User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
Like Tree4Likes
  • 1 Post By kappa
  • 2 Post By Juv
  • 1 Post By Eridano

Discussione: Immigrati a colonia

  1. #1
    Tyr
    Tyr è offline
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Località
    MARCA DI VERONA E AQUILEIA
    Messaggi
    2,060
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Immigrati a colonia

    Londra - Capodanno choc a Colonia. Il sindaco della citta' settentrionale della Germania ha convocato i vertici della polizia dopo le notizie di aggressioni, anche a sfondo sessuale, subite da 80 donne e in cui sarebbero coinvolti circa 1.000 uomini. Secondo il capo della polizia Wolfgang Albers, citato dalla Bbc, gli aggressori, ubriachi, erano all'apparenza arabi o nord-africani. Le aggressioni si sono verificate nella zona tra la stazione centrale e il maestoso duomo gotico. Gran parte dei reati denunciati alla polizia erano rapine, ma anche molestie, palpeggiamenti, e almeno uno stupro. Anche una volontaria della polizia ha subito molestie sessuali. Secondo i media locali la polizia e' preoccupata del fatto che le violenze siano state organizzate: branchi di uomini ubriachi a caccia di donne in un'area gia' normalmente a rischio furti e borseggi, tanto che Albers ha parlato di "una dimensione di reato completamente nuova", lanciando un allarme in vista degli eventi di carnevale previsti tra il 4 e il 10 febbraio, durante i quali notoriamente si versano fiumi di alcol. Il numero delle aggressioni e' stato forse ancora superiore, perche' si teme che molte donne non abbiano denunciato le violenze. Choc a Colonia, a Capodanno violenze immigrati su 80 donne
    Europeo, Veneto - Friulano, Longobardo. Non italiano

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    come killer
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    MILANO CAPITALE
    Messaggi
    3,107
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Immigrati a colonia

    Molestie, già oltre 500 denunce. Il ministro: «Tutto pianificato»



    Dopo il caso di Colonia, dove la notte di Capodanno molte donne hanno subito molestie e violenze,
    anche la città di Bielefeld, in Westfalia, si aggiunge all'elenco di quelle in cui si sono registrati episodi simili la notte di San Silvestro:
    500 uomini avrebbero forzato l'ingresso in una discoteca e avrebbero molestato molte donne.
    La polizia ha confermato che sono arrivate le prime denunce da parte delle vittime.
    Ad Amburgo le denunce sporte per violenza sono 133 e alcune si riferiscono a violenze a sfondo sessuale.

    Ministro: «Attacchi di Colonia organizzati»

    Per il ministro della Giustizia tedesco Heiko Maas, gli attacchi subiti dalle donne a Colonia sono stati «organizzati».
    L’esponente del governo di Angela Merkel lo dice alla Bild am Sonntag.
    «Quando si incontra una orda del genere per commettere dei reati, deve esserci una certa forma di organizzazione dietro.
    Nessuno può venirmi a raccontare che non sia stato preparato o concordato».



    corriere.it

    repubblica.it
    Juv likes this.
    "Padano di riva e di golena, di boschi e di sabbioni, figlio legittimo del Po' e della Lombardia" G. Brera

  3. #3
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    53 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Immigrati a colonia

    Questo articolo, per quanto volutamente iperbolico, mi ha fatto veramente riflettere, su come la perdita d'identità, la mancanza di valori condivisi, di riferimenti culturali forti, stia togliendo alle genti europee la capacità di reagire all'assalto di una cultura più vitale e arrogante della nostra.

    I “siriani” hanno capito: l’UE è femmina. Dunque stuprabile.

    Maurizio Blondet - 9 gennaio 2016


    Che disastro, che crollo, che devastazione delle belle certezze del politicamente corretto; un colpo alla dittatura benpensante, l’antirazzismo che collide col femminismo. L’analisi è di John Laughland, uno dei maggiori filosofi della politica e profondi critici della postmodernità, in un commento all’aggressione sessuale di massa dei medio-orientali a Colonia. Il titolo – “Antirazzismo e femminismo, due valori incompatibili?” – non dice abbastanza.



