User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Nemesis

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    20 Sep 2007
    Messaggi
    127
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Nemesis

    Oggi è un ottimo giorno per iniziare questa nuova discussione...
    prendo spunto da un passo che mi è capitato di rileggere in questi giorni per tutt'altri motivi, ma il fatto mi ha suscitato una serie di riflessioni che sarebbe molto bello discutere qui con voi- per questo è un bel giorno per cominciare questa discussione, oggi, giorno del rinnovamento...
    "Nemesi ('debita esecuzione') era stata Dea-Ninfa della Vita e della Morte cui gli stessi filosofi diedero un nuovo aspetto affidandole un controllo morale su Tiche...la Nemesi dei filosofi era venerata a Ramnunte dove, secondo Pausania, il comandante in capo dei persiani, che si preparava a innalzare un trofeo marmoreo per celebrare la sua conquista dell'Attica, fu costretto a ritirarsi quando gli giunse la notizia della sconfitta navale di Salamina; il marmo fu allora usato per farne una statua della Dea -Ninfa locale, Nemesi...vendetta divina in luogo di debita esecuzione...dai tempi di Omero in poi invece Nemesis aveva significato quel caldo sentimento umano che suggerisce di pagare ciò che si deve e di portare a termine il proprio compito.
    Ma Nemesis aveva l'appellativo di Adrastea, e Adrastea era anche il nome della nutrice di Zeus, una ninfa del frassino...sorella quindi delle Erinni".

    Mi ha sempre ispirato questo collegamento nella mentalità antica fra Dovere, debita esecuzione e personificazione della Giustizia divina manifestantesi nei decreti o nel suono della musica indecifrabile per noi mortali di Ananke- Adrastea; di questi tempi rifletto sempre più su questo tema che appare forse per noi vitale recuperare, poiché se conoscere non è null'altro che ricordare, allora cos'è più fondamentale ricordare se non questa melodia , ciò che Pitagora udiva e scorgeva in chiari esempi immortali di fronte a sè- e ancora: se la filosofia, nel suo carattere antico, non è altro che letteralmente amore della sapienza, e se la sapienza non è altro che questa memoria che dobbiamo riavvicinare con tutta la grazia possibile, non sarà per caso che tutto il percorso sia volto esclusivamente a ritrovare la fonte e la sorgente di questo canto che informa di sè ogni cosa esistente?
    In tutte le culture tradizionali vige perciò questo imperativo (qualcosa di simile si trovava nelle 'Leggi di Giustizia'...)- Fato, Dovere, Necessità e Giustizia...ovvero nient'altro che il fondamento degli atti di tutti gli esseri umani, la base intrinseca, il loro movente profondo...(in effetti anche Krishna afferma ch'è preferibile compiere il proprio specifico dovere o Dharma piuttosto che realizzare il dovere di altri in modo eccellente...)- ho una certa fissazione per questo tema, motivata peraltro dalla mia formazione, dal momento che i giuristi più affermati ancora non sanno risolvere gli interrogativi che stanno alla base e sono l' a priori di qualsiasi fondazione legislativa; inutile lamentarsi della condizione attuale se neppure si è in grado di discernere i valori sui quali poggia l'intero ordinamento fasullo e falsante le Leggi in base alle quali Nemesis decide del giusto e dell'ingiusto...
    Allora nel caotico susseguirsi di teorie dell'età contemporanea, mi dà sollievo leggere di questa Norma preesistente ai nostri futili errori, una Norma eccelsa ch'è cantata magnificamente nell'inno Orfico che segue:

    Oh Nemesi, ti celebro, dea, somma regina,
    tutto vedi , osservando la vita dei mortali dalle molte stirpi;
    eterna, augusta, che sola ti rallegri di ciò che è giusto,
    che muti il discorso molto vario, sempre incerto,
    che temono tutti i mortali che mettono il giogo al collo:
    Perchè a te sempre sta a cuore il pensiero di tutti, nè ti sfugge
    l'anima che si inorgoglisce con impulso indiscriminato di parole.
    Tutto vedi e tutto ascolti, tutto decidi;
    in te sono i giudizi dei mortali, demone supremo.
    Vieni, beata, santa, agli iniziati sempre soccorritrice,
    concedi di avere una buona capacità di riflettere, ponendo fine
    agli odiosi pensieri empi, arroganti, incostanti.


    Io spero di tutto cuore che questo pensiero ci sostenga sempre tutti, noi amanti del Vero, al di là di qualsiasi follia momentanea, che talvolta affligge il cuore dei mortali, e nello stesso modo spero che ci guidi al raggiungimento di un sapere più alto di quello offerto dalle miserie del mondo odierno che altro non sono se non fumo negli occhi...ma la nebbia cala con il primo sorgere del Sole...

