User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 21

Discussione: Morto Vito Gnutti

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    26 Sep 2010
    Messaggi
    1,542
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Morto Vito Gnutti

    MORTO L'EX MINISTRO VITO GNUTTI

    BRESCIA - Dovrebbero essere celebrati domani pomeriggio, a Brescia, i funerali dell'ex ministro Vito Gnutti, morto ieri all'età di 69 anni, all'ospedale civile, in seguito ad una lunga malattia. Gnutti, ingegnere e imprenditore, che aveva aderito alla Lega Nord ed era entrato in Parlamento nel '92, fu titolare del dicastero dell'Industria nel 1994, con il primo governo Berlusconi.

    Fu uno degli esponenti di maggior spicco del Carroccio fino al 1999, anno in cui avvenne la rottura con Bossi e fu espulso dal partito.

    Aderì successivamente all'Ape e a Democrazia Europea, di cui fu anche presidente. Gnutti è stato anche candidato sindaco, per la coalizione di Forza Italia e Lega Nord, alle elezioni amministrative di Brescia, vinte da Mino Martinazzoli.

    http://www.ansa.it/opencms/export/si...842722378.html

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    28 Oct 2005
    Località
    Trieste
    Messaggi
    3,688
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Unhappy

    Condoglianze alla famiglia.

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,376
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito

    Requiem aetérnam
    Dona ei Dòmine.

    Et lux perpètua lùceat ei.

    Requièscant in pace.

    Amen

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    21 Jul 2008
    Messaggi
    329
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Un giorno sapremo la verità. Forse......

    La storia ci dirà se il colpevole fu Bossi, accentratore del potere che ama circondarsi solo di mezzecalzette ubbidienti, o Gnutti, ribelle e desideroso di spodestare il "segretario-Re" della Lega (per volontà divina) Bossi. Sicuramente Gnutti non fu una Pivetti, anche se i motivi della sua fuoriuscita dalla Lega non sono poi del tutto chiari.

  5. #5
    uno, nessuno, centomila
    Data Registrazione
    10 Apr 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,010
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito


  6. #6
    I sa smentés mai...
    Data Registrazione
    26 Nov 2006
    Messaggi
    994
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    http://www.bresciaoggi.it/ultima/oggi/cronaca/Aad.htm
    di Ivano Rebustini

    IL LUTTO. È morto ieri pomeriggio a Brescia. Aveva compiuto 69 anni il 14 settembre scorso ed era da tempo gravemente malato

    Addio a Vito Gnutti leghista scomodo


    Fu ministro dell’Industria nel primo governo guidato da Silvio Berlusconi. Lascia la moglie Neri e due figlie

    È morto ieri a Brescia l’imprenditore e uomo politico Vito Gnutti. Nato a Lumezzane, aveva compiuto 69 anni il 14 settembre, e da tempo era gravemente malato. Presidente dei giovani di Federlombarda nella seconda metà degli anni Settanta, alla fine degli Ottanta fu alla guida della Piccola Industria Aib. Entrato nella Lega Nord, fu eletto prima deputato e poi senatore. Gnutti - che nel ’94 fu ministro dell’Industria nel primo governo Berlusconi - lascia la moglie Neri e le figlie Alessia e Nicoletta. Oggi sarà resa nota la data dei funerali.


