User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15

Discussione: Ci siamo

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Ci siamo

    Siamo arrivati finalmente al punto di non ritorno.
    Negli ultimi due mesi si è avuto il dubbio che effettivamente incominciassero a diminuire gli sperperi dello stato a tutti i livelli, e si riducessero il costo e i furti della partitocrazia almeno del 75%.

    Ma come si sospettava non se ne fa alcunché.
    Tutto continua come prima e non essendovi nessuna possibilità che si arrivi a qualche soluzione politica di risanamento totale, si può ben affermare come ormai il sistema ha iniziato la strada che porta alla divisone dell’italia in due o forse tre parti.
    Ci siamo

    Non sono quei 7,5 miliardi di immobili che lo stato vuol vendere a risolvere minimamente il problema. Al massimo queste vendite serviranno a riempire le tasche di qualcuno e nulla più.

    Bisogna incominciare a prepararsi al botto.
    Certamente più ritarda più spettacolare sarà il colpo.

    Non si può continuare con il salvadanaio comune dove tutti quelli del Nord mettono i soldi e con questi la partitocrazia si alimenta e contemporaneamente mantiene il Sud per avere un serbatoio di voti a disposizione.
    Devono fa qualcosa .

    Ed allora il Mazziniano di bellerio tira fuori, dopo averne parlato a corrente alternata per tre lustri, il federalismo il quale, affinché nulla cambi, deve essere solidale.

    In tal modo si può continuare a vivacchiare poggiandosi sulla speranza che il Nord si accorga il più tardi possibile che tutto è come prima.

    Tocca al mazziniano fare la sceneggiata , sbandierarla come una conquista e cercare di prolungare così l’agonia.
    Dispiace ma ormai è troppo tardi.
    Si è imboccata la strada del non ritorno.

    Adesso si gioca con il federalismo. E’ un passaggio necessario per il botto successivo che deve essere grande.

    Bisogna provarle tutte.
    Quello che dovrà fare paura alla partitocrazia è l’ira dei miti.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    già, il federalismo stolidale d'abbozzi & co. che verrà ulteriormente annacquato dagli alleati.
    voglio proprio vedere l'abbozza d'abbozzi e i "giusti" emendamenti "migliorativi" di tutto l'arco costituzionale.
    e i padagni, povere stelle, stanno a guardare ...

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    22 Aug 2006
    Messaggi
    471
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    [quote=Jotsecondo;8176113]Siamo arrivati finalmente al punto di non ritorno.
    Bisogna incominciare a prepararsi al botto.
    Certamente più ritarda più spettacolare sarà il colpo.

    quoto 100% ed aggiungo: "il botto ci sarà ma non ci sarà neppure un preavviso od una avvisaglia. un bel mattino ci sveglieremo nella merda fino al collo e non ci sarà nessuno che la spalerà per noi dovremo fare da soli...e faremo da soli. in quel monento i conti li avrà già fatti la storia facendo sprofondare tutti i parassiti..!!!se riusciremo a salvarci, allora potremo fare il federalismo veramente. saremo rimasti in pochissimi, ma (se ce la faremo) saremo sicuramente i migliori!!saluccvb

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    22 Aug 2006
    Messaggi
    471
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    aggiungo che fin d'ora occorrerebbe predisporre linee di comunicazione alternative svincolate dall'uso dell'energia elettrica o dai canali consueticiascuno riprenda i contatti con gli amici radioamatorisalucc

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito


    Devono fare qualcosa.

    L’ultima spiaggia della partitocrazia è il federalismo.

    Bisogna che gli enti locali ricevano le sovvenzioni, ma non più in funzione di un calcolo centralistico, ma in relazione alle tasse che si pagano in zona.

    Il principio esposto in questi termini è una gran cosa.
    Si però il federalismo che si sono inventati è solidale.
    Quello che manca al Sud verrà dato dal Nord, non sarà una rapina come fino ad ora, ma sarà una solidarietà.

    Le cifre sono sempre uguali, anzi dovrebbero peggiorare.
    Il peggioramento è dovuto al fatto che mentre prima si è sempre rubato alla giornata, oggi i partitocratrici rubano in più in quanto sono convinti che non può durare, e pertanto devono rubare anche pensando al domani.