    Saluti!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    730
    Data Registrazione
    11 Jun 2006
    Messaggi
    1,915
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Come non sentirsi parte in causa ?
    Il diffettare oggi di una vera giustizia comunque è che in questo mondo moderno
    si è persa la capacià di intendere la vera giustizia,che in quanto procedente dal divino, non può essere appannaggio che di una aristocrazia dell'anima, cosa che per l'appunto oggi è inimmagginabile

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    20 Sep 2007
    Messaggi
    127
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' inevitabile conservare un certo pessimismo, in particolare per ciò che riguarda la reale e concreta possibilità di un'aristocrazia dell'anima che intenda rettamente, in questi tempi, tuttavia, sarà a causa dell'aria di Primavera, mi sento più ottimista riguardo a questa incredibile possibilità rispetto al passato...una delle cose che ho più apprezzato in questi tempi, è stata la costanza con cui Sideros continuava ad affermare: il Paganesimo è lì pronto a riapparire, tempo di Ricostruzione e Rinnovamento come si potrebbe dire...ecco, un fatto come questo porterebbe naturalmente con sé il riappropriarsi di quella conoscenza che è esclusivo appannaggio dei nobili. A tal proposito mi piace ricordare che per gli Antichi era vero questo principio: la nobiltà è dal sangue, e il sangue è il pensiero che risiede nel cuore...ciò che viene soppesato in definitiva...

    Mi va di ironizzare oggi su questo fatto: quale sproporzione esiste adesso rispetto al passato fra la lista interminabile dei diritti naturali dell'uomo/cittadino (già questa è un'equazione impossibile per l' automatismo che s'instaura, dal punto di vista tradizionale...) e la brevissima rassegna dei suoi doveri: libertà individuali, collettive, economiche e diritti sociali per un verso, ma dall'altro solo quattro doveri (di svolgere un'attività, di difesa, di contribuzione alle spese pubbliche, di fedeltà allo Stato o Repubblica)...valutiamo e paragoniamo, carissimi, le costituzioni antiche con quelle moderne e si vedrà l'abisso comparire...abisso motivato in effetti dal solo oblio di Nemesi...
    E' facile tirare le somme e fare un piccolo bilancio- il rapporto in disequilibrio fra diritti e doveri è solo un semplice e banale esempio (fra i moltissimi possibili!) di quanto in basso credendo di progredire si possa arrivare...
    Eppure l'esempio di ciò che è saggio compiere si manifesta in tutta evidenza e anche il peso che con sè porta ciò che viene ingiustamente compiuto è evidente...ma ora le giornate si stanno allungando per nostra fortuna, tempo di Rinnovamento come si diceva...

    Saluti!

  4. #4
    730
    Data Registrazione
    11 Jun 2006
    Messaggi
    1,915
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da the lover Visualizza Messaggio
    ora le giornate si stanno allungando per nostra fortuna, tempo di Rinnovamento come si diceva...

    Saluti!
    mah direi più tempo di kaly-yuga in avvicinamento al suo picco massimo

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    20 Sep 2007
    Messaggi
    127
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La dipendenza del Diritto dall'opinione (fondamento tutt'oggi di qualsiasi diritto pubblico)...
    Ma tutto ciò ha ancora una volta radici antiche: protagora già nel V sec. affermava il relativismo etico-morale poiché il diritto (o Dike) è a sua volta dimostrato relativo- il relativismo perciò comprovato dal dominio dell'utile...i logoi in contrasto, propri di qualsiasi concetto, giustificano, manifestano e autorizzano qualsiasi relativismo- l'uomo giudice unico delle esperienze obiettive, le uniche possibili poiché le altre non esistono nel novero delle forme dell'essere...ma anche "i concetti etici non esistono per natura e sono privi di loro essenza, pertanto ciò che corrisponde al pensiero della collettività è verità: i valori etici sono opera di un pensiero che sa imporli, in virtù del kreitton logos, all'universalità degli uomini"...quanta distanza dalle socratiche e platoniche e religiossime perle di saggezza...
    Vediamo pertanto con orrore che tali empie teorie si erano già manifestate tempo addietro la comparsa della ben nota contaminazione- l'Areopago era il baluardo unico contro tali degenerazioni; protagora fu prontamente condannato e le sue sue dottrine riconosciute per ciò che erano: frutto dell'insegnamento persiano... ciò ci mette in guardia evidentemente contro i rischi che in tempi odierni corriamo...

