User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Fratelli coltelli

  1. #1
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Fratelli coltelli

    Tosi perde e non va in piazza con i suoi

    La presenza (telefonica) di Silvio Berlusconi ha fatto passare in secondo piano un’assenza significativa ieri mattina al comizio pidiellino di piazza Bra: quella del sindaco leghista Flavio Tosi, la cui presenza al lancio della campagna elettorale per le regionali era data per certa. Al suo posto, tra i podisti intirizziti della «Christmas run» e i visitatori della mostra dei presepi, c’era Francesca Martini, sottosegretario veronese. Così a solidarizzare con Silvio Berlusconi c’erano tre sottosegretari (Brancher alle Riforme, Giorgetti all’Economia, Martini alla Sanità), ma non il sindaco in corsa fino a poche ore prima per la candidatura a governatore.
    Tosi non ha preso molto bene l’investitura di Luca Zaia, e l’assenza di ieri potrebbe esserne una conferma. La prima poltrona della regione Veneto non rientrava nei suoi programmi: è diventato primo cittadino scaligero nella primavera 2007 con percentuali schiaccianti, non ipotizzava di mollare dopo meno di due anni. È stata la Lega Nord a far circolare il suo nome quando Umberto Bossi ha chiesto a Berlusconi il posto di Giancarlo Galan.
    I compagni di partito non gli hanno fatto un grande favore. Perché Tosi, dopo le incertezze iniziali, ha creduto di potercela fare. Con Zaia la competizione è stata leale anche se condotta dietro le quinte. Aveva buone carte: esperienza di amministratore, capacità comunicativa, sangue freddo. Contava sul fatto che Bossi non avrebbe rinunciato al ministero dell’Agricoltura, e avrebbe potuto evitare questo rischio lasciando Zaia a Roma e trasferendo Tosi a Venezia. In più la designazione di Zaia avrebbe sbilanciato su Treviso gli equilibri del Carroccio veneto.
    Alla fine il Senatùr ha puntato sul ministro e non sul sindaco dopo aver avuto garanzie da Berlusconi che il Pdl sosterrà i candidati leghisti in Veneto e Piemonte senza tirarsi indietro. Tosi ci è rimasto male ma ha sfoderato un’altra delle sue doti, quella di grande incassatore. Sabato mattina è andato da Bossi e si è fatto spiegare dalla sua viva voce le ragioni della scelta. Poi, da presidente del consiglio nazionale della Liga Veneta (cui formalmente toccava designare il leghista da mandare a Palazzo Balbi), è stato Tosi a proporre formalmente il nome di Zaia. E l’assemblea ha votato all’unanimità. Uno per tutti, tutti per uno nel mostrare il volto di un partito senza crepe.
    L’esatto opposto di quanto accade nel Pdl, che offre invece l’immagine di un movimento lacerato dal malcontento dell’ala Galan. Ieri, nella ghiacciaia di piazza Bra, decine di sindaci e amministratori locali con fascia tricolore finalmente parlavano in libertà dopo mesi di manfrina. E si confidavano che la fine dell’era Galan era stata decisa da mesi. Che è stato il governatore ad alimentare la polemica per non essere scaricato senza contropartita. Che la minaccia di una lista autonoma scissionista è unicamente «pro domo sua». Che la «pausa di riflessione» del Doge serve in realtà a guadagnare tempo per trovargli un posto adeguato. E che l’accordo con la Lega non è in discussione. Sabato sera ad Arcore da Berlusconi c’era anche Brancher assieme a Bossi, Tremonti e Calderoli. «Tra noi non ci sono problemi», ha assicurato ieri il sottosegretario alle Riforme.

    Tosi perde e non va in piazza con i suoi - Interni - ilGiornale.it del 21-12-2009

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Fratelli coltelli

    «Il mio passo indietro per l'unità nella Lega»

    Tosi spiega il suo «ritiro»: «Potevo mettermi di traverso, invece ho proposto io stesso Zaia»

    «Il mio passo indietro per l'unità nella Lega» - Corriere del Veneto

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Jun 2009
    Messaggi
    453
    Mentioned
    49 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Fratelli coltelli

    Se Zaia verrà eletto governatore del Veneto, il nuovo ministro
    legaiolo dell'agricoltura potrebbe essere la Mauro, espertissima
    in fichi d'india e banane ? :mmm: :sofico:

 

 

Discussioni Simili

  1. Fratelli coltelli
    Di MarinoBuia nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 21-01-13, 09:28
  2. Su rai 2 ora la notte dei lunghi coltelli
    Di Astolfo nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-10-09, 00:03
  3. Fratelli coltelli
    Di Antonio Nemo nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 11-04-08, 13:09
  4. Prc-Pdci, non più fratelli coltelli
    Di Malcomteo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 04-05-07, 16:52
  5. Fratelli coltelli
    Di mustang nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-11-06, 10:55

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226