User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 25

Discussione: Eh!Eh!Eh!

  1. #1
    Veneto
    Data Registrazione
    01 May 2002
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,508
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Eh!Eh!Eh!

    JESOLO - CAVALLINO - TREPORTI

    Francesco Calzavara mentre vota nel suo seggio

    I primi obiettivi del nuovo sindaco sono l'ospedale pubblico e il salvataggio della spiaggia della Pineta dall'erosione
    Calzavara sdogana Forza Italia
    «Basta proclami contro la Regione, dobbiamo collaborare»


    JESOLO. Il nuovo sindaco di Jesolo non ha faticato molto ad identificarsi in questa nuova e prestigiosa carica che completa un curriculum d'eccezione. Figlio d'arte, il padre Mario Calzavara è stato assessore negli anni '60 e più volte consigliere comunale, Francesco Calzavara sta già abbozzando un programma per affrontare due questioni urgenti, come l'emergenza erosione e il futuro dell'ospedale. Due problemi che saranno legati alla presentazione della nuova giunta comunale, che avverrà presumibilmente entro il fine settimana. Mancano adesso solo due nomi per le deleghe della sanità, legata appunto all'ospedale di Jesolo, e all'istruzione, mentre un settimo assessore potrebbe aggiungersi con deleghe speciali per i giovani.
    Questi referati saranno con tutta probabilità affidati a dei tecnici e non ai politici della Lista Martin. Per il resto la squadra è già nota e dovrà solo essere formalizzata per poter iniziare a concretizzare il programma elettorale: Renato Martin sarà vice sindaco e avrà le deleghe di urbanistica e pianificazione territoriale, Michele Saramin al bilancio, Giorgio Marin all'ambiente, Davide Berton alla cultura. Calzavara si terrà sport e turismo. «Penseremo anche al piano regolatore - dice Calzavara - che dovrebbe arrivare per settembre. E la questione della Pineta sarà inevitabilmente condizionata dal Prg, anche perchè noi vogliamo valorizzare questa zona nel migliore modo possibile. Sull'erosione non voglio ergermi a tecnico, ma il primo passo è quello di premere su Magistrato alle Acque e Regione per una soluzione definitiva. L'ospedale richiederà un assessore esperto di sanità perchè la struttura possa rimanere pubblica e aperta ai privati per talassoterapia e terme».
    Tornando alla politica, Calzavara analizza il voto e risponde alle domande sulle conseguenze dello schieramento del centrosinistra alle urne. «Non mi sono spinto ancora a un'analisi accurata - spiega - ma certo chi sostiene che il centrosinistra ci abbia votato sbaglia. Una parte ha votato secondo coscienza, ma io penso che un'altra parte abbia preso posizione contro di noi. Adesso cercheremo di riaprire un dialogo con le forze politiche anche in Regione che negli ultimi tempi si era interrotto. Abbiamo ricevuto telefonate che ci fanno ben sperare dopo il risultato del voto».
    Quindi il nuovo sindaco fa subito capire che la musica è cambiata. Da quando la Lista Martin è uscita allo scoperto, sono emersi i contrasti interni che poi sono sfociati nell'uscita di Fabrizio Dal Col, che si è portato dietro il vicesindaco Christian Rampazzo, divenendo a sorpresa sostenitore del centrodestra. Basta proclami contro la giunta regionale e il presidente Galan, specialità appunto di Dal Col, e avvio di un dialogo e un confronto consapevoli che a Jesolo si è imposta una lista civica sganciata dalle segreterie politiche e dai partiti. Rimarrà così? Calzavara è possibilista. «Abbiamo vinto contro i partiti, certo in futuro, per il bene dei cittadini, il quadro politico può anche cambiare e con gli anni le decisioni possono portare ad altri disegni».
    C'è chi azzarda un trasferimento in blocco del gruppo di Martin in Forza Italia, ma su questi argomenti Calzavara non esprime alcun commento. Certo i berlusconiani a Jesolo hanno registrato una grossa perdita. Tra qualche anno la classe politica che si è formata con l'ex sindaco leghista, parentesi haideriane a parte, potrebbe diventare il gruppo politico di riferimento per azzerare chi invece ha commesso errori che hanno pesato sul risultato ottenuto dalla Casa delle libertà.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Eh!Eh!Eh!

