User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Spigolature

  1. #1
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Spigolature

    Con la maggior parte sono d'accordo


    ----

    SPIGOLATURE

    RACCOLTE, COMMENTATE E IMPAGINATE DA
    ALDO PANDOLFI
    MILITANTE LEGA NORD - LIGA VENETA


    1 - Gli oppositori della " LEGA NORD" affermano che soprattutto i leghisti dovrebbero avere più senso dello Stato… Si sono, tuttavia, dimenticati di dirci dove è finito lo Stato!

    2 - Legge Basaglia '78 per chiusura manicomi: ecco una Legge d'alto profilo morale ed umanitario. Peccato che i loro congiunti non ne siano contenti…

    3 - In 45 anni i Sindacati si sono " mangiati" 3 milioni di miliardi! (Radio Radicale - novembre 1995) Evidentemente avevano fame…

    4 - Nel 1991 ogni italiano ha pagato mediamente 7,5 milioni di tasse. La media è bassa a causa di chi non le ha pagate…

    5 - Nel gennaio 1994 le tasse erano 202. Nell'aprile 1996 le tasse complessive erano diventate 270. - Non c'è che dire: l'Italia è in crescita…

    6 - L'INPS stanzia 18 miliardi al mese per la pensione a Croati e Sloveni, ovvero agli infoibatori di 20.000 Italiani! Caro Palmiro, ringraziamo commossi!

    7 - Il direttore INPS ha rivelato che, in Italia, ci sono 5 milioni di falsi invalidi! (" Il Giornale" 16/04/1996). E basta?!?

    8 - Le Direttive della Comunità Europea autorizzano gli imprenditori Italiani a non versare allo Stato l'I.V.A. sino a quando non si sarà incassato l'importo sui prodotti venduti. - Perché l'Italia non si attiene a questa normativa? (Giuseppe Bortolussi su Teleserenissima del 02/10/1996).

    9 - Oltre 250.000 Leggi: ecco l'orgoglio della nostra Legislatura!

    10 - I falsi invalidi ci costavano 30.000 miliardi l'anno: speriamo che in futuro non ci costino di più!

    11 - Abbiamo un Sociale povero sotto i limiti della sussistenza, tuttavia il Ministro alla Difesa Marini ha richiesto 29.000 miliardi per il proprio Ministero! ( Marzo 1997 )

    12 - I nostri pensionati poveri sono le prime vittime della ingiustizia sociale!

    13 - Latte d'importazione dalla Francia per fare grana padano; la "Cirio" venduta all'Inghilterra: qui si vuole ottenere solo la distruzione della nostra economia!

    14 - L'assistenzialismo indiscriminato, ma di parte, è la funzione politica della Sinistra a scapito dell'apparato produttivo nostrano!

    15 - Il Decreto Legge 591 (ottobre 1996) assegna 60 milioni ad ogni disoccupato (solo del sud) che vuole intraprendere un'attività imprenditoriale. A quando il loro fallimento?

    16 - Il Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, am-ministratore onorario del " condominio Italia", esorta i suoi condomini a "tirare la cinghia" per risanare il deficit finanziario… Paterno suggerimento encomiabile!

    17 - Scalfaro percepisce anche un assegno personale annuo di 338 milioni e 283 mila lire esentasse e con diritto allo adeguamento con l'inflazione reale annua… -" Tirerà" la cinghia anche lui ?!?

    18 - Al 12 ottobre 1996 le spese al Quirinale sono aumentate da 206 a 220 miliardi annui! Che abbia ospitato tutti gli extra-comunitari?

    19 - Al Quirinale "parcheggiano" 5.000 dipendenti! - Che sia diventato un centro recupero disoccupati?

    20 - Al 2 maggio 1997 i disoccupati in Italia ammontavano a 2.800.000 e desiderano sapere come si fa a vincere un bando di concorso per il Quirinale…

    21 - L'inventario delle Leggi inique da cancellare ammonta a 19.000 (Roma, settembre 1996). Su "sole" 250.000, in vigore, mi sembrano "troppe"… Che si siano sbagliati ?!?

