User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Frattini, Frattini...

  1. #1
    phasing out
    Data Registrazione
    08 Nov 2009
    Messaggi
    1,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Frattini, Frattini...



    Frattini: Il Trattato non si usa per risolvere problemi diplomatici

    Parigi, 16 feb. (Apcom) - Svizzera e Libia "non possono prendere in ostaggio i ventisei paesi dell'area Schengen perché hanno un problema tra loro". Lo ha detto a Parigi il ministro degli Esteri, Franco Frattini in una conferenza stampa congiunta con il suo omologo francese Bernard Kouchner. "Ho più volte detto che possiamo aiutarli a risolvere (il loro problema), ma francamente non capisco perchè la Svizzera includa nella sua lista nera anche il presidente dell'Assemblea generale dell'Onu, l'ambasciatore libico", ha detto il ministro. Riguardo all'incontro di domani a Roma tra il ministro degli Esteri italiano e i suoi omologhi libico e maltese, Frattini ha spiegato che dirà al collega libico "che è necessario che la Libia mostri flessibilità in questa situazione che colpisce paesi che non hanno responsabilità nella crisi con la Svizzera, ma dirò anche che come europei faremo un'azione sulla Svizzera per spiegare che il Trattato di Schengen non si usa per risolvere problemi bilaterali". Frattini ha anche detto che domani dovrebbe avere un colloquio telefonico con la sua collega svizzera, Micheline Calmy Rey.

    ostridicolo:ostridicolo:ostridicolo:

    APCom - Libia/ Schengen,Frattini: Svizzera non tenga in ostaggio 26 paesi
    L'occasione fa l'uomo italiano

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    phasing out
    Data Registrazione
    08 Nov 2009
    Messaggi
    1,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Frattini, Frattini...


    International News
    Libya bans Europeans in dispute with Swiss


    TRIPOLI, Libya, Feb. 16 (UPI) -- Libya is denying entry to residents of 25 European countries because of a dispute between Switzerland and members of the Gadhafi family, officials said.

    The blockade affects all travelers from nations in Europe's so-called "Schengen" area in which travelers can move about without visas, EUobserver reported Tuesday.

    Libya declared the blockade in an attempt to have the affected nations pressure Switzerland into dropping its blacklist of 188 senior Libyan officials, including Libyan leader Moammar Gadhafi and his family, The Daily Telegraph (Britain) reported Tuesday.

    The dispute began in 2008 when Gadhafi's son, Hannibal, and his wife, Aline, were held in custody in Switzerland for two days after domestic servants lodged a complaint regarding compensation.

    Libya, which has Africa's largest proven oil reserves, then froze Swiss business interests, withdrew Libyan assets from Swiss banks and suspended oil deliveries. Switzerland blacklisted the Libyans after that.

    Nations affected by Libya's blockade were to meet by week's end to discuss the matter, European Union officials said.
    L'occasione fa l'uomo italiano

  3. #3
    phasing out
    Data Registrazione
    08 Nov 2009
    Messaggi
    1,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Frattini, Frattini...


    Fra Libia e Svizzera, Bruxelles cerca una soluzione

    Ma Berna non cambia la sua politica restrittiva sui visti libici


    Costretta a scendere in campo nella vertenza fra Libia e Svizzera dalla decisione di Tripoli di sospendere i visti ai cittadini dell'area Schengen, l'UE ha avviato "contatti ad alto livello con le autorità di Berna e con quelle di Tripoli". Lo ha reso noto oggi, rispondendo alle domande dei giornalisti, il portavoce della commissaria agli affari interni Cecilia Malmstrom.

    Una prima riunione fra la Commissione e i rappresentanti dei Ventisette è prevista per domani e servirà a valutare "le misure appropriate da prendere" per ricomporre la frattura fra libici e svizzeri. "Una crisi che non può durare", ha detto il capo della diplomazia francese Bernard Kouchner, "anche se è bilaterale e non rientra nelle nostre competenze".

