User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Doddore Meloni

  1. #1
    Sardista po s'Indipendentzia
    Data Registrazione
    31 Aug 2005
    Messaggi
    2,009
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Doddore Meloni


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Sardista po s'Indipendentzia
    Data Registrazione
    31 Aug 2005
    Messaggi
    2,009
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Doddore Meloni

    https://www.facebook.com/claudia.zuncheddu.1

    Claudia Zuncheddu

    E’ morto Doddore Meloni.
    Quello che nessuno avrebbe voluto è successo. Doddore Meloni è morto portando avanti sino alle estreme conseguenze il suo sciopero della fame e della sete per protesta contro lo Stato italiano per una detenzione crudele, iniqua e ancor più punitiva in quanto sardo, ribelle e indipendentista.

    Così Sardigna Libera scriveva nel comunicato stampa di maggio e di giugno dopo l’arresto di Meloni:

    Doddore Meloni deve tornare a casa.
    Doddore Meloni, nonostante anziano e malato, resta in carcere.
    Il carcere per come è strutturato non dovrebbe essere luogo dove espiare pene, dove intraprendere un cammino di rieducazione e di preparazione al reinserimento nella società per nessuno, ma ancor meno per gli anziani, per i quali il tempo su cui possono ancora contare acquista un valore particolare.
    Eppure c’era una volta una Legge che contemplava gli arresti domiciliari come alternativa al carcere per gli ultrasettantenni, al di là delle condizioni di salute.
    Era la Legge 251 del 5 dicembre 2005, la Salva Previti. Una legge sempre in vigore ma formulata su misura per un potente uomo politico, un uomo di Stato. Una Legge ad personam che per sua natura non poteva essere applicata sui poveri coetanei “sporchi, brutti e cattivi” del super politico Previti. Sono le bizzarrie di uno Stato poco credibile.
    Doddore Meloni, poco importa quali siano i reati per i quali è stato condannato, di certo non è un pericolo per la società. Ciò che dovrebbe essere la priorità per uno Stato democratico, è la tutela dei diritti del cittadino che ha perso momentaneamente la libertà, ancor più se ammalato e anziano.
    In una società civile ciò che deve prevalere è la tutela dei diritti dell’uomo, non solo quando si tratta di colletti bianchi, ma ancor più quando si tratta di colletti blu.
    La legge italiana che sino ad oggi ha discriminato i coetanei di Previti, sarebbe giusto applicarla anche in Sardegna, a meno che il Sistema Giudiziario italiano, non abbia preso atto che la Sardegna non è Italia.

    ClaudiaZuncheddu.net
    Sardigna Libera - Claudia Zuncheddu

  3. #3
    Sardista po s'Indipendentzia
    Data Registrazione
    31 Aug 2005
    Messaggi
    2,009
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Doddore Meloni

    https://www.facebook.com/search/str/...eywords_search

    Bustianu Cumpostu

    COMUNICATO STAMPA (bilingue)
    AGLI ORGANI DI INFORMAZIONE

    CUNDOLU MANNU DE SARDIGNA NATZIONE INDIPENDENTZIA E DE CADA MILITANTE, pro sa pèrdida de su patriota Doddore Meloni. Cundolèntzias sentidas in primu a sa famìllia e cundolentzias sentidas puru a totu sos sos chi li aiant istima personale e/o polìtica. S'aparadu giuditziàriu de s'istadu chi òcupat sa Sardigna, non rispetende sas leges suas matessi, no at cuntzessu a Doddore su chi fiat normale pro àteros giudicados in sas matessi cunditziones fìsicas e de etu suas, de fatu ne at causadu sa morte. Sa giustìtzia italiana no at permissu a Doddore de aere una resone pro suspendere s'issopero de sa gana chi, ritenende·nde isse giustos sos motivos, si ischiat fiat dispostu a sighire finas a s'ùrtimu. In sa trintzea indipendentista b'at mancamentu, mancat unu patriota ma sa pelea manna at a sighire finas chi sa natzione sarda no at a essere soberana in terra sua, liberada dae su dominadore itàlicu chi como la est ocupende.

    CUNDOLU MANNU DE SARDIGNA NATZIONE INDIPENDENTZIA E DE CADA MILITANTE, per la perdita del patriota Doddore Meloni. Condoglianze sentite e particolari alla famiglia e condoglianze anche a tutti coloro che l’avevano in stima personale e/o politica. L’apparato giudiziario delle stato che occupa la Sardegna, non rispettando le sue stesse leggi, non ha concesso a Doddore ciò che è di normale diritto per gli altri giudicati nelle sue stesse condizioni fisiche e di età, di fatto ne ha causato la morte. La giustizia italiana non ha voluto permettere a Doddore di avere un ragione per sospendere lo sciopero della fame, del quale lui riteneva fermamente giusti i motivi, era consapevole della funesta conseguenza alla quale avrebbe portato. Adesso nella trincea indipendentista manca un patriota, ma la grande lotta andrà avanti finché la natzione sarda non sarà sovrana nella sua terra, liberata dell’ultimo dominatore che la sta occupando.