    Originally posted by Zingano
    JESOLO - CAVALLINO - TREPORTI

    Francesco Calzavara mentre vota nel suo seggio

    I primi obiettivi del nuovo sindaco sono l'ospedale pubblico e il salvataggio della spiaggia della Pineta dall'erosione
    Calzavara sdogana Forza Italia
    «Basta proclami contro la Regione, dobbiamo collaborare»


    JESOLO. Il nuovo sindaco di Jesolo non ha faticato molto ad identificarsi in questa nuova e prestigiosa carica che completa un curriculum d'eccezione. Figlio d'arte, il padre Mario Calzavara è stato assessore negli anni '60 e più volte consigliere comunale, Francesco Calzavara sta già abbozzando un programma per affrontare due questioni urgenti, come l'emergenza erosione e il futuro dell'ospedale. Due problemi che saranno legati alla presentazione della nuova giunta comunale, che avverrà presumibilmente entro il fine settimana. Mancano adesso solo due nomi per le deleghe della sanità, legata appunto all'ospedale di Jesolo, e all'istruzione, mentre un settimo assessore potrebbe aggiungersi con deleghe speciali per i giovani.
    Questi referati saranno con tutta probabilità affidati a dei tecnici e non ai politici della Lista Martin. Per il resto la squadra è già nota e dovrà solo essere formalizzata per poter iniziare a concretizzare il programma elettorale: Renato Martin sarà vice sindaco e avrà le deleghe di urbanistica e pianificazione territoriale, Michele Saramin al bilancio, Giorgio Marin all'ambiente, Davide Berton alla cultura. Calzavara si terrà sport e turismo. «Penseremo anche al piano regolatore - dice Calzavara - che dovrebbe arrivare per settembre. E la questione della Pineta sarà inevitabilmente condizionata dal Prg, anche perchè noi vogliamo valorizzare questa zona nel migliore modo possibile. Sull'erosione non voglio ergermi a tecnico, ma il primo passo è quello di premere su Magistrato alle Acque e Regione per una soluzione definitiva. L'ospedale richiederà un assessore esperto di sanità perchè la struttura possa rimanere pubblica e aperta ai privati per talassoterapia e terme».
    Tornando alla politica, Calzavara analizza il voto e risponde alle domande sulle conseguenze dello schieramento del centrosinistra alle urne. «Non mi sono spinto ancora a un'analisi accurata - spiega - ma certo chi sostiene che il centrosinistra ci abbia votato sbaglia. Una parte ha votato secondo coscienza, ma io penso che un'altra parte abbia preso posizione contro di noi. Adesso cercheremo di riaprire un dialogo con le forze politiche anche in Regione che negli ultimi tempi si era interrotto. Abbiamo ricevuto telefonate che ci fanno ben sperare dopo il risultato del voto».
    Quindi il nuovo sindaco fa subito capire che la musica è cambiata. Da quando la Lista Martin è uscita allo scoperto, sono emersi i contrasti interni che poi sono sfociati nell'uscita di Fabrizio Dal Col, che si è portato dietro il vicesindaco Christian Rampazzo, divenendo a sorpresa sostenitore del centrodestra. Basta proclami contro la giunta regionale e il presidente Galan, specialità appunto di Dal Col, e avvio di un dialogo e un confronto consapevoli che a Jesolo si è imposta una lista civica sganciata dalle segreterie politiche e dai partiti. Rimarrà così? Calzavara è possibilista. «Abbiamo vinto contro i partiti, certo in futuro, per il bene dei cittadini, il quadro politico può anche cambiare e con gli anni le decisioni possono portare ad altri disegni».
    C'è chi azzarda un trasferimento in blocco del gruppo di Martin in Forza Italia, ma su questi argomenti Calzavara non esprime alcun commento. Certo i berlusconiani a Jesolo hanno registrato una grossa perdita. Tra qualche anno la classe politica che si è formata con l'ex sindaco leghista, parentesi haideriane a parte, potrebbe diventare il gruppo politico di riferimento per azzerare chi invece ha commesso errori che hanno pesato sul risultato ottenuto dalla Casa delle libertà.