    Bruxelles non ha commentato la posizione del ministro degli esteri italiano Franco Frattini, secondo il quale la Svizzera, con la sua lista nera di 188 personalità libiche indesiderate che ha suscitato la reazione di Tripoli, "sta tenendo in ostaggio" tutti i paesi che hanno aderito a Schengen. Frattini, tra l'altro, ha avuto oggi uno scambio d'opinioni telefonico con Micheline Calmy-Rey.

    Questo in previsione dell'incontro di domani fra il ministro italiano, il suo omologo libico Mussa Kussa e quello maltese Tonio Borg. Proprio dalla Valletta è giunta una presa di posizione del governo secondo la quale la decisione della Svizzera di stilare una lista di libici indesiderati, all'origine della crisi dei visti con la Libia, "viola lo spirito di Schengen" e il rifiuto di un visto è "esclusivamente uno strumento per proteggere i nostri cittadini e la nostra sicurezza nazionale". È quanto ha scritto il ministro dell'interno maltese, Carmelo Mifsud Bonnici, in una lettera alle autorità svizzere. Nella missiva il ministro maltese ha inoltre chiesto a Berna di ragionare e di consultarsi con l'UE prima di prendere decisioni unilaterali.

    Berna non cambia posizione

    Il Dipartimento degli affari esteri svizzero, per bocca del portavoce Adrian Sollberger, ha precisato che "la Svizzera proseguirà la sua politica restrittiva in materia di visti per i cittadini libici, adottata quale rappresaglia al trattamento riservato a Rachid Hamdani e Max Göldi.

    A Bruxelles, dove si trovava fino ad oggi, il consigliere federale Didier Burkhalter, che ha incontrato diversi dei nuovi membri della commissione ma non ha affrontato la questione libica. Interrogato dalla televisione svizzerotedesca, ha però dichiarato che i provvedimenti adottati dalla Confederazione non violano le regole di Schengen e che solo una piccola parte delle richieste di visto inoltrate da cittadini libici è stata respinta.

    Non tutti gli stranieri vengono respinti
    Stando alla Lufthansa, che ha proseguito i suoi voli per Tripoli, la Libia non sta respingendo tutti gli stranieri provenienti dai paesi aderenti a Schengen. Dei 58 passeggeri di un aereo posatosi ieri, solo 4 hanno dovuto fare immediatamente rientro a casa. Resta da chiarire, però, se le persone ammesse fossero titolari di un semplice visto turistico o piuttosto di autorizzazioni di soggiorno, ben più difficili da ottenere e ancora valide.

    Accuse dell'avvocato dei due elvetici trattenuti in Libia
    L'occasione fa l'uomo italiano

  4. #4
    phasing out
    Data Registrazione
    08 Nov 2009
    Messaggi
    1,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Frattini, Frattini...

    L'occasione fa l'uomo italiano

  5. #5
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,714
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Frattini, Frattini...

    piena solidarietà alla Svizzera

    Frattini ma va a ciapà i ratt (per mia di quaicoss d'alter)

  6. #6
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    23,808
    Mentioned
    93 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Frattini, Frattini...

