User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: 21 settembre 1864

  1. #1
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,715
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito 21 settembre 1864

    tra il 21 e il 22 settembre 1864 decine di torinesi e non persero la vita, e molti furono feriti, nel moto di protesta contro l’intento dei Savoia di trasferire la capitale del Regno d’Italia da Torino a Firenze. Lo scontro avvenne in piazza San Carlo. I cittadini si sentirono traditi dall’allora neonato Stato italiano, il quale decise di ripagare i piemontesi dei sacrifici e del sangue versato nell'avventura del Risorgimento privando Torino dello status di capitale. Questo creò una chiara rottura tra la monarchia, che ormai guardava a Roma, e i suoi sudditi subalpini, i quali reagirono con manifestazioni di protesta del tutto pacifiche. Tale protesta però fu soffocata nel sangue dall’esercito sabaudo.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,715
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 21 settembre 1864

    Stiamo entrando nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia, tanti festeggiamenti e ricorrenze, ma sarebbe interessante che si parlasse anche di quanto successo a Torino nel Settembre del 1864, infatti Settembre non è solo il mese della vittoriosa conclusione dell’assedio di Torino del 1706.

    È anche il momento della commemorazione di una sconfitta che trascende il singolo evento storico e appare come un sanguinoso annuncio della situazione in cui viviamo.

    Settembre 1864. Una convenzione segreta stipulata tra il governo italiano e l'imperatore francese Napoleone III impone il trasferimento della capitale del Regno da Torino a Firenze.
    La popolazione reagisce con manifestazioni di protesta che vengono soffocate nel sangue.

  3. #3
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,715
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 21 settembre 1864

    Ecco il racconto che ne fa Valerio Castronovo, professore di storia contemporanea all’università di Torino, tratto dal capitolo iniziale della sua Storia di Torino (Torino, pp. 5-6, ed. Laterza, Bari 1987).

    Per molti piemontesi fu la Convenzione del settembre 1864...a segnare l’epilogo della tradizione sabauda. Giacché essa troncò quel legame tra il vecchio regno di Sardegna e la nuova monarchia nazionale...con una cesura che non avrebbe potuto essere più netta per gli eventi drammatici che la caratterizzarono.

    A Torino, all’annuncio del trasferimento della capitale a Firenze, la città si era trasformata in un campo di battaglia. Per prevenire eventuali disordini si era dato ordine a migliaia di soldati di presidiare i diversi quartieri in assetto di guerra, la cavalleria con gli speroni arrotati, le truppe con le giberne piene di cartucce. Ma la folla non aveva esitato ad invadere le piazze in segno di protesta, e l’intervento di carabinieri e militari, chiamati a sedare i tumulti, era sfociato in un autentico eccidio: si erano contati più di cinquanta morti e centotrenta feriti nelle giornate tra il 21 e il 22 settembre, in cui si era accanita la repressione per le vie del centro, con scariche di fucileria e assalti alla baionetta senza alcuna preventiva intimazione.

    A sparare sulla gente - raccoltasi in capannelli e in cortei improvvisati, composti di uomini e donne d’ogni età e condizione del tutto inermi - non erano stati soltanto i reparti di stanza in città, ma anche alcuni battaglioni fatti affluire di rinforzo dal Sud e da altre regioni. Questa sciagurata circostanza concorse ad aggravare il trauma, a scavare un solco profondo fra Torino e il resto d’Italia che non sarebbe mai stato del tutto colmato nei decenni successivi.

    Il consiglio era riunito in seduta straordinaria quando sotto le finestre del palazzo municipale fu portato il corpo del primo caduto sotto il piombo del governo unitario. E la reazione più immediata era stata quella di trasformare l’assemblea in una sorta di comitato di salute pubblica che assumesse i pieni poteri e sconfessasse la decisione del governo costringendolo a stracciare il trattato firmato con Napoleone III.

    I morti di quei giorni, a differenza di quelli dell’assedio di Torino e di tante altre sanguinose battaglie prima dell’Unità, non sono ancora stati vendicati.

    Pochi conoscono questo fatto storico, non si trova sui libri di scuola, non si celebra, non se ne parla, la domanda che sorge spontanea è a chi fa paura?, chi ha interesse che venga dimenticata?….Perché nessuno si è mai sentito il dovere di rievocare questo eccidio, oltre 50 persone morte per un’ideale.
    Probabilmente la risposta è <perché Torino non è …Roma>, se questo fatto fosse successo nell’attuale capitale ogni anno ci sarebbe una processione di politici, di ogni schieramento, per depositare fiori su targhe e lapidi.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    198
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Smile Rif: 21 settembre 1864

    Corte europea dei diritti dell'uomoCorte europea dei diritti dell'uomo
    Pagina Indirizzo

    Allée des Droits de l'Homme
    67000 Strasbourg, Francia

    Per reclami politici e di violazione dei diritti dell'uomo....forse non ci resta altro che rivolgersi direttamente alla Corte europea di STRASBURGO.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: 21 settembre 1864

    Fu la prima strage dello stato italiano sui civili.
    O si taglia o il caos

  6. #6
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,715
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 21 settembre 1864

    Oggi, secondo giorno di memoria per la strage di quei poveracci, Vittorio Emanuele è stato assolto, e chi ne dubitava?, per la vicenda dei videopoker.
    Come era già successo per l'uccisione del cittadino tedesco nell'isola di Cavallo.
    Ennesima premio per una casata capace solo e sempre di figuracce e di tradimenti.
    Da quelli familiari e dell'alcova matrimoniale a quella dei popoli che hanno avuto a tiro.
    E poi c'è chi sbava per vederne l'ultimo rampollo a Sanremo a cantare pro-Italia (che vergogna!, che faccia!) o gli dà spazi enormi nella tv di Stato.
    E hanno anche avuto il coraggio di chiederci i soldi!

  7. #7
    Forumista storico
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    34,715
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: 21 settembre 1864

    Un anno in più.
    Un nuovo omaggio alle vittime di quella prima strage di stato.
    Se il popolo permetterà alle banche private di controllare l’emissione della valuta, con l’inflazione, la deflazione e le corporazioni che cresceranno intorno, lo priveranno di ogni proprietà, finché i figli si sveglieranno senza casa.

 

 

Discussioni Simili

  1. 21/9/1864 - Torino. Strage di Stato
    Di Eridano nel forum Padania!
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 22-09-13, 23:56
  2. 1864: Torino insorge
    Di x_alfo_x nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-09-12, 14:27
  3. All'alba del 29 novembre 1864,
    Di lupo della sila nel forum Destra Radicale
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 02-12-07, 19:15
  4. 29 settembre 1864: il massacro di Send Creek
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 30-11-06, 01:06
  5. Torino 1864
    Di Wyatt Earp nel forum Piemonte
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 25-02-04, 21:16

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226