User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 21

Discussione: Anarcomonarchia?

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    29 Mar 2009
    Messaggi
    15,775
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Anarcomonarchia?

    http://www.geocities.com/ogro3/anarcomonarchia/

    IL MANIFESTO DEL MOVIMENTO ANARCO MONARCHICO
    (di Kiaptanui-Guzman 1917)
    I FONDAMENTI
    L'uomo è per sua indole dominatore e vittima al tempo stesso, ovvero dominatore nei confronti dei suoi simili e vittima di fronte alla natura. Occorre perciò che egli si adatti a schemi ben precisi che però non si affidino ad una logica. La forma di organizzazione che più gli si addice è dunque una rigida istituzione che consenta ad esso la più totale libertà. L'assetto dello Stato (i cui confini sono decisi di volta in volta) vede perciò un Re che con la sua autorità imponga l'anarchia.

    L'UOMO NUOVO
    Il cittadino quando è anarco-suddito è libero e garantito al tempo stesso. L'operaio si troverà a poter vendere la fabbrica ove lavora e il padrone a intervenire nel processo produttivo anche con la forza delle proprie braccia. La condizione della donna non si pone nemmeno, in quanto le donne non verranno considerate come tali ma come anarco-suddite.

    L'ASSETTO ISTITUZIONALE
    Il potere esecutivo è posto nelle mani di chiunque si senta di poterlo esercitare, mentre il potere legislativo è ritenuto fuorviante e inutile e pertanto va abolito. Il mantenimento di tutto questo è garantito da un potere giudiziario sommario esercitato da chi si sente in grado e ha le competenze per farlo. Ad esempio le forze dell'ordine non esistono come istituzione ma saranno di natura spontanea e si formeranno di volta in volta laddove ne occorra la presenza.
    Le inevitabilmente diverse politiche si organizzeranno in un multipartitismo libero, dove tutti i partiti sono organizzati all'interno di un partito solo. Si ottiene così il multimonopartitismo, che garantisce pluralità e governabilità.

    LoL ?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Anarcocapitalista
    Data Registrazione
    02 Feb 2007
    Località
    Li dove ho inalzato mura solide a difesa dell'agressore Socialista. Li dove la strada ha il mio nome. Li dove ho costruito una torre bene armata in difesa della Libertà. Li dove sono Sovrano e i messi dello Stato non sono i benvenuti.
    Messaggi
    11,362
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Venom Visualizza Messaggio
    http://www.geocities.com/ogro3/anarcomonarchia/

    IL MANIFESTO DEL MOVIMENTO ANARCO MONARCHICO
    (di Kiaptanui-Guzman 1917)
    I FONDAMENTI
    L'uomo è per sua indole dominatore e vittima al tempo stesso, ovvero dominatore nei confronti dei suoi simili e vittima di fronte alla natura. Occorre perciò che egli si adatti a schemi ben precisi che però non si affidino ad una logica. La forma di organizzazione che più gli si addice è dunque una rigida istituzione che consenta ad esso la più totale libertà. L'assetto dello Stato (i cui confini sono decisi di volta in volta) vede perciò un Re che con la sua autorità imponga l'anarchia.

    L'UOMO NUOVO
    Il cittadino quando è anarco-suddito è libero e garantito al tempo stesso. L'operaio si troverà a poter vendere la fabbrica ove lavora e il padrone a intervenire nel processo produttivo anche con la forza delle proprie braccia. La condizione della donna non si pone nemmeno, in quanto le donne non verranno considerate come tali ma come anarco-suddite.

    L'ASSETTO ISTITUZIONALE
    Il potere esecutivo è posto nelle mani di chiunque si senta di poterlo esercitare, mentre il potere legislativo è ritenuto fuorviante e inutile e pertanto va abolito. Il mantenimento di tutto questo è garantito da un potere giudiziario sommario esercitato da chi si sente in grado e ha le competenze per farlo. Ad esempio le forze dell'ordine non esistono come istituzione ma saranno di natura spontanea e si formeranno di volta in volta laddove ne occorra la presenza.
    Le inevitabilmente diverse politiche si organizzeranno in un multipartitismo libero, dove tutti i partiti sono organizzati all'interno di un partito solo. Si ottiene così il multimonopartitismo, che garantisce pluralità e governabilità.