    In quanto a ciò:
    mah direi più tempo di kaly-yuga in avvicinamento al suo picco massimo
    Io mi riferivo alla Primavera, capace di mettere di buon umore perfino il più pessimista fra noi!
    In quanto al kali-yuga, io avrei delle congetture preoccupanti in merito, e forse se qualche esperto ci venisse in aiuto ci farebbe un immenso favore: dalle fonti, a meno che non abbia sbagliato i conti (cosa molto verosimile purtroppo), noi ci troveremmo solo all'alba dell'età funesta, che precede ogni cambio di era, a meno che la manifestazione di Krishna sia antecedente il 3000 a.c...
    Timore in più confermato dal fatto che molti segni dati per imminenti di quell'era non si sono ancora per nulla manifestati...segni fisici, dal momento che quelli morali, come si è visto, permangono già da qualche tempo...
    Non so che pensare...

    Saluti!

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    17 Nov 2012
    Messaggi
    2,100
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Dovere=Giustizia=Pietas e seguire i Fati senza arroganza pensando che le nostre azioni avvengono anche su altri piani.
    L'essenza dell'essere eticamente pagani.
    "Son contento quando consumo senza pagare un pò meno quando pago e non consumo"

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    14,716
    Mentioned
    6 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da the lover Visualizza Messaggio
    Timore in più confermato dal fatto che molti segni dati per imminenti di quell'era non si sono ancora per nulla manifestati...segni fisici, dal momento che quelli morali, come si è visto, permangono già da qualche tempo...
    Non so che pensare...

    Saluti!
    Per curiosità, quali sono i 'segni fisici'?

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    20 Sep 2007
    Messaggi
    127
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Spartacus74 Visualizza Messaggio
    Dovere=Giustizia=Pietas e seguire i Fati senza arroganza pensando che le nostre azioni avvengono anche su altri piani.
    L'essenza dell'essere eticamente pagani.
    Grazie mille, e per amor di completezza e discorsi buoni, sviluppa, te ne prego, questo concetto!

    In quanto ai segni fisici del kali-yuga: essi riguardano in egual misura l'essere umano e la natura. In definitiva si parla ampiamente nei testi di questi mutamenti, anche se il lato morale/spirituale è decisamente messo in risalto (o almeno questa è stata la mia impressione...)- ad ogni modo essi riguardano ad esempio la statura e il suo continuo decrescere (questo sta accadendo però già dalle altre ere), il diminuire della durata della vita e lo scadere della sua qualità (sotto ogni punto di vista), la precocità con cui questa viene vissuta (ad esempio l'abbassarsi drastico dell'età media del concepimento e simili...). Vi sono anche accenni al fatto che ogni cosa perderà le dimensioni consuete e si verificheranno orride mutazioni di cose e persone...insomma molti segni che, nel momento in cui li ho letti, mi hanno fatto subito venire in mente di riflesso le contaminazioni chimiche dei suoli e delle arie come delle acque, ma anche preoccupanti fattori quali la cosiddetta maturazione sempre più precoce delle fanciulle (si pensi che l'età si è abbassata già di quasi dieci anni nel corso di nemmeno un secolo- tale effetto è stato considerato derivante in primis dalla disgregazione delle famiglie e dalla caduta dei ruoli tradizionali ...). E se tutto questo sembra grave, come ho detto, è ancora nulla rispetto a certe prospettive annunciate nei testi sacri...

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    20 Sep 2007
    Messaggi
    127
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mi scuso per l'assenza prolungata, mi è molto dispiaciuto ma non ho potuto fare altrimenti... spero che anche i sospesi tornino presto, c'è un tale silenzio qui...


    In riguardo al tema:
    Opis- Oupis, connessa ad Artemis (venerata con tale epiteto in Sparta e Trezene; nella tarda antichità connessa alla Dea di Efeso e alla misteriosa Dea di Ramnunte), ad Hekate, nonché ovviamente a Nemesi (cfr. congiunzione epiteti cultuali delle Dee...);
    il suo nome sta per 'Colei che osserva'
    dalla tarda poesia la spiegazione: 'Colei che guarda agli atti degli uomini'
    ...così come per Nemesi, il significato del nome dalla poesia omerica: 'Colei che prova giusta indignazione per atti e parole contro Giustizia'
    ovvero Gaia- Themis e Artemis- Nemesis (ancora una volta penso a Ramnunte..)

    Argomento vastissimo- qualcuno ha qualche suggerimento? Soprattutto per le parti più tarde e il loro mosaico inestricabile?

    Saluti!

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26-05-07, 18:36
  2. Le rivelazioni di Nemesis, l’ultimo libro di Chalmers Johnson
    Di resistente71 nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-05-07, 17:01
  3. Stra Trek Nemesis
    Di Naitmer nel forum Fondoscala
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 21-01-03, 14:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226