    Cos'è l'ultima barzelletta della serie" chi ha vinto regala la vittoria anche a chi ha perso"?...Mah...ci credo poco....la fonte, qual'è la fonte? per favore......certo se così fosse farebbero un errore madornale, sono stati votati appunto perchè sdoganati dai partiti, e questi adesso mi cercano i partiti....ci credo poco, anzi per nulla....

    ----pensiero----

  3. #3
    Veneto
    Data Registrazione
    01 May 2002
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,508
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Eh!Eh!Eh!

    Originally posted by pensiero



    Cos'è l'ultima barzelletta della serie" chi ha vinto regala la vittoria anche a chi ha perso"?...Mah...ci credo poco....la fonte, qual'è la fonte? per favore......certo se così fosse farebbero un errore madornale, sono stati votati appunto perchè sdoganati dai partiti, e questi adesso mi cercano i partiti....ci credo poco, anzi per nulla....

    ----pensiero----
    Chiedi a Calzavara di smentire.La fonte:La nuova Venezia del 12.06.2002.Se leggi bene Calzavara conferma anche oggi le sue dichiarazioni.

    JESOLO - CAVALLINO - TREPORTI

    Francesco Calzavara mentre vota nel suo seggio

    I primi obiettivi del nuovo sindaco sono l'ospedale pubblico e il salvataggio della spiaggia della Pineta dall'erosione
    Calzavara sdogana Forza Italia
    «Basta proclami contro la Regione, dobbiamo collaborare»


    JESOLO. Il nuovo sindaco di Jesolo non ha faticato molto ad identificarsi in questa nuova e prestigiosa carica che completa un curriculum d'eccezione. Figlio d'arte, il padre Mario Calzavara è stato assessore negli anni '60 e più volte consigliere comunale, Francesco Calzavara sta già abbozzando un programma per affrontare due questioni urgenti, come l'emergenza erosione e il futuro dell'ospedale. Due problemi che saranno legati alla presentazione della nuova giunta comunale, che avverrà presumibilmente entro il fine settimana. Mancano adesso solo due nomi per le deleghe della sanità, legata appunto all'ospedale di Jesolo, e all'istruzione, mentre un settimo assessore potrebbe aggiungersi con deleghe speciali per i giovani.
    Questi referati saranno con tutta probabilità affidati a dei tecnici e non ai politici della Lista Martin. Per il resto la squadra è già nota e dovrà solo essere formalizzata per poter iniziare a concretizzare il programma elettorale: Renato Martin sarà vice sindaco e avrà le deleghe di urbanistica e pianificazione territoriale, Michele Saramin al bilancio, Giorgio Marin all'ambiente, Davide Berton alla cultura. Calzavara si terrà sport e turismo. «Penseremo anche al piano regolatore - dice Calzavara - che dovrebbe arrivare per settembre. E la questione della Pineta sarà inevitabilmente condizionata dal Prg, anche perchè noi vogliamo valorizzare questa zona nel migliore modo possibile. Sull'erosione non voglio ergermi a tecnico, ma il primo passo è quello di premere su Magistrato alle Acque e Regione per una soluzione definitiva. L'ospedale richiederà un assessore esperto di sanità perchè la struttura possa rimanere pubblica e aperta ai privati per talassoterapia e terme».
    Tornando alla politica, Calzavara analizza il voto e risponde alle domande sulle conseguenze dello schieramento del centrosinistra alle urne. «Non mi sono spinto ancora a un'analisi accurata - spiega - ma certo chi sostiene che il centrosinistra ci abbia votato sbaglia. Una parte ha votato secondo coscienza, ma io penso che un'altra parte abbia preso posizione contro di noi. Adesso cercheremo di riaprire un dialogo con le forze politiche anche in Regione che negli ultimi tempi si era interrotto. Abbiamo ricevuto telefonate che ci fanno ben sperare dopo il risultato del voto».
    Quindi il nuovo sindaco fa subito capire che la musica è cambiata. Da quando la Lista Martin è uscita allo scoperto, sono emersi i contrasti interni che poi sono sfociati nell'uscita di Fabrizio Dal Col, che si è portato dietro il vicesindaco Christian Rampazzo, divenendo a sorpresa sostenitore del centrodestra. Basta proclami contro la giunta regionale e il presidente Galan, specialità appunto di Dal Col, e avvio di un dialogo e un confronto consapevoli che a Jesolo si è imposta una lista civica sganciata dalle segreterie politiche e dai partiti. Rimarrà così? Calzavara è possibilista. «Abbiamo vinto contro i partiti, certo in futuro, per il bene dei cittadini, il quadro politico può anche cambiare e con gli anni le decisioni possono portare ad altri disegni».
    C'è chi azzarda un trasferimento in blocco del gruppo di Martin in Forza Italia, ma su questi argomenti Calzavara non esprime alcun commento. Certo i berlusconiani a Jesolo hanno registrato una grossa perdita. Tra qualche anno la classe politica che si è formata con l'ex sindaco leghista, parentesi haideriane a parte, potrebbe diventare il gruppo politico di riferimento per azzerare chi invece ha commesso errori che hanno pesato sul risultato ottenuto dalla Casa delle libertà.

