User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Legio Linteata

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 May 2007
    Località
    Tortuga
    Messaggi
    2,130
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Legio Linteata

    LEGIO LINTEATA






    Rappresentava una speciale componente dell’esercito Sannita organizzata intorno ad una scelta cerchia di soldati che formavano una "Devotio" alle divinita protrettrici sannite; questi, dopo una cerimonia religiosa, venivano consacrati come guerrieri votati al sacrificio estremo pur di difendere il popolo sannita.


    Sulla cerimonia di consacrazione abbiamo una testimonianza scritta ad opera di Livio. L’archeologia ha poi confermato in parte questa descrizione. In particolare Livio ci documenta un rito avvenuto nel 293 a.C. presso la fortezza di Aquilonia al fine di consacrare giovani guerrieri sanniti alla Legione Linteata:

    ...alla guerra questi (i Sanniti) s'erano preparati con lo stesso impegno e con gran dovizia di fulgide armi; e ricorsero anche all'aiuto degli dei, giacché i soldati erano stati iniziati alla milizia prestando il giuramento secondo un antico rito, e s'era fatta una leva per tutto il Sannio con una nuova legge, in virtù della quale chi fra i giovani non fosse accorso alla chiamata dei comandanti, e chi si fosse allontanato senza il loro ordine, doveva essere consacrato alla vendetta di Giove. Poi tutto l'esercito ricevette l'ordine di radunarsi ad Aquilonia. Vi si raccolsero circa 60.000 uomini, il fiore delle milizie ch'erano nel Sannio.



    Giuramento dei Linteati
    TITO LIVIO - Ab Urbe Condita - X, 38. Traduzione di M. Scandola.
    Ivi, quasi nel centro dell'accampamento, si racchiuse tutt'intorno con tramezzi di graticci e plutei e si coprì con drappi di tela uno spazio che s'estendeva al massimo per duecento piedi, ugualmente in ogni direzione. Ivi si offrì un sacrificio secondo quanto s'era letto in un vecchio libro linteo; il sacerdote era un certo Ovio Paccio, un uomo di età avanzata, il quale affermava ch'egli ricavava tale sacro rito da un antico cerimoniale dei Sanniti, cui s'erano un tempo attenuti i loro antenati, quando avevano preso segretamente la decisione di togliere Capua agli Etruschi. Compiuto il sacrificio, il comandante fece chiamare da un messo i più nobili per stirpe ed imprese; essi vennero introdotti ad uno ad uno. Oltre agli altri sacri apparati, atti ad infondere nell'animo il timore religioso, v'erano anche nel centro del recinto, tutto coperto all'intorno, are e vittime uccise, e v'erano schierati in giro guerrieri con le spade sguainate. Il giovane veniva condotto davanti agli altari più come vittima che come iniziato, e gli si faceva giurare che non avrebbe rivelato ciò che avesse visto o sentito in quel luogo. Lo costringevano a giurare secondo una formula terribile fatta apposta per invocare la maledizione su di sè, sulla famiglia e sulla sua stirpe, se non fosse andato a combattere là dove i comandanti lo avessero condotto e, se fosse fuggito dal campo di battaglia, oppure avesse visto fuggire un altro e non l'avesse immediatamente ucciso. Alcuni che s'erano dapprima rifiutati di prestare tale giuramento furono trucidati attorno agli altari; i loro cadaveri, abbandonati in mezzo all'ammasso delle vittime, servirono d'esempio agli altri perché non si rifiutassero. Quando i più ragguardevoli tra i Sanniti si furono impegnati con tale imprecazione, il comandante ne designò dieci, e ad essi fu ordinato di scegliersi ognuno il proprio compagno, finché avessero raggiunto il numero di 16.000. Quella legione fu chiamata "linteata" dalla copertura del recinto in cui era stata consacrata la nobiltà; a questi guerrieri furono date fulgide armi ed elmi con pennacchio perché si distinguessero da tutti gli altri. V'era poi un altro esercito, di poco più di 20.000 uomini, che non sfigurava di fronte alla legione linteata nè per aspetto fisico dei soldati, nè per la gloria, nè per le armi. Questo contingente di uomini, che rappresentava il cuore delle milizie, s'accampò nei pressi di Aquilonia




