User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 23
  1. #1
    R.i.P. quorthon
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Asa Bay
    Messaggi
    1,791
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Devolution passata.....

    Roma, 15:12
    Riforme, Senato approva ddl con 156 sì e 110 no

    Il Senato ha dato il primo via libera al disegno di legge sulle riforme. Stamani l'Aula di Palazzo Madama aveva approvato l'articolo 33 sulla devolution. Il testo è stato approvato con 156 sì, 110 no, un astenuto. Ora il disegno di legge costituzionale andrà all'esame della Camera. Al termine del voto dai banchi dell'opposizione si è levato il grido di "vergogna vergogna".
    --------------
    The Warrior

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Mr2
    Mr2 è offline
    Ecce Homo
    Data Registrazione
    19 Dec 2002
    Località
    In fair Verona, where we lay our scene
    Messaggi
    1,422
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Qualcuno mi fa un sunto di cosa prevede la devolution?

  3. #3
    Padania libera dai padioti
    Data Registrazione
    14 Jun 2002
    Messaggi
    2,329
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Secondo me introduce un virus in un sistema già malato.

    Penso che il merito sia tutto lì.

    Anche Pagliarini in un suo intervento alla camera o al senato aveva subito messo le mani avanti dicendo che la devolution è solo il primo passo verso il federalismo , ma con il federalismo vero ha poco o niente a che fare.

  4. #4
    Tradizion semper Viv !
    Data Registrazione
    24 Jan 2003
    Località
    INSUBRIA
    Messaggi
    533
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Questa dovrebbe essere la Devolution:

    ROMA - Arriva il premierato forte, accompagnato da devolution, Senato federale, riduzione del numero dei parlamentari. La riforma della Costituzione che il Senato ha approvato, riscrive in gran parte la seconda parte della carta costituzionale approvata nel 1947. Il nuovo sistema prevede un primo ministro scelto direttamente dagli elettori (anche se il suo nome non sara' stampato sulla scheda), con grandi poteri (nomina e revoca dei ministri, scioglimento della Camera) e meno vincoli per la realizzazione del programma di governo.

    Ecco, punto per punto, i punti salienti della riforma:
    IL NUOVO PARLAMENTO: - Il Parlamento si compone della Camera e del Senato federale della Repubblica.

    UN TAGLIO AI PARLAMENTARI: - La Camera e' composta da quattrocento deputati, e dai dodici deputati degli italiani all'estero, e resta in carica cinque anni. Il Senato e' eletto a suffragio universale e diretto su base regionale e resta in carica cinque anni : e' composto da duecento senatori e dai sei rappresentanti degli italiani all'estero.

    SENATO FEDERALE: Palazzo Madama cambia natura. L'assemblea dei senatori perde il potere di sfiduciare il premier, che resta, con nuove regole, esclusiva della Camera. Si occupera' delle leggi che riguardano le materie su cui Stato e Regioni hanno competenze comuni.

    CONTESTUALITA' AFFIEVOLITA: - L'elezione del Senato avviene contestualmente a quella dei consigli regionali. In caso di scioglimento anticipato di un consiglio regionale, il nuovo resta in carica solo fino alla fine della legislatura del Senato.

    SOLO TRE SENATORI A VITA: - Il presidente della Repubblica puo' nominare senatori a vita, ma il loro numero totale puo' essere superiore a tre. I senatori a vita in carica mantengono il loro seggio.

    CAMBIA L'ITER DELLE LEGGI: - La Camera esamina le leggi riguardanti le materie riservate allo Stato. Il Senato puo' chiedere di riesaminarle (serve una richiesta di due quinti dei senatori), quindi il testo torna alla Camera, che decide in maniera definitiva. Il Senato esamina le leggi riguardanti le materie riservate sia allo Stato che alle regioni (materie concorrenti), ma anche le leggi di bilancio e la finanziaria. La Camera puo' chiedere di riesaminarle (su richiesta dei due quinti dei deputati).

    L'ELEZIONE DEL CAPO DELLO STATO: - Il presidente della Repubblica e' eletto dall'assemblea della repubblica, composta da deputati, senatori, presidenti delle regioni e da tre delegati per ciascun consiglio regionale.