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Nessun accordo con gli itagliani sia di centro dx che di centro sx.

  5. #5
    Veneto
    Data Registrazione
    01 May 2002
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,508
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Shaytan
    Nessun accordo con gli itagliani sia di centro dx che di centro sx.
    Sono due articoli.Uno però è postato doppio,ho sbagliato.
    In ogni caso le locandine dei giornali esposte in città,titolavano:Calzavara strizza l'occhio a forza italia.

  6. #6
    Veneto indipendente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Serenissima Euganea
    Messaggi
    5,951
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ho deciso do lasciar perdere: non ne vale la pena.

  7. #7
    Veneto
    Data Registrazione
    01 May 2002
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,508
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Orso Brrrrr
    Zingano, perchè non hai riportato certi articoli che parlavano di te?
    Io li ho salvati.
    Quando uno ha perso. ha perso........ e non gli conviene sparare merda per il puro gusto di farlo.
    La politica è piena di merda: meglio girare al largo per impedire che ricada su se stessi.

    VENETO LIBARO
    Aspetto che li posti tu.

  8. #8
    Veneto indipendente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Serenissima Euganea
    Messaggi
    5,951
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ho deciso di lasciar perder: non ne vale la pena.

  9. #9
    Veneto
    Data Registrazione
    01 May 2002
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,508
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Orso Brrrrr

    ________________________
    Eccoti accontentato. Ora devo uscire per un impegno, ma se insisti ne ho alcuni con i tuoi virgolettati.


    JESOLO - CAVALLINO - TREPORTI

    Roberto Rugolotto

    JESOLO AL BALLOTTAGGIO. Il nuovo portavoce di Pezzoli, Moreno Teso di An: «Politica fatta dalle famiglie»
    Rugolotto: «Nessun appoggio»
    L'esponente del centrosinistra: «Sono due candidati di destra»