    LoL ?
    Per il periodo non era proprio male. Sta di fatto che agli Anarcocapitalisti non si può imporre proprio niente. Nemmeno l'Anarchia forzata. Nemmeno un Re che la sostenga dall'alto. Non ho bisogno di re. Io sono un Re, ma solo in casa mia. Tu sei un Re, Venom, ma solo in casa tua. Tutti siamo Re, ma solo in casa nostra. E il giorno che ti inviterò a Casa Mia, caro Re Venom di Casa Tua, verrai tratato con tutti gli onori che si devono ai Sovrani di se stessi e della propria terra. Perchè i Sovrani di se stessi, non hanno alcun altro sovrano sulle loro teste, ma rispeteranno gli altri Sovrani. Da Sovrano a Sovrano.

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    04 May 2007
    Messaggi
    498
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Venom Visualizza Messaggio
    http://www.geocities.com/ogro3/anarcomonarchia/

    IL MANIFESTO DEL MOVIMENTO ANARCO MONARCHICO
    (di Kiaptanui-Guzman 1917)
    I FONDAMENTI
    L'uomo è per sua indole dominatore e vittima al tempo stesso, ovvero dominatore nei confronti dei suoi simili e vittima di fronte alla natura. Occorre perciò che egli si adatti a schemi ben precisi che però non si affidino ad una logica. La forma di organizzazione che più gli si addice è dunque una rigida istituzione che consenta ad esso la più totale libertà. L'assetto dello Stato (i cui confini sono decisi di volta in volta) vede perciò un Re che con la sua autorità imponga l'anarchia.

    L'UOMO NUOVO
    Il cittadino quando è anarco-suddito è libero e garantito al tempo stesso. L'operaio si troverà a poter vendere la fabbrica ove lavora e il padrone a intervenire nel processo produttivo anche con la forza delle proprie braccia. La condizione della donna non si pone nemmeno, in quanto le donne non verranno considerate come tali ma come anarco-suddite.

    L'ASSETTO ISTITUZIONALE
    Il potere esecutivo è posto nelle mani di chiunque si senta di poterlo esercitare, mentre il potere legislativo è ritenuto fuorviante e inutile e pertanto va abolito. Il mantenimento di tutto questo è garantito da un potere giudiziario sommario esercitato da chi si sente in grado e ha le competenze per farlo. Ad esempio le forze dell'ordine non esistono come istituzione ma saranno di natura spontanea e si formeranno di volta in volta laddove ne occorra la presenza.
    Le inevitabilmente diverse politiche si organizzeranno in un multipartitismo libero, dove tutti i partiti sono organizzati all'interno di un partito solo. Si ottiene così il multimonopartitismo, che garantisce pluralità e governabilità.

    LoL ?
    E' cosa assai interessante, ricorda i camelots de roi di bernanos, i circoli proudhon sorti nel monarchismo francese...se si vuole un po' di libertarismo jungeriano...insomma mi pare roba seria...altro che anarcocapitalismo...

  4. #4
    Anarcocapitalista
    Data Registrazione
    02 Feb 2007
    Località
    Li dove ho inalzato mura solide a difesa dell'agressore Socialista. Li dove la strada ha il mio nome. Li dove ho costruito una torre bene armata in difesa della Libertà. Li dove sono Sovrano e i messi dello Stato non sono i benvenuti.
    Messaggi
    11,362
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Arthos Visualizza Messaggio
    E' cosa assai interessante, ricorda i camelots de roi di bernanos, i circoli proudhon sorti nel monarchismo francese...se si vuole un po' di libertarismo jungeriano...insomma mi pare roba seria...altro che anarcocapitalismo...
    Tu non sai che cosa sia l'Anarcocapitalismo. Forse l'unico errore che ha fatto il suo profeta, Muraay Rothabard è stato proprio quello di averlo definito "Anarcocapitalismo": da luogo a tropi equivoci. L' avesse definito Anarcoliberalismo o Anarcoconservatorismo forse non staremo li a infamarlo. Tropo ignoranza, tutta latina, tropo legata al concetto distorto ugualitarista e democratico, nei confronti del sano Capitalismo.

  5. #5
    la Banda Fratelli
    Data Registrazione
    22 Jan 2004
    Località
    Catanzaro
    Messaggi
    3,053
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Quel manifesto è stato scritto da un bambino di 5 anni. Ci sono parecchie inesattezze e spiegazioni parziali. Un sistema del genere può funzionare nel mondo dei sogni o dei cartoni animati.

    Il Re di questi sedicenti anarcomonarchici lo immagino simile ad Abraracourcix



    Una sorta di capo villaggio di una comunità... Non è neppure spiegato "chi" dovrebbe essere il Re e su quali basi legittimarne il potere...

