Palazzo Colonna ricorda gli ebrei e il loro sterminio


E' affidata alla testimonianza dello scrittore ebreo, Aldo Zargani, la celebrazione, a Marino, de "Il Giorno della Memoria", istituito in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati nei campi nazisti. Oggi alle 9,30, nella sala consiliare di Palazzo Colonna, alla presenza di numerosi studenti delle scuole medie superiori ed inferiori del territorio, si terrà un incontro-dibattito che prenderà spunto dai ricordi d'infanzia dello scrittore, nato nel '33 a Torino. Ricordi fissati da Zargani nel suo libro "Per violino solo. La mia infanzia nell'aldiqua", dove parla della sua infanzia, segnata dalla paura e dalle leggi razziali fasciste, allora in vigore in Italia.
La manifestazione, "58 anni fa...", è stata organizzata dal Comune in collaborazione con l'Unione delle Comunità ebraiche italiane, il Centro di cultura ebraica di Roma e la biblioteca comunale "Vittoria Colonna" di Marino.