User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Leghista DOC

  1. #1
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Leghista DOC

    I tanti incarichi di Gianluca Buonanno

    Almeno due ordini di questioni riguardano le molteplici cariche di Gianluca Buonanno: una giuridica – e come tale di estrema rilevanza – ed una morale.
    Quattro cariche ricoperte contemporaneamente: sindaco, vicesindaco, deputato e consigliere regionale. Il leghista (piemontese) dei record, insomma.
    Sindaco di Varallo, vicesindaco di Borgosesia, deputato eletto nel 2008 nella circoscrizione Piemonte 2 ed infine consigliere regionale alle ultime elezioni di marzo, nelle liste proporzionali della Lega Nord con oltre 8mila preferenze. (Prima di essere consigliere regionale era vicepresidente della provincia di Vercelli).
    Incarichi, per gran parte, fra loro incompatibili, secondo la legge nazionale e regionale: soprattutto le cariche più delicate, quelle di deputato e consigliere regionale. Che, casualmente, sono anche quelle meglio retribuite.
    Vengono poi le cariche di governo locale: essere sindaco di un comune è incompatibile con l'essere vicesindaco in un altro, essendo la prima una carica elettiva (si viene eletti direttamente dai cittadini, secondo le vigenti leggi elettorali) mentre la seconda è una nomina (è il sindaco eletto a nominare i suoi assessori, inclusi il vicesindaco).
    I legislatori, lungimiranti, volevano evitare che si potessero accumulare incarichi in diversi comuni attraverso il facile strumento della nomina.
    Carica di sindaco e vicesindaco, inoltre, entrambe incompatibili con quella di consigliere regionale.
    Per evitare invece un'eccessiva concentrazione di poteri nelle mani di un uomo solo, la legge prevede – come già detto – l'incompatibilità tra la carica di deputato e di consigliere regionale, avendo entrambe funzioni e poteri legislativi, seppur a livelli diversi.
    La medesima legge (agli articoli 34 e 35) che stabilisce le incompatibilità indica anche la tempistica entro cui le stesse debbano essere sanate. Dieci giorni.
    Ovvero: il candidato eletto ha dieci giorni di tempo, dalla data della sua proclamazione, per decidere quale incarico ricoprire, rassegnando contemporaneamente le dimissioni dall'altro.
    Gianluca Buonanno è stato proclamato consigliere regionale, così come i suoi colleghi, agli inizi di maggio (senza contare che i nomi di coloro che sarebbero entrati in consiglio si sapeva, con discreta approssimazione, fin dal giorno successivo alle elezioni di marzo). I dieci giorni previsti dalla legge, quindi, sono ampiamente trascorsi nella totale indifferenza.
    Nel frattempo, tutte le indennità e gli stipendi venivano assegnati regolarmente (minimo 8mila euro per consigliere regionale, minimo 13mila per deputato, qualche migliaio rispettivamente per sindaco e vicesindaco).
    Quindi: la legge stabilisce delle incompatibilità, con l'obiettivo di limitare il potere del singolo (o meglio: di limitarne eventuali eccessi). Ma la stessa norma include implicitamente elementi di banale buon senso: troppi incarichi rischiano di pregiudicare la qualità dell'amministrazione e del governo della cosa pubblica.
    In assenza del dono dell'ubiquità, è impossibile essere sindaco nel Piemonte nord-orientale e nella stessa mattinata partecipare ad importanti votazioni alla Camera, a Roma (o di presentare nelle stesse sedute emendamenti e mozioni, o semplicemente partecipare ai lavori delle commissioni).
    Giusto per fare un esempio: la giunta comunale, presieduta dal sindaco, di Varallo si riunisce abitualmente il giovedì mattina. Lo scorso giovedì 3 giugno era prevista alla Camera la riunione della Commissione Trasporti e Telecomunicazioni, di cui Buonanno è membro e segretario: tuttavia la seduta è stata anticipata al 1 giugno. Poco male, la Camera si sarebbe comunque riunita per legiferare. Oppure avrebbe potuto partecipare ai lavori della Commissione d'inchiesta sul fenomeno delle Mafie, di cui è membro.
    Oppure sarebbe potuto essere in Piemonte, in Consiglio regionale, per partecipare a qualche seduta plenaria o di commissione.
    O, infine, sarebbe potuto essere a Borgosesia, per sedere accanto al sindaco durante la riunione della giunta comunale.
    Parrebbe comunque, stando alle statistiche di presenza, che l'Onorevole Buonanno prediliga essere a Roma, anziché nel suo Piemonte. (come vorrebbe invece la dottrina leghista): 97% di presenze alle sedute della Camera, ovvero 6130 votazioni elettroniche (quelle in cui si davano da fare i "pianisti", deputati che votavano per i loro colleghi assenti). Per contro, in due anni da parlamentare, Gianluca Buonanno non ha presentato nessun disegno di legge, nessuna mozione e nessuna interpellanza (è stato indicato soltanto come co-firmatario), nessuna risoluzione in commissione.
    Note positive: in due anni ha proposto ben un emendamento in aula e quattro ordini del giorno.

