User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Feltri Vs. Bossi

  1. #1
    Abbi Dubbi
    Data Registrazione
    01 Sep 2002
    Località
    Abruzzo
    Messaggi
    15,342
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Feltri Vs. Bossi

    Bossi e Feltri ai ferri corti
    Il giornalista querela il Senatùr che l'ha accusato di "fare il gioco della sinistra" ed "essere favorevole a una dose minima di pedofilia". La giunta per le autorizzazioni a procedere dovrà decidere sull'insindacabilità.

    ROMA - I più avvertiti sanno che tra i due non corre buon sangue. Ma per molti, si tratta di una vera novità: Bossi contro Feltri. Anzi, per meglio dire, il direttore di Libero, Vittorio Feltri, contro il capo della Lega Nord, Umberto Bossi, che lo ha definito, in sostanza, un falsificatore al servizio della sinistra e - addirittura - favorevole ad una "dose minima di pedofilia".
    Reazione immediata: causa civile di Feltri contro Bossi. Il direttore di Libero ha chiesto complessivamente al ministro berlusconiano e al giornale La Padania un risarcimento di 2 milioni e 925 mila euro. Però, come è noto, Umberto Bossi è anche un parlamentare della Repubblica e il suo legale si è rivolto alla Camera dei deputati chiedendo l'insindacabilità per ciò che ha detto il suo assistito. Così la "querelle" è approdata alla Giunta per le autorizzazioni a procedere, che la esaminerà nei prossimi giorni.
    A dire il vero, tutto lascia pensare che Bossi non finirà davanti a un giudice. Se infatti da parte dei parlamentari tutti c'è la volontà di far rispettare il principio di "insindacabilità" per le espressioni di deputati e senatori nell'esercizio delle loro funzioni, dall'altro c'è il Polo che ha sempre fatto quadrato intorno ai suoi uomini. E lo farà, soprattutto se si tratta di difendere uno dei leader della coalizione ed un ministro.
    Del resto, si commenta ironicamente in Transatlantico, dopo aver difeso a oltranza l'ex sottosegretario Carlo Taormina che aveva messo in relazione Sergio Cofferati con le Brigate Rosse, non si comprende perché Bossi non sia libero di accostare Feltri alla pedofilia.
    Ma come è nato il caso? Da una intervista a Umberto Bossi pubblicata sulla Padania il 16 febbraio 2002. Un'intervista quasi interamente dedicata a Vittorio Feltri, che alcuni giorni prima, sul suo giornale Libero, aveva raccontato alcuni presunti retroscena del viaggio di Bossi a Belgrado nella primavera del 1999, quando la Lega si era schierata a fianco di Milosevic e contro la guerra per il Kosovo.
    Secondo Libero, il viaggio del capo della Lega sarebbe all'epoca avvenuto d'intesa con D'Alema. Tuonò allora Bossi nell'intervista di replica: "Quel giornale, Libero, lavora per la sinistra...". E ancora: "Feltri lavora per chi gli dà i soldi. E la proprietà del giornale è passata nelle mani di una nota famiglia romana, imprenditori edili e sanitari, che in passato fu vicina al quotidiano comunista l'Unità".
    Più avanti: "Feltri è soltanto un topolino con la barbetta bianca senza alcuno scrupolo". Ed infine la frase che più ha fatto arrabbiare il direttore di Libero: "C'è chi è convinto che il potere venga dall'alto, che ci sono i diritti artificiali, che va coltivata la famiglia orizzontale (compresa quella omosessuale) la dose minima di pedofilia... e Feltri sta proprio da quella parte".
    Un bel duello, non c'è che dire. E Feltri, tramite il suo legale, ha preso carta e penna per denunciare "La volontà meramente denigratoria dei convenuti e soprattutto dell'onorevole Bossi, il quale aveva come unico ed ostentato obiettivo quello di offendere senza alcuna volontà informativa".
    Feltri non ha digerito quell'allusione alla pedofilia. Ma c'è un'altra accusa che lo ha fatto infuriare: "Altrettanto falso e tendenzioso è il contenuto della pubblicazione (...) secondo cui Feltri abbia avuto ed ha attualmente orientamenti politici filo-comunisti o pro-sinistra. Ciò non solo è ridicolo, ma è in evidente contrasto con le convinzioni politiche, morali e socio-politiche...".
    La palla ora alla Giunta per le autorizzazioni a procedere della Camera. Secondo tutte le previsioni: Bossi non finirà di fronte ad un giudice.
    (28 GENNAIO 2003; ORE 12.48 da IlNuovo.it)


