per quanto tempo ancora dovremo assistere alla processione dei rappresentanti dei vari governi d'italia che sfilano sorridendo e complimentandosi con i dittatori cinesi? per quanto tempo ancora gli imprenditori italiani ed europei saranno liberi di contribuire a mantenere in vita in modo spudoratamente ipocrita e criminale tale regime?
com'è possibile, per dirne una, fare la guerra al dittatore milosevic per le "pulizie etniche" vere e presunte e far finta di nulla con i cinesi? com'è possibile sostenere un paese che produce merce taroccata, pericolosa per la salute e quant'altro, che da anni ha invaso tutti i settori di mercato del paese con la complicità di politici, commercianti, industriali e cittadini che a fronte di lauti guadagni fatti sulla pelle dei cinesi (tanto sono loro a soffrire e morire, cosa ce ne frega!!) non guardano in faccia a nessuno? in questi ultimi anni quanti disoccupati ha prodotto nel nostro paese questo fenomeno? quanti ne produrrà? visto che da anni leggiamo che moltissime piccole e medie aziende hanno chiuso i battenti in italia per produrre specie in cina (ma anche nei paesi dell'ex unione sovietica), una persona normale si è mai chiesta che fine avranno mai fatto tutti coloro, indotto compreso, che lavoravano per queste ditte? allora, questo numero impressionante di famiglie senza reddito create da questo splendido progetto dell'esportazione delle imprese, giovani italiani disoccupati perchè non vogliono fare più lavori di fatica, immigrati regolari e clandestini dove forse il 30% ha un lavoro fisso (il resto disoccupato, temporaneamente occupato e una parte che contribuisce a danno su danno perchè vende la merce taroccata cinese con il commercio abusivo), dove ci sta portando? se l'è mai chiesto nessuno? qualcuno è disposto a rispondermi? avanti di questo passo prevedo a breve, e senza nessuno stupore, la necessità di un forte partito "popolare" (non democristiano) che risponda alle richieste della gente che lavora, incazzata perchè stanca di essere presa in giro e rapinata (cirio, parmalat, coopcostruttori, ecc.) da cocainomani, delinquenti, pedofili, terroristi, mafiosi, lecchini, e potremmo continuare all'infinito.il tempo è scaduto, la politica ha fallito da anni, perchè l'altruismo è stato cancellato dal vocabolario. continuo a sentire persone di qualsiasi età ed estrazione sociale esternare il proprio malessere di fronte a quanto da anni sta succedendo in questo paese, e la frase ricorrente è: "ci vorrebbe mussolini!!", e non per richiamare il personaggio, ma ad indicare che ci vorrebbe una persona seria, credibile e determinata che ripristinasse le regole della pubblica convivenza, anche in maniera dura. alcuni di questi, invitati a partecipare ad incontri pubblici per esternare il proprio pensiero hanno subito rifiutato per paura di prendersi del razzista o del fascista! mi hanno dato del matto! continuando con queste paure, che non trovano giustificazione, perchè il coraggio servirebbe a cacciare a calci nel culo molti incapaci delegati a gestire le risorse economiche prodotte con il sudore e la fatica della gente, ci sarà la possibilità che la storia si ripeta, che rinasca una nuova "dittatura democratica". colgo l'occasione di inviarvi un bel manifesto (cliccare sul sito ed aprire il file "poster") perchè avanti così , domani gli sfruttati senza diritti potremmo diventare noi! che spettacolo! ogni giorno, questi pseudo-politici e cortigiani, danno la pagella ai dittatori: i punti vengono assegnati in base ad un mero interesse economico (riservato a pochi eletti) per l'economia di questo paese democratico. non c'è più limite alla vergogna, all'ipocrisia, all'indecenza!

luca rosetti





http://www.boycottmadeinchina.org/en/action_tools/downloads/