    Per contro, risultava sempre presente in tutti i casi di voti chiave per la maggioranza di governo (Legittimo impedimento, Milleproroghe, Protezione civile, Proroga delle missioni internazionali in Afghanistan e Iraq). In sostanza un fedelissimo tanto del Carroccio quanto di Berlusconi.

    Verrebbe da chiedersi quali attività possa aver trascurato a fronte di un così assiduo presenzialismo romano. Forse più l'essere sindaco? O l'essere vicesindaco? Il consiglio regionale del Piemonte, del resto, ha iniziato i lavori da appena un mese per avere una statistica attendibile.

    Come si potrebbe spiegare allora la sostanziale approvazione della "sua gente", che lo ha premiato (e fatto eleggere in regione) con 8mila preferenze?

    Forse per le sue apparizioni televisive, per la sua innata simpatia ed empatia, per la sua forza e persuasività verbale, per le sue iniziative pubbliche quantomeno curiose (come i premi a spese del comune di Varallo per chi intraprende una dieta dimagrante)?

    Oppure approfittando proprio di quelle circostanze che la legge sulle incompatibilità cercava di impedire, l'eccessiva concentrazione di potere nelle mani di uno soltanto?

    Saranno forse domande senza risposta.

    Rimane comunque una circostanza fortuita, apparentemente inspiegabile, contraddittoria: la Lega Nord, il partito-fenomeno delle ultime elezioni, permetta simili concentrazioni di cariche ed incarichi, proprio mentre il Presidente del Piemonte Roberto Cota (che è anche segretario della Lega piemontese, e deputato in odore di incompatibilità) lancia la sua campagna moralizzatrice tesa a ridurre i costi e a purificare la politica
    Commenti

    I tanti incarichi di Gianluca Buonanno

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    phasing out
    Data Registrazione
    08 Nov 2009
    Messaggi
    1,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Leghista DOC

    Come si dice a Varallo Sesia, cummannari è mmegghiu ca fùttiri.
    L'occasione fa l'uomo italiano

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Leghista DOC

    Questo è uno spaccato della lega.

    Buonanno, un nome una garanzia.
    O si taglia o il caos

  4. #4
    Et placata sic ira divina
    Data Registrazione
    28 May 2009
    Località
    Giza Necropolis
    Messaggi
    1,250
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Leghista DOC

    Doppi incarichi, massoni e attaccanti padani

    Oggi si parte con un deputato leghista che ha altri quattro incarichi pubblici differenti (ma un solo stipendio): inutile dire che gli ascoltatori l'abbiano presa un po' di petto...

    Poi tocca al responsabile welfare del Pd Beppe Fioroni, che tocca un tasto delicato: la massoneria tra gli iscritti del suo partito. E si scatena il dibattito: subito chiamano numerosi 'fratelli' a difendere le proprie scelte.

    Ma il gran finale è il collegamento da Gozo: il team manager della Padania Renzo Bossi commenta in esclusiva per la Zanzara

    l'andamento del torneo, dove la squadra ha già vinto i primi due incontri...

    Ascolta un estratto del programma - Renzo Bossi, team manager della Nazionale Padana, dichiara: "Forza Italia per i mondiali"...

    Doppi incarichi, massoni e attaccanti padani - La Zanzara - Radio 24

  5. #5
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20-12-12, 12:20
  2. TG 5 LEGHISTA
    Di Tyr nel forum Lega
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 06-09-11, 04:04
  3. Non è leghista!!!
    Di ugolupo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 05-12-07, 20:42
  4. Io , Leghista !
    Di GEORGE (POL) nel forum Fondoscala
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 26-03-06, 13:57
  5. Leghista Con Noi
    Di Deu seu sardu! nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 136
    Ultimo Messaggio: 06-09-05, 12:32

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226