    Questo dicevano “prima“Non si tratta solo dei due “valori” (da intendere con ironia) della nostra “civiltà” (ironia doppia), ma della devastazione del Sistema, dalla brutale catastrofe dell’intero mondo dell’immaginario neutro, rassicurante e sanitizzato che ci è stato imposto come “civiltà” ed è la dittatura totale – osiamo dirlo – delle donne. Precisamente, delle castratrici.
    Lo “scontro di civiltà” (detto con ironia) fra l’Europa e l’Islam ha mostrato tutta la sua ridicola virulenza proprio nella relazione sessuale: la scoperta che i giovani maschi siriani, invece di essere grati e buoni da poveri profughi educati e riconoscenti, abbrancano le donne e se le fanno. Ora, dice Laughland, se “gli attentati terroristici resteranno senza dubbio eventi eccezionali, il rapporto uomo-donna riguarda la vita quotidiana”. Da affrontare ogni giorno.


    G
    ay lebiche danno il benvenuto.

    Come? Perché come si può constatare “L’Europa in generale, e soprattutto la Germania, coltivano da decenni la femminizzazione della cultura politica e sociale. L’Unione Europea si definisce oggi soltanto in termini di virtù femminee: la pace, la non-violenza, la rinuncia ad una politica di potenza, la fine di tutte le gerarchie in politica, il consenso, l’omosessualità. Per le virtù cosiddette mascoline, coraggio, onore, non c’è più posto. Il concetto di paternità politica, che si esprime attraverso concetti come patria, è stato bandito dal discorso post-nazionale ed anti-nazionale della costruzione europea”.

    Verissimo ritratto. Qualche mese fa’ m’è capitato di ascoltare da Massimo Cacciari il proposito che, invece di una “Europa delle patrie” (come la voleva De Gaulle) lui preferiva “L’Europa delle matrie”: senza voler riconoscere che di “matrie”, di madri, ne abbiamo fin troppe, dalla Mafia alla Chiesa alla UE stessa, ed proprio il padre che ci manca.

    Ora, continua Laughland, la Merkel incarna in sé perfettamente la “matria”, la femminilizzazione neutralizzata. “Donna sposata che ha scelto di non avere mai figli, deve la sua popolarità sia alla sua personale mediocrità (non fa’ paura a nessuno e dunque l’elettore medio si può riconoscere in lei) sia al suo soprannome, Mutti (mamma) che esprime il suo profilo politico di madre rassicurante del paese”. Ritratto spassoso della (a)sessualità della Cancelliera, che andrà completato dalle voci che vogliono che il marito dellaMutti sia un omosex, mentre su lei stessa circola un’aura vaga di lesbismo: il che ne fa’ un’ancor più perfetta epitome dei “valori gender” che ci dominano: le donne coccolano i gay e vogliono uomini “neutri”, hanno svirilizzato non solo la cultura ma proprio i maschi europei, fino a renderli degli impotenti, degli eterni adolescenti-figli che fuggono le responsabilità, o dei masturbatori da video-porno; salvo poi lamentarsi perché quando “lei” glielo ordina, lui non si trasforma in irsuta belva del sesso dalla impetuosa erezione selvaggia; a comando, per poi rientrare addomesticato nei ranghi quando lei ha da fare.
    Magari esagero, e mi scuso per l’impoliticamente scorretto. Ma tendo a sottoscrivere la motivazione che Laughland identifica per l’ostilità incoercibile, esagerata, che la Merkel ha mostrato durante la crisi ucraina contro la Russia: “la paura sessual-ideologica davanti a un possibile ritorno della politica di potenza, dunque maschile, sulla scena europea”. Una paura ovviamente acuita dalle foto macho di Putin a caccia o a cavallo a torso nudo, e resa parossistica dalla “grande parata militare russa in commemorazione della vittoria del 1945, avvenuta il 9 maggio scorso, dall’estrema virilità”. Orrore, vuoi vedere che irrompe nella UE il marito, il padre o (per dire la parola censurata) l’autorità del pater familias, quello che comanda per natura – e lo fa’ senza chiedere prima a “lei”? Subito, chiudiamo quella porta! Lasciamolo fuori, il bruto antidemocratico!