    Chi lo conosceva bene, dice di lui che non si risparmiava mai. Nè da ministro («Tutte le volte che c’era da fare una fotocopia, provvedeva da solo», ricorda un vecchio collaboratore), né - tanti anni prima - da imprenditore. E fu così, non risparmiandosi, che si ammalò: frequentando come e forse più del suo ufficio di amministratore delegato i capannoni dell’azienda di Vimodrone nella quale da imprenditore aveva mosso i primi passi in autonomia. A quei tempi - una trentina d’anni fa - ancora non si sapeva, o si fingeva di non sapere che brutta bestia fosse l’amianto: e fu così che Gnutti covò, coltivò e alla fine si dovette consegnare a una malattia da operaio, l’asbestosi, e alle sue incurabili complicazioni.
    A Vimodrone Gnutti era arrivato dopo aver ceduto - come avevano fatto i fratelli Carlo Emilio e Rafi - le quote dell’azienda di famiglia, l’Eredi Gnutti Metalli. Fondata nel 1860 a Lumezzane - paese natale di Gnutti -, rimasta in valle fino al trasferimento nella sede cittadina di via Volta, l’Eredi era guidata dal padre di Vito, Basilio. Sono gli Gnutti di Lumezzane, stirpe dei «Peste»: non per il caratterino (interpretazione fantasiosa, ma nel caso di Vito neanche così peregrina), ma per l’attitudine a pestare metalli, quelli non ferrosi come il rame.
    Dai tempi di Vimodrone, come può succedere solo nei film, in un balzo copriamo un po’ di anni e di chilometri, per arrivare alla Sil Export di Isorella, «un nome che vanta più di cento anni di esperienza». È l’azienda di calci per fucile della moglie Neri, che Gnutti rileva quando si trova in difficoltà, risana e rilancia.
    È FORSE PER lo stesso motivo che alla fine decide di occuparsi di politica: la vede in difficoltà, e la vorrebbe risanare e rilanciare. Un approccio completamente diverso da quello di Silvio Berlusconi, dal quale peraltro sarebbe stato nominato ministro dell’Industria nel primo governo del Cavaliere. Se Berlusconi proclama ai quattro venti la sua discesa in campo, Gnutti si limita a far conoscere il proprio parere ai colleghi industriali: «Non sono l’agit-prop della Lega - afferma al convegno organizzato dai giovani di Confindustria a Santa Margherita Ligure, giugno ’91 -, qui io esprimo le mie idee, faccio opera di chiarezza». Per Gnutti quelle del Carroccio sono «proposte progressiste, non conservatrici, conservatori sono quelli che accettano lo schema attuale, l’intreccio tra politica, mafia e società assistita», scrive «la Repubblica» del 9 giugno.
    MA SE LUI NON parla di scendere in campo, è Bossi a dargli una spinta: manda in avanscoperta il giovane segretario provinciale della Lega Nord di Brescia, Corrado Della Torre, che raccoglie la disponibilità di Gnutti. Il resto è storia nota, come noto è il disamoramento quando il folklore finisce secondo l’ex ministro col prendere il sopravvento sulla politica. Gnutti si chiama fuori e lo chiamano fuori: puntuale, arriva nel ’99 l’espulsione firmata di pugno dal Senatur. Ma il dissenso, durato fino agli ultimi giorni, si manifesta solo politicamente, tanto che Gnutti rifiuterà la proposta, fattagli da un grosso editore, di scrivere un libro contro Umberto. Fine e paziente come quando riceveva nella sua villa in Sardegna un Berlusconi non ancora convertito alla Costa Smeralda, per aiutarlo a ricucire con il Bossi dopo l’ennesima intemperanza in canottiera.

  7. #7
    Registered User
    Data Registrazione
    08 Mar 2004
    Messaggi
    353
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    di lui m'aspettavo + koraggio... cmq sentite kondoglianze ai suoi...
    ==================================
    PADANIA LIBERA
    dagli italiani ed italioti,
    dal vatekanaglismo klericale romano e
    dal krociato nazileghismo razzista bossiano

    italioti sono i padani ke si credono italiani... xkè hanno smarrito la coscienza di se' stessi e della loro storia.-

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Mar 2002
    Località
    Verona
    Messaggi
    2,066
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Condoglianze alla famiglia e un grazie a Gnutti per esserci stato (con la credibiltá che trasmetteva a molta gente) nella Lega ai tempi quando era ancora lecito "sognare". Sulle ali dei ricordi, un ennesimo "va in mona" a Bossi, il piú grande ciarlatano che ha osato parlare, invenatre e affondare la causa padana.

    Wotan

  9. #9
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,624
    Mentioned
    44 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito


  10. #10
    Forumista
    Data Registrazione
    09 Dec 2007
    Località
    a 800Km da Vienna
    Messaggi
    247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    condoglianze!!
    Lo ricordo con Sartori quando con sapienza illustrava il progaramma di Miglio!
    .....e piano piano i veri autonomisti se ne vanno....

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Consorte, Sacchetti, Gnutti condannati per insider trading
    Di Bianca Zucchero nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 26-10-06, 15:43
  2. Ma non aveva detto che non era socio di Gnutti e di Consorte?
    Di ossoduro nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 11-01-06, 20:06
  3. Indagato per associazione anche Gnutti
    Di tolomeo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-01-06, 22:50
  4. Ma Gnutti...
    Di Malik nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 31-12-05, 00:20
  5. E' morto Elio Vito Petrucci.....
    Di Spirit nel forum Padania!
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-06-02, 02:06

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226