User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Nazionalismi.

  1. #1
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,776
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Nazionalismi.

    Segnalo e riporto un interessante articolo dell'ex candidato alla Casa Bianca che parla di un tema interessante.
    Ed elenca molti casi a noi noti.
    Di noi nomina Venezia, mai la Padania.
    Nomina tanti partiti europee nazionalisti, mai la LN (meno male!).
    Evisìdentemente però il problema del nostro Nord non è manco conosciuto (grazie LN!).
    Occorre un movimento giusto, o si perde il treno, se passa, pure di Putìn.

    Nationalism, Not NATO, Is Our Great Ally by Patrick J. Buchanan -- Antiwar.com

    Il nazionalismo è il nostro Grande Alleato, non la NATO
    di Pat Buchanan

    Con l’annessione incruenta della Crimea operata da Vladimir Putin, il quale lascia intendere che il suo esercito potrebbe anche attraversare la frontiera per proteggere i russi dell’Ucraina orientale, Washington è tutta un fermento di discussioni sull’inviare truppe in Europa orientale.
    Noi americani,salvo non si sia perso il bene dell’intelletto, non andremo a combattere con la Russia per un territorio che nessun presidente ha mai considerato di importanza vitale per i nostri interessi

    Per certo, anche se Putin dovesse annettere l’Ucraina orientale e quella meridionale fino a Odessa, non farebbe altro che restituire alla Russia ciò che ad essa è appartenuto fin dall’insediamento di George Washington, nel 1789, a quello di George Bush Sr., nel 1989.

    Con ciò non voglio affermare che dobbiamo ignorare la condotta della Russia, bensì evidenziare la necessità di valutare cos’è di importanza vitale e cosa non lo è; cosa ci minaccia e cosa no, e qual è il reale deterrente per una supposta rinascita dell’impero sovietico.

    Prima di iniziare a rimandare truppe in Europa, come abbiamo fatto 65 anni fa sotto la presidenza di Harry Truman, dovremmo domandarci: è stato realmente l’esercito USA, che non ha mai attraversato l’Elba o che non ha mai combattuto contro l’Armata Rossa, quello che ha fatto cadere l’Impero sovietico e provocato la dissoluzione dell’Unione Sovietica?

    No. Quello che ha liberato le nazioni dell’Europa orientale ed abbattuto l’Unione Sovietica è stata la ferma determinazione di questi popoli di voler esser liberi di decidere i propri destini e creare, o ricreare, nazioni basate su una storia, una lingua, una cultura ed un’identità etnica “propri”. Il nazionalismo ha abbattuto l’Impero, e Mikhail Gorbachev ha lasciato che queste nazioni andassero per la propria strada perché la Russia si era esaurita nel mantenere un Impero coercitivo ed anche la Russia voleva far parte del mondo libero.

    Sebbene sia possibile che Putin desideri che i Russi di Ucraina e Bielorussia tornino a far parte della Grande Russia, c’è forse qualcuno che pensa che voglia anche rumeni, bulgari, polacchi, ungheresi, cechi o slovacchi di nuovo sotto il Governo di Mosca? Putin sa perfettamente che la sua popolarità, vicina all’80%, è dovuta direttamente al suo esser visto come un nazionalista che intende contrapporsi agli americani ed alla loro pretesa (sciovinistica, n.d.t.) di essere gli architetti del Nuovo Ordine Mondiale. Ed è il nazionalismo, e non una NATO piena di parassiti e profittatori, il più grande alleato dell’America in questo mondo post “Guerra Fredda”.

    È stato questo nazionalismo che ha liberato le nazioni prigioniere, che ha fatto a pezzi l’Unione Sovietica, diviso la Cecoslovacchia in due e la Yugoslavia in sette nazioni. È il nazionalismo che spinge i ceceni a tentare di liberarsi da Mosca, gli abitanti di Abkhazia ed Ossetia del Sud a volere la secessione dalla Georgia e quelli della Crimea a dire addio a Kiev. E così: come il nazionalismo ha fatto a pezzi l’impero sovietico e l’URSS, così il nazionalismo ne impedirà il riformarsi.