    22 - L'Italia al 7 aprile 1997 ha già anticipato 75 mila miliardi di lire, a Maastricht, per entrare in Europa (o per rimanere fuori?).

    23 - Gli intrecci tra sanità pubblica e privata sono un altro classico delle truffe finanziarie!

    24 - Fondo di solidarietà: ennesima beffa a danno dei pen-sionati!

    25 - L'Italia ha una popolazione indigena di 57 milioni: quanti sono gli extracomunitari al 25 maggio 1997?

    26 - Al 17 giugno 1997 si scopre che, in Italia, la natalità ha ripreso la crescita… Ma grazie agli extracomunitari…

    27 - Che cosa intendeva il sig. Berlusconi quando si lamentava che non lo lasciavano lavorare? Forse che gli s'impedivano ulteriori dirottamenti di capitali alla "sua" FININVEST ? (31 miliardi e 617 milioni di lire: contributo assegnato al 17/12/1994)!

    28 - Al 31.03.1996 il Debito Pubblico italiano era di duemilioni cinquecentomila miliardi e dobbiamo "tirare la cinghia", però:
    a - Nel luglio 1993 il Presidente Scalfaro elargì a spese dei contribuenti 20 miliardi alle associazioni partigiane. Il programma erano due anni di festeggiamenti nella ricorrenza del 50° anniversario della resistenza… e che nessuno ha visto!
    b - Nella primavera 1996 l'Italia ha stanziato 860 miliardi per aiuti a Bosnia, Albania e Somalia…(Irrazionale generosità: prima di sfamare i figli altrui si dovrebbe provvedere ai propri!)
    c - Nella primavera 1997, il Governo Prodi, sordo ai suggeri-menti di Scalfaro, avallò gli aumenti ai parlamentari: prende-vano poco!
    d - Nell'aprile 1997 i Partiti si sono assegnati 200 miliardi per finanziarsi. Ma gli Elettori erano d'accordo?
    e - Abbiamo ancora 522 Enti inutili che i mestieranti della politica cercano di tenere in vita il più lungo possibile per pascolo elettorale…
    f - Il signor Ciriaco De Mita, durante i suoi trascorsi politici, ha fornito prova di grande ingegno imprenditoriale costruendo case e cattedrali nel deserto, nonché gran senso umanitario concedendo 60.000 "sussidi" ai suoi Elettori… Ma la conosce la differenza tra solidarietà e assistenzialismo?
    g - L'Italia, nel settembre 1996, contava 4 milioni e mezzo di dipendenti statali tra civili e militari… - Nel centro-sud sostengono che sono ancora pochi!
    h - L'Italia vanta 912 parlamentari! Gli Americani sostengono che ne basterebbero meno di 400… Che sia invidia ?!?

    29 - Il signor Lamberto Dini percepisce un pensione "baby" di 12 milioni al mese (Giuseppe Bortolussi su Teleserenissima ). Meno male che è solo "baby"!

    30 - La pensione non dovrebbe essere corrisposta in base a ciò che si è versato ma essere un vitalizio di sostegno decoroso uguale per tutti!

    ----

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Hanno assassinato Calipari
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    "Il programma YURI il programma"
    Messaggi
    69,195
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Questo è da leggere, su molto concordo.

    ---------

    Sud mangiasoldi: lo dicono

    i conti Inps

    Polo e Ulivo attaccano le pensioni di anzianità. Quelle per intenderci

    Maturate per il 75% in Padania e - va ricordato - con una retribuzione media di

    36,5 anni di lavoro. Sarà il caso allora di dare un'occhiata ai bilanci dell'Inps,dai

    quali risulta che se il Nord avesse potuto investire anche solo in banali titoli di

    Stato i saldi positivi della cassa previdenziale pubblica maturati nel Settentrione

    Tra l'80 e il '97, disporrebbe ora di una riserva di oltre 395mila miliardi.

