User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Progetto conservatore

  1. #1
    Dios, Patria, Fueros, Rey
    Data Registrazione
    29 May 2004
    Messaggi
    909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Progetto conservatore

    Provate a darci un'occhiata...

    Conservatori Italiani

    Lo so: i contenuti, la veste grafica... un pò tutto insomma è ancora "under construction" ma l'iniziativa merita attenzione ed è destinata a crescere.

    Se anche voi condividete le idee, fateci pubblicità e iscrivetevi alla Mailing List!

    Siamo di destra ma rifiutiamo il fascismo in quanto deriva populista del socialismo, siamo filo americani ma soprattutto filo occidentali.
    Ci riconosciamo nell'area di Governo ma non abbiamo una collocazione partitica precisa; siamo insomma semplicemente dei CONSERVATORI ITALIANI.

    E abbiamo decisamente voglia di far conoscere le nostre idee, di far crescere il nostro progetto.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Dios, Patria, Fueros, Rey
    Data Registrazione
    29 May 2004
    Messaggi
    909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Chi siamo?

    - Filoamericani che guardano all'intero movimento conservatore statunitense quale principale punto di riferimento politico-culturale. Superandone l'attuale contrapposizione interna tra cosiddetti "Paleo-conservatori" (semplicisticamente, gli "isolazionisti" guidati da Pat Buchanan") e "Neo-conservatori" (altrettanto schematicamente, i "falchi" alla Rumsfeld che dettano l'agenda internazionale dell'amministrazione Bush), "Conservatoritaliani" si identifica con la prospettiva "Fusionista", ossia tesa a sottolineare l'importanza del contributo di tutte le componenti del variegato movimento americano. Il nostro punto di partenza in tal senso sarà rappresentato da un testo di imprescindibile considerazione per chiunque intenda conoscere più a fondo le radici del conservatorismo statunitense: "A Conservative Mind", scritto nel 1953 dallo storico delle dottrine politiche Russell Kirk alla cui importantissima figura dedichiamo ampio spazio nella sezione riservata ai documenti d'interesse. Per quanto concerne l'attualità politica d'oltreoceano, sosteniamo con assoluta convinzione la rielezione del Presidente George W.Bush, persuasi dal fatto che possa essere il solo a garantire la sicurezza della "Magna Europa" (costituita dall'indissolubile unione di Stati Uniti ed Europa) dalla minaccia fondamentalista intensificatasi all'indomani dell'attacco alle Torri Gemelle dell'11 settembre 2001.

    - Proisraeliani sostenitori della linea dell'attuale premier Ariel Sharon, l' "uomo giusto al momento giusto" come ebbe modo di sottolineare Paolo Mieli ponendo l'accento sul fatto che un decisionista come l'ex generale fosse ben più idoneo di qualsiasi "colomba" a gestire la difficile crisi mediorientale. La lungimiranza dell'azione politica di Sharon è stata del resto dimostrata dal recente progetto di smantellamento degli insediamenti israeliani nella Striscia di Gaza: una proposta, la cui reale portata in senso pacificatorio è dimostrata dall'ostilità manifestata dagli esponenti più oltranzisti (vedi l'ex Primo Ministro Netanyahu) del suo stesso partito."Conservatoritaliani" coerentemente con la storica alleanza israelo-americana si propone di difendere le ragioni dello Stato ebraico dagli ingiustificati attacchi di una "vulgata" di segno marcatamente filopalestinese e antisraeliana.

    - Radicalmente critici nei confronti della Destra politica italiana, spesso solo presuntamente tale in quanto affatto conservatrice e fin troppo socialisteggiante (vedere a tal proposito l'articolo intitolato "Cara Destra italiana..."). Considerata la sua totale estraneità alla scuola di pensiero che intendiamo promuovere, "Conservatoritaliani" si batterà per la costruzione di una Vera Destra autenticamente conservatrice e filoatlantica.

    - Risolutamente liberisti e prudentemente aperti alla tematica libertaria, siamo dei convinti assertori della necessità di limitare l'influenza dello Stato in ambito economico come sosteneva uno dei nostri principali modelli d'ispirazione: il grande Ronald Reagan.

    - Fieramente nazionali e non già grettamente nazionalisti, intenzionati a smitizzare e a denunciare le numerose storture del "feticcio-Europa" che vorremmo liberato dai troppi euro-entusiasti le cui promesse ci hanno francamente stancato. L'idea di "Magna Europa" quale espressione dell'assoluta identità di visioni e prospettive tra Stati Uniti d'America e Vecchio Continente scalda i nostri cuori in misura largamente maggiore del vuoto europeismo di prodiana memoria.

  3. #3
    Liberale
    Ospite

    Predefinito

    In origine postato da Italianhawk83
    Chi siamo?

