotondare le magre entrate...

... Anche a livello territoriale ci sono notevoli differenze sulla presenza di questa piaga sociale ed economica. I risultati emersi dalla «Relazione sulla gestione finanziaria delle Regioni» presentata nei giorni scorsi dalla Corte dei Conti sono molto interessanti...

... Secondo i ricercatori della magistratura contabile, a livello territoriale la «propensione all’evasione » è maggiormente presente nel Mezzogiorno (con livelli superiori al 40%), a fronte di livelli pressoché la metà fatti registrare al Nord...

... La «propensione all’evasione» di questa imposta che grava sulle aziende è notevolmente più radicata nel Sud (con livelli che raggiungono quasi il 30%) rispetto ai livelli presenti nel Nord del Paese (18,7% nel Nordest). Sappiamo benissimo che sarebbe sbagliato addossare le responsabilità di questo fenomeno sui cittadini del Sud... bla bla bla...

... Ora, ben vengano i blitz su scontrini e ricevute: l’evasione, ovunque essa si annidi, va combattuta e contrastata da Vipiteno a Lampedusa. Adesso, grazie alla mappatura fornita dalla Corte dei Conti, gli uomini del fisco hanno sicuramente qualche elemento oggettivo in più per rendere più efficace la propria attività di contrasto all’evasione."