    QUALCHE POTERE IN PIU' QUALCHE POTERE IN MENO: - Il presidente della Repubblica e' garante della costituzione e rappresenta l'unita' federale della nazione. Puo' inviare messaggi alle Camere, promulga le leggi, indice i referendum, nomina i presidenti delle authority, ha il comando delle forze armate, preside il Csm e ne designa il vicepresidente, presiede il consiglio supremo della difesa, puo' concedere la grazia e commutare pene (senza necessita' di proposta e controfirma del ministro della Giustizia). Perde invece il potere di autorizzare ala presentazione alle Camere dei disegni di legge del governo, quello di sciogliere le Camere e quello di scegliere il primo ministro.

    PREMIER PIU' FORTE: Aumentano vistosamente i poteri del primo ministro. La sua elezione, di fatto e' un'elezione diretta: nelle elezioni i candidati premier si collegano ai candidati all'elezione della camera. Sulla base dei risultati il capo dello stato nomina primo ministro il leader della coalizione vincente. Per insediarsi non ha bisogno della fiducia della camera. Tra i suoi poteri, quello di nomina e revoca dei ministri e quello di sciogliere la Camera. Di fronte a questa decisione, pero', i deputati della maggioranza (senza ribaltoni) hanno il potere di indicare un nuovo premier. Se invece la camera vota una mozione di sfiducia contro il primo ministro, c'e' lo scioglimento automatico dell'assemblea.

    CSM : con le nuove regole i componenti del Csm sono eletti per un terzo dal Senato federale (integrato dai presidenti delle regioni) e per due terzi dalla magistratura.

    ROMA CAPITALE: a Roma viene riconosciuto lo status di capitale delle Repubblica federale. Gode di una sua autonomia sulle materie di competenza regionale, nei limiti stabiliti dallo Statuto della Regione Lazio.

    ARRIVA LA DEVOLUTION: Alle Regioni viene attribuita la competenza esclusiva sull'organizzazione della Sanita', l'organizzazione scolastica (compresa la parte riguardante i programmi scolastici di interesse regionale) e la polizia locale. Introdotta una clausola di interesse nazionale: Il Governo puo' bloccare una legge regionale che pregiudichi l'interesse nazionale. Della questione si occupa il Senato; se la Regione non cambia la legge incriminata, il Senato puo' chiedere al capo dello stato di abrogarla.

    CORTE COSTITUZIONALE: I giudici costituzionali sono 15: quattro li nomina il capo dello Stato, quattro la magistratura, sette il Senato federale integrato dai presidenti delle Regioni. Prevista l'incompatibilita' tra incarico di giudici e membro del Parlamento o di un consiglio regionale.. Dalla scadenza dell'incarico , i giudici non potranno per cinque anni entrare nel governo, nel Parlamento e ricoprire incarichi pubblici.

    A PIENO REGIME NEL 2011: la riforma entrera' in vigore dalla prossima legislatura. Ma solo dal 2011 la parte riguardante la riduzione dei parlamentari e la contestualita' dell'elezione del Senato e delle Regioni.
    ARRIVA QUORUM PER REFERENDUM COSTITUZIONALE: cambiano le regole per il referendum confermativo delle leggi costituzionali. Perche' sia valido dovra' votare almeno la meta' piu' uno degli aventi diritto. Altra novita': il referendum potra' essere chiesto anche se la legge costituzionale viene approvata in Parlamento con la maggioranza dei due terzi: in questo caso non c'e' bisogno di alcun quorum per la validita' del referendum.

    NUOVE REGIONI: Per cinque anni dopo l'entrata in vigore delle riforme, sara' possibile dar vita a nuove regioni (purche' abbiano almeno un milione di abitanti) con una procedura semplificata rispetto a quella attuale.

    25/03/2004 144

  5. #5
    http://www.atalanta.it/mu
    Data Registrazione
    29 Apr 2003
    Località
    Berghem, ai piedi delle Orobie
    Messaggi
    145
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Come disse Bossi........W LA LEGA, AMICI.....
    "Bergamo ti si stende davanti
    in uno stupendo arco di cielo
    in un incanto di verde.........
    Bergamo così ti accoglie
    La città vecchia
    gelosa delle vie strette
    recita secoli di storia
    colloquia di lontane imprese....
    Bergamo così ti accoglie
    Forte gentile........."

    Bergamo, Città dei Mille....sapori !!