    La Legio Linteata è descritta anche in un altro avvenimento accaduto però nel 309 a.C. I guerrieri sanniti sono descritti con armi d'oro e d'argento:

    Due erano gli eserciti: gli scudi del primo li cesellarono in oro, quelli del secondo in argento; la forma dello scudo era la seguente: più larga la parte superiore, da cui son protetti il petto e le spalle, e orizzontale in cima; più appuntito in basso, per lasciare libertà di movimenti. A protezione del petto avevano una corazza a maglia, e la gamba sinistra era riparata da uno schiniere. Elmi con paragnatidi e pennacchio, per mettere maggiormente in evidenza la statura gigantesca. Tuniche variopinte ai soldati con lo scudo dorato, a quelli con lo scudo argentato di candido lino

    La descrizione di Livio risente pesantemente dalle gesta e dalle panoplie utilizzate dai gladiatori detti appunto Sanniti. Questi gladiatori avevano fama d’esseri crudeli e molto abili nel combattimento individuale. Anche la descrizione delle panoplie in oro e argento sembrano poco credibili visto il costo di un simile equipaggiamento. La descrizione della corazza sannita, molto simile alla lorica hamata romana utilizzata dal III secolo a.C. in poi, era, a quel tempo, particolarmente costosa in termini di materie prime e lavorazione, tantè che nell’esercito romano coevo era appannaggio solo degli ufficiali.
    Potrebbe essere più probabile che i Sanniti, viste le numerose influenze subite dai greci italici, adottassero corazze e schinieri sul modello greco come testimoniato da ritrovamenti archeologici.
    di Walter Belloni

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 May 2007
    Località
    Tortuga
    Messaggi
    2,130
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ARRUOLAMENTO

    E' aperto l'arruolamento nella Legione a tutti i cittadini residenti nel Sannio o con origini Sannite (Abruzzo,Molise,Campania,Basilicata). I Plebei avranno diritto a 3 pasti giornalieri,ad un alloggio,e ad un equipaggiamento di base.I Patrizi avranno diritto a 3 pasti giornalieri e ad un alloggio,ed ad un equipaggiamento degno di loro con scelta libera delle armi. I traditori e i non-arditi verranno puniti l'umilizione sannita:
    essi dovranno correre nudi per le vie della citta' sommersi da insulti e pernacchie.

    GERARCHIA

    La gerarchia è così composta:
    -Generale
    -Capitano
    -Guerriero

    Le specialita' di base sono:
    -Fante (Scudo,lancia,elmo)
    -Cavaliere (cavallo,lancia,elmo,spada)
    -Schermagliatore (scudo,pilum)

    Vi è un unita' speciale di valorosi guerrieri comandati personalmente dal Generale:
    essa è l'unita' Incursori Fanatici,armati di scudo tondo piccolo,spada corta,elmo pennuto e mantello nero con cappuccio.

    IL MOTTO

    Il motto della legione è: "ECUD ECUD ECUD!"

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    18 Apr 2004
    Località
    Torino
    Messaggi
    11,419
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    3

    Predefinito

    Plebei e patrizi devono avere lo stesso trattamento.

 

 

Discussioni Simili

  1. x legio fretensis
    Di F.S.MI nel forum Destra Radicale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 09-02-07, 20:53
  2. legio
    Di Conner Macleod nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 29-04-06, 23:39
  3. Legio Aurelia - ROMA
    Di Nolan (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 28-01-06, 14:24
  4. x DECIMA LEGIO
    Di Hyspanico (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 07-10-04, 16:20
  5. CODREANU - FIDELIS LEGIO compilation
    Di Orazio Coclite nel forum Destra Radicale
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 16-09-02, 11:07

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225