Il furto alla Telecom sulla Statale 156:
mistero per le radio di bordo trafugate

E’ sempre più intricato il mistero che avvolge il furto commesso la notte fra venerdì e sabato nel deposito della Telecom Italia sulla Statale 156 dei Monti Lepini, alle porte di Latina. I ladri hanno portato via da quattro auto di servizio gli apparati radio, dei misuratori di campo utilizzati dai tecnici per verificare il funzionamento del sistema e dei computer portatili. Un colpo che si è fatto beffa del muro di cinta in cemento armato e dei sistemi di controllo. I carabinieri della Compagnia di Latina non forniscono ulteriori particolari. Il fatto che siano stati rubati degli apparati-radio ha messo comunque in allarme gli investigatori, considerato che una delle piste seguite è quella di un furto su commissione. Le radio potrebbero essere utilizzate per captare frequenze delle forze dell'ordine in occasione di "colpi" di vario genere. Ma l’ipotesi del terrorismo non è esclusa: le radio possono intercettare diverse frequenze.