    A far saltare i conti sono i 431 mila miliardi di saldo negativo del Sud che - con Polo e

    Ulivo troppo preoccupati del voto meridionale per intervenire ad esempio sulle false pensioni

    d'invalidità - sta trascinando nel baratro anche le regioni padane.

    Inutile domandarsi perchè i sindacati ( che hanno il controllo dell'Inps) non

    trovino il coraggio di snocciolare cifre ben note all'interno dell'istituto: pure in

    questo caso si tartta di motivi di bottega, visto che non potrebbero più chiedere

    una lira per il Mezzogiorno. Ma questa è un'altra storia. D'Italia...



    La tassa unità

    3.235.700 lire a testa ( ogni anno )

    Fondazione Agnelli e ministero delle Finanze hanno quantificato il residuo fiscale, la

    differenza tra il dare e l'avere nel rapporto fra cittadino e pubblica amministrazione.

    Secondo la più benevola delle due fonti ogni padano - compresi neonati e

    centenari - versa ogni anno 3.235.700 lire di tasse statali inpiù di quanto riceve

    sotto forma di servizi e trasferimenti agli Enti Locali.

    ... e non è tutto

    La cifra sopra indicata costituisce in realtà solo una parte del residuo

    effettivo. Non tiene infatti conto dei balzelli esclusi dalla dichiarazione dei

    redditi ( bolli, canoni, tasse sui carburanti, sui telefoni eccetera ).

    Inoltre non riconosce che i maggiori beneficiari dei servizi statali sono i dipendenti

    pubblici ( i cui stipendi coprono una larga fetta del bilancio ) e di questi solo il 34,6 % è nato in

    Padania secondo un dato della Ragioneria di Stato ( '96 ) che ci sembra viziato da eccesso di

    pudore patriottico visto che - ad esempio - originario del Nord è appena il 5% dei prefetti ( '95 ),

    l'8% dei militari di carriera ( '94 ) e il 21& dei segretari comunali ( '96 ).

    Il calcolo ufficiale del residuo non tiene neppure conto del frutto di rapine,

    spaccio, truffe, rapimenti, tangenti e di ogni altra interpretazione estensiva del

    contributo di solidarietà che fa scivolare quattrini verso il tacco dello Stivale.

    Più della guerra mondiale

    Il traferimento di risorse è cominciato con l'unità, ma ha assunto dimensioni da

    cassaforte di Paperon de' Paperoni nel secondo dopoguerra. Per generosità ( e per carità di

    patria ) vogliamo calcolare solo una quarantina d'anni a questi ritmi ? Ne viene fuori la bella

    somma di più di 4 milioni di miliardi.

    Più di quello che i galeoni spagnoli hanno trasportato in due secoli dalle

    Americhe, più di quello che hanno rapinato le potenze coloniali in Africa, più di

    quello che è costata agli Alleati la vittoria nel secondo conflitto mondiale.

    Se vogliamo dare retta a chi sostiene che al mondo viviano oggi 2 miliardi di diseredati,

    possiamo calcolare che la Padania avrebbe potuto mantenere tutto il Terzo e il Quarto mondo

    per un paio d'anni.

    Per l'Italia abbiamo rinunciato a ...

    Calcolando una durata media della vita di 75 anni, ogni padano paga la

    dipendenza dallo Stato Italiano circa 300 milioni.

    Soldi che avrebbero trasformato la Padania nel Paese più curato e moderno del

    mondo, con un migliaia di chilometri di comoda autostrada e ferrovie ad alta velocità, ospedali

    e servizi da fare invidia a Beverly Hills.

    Il sistema produttivo padano sarebbe ora una perfetta macchina

    tecnologica e scientifica in grado di primeggiare su qualsiasi mercato. Tutto ciò

    non è successo perchè abbiamo scelto di pagare la tassa per l'unità dello Stivale.