    Cosi cambiare tutto per non cambiare niente, e facilmente peggiorare.

    Però vi è un vantaggio culturale, certe tasse avranno l’aspetto di essere imposte dalle regioni.
    In tal modo l’odio verso il governo centrale viene riversato parzialmente sulle regioni.
    E’ un modo intelligente per diminuire la tensione su roma.

    E se è comunque un vantaggio per il centralismo, quale è il partito che è il figlio prediletto di roma?. la lega.

    E pertanto chi se non la lega è il partito più adatto per amore filiale ad aiutare roma?.

    Poi la lega è per molti al Nord il partito al di sopra di ogni sospetto, e non di essere una reminiscenza dell’Illuminismo mazziniano.

    Gli sprechi continueranno a cavalcare il sistema.

    La discesa nella china irreversibile.

    Però bisogna ammetterlo sarà un bel tonfo. E’ vero che i politici, per paura che si formi qua o la qualche piazzale Loreto, sono stati assicurati con l’esercito.
    Ma questo serve solamente all’inizio ma poi salta la democrazia.
    E se salta la democrazia tante operazione verranno giustificate.

    Sarà un imponente avvenimento.
    Affonderemo nei debiti, non quelli esposti nei bilanci, ma in quelli reali.

  6. #6
    Romagna Nazione
    Data Registrazione
    14 Dec 2007
    Località
    Rèmni
    Messaggi
    447
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Jotsecondo Visualizza Messaggio
    Devono fare qualcosa.

    L’ultima spiaggia della partitocrazia è il federalismo.

    Bisogna che gli enti locali ricevano le sovvenzioni, ma non più in funzione di un calcolo centralistico, ma in relazione alle tasse che si pagano in zona.

    Il principio esposto in questi termini è una gran cosa.
    Si però il federalismo che si sono inventati è solidale.
    Quello che manca al Sud verrà dato dal Nord, non sarà una rapina come fino ad ora, ma sarà una solidarietà.

    Le cifre sono sempre uguali, anzi dovrebbero peggiorare.
    Il peggioramento è dovuto al fatto che mentre prima si è sempre rubato alla giornata, oggi i partitocratrici rubano in più in quanto sono convinti che non può durare, e pertanto devono rubare anche pensando al domani.

    Cosi cambiare tutto per non cambiare niente, e facilmente peggiorare.

    Però vi è un vantaggio culturale, certe tasse avranno l’aspetto di essere imposte dalle regioni.
    In tal modo l’odio verso il governo centrale viene riversato parzialmente sulle regioni.
    E’ un modo intelligente per diminuire la tensione su roma.

    E se è comunque un vantaggio per il centralismo, quale è il partito che è il figlio prediletto di roma?. la lega.

    E pertanto chi se non la lega è il partito più adatto per amore filiale ad aiutare roma?.

    Poi la lega è per molti al Nord il partito al di sopra di ogni sospetto, e non di essere una reminiscenza dell’Illuminismo mazziniano.

    Gli sprechi continueranno a cavalcare il sistema.

    La discesa nella china irreversibile.

    Però bisogna ammetterlo sarà un bel tonfo. E’ vero che i politici, per paura che si formi qua o la qualche piazzale Loreto, sono stati assicurati con l’esercito.
    Ma questo serve solamente all’inizio ma poi salta la democrazia.
    E se salta la democrazia tante operazione verranno giustificate.

    Sarà un imponente avvenimento.
    Affonderemo nei debiti, non quelli esposti nei bilanci, ma in quelli reali.
    forse, non sarà tutto così....semplice ed alla fine..il Federalismo ci prenderà non solo la mano, ma per mano.............
    e non dite che stò sognando!

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da montecristo2006 Visualizza Messaggio
    aggiungo che fin d'ora occorrerebbe predisporre linee di comunicazione alternative svincolate dall'uso dell'energia elettrica o dai canali consueticiascuno riprenda i contatti con gli amici radioamatorisalucc

    Non è il momento di essere romantici. La rivendicazioni ottenute grazie a forme di presa di posizione dura non vano più di moda. Inoltre sono solamente originate da rivalse psicologiche che al momento, solamente per necessità psicologica, prendono corpo in forma impetuosa.

