User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Uno su cinque

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Uno su cinque

    "Sotto la mafia un italiano su cinque" - LASTAMPA.it

    "Sotto la mafia un italiano su cinque"
    Pisanu: «Centocinquant'anni dopo l'Unità l'economia del Sud è ancora in mano alle cosche»

    Beppe Pisanu parla con tono pacato, quasi didascalico. Sembra, la sua, una «Lectio magistralis» sul Mezzogiorno, in un’aula magna di un qualsiasi rettorato. E invece il presidente dell’Antimafia tiene una requisitoria a palazzo San Macuto, ai commissari dell’Antimafia, sul Mezzogiorno che «rimane terra arretrata», dove «è difficile individuare un comune orizzonte di crescita che metta insieme i cittadini, le istituzioni, i lavoratori e le imprese». Un Sud irrecuperabile, condannato a convivere con la sua maledizione: la mafia. E con le sue classi dirigenti «spesso inadeguate, a volte colluse con le mafie e, comunque, raramente in grado di organizzare e promuovere il cambiamento».

    Nel Mezzogiorno le organizzazioni criminali hanno cambiato pelle: «Prosperano silenziosamente, lasciandosi alle spalle i grandi delitti e le stragi, per concentrarsi sugli affari e sulla politica, dosando oculatamente l’uso delle intimidazione e della violenza e, in definitiva, contendendo allo Stato le sue funzioni fondamentali». Disarmante, Pisanu: «In Italia, a 150 anni dall’unificazione nazionale, il divario Nord-Sud invece di attenuarsi aumenta. Le mafie nostrane sono cresciute a tal punto da costituire forse la principale causa e il principale effetto del mancato sviluppo di gran parte del Mezzogiorno». Lo spunto della relazione Pisanu è il rapporto (139 pagine) del Censis sul «condizionamento delle mafie sull’economia, sulla società e sulle istituzioni del mezzogiorno». Dai impressionanti: 13 dei quasi 17 milioni di italiani che vivono in Campania, Calabria, Puglia e Sicilia, convivono con le mafie. E’ il 22% della popolazione italiana.

    «A questo 22% - riassume Pisanu - corrispondono solo il 14,6% del prodotto interno lordo nazionale, il 12,4% dei depositi bancari e il 7,8% degli impieghi. Nel 2007 il Pil medio procapite delle quattro regioni è il più basso del Mezzogiorno e il tasso di disoccupazione il più alto». Magra la consolazione di Pisanu, quando ricorda - citando il Governatore della Banca d’Italia Draghi e il ministro del Tesoro Tremonti - che dal decollo del Sud «può derivare una crescita sostenuta e duratura della nostra intera economia». E, dall’altra parte, sottolinea che le mafie del Sud si sono insediate anche al Centro Nord e hanno interessi in Europa e nel mondo. Maledetto Mezzogiorno. Neppure i finanziamenti pubblici europei arrivati a cascata hanno stretto il divario tra il Sud e il resto del Paese. E con le classi dirigenti incapaci di «progettualità», la criminalità «ha invaso l’economia, è penetrata nelle amministrazioni pubbliche e ne ha influenzato le decisioni».

    Denuncia Pisanu: «Nell’assalto ai fondi pubblici si è rafforzata quella borghesia mafiosa, quella zona grigia che all’occorrenza manovra anche il braccio militare, ma normalmente collega il braccio politico-affaristico col mondo dell’economia, trasformando gradualmente “l’organizzazione criminale” vera e propria in un “sistema criminale” integrato nella società civile». Lo scenario venturo è un assalto all’arma bianca: «Questo sistema è pronto a mettere le mani ovunque: dal settore privato ai fondi europei del programma 2007-2013 (sono previsti 101,6 miliardi di euro, ndr), al piano per il Mezzogiorno preannunciato dal governo». Il presidente Pisanu riconosce che «è difficile stabilire un nesso di causa-effetto tra mancato sviluppo e criminalità organizzata».

    Resta il fatto che «le quattro regioni di più forte insediamento mafioso sono le più povere e le più sfiduciate del Paese»: «Deve esserci dunque un paradigma - riflette Pisanu - che spieghi questo nesso tra mancato sviluppo e criminalità organizzata. Forse questo paradigma possiamo trovarlo nella “contemporanea assenza (o carenza) di mercato e di fiducia”. Un avvertimento, però, Pisanu lo lancia: «Il federalismo fiscale rischia di trasformarsi in un boomerang se non trova nel Sud istituzioni trasparenti e capaci. La battaglia contro le mafie è una battaglia di libertà, anzi una guerra di liberazione».

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Uno su cinque

    Praticamente è la considerazione che una parte dell'italia è come uno stato fine a se stesso.

    In poche righe è spiegato che l'unità d'italia è una utopia.

    Che nel Sud si determina una forma di dominio per un quinto della popolazione italiana
    E' la consacrazione che vige nello stato italiano un cancro irreversibile.
    Praticamente i quattro quinti delle popolazione italiana viene sfruttata per il mantenimento del potere della Mafia.
    Non è detto ma ne resta sottinteso che per mantenere il potere della Mafia è necessario mantenere anche la sua collaboratrice ossia la partitocrazia.

    E' un articolo da conservare come testimonianza della inderogabilità della secessione

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Uno su cinque

    Citazione Originariamente Scritto da jotsecondo Visualizza Messaggio

    ”. Un avvertimento, però, Pisanu lo lancia: «Il federalismo fiscale rischia di trasformarsi in un boomerang se non trova nel Sud istituzioni trasparenti e capaci. La battaglia contro le mafie è una battaglia di libertà, anzi una guerra di liberazione».

    Questa frase di Pisanu è una testimonianza lapidaria.

