User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Zingari

  1. #1
    Fervido Biologista
    Data Registrazione
    28 Jan 2006
    Località
    ANCON DORICA CIVITAS FIDEI
    Messaggi
    1,763
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Angry Zingari

    Copio e riporto da un thread su destra radicale:

    ZINGARI : italiani popolo di stupidi
    --------------------------------------------------------------------------------
    DALLA PADANIA
    «Veniamo qui per rubare e lo Stato ci protegge»
    Parla una nomade fuggita da un campo e ospitata in una comunità protetta

    La chiameremo Daniela, perché Daniela non è un nome da zingara. Il suo vero nome è quello che Daniela sta cercando di dimenticare, così come vuole dimenticare le sue radici e la sua appartenenza ad una famiglia di nomadi rom. Daniela si è ribellata, un giorno qualsiasi ha detto basta ed è scappata. Ha detto basta ad una vita di illegalità, di furti, di botte. Ha detto basta alla sua adolescenza comprata a 12 anni per 300 euro da un marito che l’ha stuprata la prima notte di nozze; basta ad una vita costretta nell’indigenza e in un paese che invece di cacciare chi gli ruba in casa lo protegge e lo tollera.
    Da quel momento la sua esistenza è cambiata, e anche se non è diventata un vero e proprio paradiso, ha smesso di essere quell’inferno che era. Adesso Daniela almeno è libera, anche se continua a scappare dal suo passato, anche se ha paura che un giorno o l'altro il suo passato la troverà, anche per ucciderla se è necessario. I rom hanno le loro leggi, nessuno può decidere di cambiare il proprio futuro senza il consenso dei capi, nessuno può scappare così e farla franca.
    Però Daniela c’è riuscita, e adesso vive in una comunità protetta: nessuno sa dove si trovi, è lontana da quel passato che vuole dimenticare e quando racconta come viveva prima e quali erano le sue giornate, gli occhi le si velano di lacrime. Daniela ha 19 anni, ma se ne sente almeno cento. Ha imparato a leggere e a scrivere, ha trovato un lavoro, nuovi amici. Ha tagliato i capelli, li aveva lunghi oltre il metro, e ha indossato i suoi primi pantaloni puliti.
    Di quello che lei era prima adesso non c’è più niente e se di notte ha degli incubi, quando si sveglia, ci sono persone diverse accanto a lei che non vogliono né stuprarla, né venderla, né mandarla a rubare, né picchiarla.
    Daniela ci ha concesso in esclusiva una intervista, chiedendo di mantenere l’anonimato e ha deciso per la prima volta nella storia di un nomade rom, di raccontare cosa veramente accade in un campo di zingari, come la pensano sul nostro paese, cosa fanno, e il loro stile di vita. Daniela ha deciso di vivere.
    Perché sei scappata, cosa ti ha spinto a ribellarti alle tue origini e a cambiare stile di vita?
    «Sono nata in Romania e sono venuta in Italia con la mia famiglia, genitori e altre tre sorelle, che ero poco più di una bambina. Ci siamo insediati in un campo alle porte della città. Ho vissuto fino all’anno scorso nel terrore, nella violenza, nella sporcizia e nell’illegalità. Una notte ho deciso di farla finita e sono scappata perché volevo una vita normale, come quella di tutte le ragazze della mia età, anche se sono una zingara romena sono sempre una persona, e mi sono detta che avevo diritto ad avere una opportunità. L’Italia è un Paese bellissimo, ma sbagliate a dare asilo e a permettere a questi campi di sostare: gli zingari ridono di voi, dicono che siete un popolo di stupidi, che date soldi e permessi a chi vi ruba in casa e si fa portare via tutto senza protestare. Non capite che loro si sentono forti proprio della loro illegalità, del fatto che se li arrestate poi escono immediatamente, e che la loro forza sta proprio in uno Stato che li protegge invece di cacciarli. Se voi foste più rigidi con gli zingari forse ce ne sarebbero meno di ragazze come me».
    Come si svolge la giornata in un campo nomade?
    «La vita è dura e si deve lavorare tanto, anche se a voi sembra che non sia così. Prima mio padre e poi mio marito mi svegliavano alle cinque del mattino, sia che piovesse o che nevicasse. Poi bisogna andare a chiedere l’elemosina, a rubare, e portare soldi alla famiglia altrimenti sono botte. Io non ho mai rubato, non ne ero capace, e ogni giorno mi sgridavano perché ero una delle poche che portava pochissimo, al massimo una ventina di euro...»
    Perché, gli altri quanto guadagnano?
    Uno di noi, normale, non bravissimo, guadagna in media 100, 150 euro al giorno. Tra elemosina agli angoli della strada e nelle metropolitane, qualche furto, qualche segnalazione ai più grandi. Ma ci sono zingari che guadagnano molto di più. Ne ho conosciuto uno che ogni giorno portava in famiglia almeno 300 euro».
    E i soldi a chi vanno? E dove finiscono?
    Tutti i soldi li prendono i mariti o i padri se non si è sposati. Vengono immediatamente man- dati in Romania o dati ad altre famiglie a cui si deve del denaro. I soldi e la refurtiva non restano mai nel campo perché possono arrivare i carabinieri alle cinque del mattino. Quindi tutto, la mer- ce rubata, orologi, portafo- gli, gioielli e altro, deve sparire entro le quattro e mezza del mattino.
    E poi questi soldi come vengono portati in Romania?
    «Semplice, attraverso la frontiera. Ci sono sempre delle persone in frontiera che ci conoscono, che conoscono i nostri familiari e che li lasciano passare in cambio di denaro. Se certi giorni alla dogana non ci sono “amici”, si aspetta in macchina finché non arriva qualcuno che si conosce e a quel punto non ci sono rischi. Ma non è mai successo».
    Ci sono altre persone che come te vorrebbero cambiare vita?
    «No, in tutti questi anni non ho mai sentito nessuno che volesse scappare, perché essere zingari non è una scelta, ma una realtà. Una volta ho confidato ad una mia amica che non mi piaceva rubare e lei si è messa a ridere di me.»
    Ma una volta finita la giornata cosa fate nel campo?
    «In genere dopo le cinque del pomeriggio le donne non rubano più, tocca agli uomini andare in giro a fare colpi, rubare le macchine o magari svaligiare qualche casa; noi restiamo al campo a preparare la refurtiva da far partire in serata. Poi prepariamo la cena per la nostra famiglia e qualche volta capita che si mangi soli».
    Chi decide i furti, i posti dove chiedere le elemosine?
    È una struttura abbastanza chiara: il capofamiglia, il marito o il padre mandano i figli o la moglie in questo o in quell’angolo o in quale quartiere andare a chiedere soldi. Lo stesso vale per i furti. Il capofamiglia decide dove e come, in base alle segnalazioni e ai sopralluoghi di altri familiari. Nessuno può rifiutarsi e nessuno può decidere di fare qualcosa di testa propria. Durante la giornata bisogna rendere conto di quanto si è guadagnato e se è poco, per punizione, oltre alle botte, si rischia di saltare il pasto. Non è possibile mangiare quando si è in “servizio” e non si può instaurare con nessuno rapporti di amicizia».