    Incredibile sto feltri !! Per denaro sarebbe capace pure di querelare silvietto suo ! Però...in fondo non lo si può biasimare....deve ancora finire di pagare i risarcimenti delle 30 e passa querele, prese da di pietro, quando dirigeva quel campione di obiettività che è "il giornale" ! (E pensare che qualche anno fa era uno dei più accesi tifosi della lega.)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    55,114
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    83 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito

    eppure i destrorsi gli credono come al vangelo
    e inaftti senza le smaccate imposture di feltri la destra non avrebbe vinto
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  3. #3
    T34
    T34 è offline
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    A, A
    Messaggi
    25,262
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Feltri Vs. Bossi

    Originally posted by Crack!
    Bossi e Feltri ai ferri corti
    Il giornalista querela il Senatùr che l'ha accusato di "fare il gioco della sinistra" ed "essere favorevole a una dose minima di pedofilia". La giunta per le autorizzazioni a procedere dovrà decidere sull'insindacabilità.

    ROMA - I più avvertiti sanno che tra i due non corre buon sangue. Ma per molti, si tratta di una vera novità: Bossi contro Feltri. Anzi, per meglio dire, il direttore di Libero, Vittorio Feltri, contro il capo della Lega Nord, Umberto Bossi, che lo ha definito, in sostanza, un falsificatore al servizio della sinistra e - addirittura - favorevole ad una "dose minima di pedofilia".
    Reazione immediata: causa civile di Feltri contro Bossi. Il direttore di Libero ha chiesto complessivamente al ministro berlusconiano e al giornale La Padania un risarcimento di 2 milioni e 925 mila euro. Però, come è noto, Umberto Bossi è anche un parlamentare della Repubblica e il suo legale si è rivolto alla Camera dei deputati chiedendo l'insindacabilità per ciò che ha detto il suo assistito. Così la "querelle" è approdata alla Giunta per le autorizzazioni a procedere, che la esaminerà nei prossimi giorni.
    A dire il vero, tutto lascia pensare che Bossi non finirà davanti a un giudice. Se infatti da parte dei parlamentari tutti c'è la volontà di far rispettare il principio di "insindacabilità" per le espressioni di deputati e senatori nell'esercizio delle loro funzioni, dall'altro c'è il Polo che ha sempre fatto quadrato intorno ai suoi uomini. E lo farà, soprattutto se si tratta di difendere uno dei leader della coalizione ed un ministro.
    Del resto, si commenta ironicamente in Transatlantico, dopo aver difeso a oltranza l'ex sottosegretario Carlo Taormina che aveva messo in relazione Sergio Cofferati con le Brigate Rosse, non si comprende perché Bossi non sia libero di accostare Feltri alla pedofilia.
    Ma come è nato il caso? Da una intervista a Umberto Bossi pubblicata sulla Padania il 16 febbraio 2002. Un'intervista quasi interamente dedicata a Vittorio Feltri, che alcuni giorni prima, sul suo giornale Libero, aveva raccontato alcuni presunti retroscena del viaggio di Bossi a Belgrado nella primavera del 1999, quando la Lega si era schierata a fianco di Milosevic e contro la guerra per il Kosovo.
    Secondo Libero, il viaggio del capo della Lega sarebbe all'epoca avvenuto d'intesa con D'Alema. Tuonò allora Bossi nell'intervista di replica: "Quel giornale, Libero, lavora per la sinistra...". E ancora: "Feltri lavora per chi gli dà i soldi. E la proprietà del giornale è passata nelle mani di una nota famiglia romana, imprenditori edili e sanitari, che in passato fu vicina al quotidiano comunista l'Unità".
    Più avanti: "Feltri è soltanto un topolino con la barbetta bianca senza alcuno scrupolo". Ed infine la frase che più ha fatto arrabbiare il direttore di Libero: "C'è chi è convinto che il potere venga dall'alto, che ci sono i diritti artificiali, che va coltivata la famiglia orizzontale (compresa quella omosessuale) la dose minima di pedofilia... e Feltri sta proprio da quella parte".
    Un bel duello, non c'è che dire. E Feltri, tramite il suo legale, ha preso carta e penna per denunciare "La volontà meramente denigratoria dei convenuti e soprattutto dell'onorevole Bossi, il quale aveva come unico ed ostentato obiettivo quello di offendere senza alcuna volontà informativa".
    Feltri non ha digerito quell'allusione alla pedofilia. Ma c'è un'altra accusa che lo ha fatto infuriare: "Altrettanto falso e tendenzioso è il contenuto della pubblicazione (...) secondo cui Feltri abbia avuto ed ha attualmente orientamenti politici filo-comunisti o pro-sinistra. Ciò non solo è ridicolo, ma è in evidente contrasto con le convinzioni politiche, morali e socio-politiche...".
    La palla ora alla Giunta per le autorizzazioni a procedere della Camera. Secondo tutte le previsioni: Bossi non finirà di fronte ad un giudice.
    (28 GENNAIO 2003; ORE 12.48 da IlNuovo.it)


    Incredibile sto feltri !! Per denaro sarebbe capace pure di querelare silvietto suo ! Però...in fondo non lo si può biasimare....deve ancora finire di pagare i risarcimenti delle 30 e passa querele, prese da di pietro, quando dirigeva quel campione di obiettività che è "il giornale" ! (E pensare che qualche anno fa era uno dei più accesi tifosi della lega.)