    E poi invece ben altro tipo di bruto ha fatto irruzione. L’orda. Ed è proprio la femminea, slombata Germania, la “neutrale” e un po’ invertita e trans Europa dei diritti gay, che gli ha spalancato le porte: in nome dell’accoglienza, con femminea commozione per il piccino morto sulla spiaggia turca, per un impulso donnesco del cuore: venite tutti, senza limiti, voi maschi giovani e singoli… nella donnesca convinzione, rafforzata dal buonismo politicamente corretto del “multiculturalismo”, che siccome gli diamo da mangiare e un sussidio, più il permesso di soggiorno, quelli “sarebbero stati al loro posto”; pieni di gratitudine e di umiltà. Addomesticati e un po’ psichicamente castrati, come loro hanno reso l’Homo Aereopaeus.
    Così, la Germania che riceveva 11 mila immigrai musulmani nel 2008, ne ha imbarcati mezzo milione nel 2014; nel 2015 la cifra si aggirerà sul milione. E nel 2016,se tanto ci dà tanto – 10 mila immigrati al giorno nelle ultime settimane del ’15 – farebbe, potenzialmente, 3,6 milioni di stranieri. Vengano tutti, aveva detto la Merkel. Lavoreranno alla Volkswagen, disciplinati ed addestrati come cani da circo, e terranno le mani a posto; e l’erezione sotto controllo. Certe brutte cose, Mutti non vuol vedere.
    Figurarsi. Questa massa di immigrati induriti da esperienze di guerra con sanguinosi sbudellamenti di vicini di casa e parenti, che vengono da società che è poco dire patriarcali, dove il maschio è tiranno e a femmina o va’ coperta da capo a piedi e accompagnata da parenti maschi, oppure viene “disciplinata” dallo stupro (con seguente lapidazione), hanno subito avvertito di essere stati accolti in una società culturalmente finocchia, socialmente donnesca e politicamente femminilizzata, dunque inerme.
    Hanno subito capito l’essenziale: che essa è spregevole e senza onore, essendo appunto femminile. Che “l’ordine” che vi regna è fatto di carte e procedure, senza coercizione alcuna; che qui delle donne comandano, la sindaca di Colonia, la Mutti, le Boldrini, le Mogherini e le Cirinnà: una vera provocazione,per loro. Hanno letto negli occhi degli accoglienti in nome dei “diritti umani” l’eunucoide che reprime il brivido di paura per l’Altro razziale – l’antico terrore primordiale del predone moro e del suo afrore – onde non essere politicamente scorretto? Fatto sta che hanno voluto provare a rompere l’ordine di paglia.



    Chissà perché ci disprezzano. E così anche le femministe, le politicamente corrette, le Boldrini abituate a comandare a sotto-maschi, le Merkel hanno taciuto davanti alle violenze sessuali di massa di San Silvestro. Ammutolite dal crollo dei loro falsi valori, del loro potere sul discorso pubblico, e dall’irruzione del branco maschile. Chi doveva difendere le donne nella notte di San Silvestro? La polizia tedesca ha una sola preoccupazione esistenziale: non somigliare alle SS. Il che significa che è castrata per lungo addestramento. Svirilizzata, vestita di colori ridicoli per non parere militare, aveva bisogno lei stessa di esser protetta. Evidentemente intimorita non solo dalle belve sessuali, ma – ancor più – dal terrore delle superiori che impongono il politicamente corretto: il capo della polizia si è dovuto strappare dalla bocca il fatto che i violenti erano ”di tipo arabo o nord-africano”. E già con questo ha rischiato d’ essere incriminato lui, per “discriminazione facciale”(commenta Dedefensa). Le forze dell’ordine? Si sono fatte sparare addosso razzi e fuochi d’artificio. Se hanno provato a ingiungere:“Documenti, prego” (sai che paura!) quelli glieli hanno strappati sotto gli occhi, i loro permessi di soggiorno, ghignando: “Ce ne facciamo dare degli altri”.
    Segno che hanno capito tutto di questa spregevole Europa. E del suo vuoto diessere – di palle, peré l’essere è sessuato – dietro le carte burocratiche
    Vi convince la chiave di Laughland? A me sì. Vedete che chi s’è opposto con virile energia alla accoglienza senza limiti – come Victor Orban – è stato demonizzato dai media e dai politici donneschi e dai castrati di corte: che rude omaccione! fascista, retrogrado, politicamente scorretto, non è cieco alla “cultura islamica”, è “discriminatorio”; è autoritario; ai confini “usa la violenza”; ma noi ci vendichiamo e gli togliamo i finanziamenti UE. E’ stato tutto uno strillo isterico nel cui fondo emergeva la paura subconscia per la riapparizione dell’uomo (di Stato); paura-odio che abbiamo visto avere una parte – pensateci – nel trattamento che hanno fatto subire a Varoufakis, per lo stesso evidente motivo.
    Adesso le “donne” castranti – sto pensando alle Boldrini, alle Gruber, per esempio – si danno da fare per ridurre il danno: non tutti erano neo-immigrati, non fare di ogni erba un fascio. Ma la brutalità della catastrofe che la realtà ha abbattuto sul castello del politicamente corretto e dei “valori” neutrali, dei “diritti umani” di cartapesta, sarà difficile da riparare. “Quelli” stuprano, è un fatto. E noi qui, indifese…
    Angela Merkel il 7 ottobre, davanti all’inarrestabile marea, ha avuto un’uscita sgomenta, smarrita: “Non ho il potere, e nessuno lo ha, di determinare quanta gente viene qui”. Un’ammissione di impotenza, molto femminile in fondo, la rattenuta consapevolezza che “ci vorrebbe un uomo” perché ho fatto un pasticcio e non so come uscirne.
    Perché non provare la decisione di chiudere le frontiere tedesche, magari? Molto tipica la risposta che ha dato sempre la Merkel, ormai sopraffatta, il 9 ottobre ad una giornalista che glielo chiedeva: “No; a quel punto si vedrebbero delle immagini che nessuno può augurarsi”. Ecco il punto: i telegiornali della sera sono i veri padroni. E’delle loro immagini che si allarma in anticipo Mutti. E’ la tv che (conclude Laughland)”detta la politica del paese più potente d’Europa”. Della Matria germanica, cioè.