    Il federalismo è un boomerang:

    infatti aumenta solamente il volume di denaro che il Nord manda il Sud, tale federalismo è una subdola invenzione della lega per aiutare maggiormente lo stato federale roma-Mafia. .

    La battaglia contro le mafie è una battaglia di libertà, anzi una guerra di liberazione».

    E' perfettamente quanto dicono gli indipendentisti del Nord.

    La creazione dello stato indipendente del Nord è una battaglia di libertà, anzi una guerra di liberazione

  4. #4
    tra Baltico e Adige
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    terra dei cachi
    Messaggi
    9,567
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Uno su cinque

    Se non esistesse l'impostura chiamata italia il meridione sarebbe un sultanato o una dittatura di tipo sud americano.



  5. #5
    esterno alla massa
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    RDS
    Messaggi
    4,970
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Rif: Uno su cinque

    Citazione Originariamente Scritto da Quayag Visualizza Messaggio
    Se non esistesse l'impostura chiamata italia il meridione sarebbe un sultanato o una dittatura di tipo sud americano.
    se non esistesse l'italia il meridione sarebbe quello che è sempre stato per quasi mille anni : cioè un regno pacifico, laborioso e allegro e soprattutto un regno che se ne stava tranquillo da solo ed autonomo.

  6. #6
    nafplio,golfo di nauplia
    Data Registrazione
    25 Aug 2009
    Messaggi
    18,291
    Mentioned
    22 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Uno su cinque

    Citazione Originariamente Scritto da uqbar Visualizza Messaggio
    se non esistesse l'italia il meridione sarebbe quello che è sempre stato per quasi mille anni : cioè un regno pacifico, laborioso e allegro e soprattutto un regno che se ne stava tranquillo da solo ed autonomo.
    ottimo, allora anche voi al sud avete un valido motivo per volere lo smantellamento dello stato italianao e la creazione di altri stati indipendenti al sud e al nord ; non vi resta quindi che creare al sud, un partito simile alla lega nord

  7. #7
    esterno alla massa
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    RDS
    Messaggi
    4,970
    Mentioned
    11 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito Rif: Uno su cinque

    Citazione Originariamente Scritto da nafplio Visualizza Messaggio
    ottimo, allora anche voi al sud avete un valido motivo per volere lo smantellamento dello stato italianao e la creazione di altri stati indipendenti al sud e al nord ; non vi resta quindi che creare al sud, un partito simile alla lega nord
    è quello che stiamo divulgando alla nostra gente.
    Purtroppo la propaganda terrorizzante dello stato italiano spinge a credere che senza il nord noi non potremmo vivere.
    Ed in effetti lo stato italiano (che è essenzialmente costituito dalla complicità tra finanza tosco-padana, massoneria e mafia) ci mantiene poveri e depressi proprio per evitare che si riformi quell'orgoglio duosiciliano che diede vita alle eroiche guerre di indipendenza: la prima quella della spedizione del Cardinale Ruffo che sconfisse gli invasori francesi e liberò napoli; poi l'eroica guerra dei briganti contro gli invasori tosco-padani che purtroppo perdemmo.; e per ultima la guerra degli indipendentisti siciliani subito affogata nel sangue dallo stato italiano.

    Da dove deriva l'odio delle forze massoniche mondiali contro il sud-italia tanto che addirittura è sfociato nell'inquinamento dei mari calabresi da parte dei servizi segreti italiani attraverso il loro braccio armato chiamato ndrangheta?
    A mio avviso tutto deriva da quella eroica guerra dei contadini calabresi che con le sole zappe sconfissero i cannoni dell'esercito francese (rappresentante dei nuovi poteri mondiali e del nuovo mondo).
    Non ce lo perdonarono mai e ci giurarono odio eterno .

    La spedizione del Ruffo: consiglio l'argomento a Jotsecondo che si diletta su questi temi oscuri. Basta solo bisbigliare la formula "spedizione del Cardinale Ruffo" per far imbestialire e rovinare la giornata a qualsiasi massone in ogni parte del mondo.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Uno su cinque

    Citazione Originariamente Scritto da nafplio Visualizza Messaggio
    ottimo, allora anche voi al sud avete un valido motivo per volere lo smantellamento dello stato italianao e la creazione di altri stati indipendenti al sud e al nord ; non vi resta quindi che creare al sud, un partito simile alla lega nord
    Faccio una piccola osservazione.

    Guai se al Sud facessero un partito come la lega Nord.

    La lega al Nord fino ad ora ha operato per roma per mantenere calmi i Padani ed impedire che la voglia di indipendenza, (per salvare i soldi), non prevarichi.

    Pertanto il Sud non avrebbe certo bisogno di un partito della lega che li turlupini , affinché non si distacchino.
    Se il Sud si distacca , roma come capitale non avrebbe più ragione di esistere.

    Il Sud ha già la Mafia che tra le altre cose fa quello che fa la lega: mantenere la gente tranquilla.

    La Mafia mantiene tranquilla il meridione con la forza, al Nord, che sono molto sprovveduti, li mantengono calmi con le promesse.

    Lega e la Mafia riguardo all'italia hanno i medesimi meriti, ed alla fine danno i medesimi risultati per l'unità dello stato.

 

 

Discussioni Simili

  1. uno su cinque
    Di jotsecondo nel forum Padania!
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 30-03-10, 14:13
  2. cinque ore
    Di pietroancona nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-01-09, 19:54
  3. cinque ore
    Di pietroancona nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-01-09, 19:53
  4. cinque ore
    Di pietroancona nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-01-09, 19:52
  5. I cinque moschettieri
    Di DrugoLebowsky nel forum Hdemia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 12-06-04, 05:56

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226