    Seppure Putin invadesse ed annettesse tutta l’Ucraina, non solo la Crimea e la parte orientale in cui i Russi sono la maggioranza, il suo Paese si troverebbe ad affrontare, da parte dell’Ucraina occidentale, la stessa resistenza che la Russia affronta attualmente in Dagestan, Ingushetia e Chechenya. E Putin ne è perfettamente cosciente.

    Ma seppur l’Ucraina orientale, nelle elezioni di maggio, dovesse manifestare chiaramente la volontà di separarsi ed unirsi alla Russia, o diventare uno Stato autonomo distinto, perché dovremmo noi automaticamente opporci a ciò? Siamo o non siamo noi stessi i fieri discendenti dei secessionisti del 1776?

    Se assistiamo alla spinta della Scozia a separarsi dall’Inghilterra, della Catalogna a separasi dalla Spagna, di Venezia dall’Italia o delle Fiandre dal Belgio, perché la secessione della regione del Donbass dall’Ucraina, se avvenuta per via democratica, dovrebbe costituire un problema per noi?

    Il nazionalismo è il nemico naturale degli imperi, e sembra essere in crescita quasi dappertutto. Un’affermazione di nazionalismo cinese, la pretesa della Cina sulle isole che il Giappone occupa da ormai oltre un secolo, ha causato il risveglio del nazionalismo giapponese, dormiente sin dalla Seconda Guerra Mondiale che, a sua volta, ha causato un ritorno di nazionalismo anti-giapponese in Corea.

    Attualmente, il più grande avversario della Cina è il nazionalismo asiatico. L’India risente del dominio cinese su territori conquistati in una guerra di mezzo secolo fa e della crescente presenza navale cinese nell’Oceano Indiano. Le pretese cinesi nel Mar della Cina meridionale hanno ravvivato il nazionalismo anti-cinese in Vietnam e nelle Filippine. Nella Cina occidentale, gli Uighur (popolazione altaica dell’Asia Centrale derivante da ceppi turco foni, n.d.t.) stanno ricorrendo alla violenza ed anche al terrorismo per separare lo Xinjiang dalla Cina, nella speranza di trasformarlo nel proprio Turkestan orientale.

    Il nazionalismo curdo, alleato della Cina durante Desert Storm, è oggi una minaccia all’unità di Turchia, Siria, Iraq ed Iran. Le elezioni per il Parlamento Europeo vedranno quasi certamente una forte crescita dello UKIP di Nigel Farage in Gran Bretagna, del Fronte Nazionale di Marine Le Pen in Francia, del Partito per la Libertà di Geert Wilders nei Paesi Bassi e degli altri partiti nazionalisti che recentemente sorti in tutta Europa.

    In un certo qual modo, questi partiti fanno eco a Putin: essi vogliono i propri Paesi fuori dall’Europa esattamente come lui desidera per l’Ucraina.

    Al giorno d’oggi, il secessionismo ed il nazionalismo sono cespiti in crescita; la centralizzazione e la globalizzazione sono già cosa di ieri.

    Un nuovo mondo sta sorgendo e mentre, forse, questa notizia non sarà gradita a quelle élite transnazionali che perorano cause quali il cambiamento climatico e si battono per la disuguaglianza economica globale, d’altra parte è molto difficile vedere in ciò una qualsiasi grave minaccia agli interessi reali del popolo americano.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Dec 2004
    Messaggi
    8,887
    Mentioned
    160 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Nazionalismi.

    Citazione Originariamente Scritto da ventunsettembre Visualizza Messaggio
    Al giorno d’oggi, il secessionismo ed il nazionalismo sono cespiti in crescita; la centralizzazione e la globalizzazione sono già cosa di ieri.

    Parole che danno speranza a tutti noi.

  3. #3
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,776
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Nazionalismi.