    Frattini segue la linea del governo: amicizia con la Libia. Tanto la Svizzera il caro Tremonti ha già dichiarato che la invaderebbe volentieri. :giagia:
    Ora sarà curioso vedere come si comporterà l'UE. Non potrà sbilanciarsi né contro la Libia (paese delle cui risorse sono tutti alla ricerca) né contro la Svizzera (chi lo spiega alla gente che si preferisce una dittatura che ha sostenuto ed ospitato terroristi alla più longeva democrazia del mondo? ).
    Parimenti non potrà far finta di niente riguardo alla questione Schengen, ma anche qui deve stare attenta a ciò che preferisce: il ritorno dei controlli sistematici alla frontiera elvetica per persone e merci in transito in caso di "annullamento" del Trattato, oppure una continuazione del blocco libico, magari con annesso anche blocco delle forniture di idrocarburi.
    Frattini ha anche detto che domani dovrebbe avere un colloquio telefonico con la sua collega svizzera, Micheline Calmy Rey.
    Michelina, per una volta, non mi deludere.
    Una prima riunione fra la Commissione e i rappresentanti dei Ventisette è prevista per domani e servirà a valutare "le misure appropriate da prendere" per ricomporre la frattura fra libici e svizzeri. "Una crisi che non può durare", ha detto il capo della diplomazia francese Bernard Kouchner, "anche se è bilaterale e non rientra nelle nostre competenze".
    Vedi come è bello il mondo? Fino ad ora (e la misura sui visti è in vigore da MESI, ma sbuca fuori solo adesso), il massimo che si è ottenuto è stata qualche bella promessa di mediazione che non ha avuto seguito. Ora, finalmente, ci si rende conto che il problema va risolto... :mmm:

    Leggendo dall'articolo linkato da Semipadano...
    Salah Zahaf, l'avvocato dei due svizzeri da oltre un anno e mezzo trattenuti in Libia, in un'intervista accordata a un'agenzia di stampa accusa la Confederazione di "ritardare la soluzione della crisi" di complicare la situazione dei suoi clienti, mentre il paese nordafricano avrebbe preso a suo dire "numerose iniziative positive".

    Per mettere fine all'odissea di Rachid Hamdani e Max Göldi, secondo il legale, Berna dovrebbe processare i responsabili di quelle che definisce "procedure illegali" adottate dalla polizia ginevrina nei confronti di Hannibal Gheddafi. Soddisferebbe così una condizione posta dal regime di Tripoli.
    ... Non è che il salario dell'avvocato è stato generosamente onorato da Tripoli per dimostrare buona volontà? Se così fosse, sono veramente dei cuori d'oro...

  7. #7
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,769
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Frattini, Frattini...

    Frattini è romano.

    W la Svizzera.

    Morte a roma e ai romani.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Frattini, Frattini...

    Perché si interessa in prima persona Frattini?.

    Non si vorrebbe che il tal modo Gheddafi potesse fingere di irritarsi e per ripicca cominciasse a mandarci più extracomunitari.

    Adesso quelli che abbiamo sono sufficienti, però per le prossime votazioni forse ne occorrono degli altri.

    Inoltre i politici italiani hanno fatto una promessa alla globalizzazione.
    I politici mangiano, il sistema permette che l'italia si indebiti, ma qualcosa bisogna dare.

    Gli extracomunitari che ci manda la Libia sono indispensabili, perché ogni uno che manda ne possono arrivare altri dieci provenienti da altre parti, e nella confusione si può attribuire tutta la colpa al libico.

    Adesso si capisce perché in questi giorni i giornali hanno parlato in maniera non molto comprensibile di un un nostro ministro che ha dato alla Libia delle motovedette.

    Si deve aspettare lo svolgimento della sceneggiata.

  9. #9
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    23,808
    Mentioned
    93 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Frattini, Frattini...

    Dal Corriere del Ticino:

    Mediazione UE sulla crisi libica
    Bruxelles chiama Berna e Tripoli - Oggi summit dei Paesi Schengen

    La Commissione europea convoca una riunione coi Pae*si aderenti al trattato - Berna fa sapere che non intende modificare la politica restrittiva per i visti ai libici - Oggi Frattini incontra il ministro degli Esteri libico Kousa