    di Giovanni Cagnassi
    JESOLO. Meglio soli che male accompagnati. L'adagio non è di Roberto Rugolotto, ma ben si addice al sunto degli incontri che si sono susseguiti in questi giorni dopo le elezioni tra Ds e Margherita e Sdi. Alla fine è stato deciso per la libera coscienza degli elettori, senza indicazioni sui candidati sindaci da votare al ballottaggio di domenica 9 giugno. Intanto il nuovo portovoce di Pezzoli è il presidente provinciale di An, Mareno Teso che parla apertemente della politica fatta dalle «famiglie».
    «C'è soddisfazione da parte delle forze di centro sinistra - dice Rugolotto - per il risultato ottenuto che segnano un netto progresso. Il progetto politico presentato alla città è una base per l'impegno di tutto il gruppo che ha trovato una grande unità, e anche i socialisti, fuori per un calcolo aritmetico, saranno sempre determinanti. Pezzoli è uscito sconfitto dal primo turno perchè ha fallito l'obiettivo della vittoria in prima battuta, nonostante sulla carta lo schieramento che lo sosteneva disponesse di un consenso di oltre il 60%. Forza Italia è uscita più che dimezzata e la Lega è stata travolta. La Lista Martin dopo dieci anni di governo ha dimezzato il consenso e Martin deve prendere atto che quasi il 70% gli ha votato contro. Noi non indichiamo alcun candidato. Pezzoli e Calzavara sono entrambi collocati nettamente a destra, Pezzoli poi rappresenta la Casa delle Libertà, schieramento di destra del quale siamo fieri avversari. La Lista Martin ha utilizzato il monolitismo della lista unica e vuole governare per dieci anni al di fuori di ogni controllo politico democratico avendo mani libere per rispondere agli interessi forti che vi sono dentro e fuori la città». Quindi elettori di centro sinistra pronti per votare in libertà di coscienza. Ma la campagna elettorale svela scenari imprevisti. Il nuovo portavoce di Pezzoli, il presidente provinciale di An Moreno Teso, ha dichiarato: «La Casa delle Libertà fa appello ai cittadini per un voto a Pezzoli. Niente apparentamenti e lavoro alla luce del sole - dice - siamo espressione della democrazia come lo sono i partiti. La lista civica è un modo per sfuggire ai controlli. I partiti fanno parte della democrazia, le famiglie fanno solo affari e il rischio a Jesolo è proprio di finire preda di un'autarchia di famiglie». Intanto Dal Col si è schierato apertamente per Pezzoli e a lui si aggiunge Claudio Vianello, ex leghista, che vuole «il ritorno della democrazia in Consiglio». Ma Antonio Priviero, dall'alto delle sue 314 preferenze, che lo pongono di fatto ai vertici politici di FI, rispedisce al mittente i favori concessi da Dal Col e Vianello: «Grazie per l'appoggio, ma nessuno vi ha mai invitati ad esternare queste amenità. Avete fatto il vostro tempo e adesso lasciateci fare politica seria e FI è compatta per Pezzoli». L'appuntamento è al ballottaggio domenica 9, ma si voterà ancora una volta anche lunedì fino alle 15. Per ogni informazione si può telefonare al 0421/ 359111 e chiedere dell'ufficio elettorale per ogni informazione anche sulle tessere smarrite.




    --------------------------------------------------------------------------------

    VENETO LIBARO
    ti sei risposto da solo.Il più votato di forza italia è un tuo alleato.E se mai ce ne fosse bisogno rileggi.Vincere in monocolore per poi allearsi con chi hai sconfitto, dà molto da pensare.Spero che posterai tutti gli articoli che hai salvato così come hai promesso almeno chi legge potrà farsi quattro risate.F.I. compatta, ma con il candidato Calzavara.

  10. #10
    Ospite

    Predefinito Re: Eh!Eh!Eh!

    Originally posted by Zingano
    Renato Martin sarà vice sindaco e avrà le deleghe di urbanistica e pianificazione territoriale, Michele Saramin al bilancio, Giorgio Marin all'ambiente, Davide Berton alla cultura. Calzavara si terrà sport e turismo.

    Quindi il nuovo sindaco fa subito capire che la musica è cambiata. Da quando la Lista Martin è uscita allo scoperto, sono emersi i contrasti interni che poi sono sfociati nell'uscita di Fabrizio Dal Col, che si è portato dietro il vicesindaco Christian Rampazzo, divenendo a sorpresa sostenitore del centrodestra.

    Basta proclami contro la giunta regionale e il presidente Galan, specialità appunto di Dal Col, e avvio di un dialogo e un confronto consapevoli che a Jesolo si è imposta una lista civica sganciata dalle segreterie politiche e dai partiti.

    Calzavara è possibilista. «Abbiamo vinto contro i partiti, certo in futuro, per il bene dei cittadini, il quadro politico può anche cambiare e con gli anni le decisioni possono portare ad altri disegni».

    C'è chi azzarda un trasferimento in blocco del gruppo di Martin in Forza Italia, ma su questi argomenti Calzavara non esprime alcun commento.
    ma ...ti diro che fortunatamente conosco brave, amazzone, orso, pinocchio etcc...

    se no penserei davvero che da quelle parti il discorso e chiuso.....
    come 2000 anni fà venduti al miglior offerente.....

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226