    La forza per cambiare

    Smettendo oggi di accettare il patriottico balzello potremmo a scelta per l'avvenire:

    pagare la metà delle tasse attuali, dare un milione al mese in più a tutti i nostri pensionati,

    permettere a ogni nucleo familiare di pagarsi un appartamento in vent'anni, farci tutti

    regolarmente 2 mesi di vacanza alle Maldive, realizzare 1.200 chilometri l'anno di

    autostrada sotterranea, ricostruire in breve tempo Venezia rialzandola di un metro, diventare

    insomma un Paese prospero, civile libero.

    Ma per dare alla Padania Libertà, indipendenza e dignità occorre che i

    padani trovino la forza della propria identità e la determinazione di essere

    comunità. Non sono i soldi a fare la felicità, possono però servire a comperare la

    libertà. I padani sono gente laboriosa e pacifica, portata a risolvere i propri

    problemi nella maniera più morbida. Siamo stati ingabbiati e, se dobbiamo

    pagare per riscattare la nostra libertà, possiamo anche farlo. Anzi, l'abbiamo

    già fatto...



    E la sicurezza ?

    Un detenuto su quattro è straniero

    Dalla relazione del procuratore generale della Cassazione, Antonio La Torre, emerge

    evidente il collegamento tra criminalità e immigrazione. Al 30 settembre '98 erano in carcere

    49.323 persone, contro le 49.872 dell'anno precedente. Ma se i dtenuti sono in calo, cresce

    il numero degli stranieri, passati dai 10.996 del '97 ai 12.238 del '98.



    Delinquenza + 15,8%

    Dai dati sulla carcerazione si potrebbe pensare a una diminuzione dei delitti, per altro

    segnalato nella relazione della Procura generale della Repubblica sul primo semestre '98.

    In realtà si tratta di un incredibile errore: all'appello mancavano 300mila

    reati. I crimini cioè, anzichè diminuiti del 5,2% sono aumentati del 15,8%.

    Pene sospese grazie alla destra

    E' vero invece che la popolazione carceraria si è ridotta. Ma sorprendentemente grazie

    proprio a coloro che sostengono ( a parole ) di avere a cuore l'ordine pubblico.<<Tolleranza

    zero nei confronti dell'illegalità>> è per la Destra italica nulla più che uno slogan: ladri,

    scippatori e spacciatori di droga italiani e non ( ma anche tangentisti ed evasori fiscali )

    possono dormire sonni tranquilli in seguito a una legge proposta dal deputato di Alleanza

    nazionale, Alberto Simeone, e approvatonel maggio '98 con i voti del Polo e dellUlivo e la

    sola opposizione della Lega Nord.

    La legge Simeone prevede la sospensionedell'esecuzione delle pene

    detentive non superiori a 3 anni, e addirittura 4 nel caso di dlitti in materia di

    stupefacenti. Vengono inoltre allargate le maglie dell'affidamento in prova al

    servizio sociale, che può essere concesso senza procedere all'osservazione per

    almeno un mese della personalità del condannato, come avveniva prima.

    E se non co sono i requisiti? Niente paura: il delinquente può chiedere gli arresti a casa,

    che in base alla legge Simeone è possibile concedere anche al di fuori delle ipotesi previste

    quando non ci siano i presupposti per l'affidamento al servizio sociale.

    2.155 miliardi... per farsi invadere

    Quattro conti sull'immigrazione clandestina nel nostro Paese. I controlli al confine

    costano 30 miliardi di lire all'anno, più 10 miliardi per la mobilitazione in Puglia, più 15 miliarsi

    per il sostentamento e il primo intervento ai clandestini, più ancora 150 miliardi per

    mantenere i militari italiani a Valona e Tirana.

    Inoltre : 1.500 miliardi a fondo perduto consegnati dal Governo Italiano a

    quello di Tirana per le infrastrutture; 450 miliardi dei ministeri della Sanità e

    della Pubblica Istruzione per gli ospedali e le scuole. Totale : 2.155 miliardi...per

    farsi invadere.

