Il punto è che la Cina ha saputo - dopo la morte di Mao - fare un bilancio critico, ma non liquidatorio, della fase precedente e delle condizioni di eccezionalità che l’avevano contraddistinta; ha trovato gradualmente la via di un modello di sviluppo che andasse oltre Mao, senza bisogno di demonizzare Mao, con una politica[Fattori Alberto (2006)]1

1Fattori Alberto (2006), Forum Cina-Africa e povertà: paesi poveri uniti verso la nuova ricchezza, 17 dicembre.