    Sono faide interne della destra, che si scannino.
    Tutto lardo che cola....

  4. #4
    bello, bellissimo!
    Data Registrazione
    27 Dec 2002
    Messaggi
    432
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Feltri Vs. Bossi

    Originally posted by T34




    Sono faide interne della destra, che si scannino.
    Tutto lardo che cola....
    ehi! ehi!
    da voi è tutto ok vero?
    o vogliamo fare una gara di faide???

    se qui cola lardo, mi sembra che lì si stia sciogliendo tutto!!!

    e poi smettiamola di chiamare bossi destra!!
    è solo un ladro di polli, dichiaratamente di tradizione comunista, che avete usato con comodo e senza paura quando è servito!!!

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2002
    Messaggi
    16,995
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    bossi e la lega sono il più puro esempio della destra.

  6. #6
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    55,114
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    83 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Re: Feltri Vs. Bossi

    Originally posted by foffo
    e poi smettiamola di chiamare bossi destra!!
    è solo un ladro di polli, dichiaratamente di tradizione comunista, che avete usato con comodo e senza paura quando è servito!!! [/B]
    =====

    è VERO......... DICONO CHE ALLE FESTE DELL'UNITà AVESSE SEMPRE UN CHIOSCO DI SASICCIOTTI....
    CERAMENTE UN APPOGGIO POLITICO DA NON DISPREZZARE
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

  7. #7
    Forumista senior
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,018
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Feltri Vs. Bossi

    Originally posted by Crack!
    Bossi e Feltri ai ferri corti
    Il giornalista querela il Senatùr che l'ha accusato di "fare il gioco della sinistra" ed "essere favorevole a una dose minima di pedofilia". La giunta per le autorizzazioni a procedere dovrà decidere sull'insindacabilità.

    ROMA - I più avvertiti sanno che tra i due non corre buon sangue. Ma per molti, si tratta di una vera novità: Bossi contro Feltri. Anzi, per meglio dire, il direttore di Libero, Vittorio Feltri, contro il capo della Lega Nord, Umberto Bossi, che lo ha definito, in sostanza, un falsificatore al servizio della sinistra e - addirittura - favorevole ad una "dose minima di pedofilia".
    Reazione immediata: causa civile di Feltri contro Bossi. Il direttore di Libero ha chiesto complessivamente al ministro berlusconiano e al giornale La Padania un risarcimento di 2 milioni e 925 mila euro. Però, come è noto, Umberto Bossi è anche un parlamentare della Repubblica e il suo legale si è rivolto alla Camera dei deputati chiedendo l'insindacabilità per ciò che ha detto il suo assistito. Così la "querelle" è approdata alla Giunta per le autorizzazioni a procedere, che la esaminerà nei prossimi giorni.
    A dire il vero, tutto lascia pensare che Bossi non finirà davanti a un giudice. Se infatti da parte dei parlamentari tutti c'è la volontà di far rispettare il principio di "insindacabilità" per le espressioni di deputati e senatori nell'esercizio delle loro funzioni, dall'altro c'è il Polo che ha sempre fatto quadrato intorno ai suoi uomini. E lo farà, soprattutto se si tratta di difendere uno dei leader della coalizione ed un ministro.
    Del resto, si commenta ironicamente in Transatlantico, dopo aver difeso a oltranza l'ex sottosegretario Carlo Taormina che aveva messo in relazione Sergio Cofferati con le Brigate Rosse, non si comprende perché Bossi non sia libero di accostare Feltri alla pedofilia.
    Ma come è nato il caso? Da una intervista a Umberto Bossi pubblicata sulla Padania il 16 febbraio 2002. Un'intervista quasi interamente dedicata a Vittorio Feltri, che alcuni giorni prima, sul suo giornale Libero, aveva raccontato alcuni presunti retroscena del viaggio di Bossi a Belgrado nella primavera del 1999, quando la Lega si era schierata a fianco di Milosevic e contro la guerra per il Kosovo.
    Secondo Libero, il viaggio del capo della Lega sarebbe all'epoca avvenuto d'intesa con D'Alema. Tuonò allora Bossi nell'intervista di replica: "Quel giornale, Libero, lavora per la sinistra...". E ancora: "Feltri lavora per chi gli dà i soldi. E la proprietà del giornale è passata nelle mani di una nota famiglia romana, imprenditori edili e sanitari, che in passato fu vicina al quotidiano comunista l'Unità".
    Più avanti: "Feltri è soltanto un topolino con la barbetta bianca senza alcuno scrupolo". Ed infine la frase che più ha fatto arrabbiare il direttore di Libero: "C'è chi è convinto che il potere venga dall'alto, che ci sono i diritti artificiali, che va coltivata la famiglia orizzontale (compresa quella omosessuale) la dose minima di pedofilia... e Feltri sta proprio da quella parte".
    Un bel duello, non c'è che dire. E Feltri, tramite il suo legale, ha preso carta e penna per denunciare "La volontà meramente denigratoria dei convenuti e soprattutto dell'onorevole Bossi, il quale aveva come unico ed ostentato obiettivo quello di offendere senza alcuna volontà informativa".
    Feltri non ha digerito quell'allusione alla pedofilia. Ma c'è un'altra accusa che lo ha fatto infuriare: "Altrettanto falso e tendenzioso è il contenuto della pubblicazione (...) secondo cui Feltri abbia avuto ed ha attualmente orientamenti politici filo-comunisti o pro-sinistra. Ciò non solo è ridicolo, ma è in evidente contrasto con le convinzioni politiche, morali e socio-politiche...".
    La palla ora alla Giunta per le autorizzazioni a procedere della Camera. Secondo tutte le previsioni: Bossi non finirà di fronte ad un giudice.
    (28 GENNAIO 2003; ORE 12.48 da IlNuovo.it)