    I "siriani" hanno capito: l'UE è femmina. Dunque stuprabile. - Blondet & Friends
    Ultima modifica di Juv; 11-01-16 alle 19:16
    Flaviogiulio and Indra88 like this.
    "Insomma se è in gamba, ti porta l'aereo così basso.. ehehehe...
    Lei dovrebbe vederlo, è uno spettacolo: un gigante come il B-52.... BHOOAAAMMM!!!!.. con i gas di scarico t'arrostisce le oche vive!!"

  4. #4
    come killer
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    MILANO CAPITALE
    Messaggi
    3,107
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Immigrati a colonia

    "Padano di riva e di golena, di boschi e di sabbioni, figlio legittimo del Po' e della Lombardia" G. Brera

  5. #5
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    52,842
    Mentioned
    70 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Immigrati a colonia

    Citazione Originariamente Scritto da kappa Visualizza Messaggio
    Dedicato alla boldrini e alle femministe tutte. Che, naturalmnte, minimizzeranno e giustificheranno i poveri immigrati.
    kappa likes this.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

  6. #6
    Semplificare!
    Data Registrazione
    18 Dec 2010
    Messaggi
    13,316
    Mentioned
    93 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Immigrati a colonia



    Notare la somiglianza.
    Cristo è un ****** e pregare lui è come pregare la *****.
    Hai cattivo gusto. Peggio per te!


    (Pestis nigra)

  7. #7
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    53 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: Immigrati a colonia

    Citazione Originariamente Scritto da FRUGALE Visualizza Messaggio


    Notare la somiglianza.
    Non sono d'accordo.

    I bastardi di Colonia e quell'essere che sputa sono peggio degli animali.
    "Insomma se è in gamba, ti porta l'aereo così basso.. ehehehe...
    Lei dovrebbe vederlo, è uno spettacolo: un gigante come il B-52.... BHOOAAAMMM!!!!.. con i gas di scarico t'arrostisce le oche vive!!"

  8. #8
    Semplificare!
    Data Registrazione
    18 Dec 2010
    Messaggi
    13,316
    Mentioned
    93 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: Immigrati a colonia

    Citazione Originariamente Scritto da Juv Visualizza Messaggio
    Non sono d'accordo.

    I bastardi di Colonia e quell'essere che sputa sono peggio degli animali.
    Certo, però non si può negare che il cammello "di" Colonia ricordi un babbuino.
    Cristo è un ****** e pregare lui è come pregare la *****.
    Hai cattivo gusto. Peggio per te!


    (Pestis nigra)

  9. #9
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    52,842
    Mentioned
    70 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Immigrati a colonia

    Avete ragione entrambi.
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

 

 

Discussioni Simili

  1. Colonia
    Di el cuntadin nel forum Marche
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 22-03-08, 22:16
  2. GMG di Colonia.
    Di Thomas Aquinas nel forum Cattolici
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 17-05-05, 13:36
  3. colonia economica o colonia spirituale??
    Di ardimentoso nel forum Destra Radicale
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 13-07-04, 09:28
  4. a Colonia con 18€
    Di Worldclimber nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-04-03, 20:45

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226