    FORZA ATALANTA

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Carroccio
    Come disse Bossi........W LA LEGA, AMICI.....
    pregno di significato

  7. #7
    http://www.atalanta.it/mu
    Data Registrazione
    29 Apr 2003
    Località
    Berghem, ai piedi delle Orobie
    Messaggi
    145
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Nanths
    pregno di significato
    Grazie.....
    "Bergamo ti si stende davanti
    in uno stupendo arco di cielo
    in un incanto di verde.........
    Bergamo così ti accoglie
    La città vecchia
    gelosa delle vie strette
    recita secoli di storia
    colloquia di lontane imprese....
    Bergamo così ti accoglie
    Forte gentile........."

    Bergamo, Città dei Mille....sapori !!


    FORZA ATALANTA

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Carroccio
    Grazie.....
    alè PADANIA LIBERA!

  9. #9
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da elenailinn
    Questa dovrebbe essere la Devolution:

    ROMA - Arriva il premierato forte, accompagnato da devolution, Senato federale, riduzione del numero dei parlamentari. La riforma della Costituzione che il Senato ha approvato, riscrive in gran parte la seconda parte della carta costituzionale approvata nel 1947. Il nuovo sistema prevede un primo ministro scelto direttamente dagli elettori (anche se il suo nome non sara' stampato sulla scheda), con grandi poteri (nomina e revoca dei ministri, scioglimento della Camera) e meno vincoli per la realizzazione del programma di governo.

    Ecco, punto per punto, i punti salienti della riforma:
    IL NUOVO PARLAMENTO: - Il Parlamento si compone della Camera e del Senato federale della Repubblica.

    UN TAGLIO AI PARLAMENTARI: - La Camera e' composta da quattrocento deputati, e dai dodici deputati degli italiani all'estero, e resta in carica cinque anni. Il Senato e' eletto a suffragio universale e diretto su base regionale e resta in carica cinque anni : e' composto da duecento senatori e dai sei rappresentanti degli italiani all'estero.

    SENATO FEDERALE: Palazzo Madama cambia natura. L'assemblea dei senatori perde il potere di sfiduciare il premier, che resta, con nuove regole, esclusiva della Camera. Si occupera' delle leggi che riguardano le materie su cui Stato e Regioni hanno competenze comuni.

    CONTESTUALITA' AFFIEVOLITA: - L'elezione del Senato avviene contestualmente a quella dei consigli regionali. In caso di scioglimento anticipato di un consiglio regionale, il nuovo resta in carica solo fino alla fine della legislatura del Senato.

    SOLO TRE SENATORI A VITA: - Il presidente della Repubblica puo' nominare senatori a vita, ma il loro numero totale puo' essere superiore a tre. I senatori a vita in carica mantengono il loro seggio.

    CAMBIA L'ITER DELLE LEGGI: - La Camera esamina le leggi riguardanti le materie riservate allo Stato. Il Senato puo' chiedere di riesaminarle (serve una richiesta di due quinti dei senatori), quindi il testo torna alla Camera, che decide in maniera definitiva. Il Senato esamina le leggi riguardanti le materie riservate sia allo Stato che alle regioni (materie concorrenti), ma anche le leggi di bilancio e la finanziaria. La Camera puo' chiedere di riesaminarle (su richiesta dei due quinti dei deputati).

    L'ELEZIONE DEL CAPO DELLO STATO: - Il presidente della Repubblica e' eletto dall'assemblea della repubblica, composta da deputati, senatori, presidenti delle regioni e da tre delegati per ciascun consiglio regionale.

    QUALCHE POTERE IN PIU' QUALCHE POTERE IN MENO: - Il presidente della Repubblica e' garante della costituzione e rappresenta l'unita' federale della nazione. Puo' inviare messaggi alle Camere, promulga le leggi, indice i referendum, nomina i presidenti delle authority, ha il comando delle forze armate, preside il Csm e ne designa il vicepresidente, presiede il consiglio supremo della difesa, puo' concedere la grazia e commutare pene (senza necessita' di proposta e controfirma del ministro della Giustizia). Perde invece il potere di autorizzare ala presentazione alle Camere dei disegni di legge del governo, quello di sciogliere le Camere e quello di scegliere il primo ministro.