    Espulsioni "virtuali" ( in Italia )

    Nel periodo copreso tra il '94 e il 97, su 139.500 extracomunitari che

    hanno ricevuto il decreto di espulsione, solo 20.870 hanno ottemperato

    all'intimazione di lasciare l'Italia entro 15 giorni.

    Il dato è stato elaborato in uno studio che il vice ditigente del compartimento Polfer

    Puglia, Giuseppe Seccia, ha presentato a un convegno tenutosi per iniziativa dell'università di

    Macerata. Il numero degli extracomunitari sfuggiti al provvedimento di espulsione è stato

    ricavato sulla base di dati annuali del ministero dell'Interno.



    Espulsioni effettive ( negli Usa )

    Lo scorso anno, in base alla nuova legge sull'immigrazione illegale, le

    autorità Usa hanno rispedito a domicilio ben 171.154 clandestini. Il 50% in più

    rispetto al '97, quando gli illegali reimbarcati su navi, aerei o riaccompagnati

    alla frontiera furono appena 114.386. Tutta la procedura non richiede più di un

    paio di giorni.

    Destra - Sinistra

    Cosa dobrebbero rappresentare

    Nei paesei normali la Destra suggerisce una politica trainata dallo sviluppo

    dell'iniziativa privata, che dobrebbe creare la ricchezza sufficiente a superare i problemi della

    povertà e a dare la necessaria copertura alle esigenze del sociale : quindi deregulation, tasse

    contenute, poco Stato. La Sinistra, al contrario, assume come prioritarie le esigenze sociali e

    propone un modello dove lo Stato interviene in modo deciso nella ridistribuzione del reddito.



    Missione ( da noi impossibile )

    Qui il modello sopra citato è di fatto inapplicabile per la semplice ragione

    che il Paese è profondamente diviso tra un Nord che produce ricchezza e un Sud

    che vive di assistenzialismo, per cui la scelta non è più fra uno o l'altro modello,

    bensì tra chi mantiene e chi è mantenuto.

    Se il Nord fosse indipendente la scelta per la Destra o la Sinistra permetterebbe in ogni

    caso un sostanziale sviluppo dell'economia e del sociale, ovviamente in tempi e modi diversi,

    ma comunque in senso positivo.

    Il carrozzone assistito del Sud finisce invece per rendere inattuabile una

    politica di Destra ed estremamente gravosa per i cittadini del Settentrione una

    politica di Sinistra.

    L'occasione per un dialogo corretto

    Nel '93, all'indomani della sconfitta politica ed economica del pentapartito, le forze

    che si apprestavano a prenderne l'eredità erano due : il Pds, che rappresentava la Sinistra e

    che nella politica di difesa delle classi assitite rispondeva alle aspettative del Sud, e la Lega,

    vera forza di rinnovamento, che ioncarnava il desiderio dei popoli del Nord ( ma in parte anche

    del Centro e del Sud ) di avere una politica economica fondata sul liberismo e sulla fine della

    logica clientelare per la ridistribuzione delle risorse.

    La contrapposizone tra Lega e Pds fotografava bene la situazione della

    Penisola, dove la dialettica fra Destra e Sinistra era superare o - se vogliamo -

    integrata da una più complessa dialettica Nord - Sud.

    ... sfumata con l'arrivo di Berlusconi

    I rappresentanti del vecchio però non potevano tollerare che la Lega

    entrasse in gioco e hanno creato - con il cavallo di Troia delle reti Fininvest - una

    Destra virtuale da contarpporre alla Sinistra del Pds, affinchè nulla cambiasse e

    si potesse replicare il sistema di potere della prima repubblica.

    Berluconi era lo specchietto per le allodole ( naturalmente l'anima politica e

    organizzativa, come oggi appare evidente, rimaneva quello del pentapartito o - più

    precisamnete - dell'ala affarista del pentapartito ). Per completare il restyling e raggiungere i

    voti necessari, non potevano poi mancare i post-fascisti di Alleanza nazionale con il loro

    carico di elettorato assistito del Sud e di dipendenti statali della capitale e dintorni.