    - Filoamericani che guardano all'intero movimento conservatore statunitense quale principale punto di riferimento politico-culturale. Superandone l'attuale contrapposizione interna tra cosiddetti "Paleo-conservatori" (semplicisticamente, gli "isolazionisti" guidati da Pat Buchanan") e "Neo-conservatori" (altrettanto schematicamente, i "falchi" alla Rumsfeld che dettano l'agenda internazionale dell'amministrazione Bush), "Conservatoritaliani" si identifica con la prospettiva "Fusionista", ossia tesa a sottolineare l'importanza del contributo di tutte le componenti del variegato movimento americano. Il nostro punto di partenza in tal senso sarà rappresentato da un testo di imprescindibile considerazione per chiunque intenda conoscere più a fondo le radici del conservatorismo statunitense: "A Conservative Mind", scritto nel 1953 dallo storico delle dottrine politiche Russell Kirk alla cui importantissima figura dedichiamo ampio spazio nella sezione riservata ai documenti d'interesse. Per quanto concerne l'attualità politica d'oltreoceano, sosteniamo con assoluta convinzione la rielezione del Presidente George W.Bush, persuasi dal fatto che possa essere il solo a garantire la sicurezza della "Magna Europa" (costituita dall'indissolubile unione di Stati Uniti ed Europa) dalla minaccia fondamentalista intensificatasi all'indomani dell'attacco alle Torri Gemelle dell'11 settembre 2001.

    - Proisraeliani sostenitori della linea dell'attuale premier Ariel Sharon, l' "uomo giusto al momento giusto" come ebbe modo di sottolineare Paolo Mieli ponendo l'accento sul fatto che un decisionista come l'ex generale fosse ben più idoneo di qualsiasi "colomba" a gestire la difficile crisi mediorientale. La lungimiranza dell'azione politica di Sharon è stata del resto dimostrata dal recente progetto di smantellamento degli insediamenti israeliani nella Striscia di Gaza: una proposta, la cui reale portata in senso pacificatorio è dimostrata dall'ostilità manifestata dagli esponenti più oltranzisti (vedi l'ex Primo Ministro Netanyahu) del suo stesso partito."Conservatoritaliani" coerentemente con la storica alleanza israelo-americana si propone di difendere le ragioni dello Stato ebraico dagli ingiustificati attacchi di una "vulgata" di segno marcatamente filopalestinese e antisraeliana.

    - Radicalmente critici nei confronti della Destra politica italiana, spesso solo presuntamente tale in quanto affatto conservatrice e fin troppo socialisteggiante (vedere a tal proposito l'articolo intitolato "Cara Destra italiana..."). Considerata la sua totale estraneità alla scuola di pensiero che intendiamo promuovere, "Conservatoritaliani" si batterà per la costruzione di una Vera Destra autenticamente conservatrice e filoatlantica.

    - Risolutamente liberisti e prudentemente aperti alla tematica libertaria, siamo dei convinti assertori della necessità di limitare l'influenza dello Stato in ambito economico come sosteneva uno dei nostri principali modelli d'ispirazione: il grande Ronald Reagan.

    - Fieramente nazionali e non già grettamente nazionalisti, intenzionati a smitizzare e a denunciare le numerose storture del "feticcio-Europa" che vorremmo liberato dai troppi euro-entusiasti le cui promesse ci hanno francamente stancato. L'idea di "Magna Europa" quale espressione dell'assoluta identità di visioni e prospettive tra Stati Uniti d'America e Vecchio Continente scalda i nostri cuori in misura largamente maggiore del vuoto europeismo di prodiana memoria.
    In questi giorni di fribillazioni interne al centrodestra sono ammirevoli questi iniziative, che cercano di riportare il tema della destra conservatrice da un'etichetta all'interno del teatrino della politica alle problematiche di oggi.

    Una sola domanda.
    Cosa vi proponete? Un nuovo partito conservatore, tale da raccogliere 4 voti (e forse nemmeno quelli) oppure di agire da think tank?

  4. #4
    Ospite

    Predefinito

    Scusate se mi intrometto.
    In primis, complimenti per il livello culturale delle discussioni.
    Due: cosa significa precisamente "Think Tank".
    Grazie e distinti saluti
    geom.antonio

  5. #5
    Dios, Patria, Fueros, Rey
    Data Registrazione
    29 May 2004
    Messaggi
    909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Caro Liberale,
    magari si potesse arrivare alla costituzione di un partito conservatore, ma sarebbe l'ultimissimo stadio del nostro progetto che - allo stato attuale - si propone finalità eminentemente politico-culturali. In futuro, chissà...

    Caro geom.antonio,
    i cosiddetti "Think-tank" rappresentano i protagonisti del vivacissimo universo associazionistico d'Oltreoceano. Fortunately, la vita politica degli States - a differenza di quanto accade dalle nostre parti - è caratterizzata da una fitta rete di movimenti e fondazioni e non già da una scandalosa pletora di partiti e partitini alla ricerca di denari pubblici.

    Vi aspetto sul sito
    Fatemi avere vostre notizie
    Saluti Conservatori

 

 

Discussioni Simili

  1. Progetto "Il Conservatore": discutiamo del nostro futuro
    Di FalcoConservatore nel forum Conservatorismo
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 02-04-09, 21:35
  2. IL CONSERVATORE - Creazione "sotto-forum" per Il Conservatore
    Di FalcoConservatore nel forum Conservatorismo
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 30-10-08, 08:38
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-02-08, 14:33
  4. Progetto conservatore
    Di UgoDePayens nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 52
    Ultimo Messaggio: 10-12-04, 19:46

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226