  6. #6
    Forumista
    Data Registrazione
    04 May 2007
    Messaggi
    498
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da JohnPollock Visualizza Messaggio
    Tu non sai che cosa sia l'Anarcocapitalismo. Forse l'unico errore che ha fatto il suo profeta, Muraay Rothabard è stato proprio quello di averlo definito "Anarcocapitalismo": da luogo a tropi equivoci. L' avesse definito Anarcoliberalismo o Anarcoconservatorismo forse non staremo li a infamarlo. Tropo ignoranza, tutta latina, tropo legata al concetto distorto ugualitarista e democratico, nei confronti del sano Capitalismo.
    uff...subito a dare giudizi...chissà xkè non avrei mai letto Rothbard io...che palle 'sti militanti delle ideologie...

  7. #7
    Ran Tasipi
    Ospite

    Predefinito

    Ma non vi accorgete che è una presa per il culo? Se osservate bene i due fondatori del gruppo vi accorgerete che entrambi, più che da attivisti politici, hanno la faccia da cannaioli da curva-sud, ed uno in particolare, "Guzman", indossa una felpa col cappuccio.
    Proudhon, Junger... roba seria eh?

    La politica vi fa male ragazzi, tende a farvi prendere troppo sul serio.

  8. #8
    Anarcocapitalista
    Data Registrazione
    02 Feb 2007
    Località
    Li dove ho inalzato mura solide a difesa dell'agressore Socialista. Li dove la strada ha il mio nome. Li dove ho costruito una torre bene armata in difesa della Libertà. Li dove sono Sovrano e i messi dello Stato non sono i benvenuti.
    Messaggi
    11,362
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da H.I.M. Visualizza Messaggio
    Ma non vi accorgete che è una presa per il culo? Se osservate bene i due fondatori del gruppo vi accorgerete che entrambi, più che da attivisti politici, hanno la faccia da cannaioli da curva-sud, ed uno in particolare, "Guzman", indossa una felpa col cappuccio.
    Proudhon, Junger... roba seria eh?

    La politica vi fa male ragazzi, tende a farvi prendere troppo sul serio.
    Hai ragione. Se non l'avessi presa sul serio sarei entrato nel sito in questione e mi sarei accorto dello scherzo...

  9. #9
    uruguayo
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Messaggi
    7,474
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Venom Visualizza Messaggio
    (di Kiaptanui-Guzman 1917)


    Citazione Originariamente Scritto da Arthos Visualizza Messaggio
    E' cosa assai interessante, ricorda i camelots de roi di bernanos, i circoli proudhon sorti nel monarchismo francese...se si vuole un po' di libertarismo jungeriano...insomma mi pare roba seria...altro che anarcocapitalismo...



  10. #10
    Anarcocospirazionista
    Data Registrazione
    21 Nov 2007
    Località
    Tana del Bianconiglio
    Messaggi
    240
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il manifesto si può leggere anche in sardo...

    Su iscominiga de su mutoi anarku-regnadori
    (di Kiaptanui-Guzman 1917)
    PEANAS
    Su omini po’ issa indula domini e angioi a malessi chizzi, oppuru domini in su confruntu co issu simili e angioi cresia a sa natura.Occurri pro cussu ke issu adattaisi co regule meda prezisu ke no deppidi sighire sa lolla.Su casu de opera itta prusu apanai esti eja allilliradu istituzioi ke kunfiggiri poittu prusu kabale franku.S’assentare de su Dukere (issu mulloni trobai dadaolta) bidi poitta unu Rei ke co issu podere ponere s’anarkia.

    S’OMINI PRESCIADU

    Su paese candu esti anarku-iskrau esti franku e fiadore a malessi chizzi.S’operendi impenneresi a bendere sa frabikare in diallogu traballa e su mere a traballai po’ su battugere fine cun sa virtude issusu armu.Sa dukere de sa pupidda no deppidi ponisi mancusu, poitta issa no esti konsideau prusu de anarku-iskrae.

    SU CASU DE ISTITUZIOI
    Sa podestade esti in sa kaspa de chiesias bolli fakere, intantu sa lege podestade esti grinci e caghineri e poitta deppidi estinguere.Su manteimentu de tottu istu esti arrogadu da su diskretu estreaus iskudrinatu abe cri de essi presciadu e appu sa idade po’ esti innoi. Poi nai virtude de sa filera no prascidi komete istituzioi esti de natura burrigada e formaidi dadaolta innoi candu srebidi de ponere.

    Sa disvariata puada operare in a bentre franke, dabe tottusu puadas operendi intru unu unigu pillukka. Arrekabbai goi su bentreunigupillukka itta ponidi remonabilidadi e pluralidadi.



 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226