    L’esercito che i disperati partitocratrici hanno messo in campo, anche dietro il consiglio strategico dell’ONU, serve a nulla di fronte a qualche eventuale corteo di donne arrabbiate.

    Al primo sbaglio che fanno, mettono in movimento qualsiasi scusante in seguito.
    Pertanto ripeto nessun sentimentalismo operativo.

    O ci calano le tasse di un terzo, o tagliano i furti, o la sindrome “”S”” ci avvolgerà.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da il.Templare Visualizza Messaggio
    forse, non sarà tutto così....semplice ed alla fine..il Federalismo ci prenderà non solo la mano, ma per mano.............
    e non dite che stò sognando!
    Il federalismo che verrà è solamente un mezzo indispensabile per allungare l’agonia.

    Questa formula sbandierata, assume in questo periodo l’aspetto di una mossa terapeutica, giunta troppo tardi.

    Poi qualsiasi altra formula inventata successivamente, che permetta ai ladri partitocratici di uno grande stato di continuare a rubare appoggiandosi solamente ad una parte di questo, non serve.

    Si stanno aspettando altri invenzioni di salti acrobatici, ma poi alla fine lo spettacolo finisce.


    Molto più presto di quello che pensano i cittadini, questo federalismo, benedetto anche da roma, porterà una nuova disillusione.
    Può darsi che sia l’ultima, o forse la penultima, ma alla fine la BCE continua a presentarci il suo conto dei tassi.

    La BCE non può, per forma mentale, arrivare alla giubilazione ( anche parziale) dei debiti.

    Il carro corre senza freni trainato dalle assurdità dei politici e dalla ingordigia dei banchieri.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    La situazione incomincia a preoccupare i partitocratrici.
    Adesso dopo la Lombardia e il Veneto, si parla di federalismo anche in regione Piemonte.

    Un federalismo molto ristretto, ma importante perché permette con delle semplici enunciazioni di portare ancora avanti il discorso di cambiare tutto per cambiare poco.

    O forse meglio cambiare poco affinché tutto rimanga come prima.

    La trattativa deve essere iniziata per poter portare alla lunga i confronti che seguiranno, confronti che servono a nulla ma sono determinati per tenere a freno i cittadini speranzosi ed in attesa di qualche miracolo.

    La lega ha votato con il PD un documento e questo è importante , perché una volta per tutti si deve comprendere che i partiti sono tutti fratelli.
    Devono recitare tutti la medesima parte.


    A fronte al ribollire della situazione devono rinserrare i ranghi e fare una sceneggiata a soggetto
    .
    Intanto che si manda avanti la manfrina, i pensionati che rovistano nei bidoni della spazzatura, dopo i mercati, aumentano di numero. I giornali ne fanno anche una testimonianza visiva.

    Per la partitocrazia incomincia la paura che venga a mancare l’ossigeno.

    La Cassa integrazione piemontese diventa un pericolo per la serenità di tutti i fratelli della zona subalpina..

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Un altro segnale, anche se molto piccolo che la situazione matura.
    L’organismo debole italiano non può resistere al morbo determinato dai 4 cavalieri che galoppano nel nostro futuro :

    Aumento del petrolio
    Euro forte
    Interessi bancari alti
    Latrocinio partitocartico

    http://www.televideo.rai.it/televideo/pub/pagina.jsp?pagina=131

    Produzione industriale in calo, nei dati Istat che confrontano maggio 2008 allo stesso mese dello scorso anno
    Il calo è del 6,6%, mentre l'indice rispetto ad aprile 2008 registra una flessione dell'1,4%, il dato peggiore dal settembre 2007. Sui dati negativi pesa soprattutto l'energia, che ha avuto una diminuzione del 6,9

    Ma un altro grande segnale si sta avvicinando.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 28-03-13, 06:02
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 12-03-08, 16:03
  3. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 13-07-06, 10:59
  4. Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 23-06-06, 07:01
  5. Siamo Noi Siamo Noi E La Fiamma Tricolore Siamo Noi!!
    Di berardiMSFT nel forum Destra Radicale
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 07-04-04, 14:21

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226