    L'enorme forza propagandistica di Berlusconi e il sistema elettorale

    maggioritario costrinsero il Carroccio a un'alleanza tattica che rivelò ben presto

    la contraddizione tra una forza di rinnovamento come la Lega, il vecchio

    mascherato di Forza Italia e l'assistenzialismo meridionalista di Alleanza

    nazionale.

    Nuova strategia a difesa del Nord

    Da un lato abbiamo a che fare con una Sinistra ancora aggrappata alla

    demagogia sindacale e post-comunista; dall'altro con una Destra che tale ( nei fatti ) non può

    essere senza rinunciare al suo forte bacino elettorale nel Sud del Paese.

    In una situazione del genere la Lega può soltanto porsi trasversalmente

    come forza di Governo e allo stesso tempo di rottura degli equilibri, con l'unico e

    dichiarato scopo di difendere prerogative, cultura e interessi dei popoli padani.

    Va in questa direzione la raccolta di firme per strappare a Roma l'istituzione di

    un Parlamento del Nord, con competenze esclusive in materia di tasse,

    investimenti, previdenza e ordine pubblico.

    Deputati del Sud

    I collegi elettorali del Settentrione raggruppano mediamente 120mila elettori, nel Sud

    a volte non ragguingono i 90mila. pochi sanno poi che dei 281 deputati eletti in Padania nel

    '96, ben 45 ( più del 16% ) sono foresti. E' vero che tra i 349 deputati espressi dall'Italia etnica,

    ce ne sono 19 nati al Nord ma, se si escludono alcuni esuli scesi al Sud per riparare in collegi

    sicuri ( Fini a Roma, Casini in Puglia, Sgarbi in Calabria, Cossutta in Campania e Bertinotti in

    Sicilia ), tutti gli altri che hanno cognomi ( Caruano, Corleone, Liotta, Napoli, Pistone, Rizzo

    eccetera ) che rivelano un affettuoso ritorno alle origini.

    In sostanza - facendo un po' di conti - si scopre che nell'attuale Parlamento

    18.088.813 votanti padani sono rappresentati soltanto da 236 deputati, mentre

    19.233.739 italiani veraci di deputati ne hanno la bellezza di 394. Se

    aggiungiamo che solitamente i nordici, invece di fare gli interessi di chi li ha

    votati, si preoccupano di quelli dei loro partiti ( che hanno la casa madre in

    Meridione ) , si spiega perchè i soldi prendano sempre la stessa direzione, perchè

    gran parte dei ministri sia meridionale e perchè siano meridionali ( o asserviti al

    meridionalismo ) quasi tutti i segretari dei partiti e dei sindacati di regime.

    La situazione peggiora ulteriormente se ragionaniamo sulla rappresentatività fiscale.

    Ogni deputato eletto in Padania ( compresi quelli in gita premio elettorale ) rappresenta un

    gettito fiscale di 1.525 miliardi ( dati Istat '92 ), mentre un eletto nello Stivale vale solo 1.037

    miliardi, anche comprendendo i bilanci degli Enti statali che hanno sede legale a Roma. Si va

    dai 2.209 miliardi della Valle d'Aosta ai 719 miliardi della Calabria.

    Praticamente chi lavora di più, ha di fatto meno diritti politici

    di chi lavora di meno e spende di più.



    Tratto dal Giornale " LEGANORD FLASH " Direttore Responsabile Mario Pittoni

 

 

Discussioni Simili

  1. Spigolature
    Di Ulrich Realist nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-07-07, 19:13
  2. Spigolature
    Di capaneo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04-06-07, 15:05
  3. Spigolature
    Di Ulrich Realist nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-04-07, 16:43
  4. Spigolature...
    Di kalashnikov47 nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 27-05-06, 13:07
  5. spigolature
    Di iproscritti nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30-08-05, 12:13

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226