    Sardigna 05-07-2017 annu 156° Dominazione Italiana
    ( Sardigna natzione Indipendentzia)

  4. #4
    Sardista po s'Indipendentzia
    Data Registrazione
    31 Aug 2005
    Messaggi
    2,009
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Doddore Meloni

    https://www.facebook.com/pierfranco....01919273453952

    Pier Franco Devias

    Libe.r.u. stigmatizza e denuncia la gravissima responsabilità dello Stato italiano nella morte del presidente di Meris, Doddore Meloni.
    Quanto accaduto ha avuto sin dalle fasi iniziali i connotati di un accanimento giudiziario nei confronti di una persona che, avendo anche una età avanzata, è stata costretta, come purtroppo centinaia di altre persone anziane nelle carceri italiane, a subire un regime detentivo assolutamente non necessario e piuttosto raro in base al reato per cui era stato condannato. Evidentemente per Meloni è stato usato un peso e una misura ben diversa da quella che si usa abitualmente nei confronti delle migliaia di evasori, anche multimilionari, che in Italia vedono il carcere molto raramente.
    La vicenda legata allo sciopero della fame, portato avanti fino alla morte, mette a nudo un atteggiamento da parte del Ministero, dell’autorità giudiziaria, dell’amministrazione penitenziaria e dei responsabili sanitari che ha pochi riscontri in Paesi che si possono definire civili.
    Di fronte alle reiterate richieste da parte dell’ avvocato di Meloni per la concessione degli arresti domiciliari dovuti al suo stato di salute in continuo peggioramento, le risposte sono state quelle di un ferreo e continuo rifiuto, con un continuo rimpallo di responsabilità burocratiche, fino alle vicende più eclatanti:
    in occasione del primo ricovero Meloni venne fatto oggetto, da parte di personale medico, di scherno e derisione per una supposta finzione da parte sua sulla gravità delle sue condizioni, per essere poi rimandato in carcere in quanto le sue condizioni vennero ritenute idonee al regime carcerario.
    Il 20 giugno, infine, una nuova risposta del magistrato di sorveglianza riteneva, in base a parere medico, che non dovessero essergli assegnati gli arresti domiciliari in quanto le sue condizioni di salute continuavano ad essere compatibili col regime carcerario.
    A questa situazione di assoluta chiusura si affianca la sordità del Ministero davanti ad interrogazioni parlamentari inerenti il pericolo di vita del detenuto.
    Dopo una decina di giorni dalla attestazione di idoneità al regime carcerario da parte di magistrati e medici, Meloni entrava in coma e, ormai tardivamente ricoverato, moriva.
    Libe.r.u. ritiene la morte di Meloni un omicidio di Stato, una palese violazione dei diritti essenziali del detenuto e una manifesta violazione dei diritti umani.
    La barbara uccisione di Meloni, che purtroppo si inserisce in un quadro generale di violenza e violazione dei diritti tipico delle carceri italiane, dimostra che lo Stato italiano non è e non può essere considerato un Paese civile, dimostra che vige un sistema di diseguaglianza e di soprusi che tratta in maniera ben diversa i cittadini anche in barba alle stesse leggi italiane e al diritto internazionale.
    Libe.r.u. chiede che venga fatta piena luce sulle pesanti responsabilità delle diverse istituzioni sulla vicenda che ha portato alla morte di Meloni, affinché gli venga resa giustizia e affinché fatti come questo non si ripetano mai più.

    Libe.r.u. – Lìberos Rispetados Uguales

  5. #5
    Super Troll
    Data Registrazione
    13 Oct 2010
    Località
    cagliari
    Messaggi
    52,889
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    60 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Doddore Meloni

    Vergogna su tutte le istituzioni.
    Maladittos siana po s'eternidade.
    se l'europa non cambia sistema conviene andarsene...altrimenti ci ridurrà come e peggio della grecia.

 

 

Discussioni Simili

  1. È morto Doddore Meloni Era in coma da due giorni
    Di Josef Scveik nel forum Cronaca
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 06-07-17, 18:21
  2. È morto Doddore Meloni Era in coma da due giorni
    Di Josef Scveik nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 06-07-17, 18:00
  3. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 28-08-13, 17:29
  4. Arrestato Doddore Meloni
    Di Perdu nel forum Sardegna - Sardìnnia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20-09-12, 16:21
  5. Risposte: 51
    Ultimo Messaggio: 24-08-12, 08:50

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226