    Incredibile sto feltri !! Per denaro sarebbe capace pure di querelare silvietto suo ! Però...in fondo non lo si può biasimare....deve ancora finire di pagare i risarcimenti delle 30 e passa querele, prese da di pietro, quando dirigeva quel campione di obiettività che è "il giornale" ! (E pensare che qualche anno fa era uno dei più accesi tifosi della lega.)



    Mi hai tolto le parole di bocca, Crack!

  8. #8
    bello, bellissimo!
    Data Registrazione
    27 Dec 2002
    Messaggi
    432
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Re: Re: Feltri Vs. Bossi

    Originally posted by cciappas

    =====

    è VERO......... DICONO CHE ALLE FESTE DELL'UNITà AVESSE SEMPRE UN CHIOSCO DI SASICCIOTTI....
    CERAMENTE UN APPOGGIO POLITICO DA NON DISPREZZARE
    infatti, se andate a leggere le sue dichiarazioni di non molto tempo fa, o la sua biografia (chiedete a qualche padagno, magari c'è qualche versione in lingua italiana) scoprirete che da "giovane ero socialista e forse anche più, certamente rivoluzionario".

    ed il sentimento anti-nazionale, tipico di legaioli ma anche dei comunisti, se non ricordo male, non è proprio uno dei capisaldi dell' ideologia destrorsa!!!

    e comunque , le feste dell' unità, prima che il berlusca gli saldasse i debiti, le ha frequentate per un pò tempo!!!

    ma non abbiate paura, tornerà a casa presto!!!

    auguri!

  9. #9
    bello, bellissimo!
    Data Registrazione
    27 Dec 2002
    Messaggi
    432
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito eh no!

    Originally posted by shambler
    bossi e la lega sono il più puro esempio della destra.
    la vera destra in Italia (quindi da Aosta a Siracusa) è Mirko Tremaglia!

    il signore (sic!) di cui sopra è un semplice pataccaro, che sta con chi gli allunga qualche spicciolo.

    e se la destra in Italia fosse lui, come dici tu, allora meglio emigrare!!

  10. #10
    T34
    T34 è offline
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    A, A
    Messaggi
    25,262
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Re: Feltri Vs. Bossi

    Originally posted by foffo


    ehi! ehi!
    da voi è tutto ok vero?
    o vogliamo fare una gara di faide???

    se qui cola lardo, mi sembra che lì si stia sciogliendo tutto!!!

    e poi smettiamola di chiamare bossi destra!!
    è solo un ladro di polli, dichiaratamente di tradizione comunista, che avete usato con comodo e senza paura quando è servito!!!


    Clap..clap..clap..Bravo!
    E.....allora?

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-08-12, 12:25
  2. Il vero Feltri lo racconta Feltri.
    Di mustang nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-11-10, 21:19
  3. Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 09-01-10, 23:29
  4. LA VERITA' SUL PATTO BOSSI-SILVIO di VITTORIO FELTRI
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 28-06-06, 11:04
  5. Bossi e Feltri ai ferri corti
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 30-01-03, 10:55

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226