    PREMIER PIU' FORTE: Aumentano vistosamente i poteri del primo ministro. La sua elezione, di fatto e' un'elezione diretta: nelle elezioni i candidati premier si collegano ai candidati all'elezione della camera. Sulla base dei risultati il capo dello stato nomina primo ministro il leader della coalizione vincente. Per insediarsi non ha bisogno della fiducia della camera. Tra i suoi poteri, quello di nomina e revoca dei ministri e quello di sciogliere la Camera. Di fronte a questa decisione, pero', i deputati della maggioranza (senza ribaltoni) hanno il potere di indicare un nuovo premier. Se invece la camera vota una mozione di sfiducia contro il primo ministro, c'e' lo scioglimento automatico dell'assemblea.

    CSM : con le nuove regole i componenti del Csm sono eletti per un terzo dal Senato federale (integrato dai presidenti delle regioni) e per due terzi dalla magistratura.

    ROMA CAPITALE: a Roma viene riconosciuto lo status di capitale delle Repubblica federale. Gode di una sua autonomia sulle materie di competenza regionale, nei limiti stabiliti dallo Statuto della Regione Lazio.

    ARRIVA LA DEVOLUTION: Alle Regioni viene attribuita la competenza esclusiva sull'organizzazione della Sanita', l'organizzazione scolastica (compresa la parte riguardante i programmi scolastici di interesse regionale) e la polizia locale. Introdotta una clausola di interesse nazionale: Il Governo puo' bloccare una legge regionale che pregiudichi l'interesse nazionale. Della questione si occupa il Senato; se la Regione non cambia la legge incriminata, il Senato puo' chiedere al capo dello stato di abrogarla.

    CORTE COSTITUZIONALE: I giudici costituzionali sono 15: quattro li nomina il capo dello Stato, quattro la magistratura, sette il Senato federale integrato dai presidenti delle Regioni. Prevista l'incompatibilita' tra incarico di giudici e membro del Parlamento o di un consiglio regionale.. Dalla scadenza dell'incarico , i giudici non potranno per cinque anni entrare nel governo, nel Parlamento e ricoprire incarichi pubblici.

    A PIENO REGIME NEL 2011: la riforma entrera' in vigore dalla prossima legislatura. Ma solo dal 2011 la parte riguardante la riduzione dei parlamentari e la contestualita' dell'elezione del Senato e delle Regioni.
    ARRIVA QUORUM PER REFERENDUM COSTITUZIONALE: cambiano le regole per il referendum confermativo delle leggi costituzionali. Perche' sia valido dovra' votare almeno la meta' piu' uno degli aventi diritto. Altra novita': il referendum potra' essere chiesto anche se la legge costituzionale viene approvata in Parlamento con la maggioranza dei due terzi: in questo caso non c'e' bisogno di alcun quorum per la validita' del referendum.

    NUOVE REGIONI: Per cinque anni dopo l'entrata in vigore delle riforme, sara' possibile dar vita a nuove regioni (purche' abbiano almeno un milione di abitanti) con una procedura semplificata rispetto a quella attuale.

    25/03/2004 144

    allora , io ho capito na roba, che ci devono essere sti quattro passaggi parlamentari, due alla camera e due al senato, adesso ne rimangono tre, una volta finita questa operazione, si deve fare un Referemdum popolare? a me pare di si....è che sto litigando qui in ufficio perchè c'ho il commericalista che è venuto a sistemarmi il magazzino contabile dice che adesso è più facile essere controllati perchè a causa dei condoni ai finanzieri gli rimane più tempo, allora è meglio mettersi in regolina e sostiene che non serve fare nessun referendum a menochè non ci sia la raccolta firme da parte di qualche gruppo politico....a me pare che il referendum sia da fare in ogni caso e che neanche richieda il quorum...boh...è così o no?

  10. #10
    R.i.P. quorthon
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Asa Bay
    Messaggi
    1,791
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Nanths
    alè PADANIA LIBERA!
    olè...SECESSIONE!!
    --------------
    The Warrior

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Passata inosservata?
    Di LIBERAMENTE nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 27-09-07, 21:09
  2. Ma è passata la questura?
    Di schwarzewolf nel forum Destra Radicale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 19-11-06, 00:32
  3. Passata la Devolution? Ora comincia la demolizione...
    Di Totila nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 20-11-05, 09:05
  4. la Devolution è passata, ma...
    Di Totila nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 22-10-05, 23:11
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02-04-03, 18:33

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226