    BERNA
    La mossa di Gheddafi di bloccare i visti dei cittadini dell'area Schengen ha decisamente riportato l'attenzione europea sulla vertenza tra Libia e Svizzera. È di ieri l'annuncio dell'ufficio della commissaria agli affari interni Cecilia Malmström che «contatti ad alto livello con le autorità di Berna e con quelle di Tripoli» sono in corso per cercare di ricomporre la frattura fra libici e svizzeri e mettere fine al blocco dei visti dei cittadini europei. In una conferenza stampa ieri a Bruxelles, il portavoce della Malmström, Michele Cercone, ha dichiarato che un'azione diplomatica della Commissione europea è in corso. Cercone ha altresì confermato che è stata convocata per oggi una prima riunione fra la Commissione e i rappresentanti dei 28 Paesi dell'area Schengen al fine di discutere la situazione. Da noi contattato, il portavoce della commissaria agli affari interni non ha voluto commentare le dichiarazioni del ministro degli Esteri italiano
    Franco Frattini, secondo il quale la Svizzera, inserendo nel Sistema informatico di Schengen (SIS) i nomi di 188 personalità libiche, tra cui anche quello dello stesso colonnello Gheddafi, starebbe «tenendo in ostaggio» tutta l'Europa. In un'intervista al quotidiano «La Stampa» di ieri, il ministro degli Esteri italiano ha inoltre dichiarato che l'Italia ha suggerito all'Unione europea di «muoversi affinché possano essere concessi visti ai cittadini libici per l'ingresso nei Paesi Schengen escludendo però la Svizzera». Frattini intende portare la questione alla prossima riunione dei ministri degli Esteri in agenda lunedì prossimo a Bruxelles, perché «Schengen non deve diventare un mezzo di pressione per la Svizzera». Stando a una nota diffusa ieri dalla Farnesina, il ministro degli Esteri italiano incontrerà inoltre oggi a Roma l'omologo libico, Mousa Kousa , per discutere un possibile allentamento da parte di Tripoli del provvedimento adottato domenica.
    «È solo Berna che può decidere se ritirare o meno dal SIS uno o più nomi di personalità libiche che ritiene pericolose per la propria sicurezza nazionale», ci ha spiegato Cercone. «Nessun altro Paese dell'area Schengen ha il potere di farlo, si tratta di un trattato internazionale che non può essere modificato o sospeso per casi eccezionali», ha aggiunto il portavoce della commissaria Malmström, secondo il quale «la Svizzera ha correttamente fatto valere i propri diritti, la questione ora è meramente politica».
    Ieri a Berna il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) si è limitato a commentare che «la Confederazione intende mantenere la propria politica restrittiva in materia di visti nei confronti di cittadini della Libia», ci ha dichiarato il portavoce del Dipartimento Adrian Sollberger , ricordando che la Svizzera ha reso più severa la concessione dei visti per i libici già in autunno, a seguito del «sequestro» a Tripoli dei due cittadini elvetici durato 52 giorni. Sollberger ha comunque declinato ogni commento in merito alla posizione espressa dall'Italia, limitandosi a confermare che la Svizzera prenderà parte oggi all'incontro a Bruxelles dei rappresentanti dei Paesi dell'area Schengen.
    Da parte sua, anche il consigliere federale Didier Burkhalter , da due giorni in visita ufficiale proprio a Bruxelles, ha affermato ieri alla televisione svizzero tedesca SF che Berna rispetta le regole del trattato di Schengen senza abusare dei propri diritti: «La Confederazione ha rilasciato numerosi visti ai libici, respingendo soltanto un piccolo numero di domande. Non si tratta di un bando». Secondo il consigliere federale neocastellano, infatti, in tutto il 2009 sarebbero state solo 270 le richieste di visti rifiutate a Tripoli, su un totale di poco meno di 30 mila presentate.

    Davide Vignati
    CdT.ch - Corriere del Ticino

 

 

Discussioni Simili

  1. Frattini l'Antifa
    Di Canaglia nel forum Destra Radicale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 12-11-11, 14:06
  2. L'ira di Frattini...
    Di testadiprazzo nel forum Fondoscala
    Risposte: 103
    Ultimo Messaggio: 15-05-11, 22:44
  3. frattini .....e ora?
    Di Legionnaire nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 08-02-05, 13:26
  4. Frattini e i germi
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-01-05, 23:40
  5. Frattini Delirium....
    Di Wandervogel nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-01-05, 17:28

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226