    [Data pubblicazione: 19/07/2006]

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    naufrago
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    La me car Legnàn
    Messaggi
    22,957
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' stata scoperta l'acqua calda...

  3. #3
    Mannysta
    Data Registrazione
    26 Mar 2006
    Messaggi
    2,176
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Si sapeva

  4. #4
    EMILIA NAZIONE Fr. Indip. Emil
    Data Registrazione
    17 May 2006
    Località
    Cherp (Modna)
    Messaggi
    374
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Leader
    Si sapeva
    Si sapeva cosa...? Che anche noi Padani, padanisti, leghisti, ex leghisti non abbiamo il coraggio di reagire?

  5. #5
    Mannysta
    Data Registrazione
    26 Mar 2006
    Messaggi
    2,176
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Tutto quello che c'è nell'articolo.
    Forse non i dettagli come la storia dell'arrivo dei Carabinieri alle 05.00, ma il grosso dell'articolo è risaputo.

  6. #6
    Il Longobardo
    Data Registrazione
    12 Aug 2004
    Località
    Milano
    Messaggi
    514
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Basta guardarsi in giro, l'articolo è stato scritto per i fessi o perchè sulla Paditalia non sanno più cosa scrivere?

  7. #7
    Fervido Biologista
    Data Registrazione
    28 Jan 2006
    Località
    ANCON DORICA CIVITAS FIDEI
    Messaggi
    1,763
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da El Milanes
    Basta guardarsi in giro, l'articolo è stato scritto per i fessi o perchè sulla Paditalia non sanno più cosa scrivere?
    Vuoi dire che quello dei rom non è un problema?

 

 

Discussioni Simili

  1. Zingari Rom
    Di Claude nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 25-07-08, 18:42
  2. Zingari
    Di Siddharta nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21-07-08, 16:57
  3. Zingari
    Di Commissario Basettoni nel forum Destra Radicale
    Risposte: 33
    Ultimo Messaggio: 17-02-08, 04:53
  4. Zingari
    Di F L N E nel forum Emilia-Romagna
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-11-07, 21:59
  5. Gli Zingari
    Di Myrddin-Merlino nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-06-07, 11:13

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226