    Citazione Originariamente Scritto da lanzichenecco Visualizza Messaggio
    Parole che danno speranza a tutti noi.
    Danno un bel cazzone grosso e nodoso in culo a tutti noi, se non ci facciamo sentire da nessuno!
    Scusa, lo sfogo viene dal cuore.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  4. #4
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Dec 2004
    Messaggi
    8,887
    Mentioned
    160 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Nazionalismi.

    Citazione Originariamente Scritto da ventunsettembre Visualizza Messaggio
    Danno un bel cazzone grosso e nodoso in culo a tutti noi, se non ci facciamo sentire da nessuno!
    Scusa, lo sfogo viene dal cuore.
    La mia contentezza si riferiva al fatto che una fase storica favorevole a noi si può aprire, secondo questo analista.
    Poi è naturale che bisogna saperla sfruttare.

  5. #5
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    15,436
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Nazionalismi.

    a suo tempo, la casa bianca si era espressa
    contro il progetto della padania.

  6. #6
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,776
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Nazionalismi.

    La tua contentezza è anche la mia, come penso quella di tutti noi.
    Sono stato sicuramente troppo duro, e mi scuso con te che hai avuto la disgrazia di capitarmi sotto in quel momento.
    Non ce l'ho certo con quanto hai scritto, ma ho giusto fatto notare che nonostante (o meglio, proprio grazie) la presenza della LN da anni e anni, di noi non conoscono manco l'esistenza.
    Conoscono Venezia, arrivata ora, non il Nord.
    E giustamente Jot apre a speranze pure per via di Putìn.
    Ma se non ci si fa sentire, chi possiamo pensare che si interessi ai nostri problemi?
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  7. #7
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,776
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Nazionalismi.

    Citazione Originariamente Scritto da Maxadhego Visualizza Messaggio
    a suo tempo, la casa bianca si era espressa
    contro il progetto della padania.
    Probabilmente il negro lo farebbe anche oggi.
    Ma chissenefrega?
    La casa bianca occupata da un nero sta inanellando cazzate una dopo l'altra, ormai.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

  8. #8
    Οὖτις
    Data Registrazione
    30 Nov 2012
    Località
    in mona
    Messaggi
    1,778
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Nazionalismi.

    Citazione Originariamente Scritto da ventunsettembre Visualizza Messaggio
    Ma se non ci si fa sentire, chi possiamo pensare che si interessi ai nostri problemi?
    da chi? con chi? come?
    come si passa dalla teoria alla prassi? per me è impossibile.. non è il momento, perchè siamo degli stupidi. anche se gli imprenditori si impiccano, gli operai e le loro famiglie vengono lasciati sul lastrico, i giovani sono senza futuro, non c'è nessuna volontà di cambiare attivamente la realtà che ci circonda, rimane tutto in potenza.
    la percentuale di parassiti e statali vari che vivono sulle spalle degli altri è troppo alta. a me non dispiacerebbe il Veneto indipendente, ma chi diavolo vuoi che te lo lasci fare?
    sabato scorso alla riunione col gruppo alpini sono stato contento di parlare con tanti ragazzi della mia età che la pensavano tutti alla stessa maniera sull'indipendenza: "ma magari!". e si tratta di aspiranti alpini, non certo gente frequentante circoli secessionisti. ergo è un sentire diffuso quasi ovunque.
    ma alla fine rimane tutto vago, tutto ipotetico, tutto un invocare "ah se solo potessimo" "oh come sarebbe bello" ecc..
    io per primo eh, non sono meglio degli altri.
    Ultima modifica di Adriano; 29-04-14 alle 17:17
    ...vivono tutte ancora le isole madri di Eroi
    ogni anno rifioriscono...


  9. #9
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Dec 2004
    Messaggi
    8,887
    Mentioned
    160 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Nazionalismi.

    Per essere presi sul serio ci vogliono partiti politici seri, come quelli che hanno in Catalogna, in Scozia, o nelle Fiandre.
    Chi potrebbe prenderci in considerazione se la nostra gente in questi decenni ha saputo dar vita solamente alla Lega Nord con le sue pagliacciate?

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226