User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
Like Tree2Likes
  • 1 Post By standing bull
  • 1 Post By cireno

Discussione: Castalia

  1. #1
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Feb 2020
    Messaggi
    242
    Mentioned
    30 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Castalia

    Per la mitologia greca Castalia era una ninfa amadriade, come tale viveva all’interno di un albero.

    Il dio Apollo si innamorò di lei, voleva concupirla, ma ella fuggì e si suicidò gettandosi in una sorgente nel canyon tra le rupi Fedriadi del massiccio montano Parnaso, sacro ad Apollo e a Dioniso.

    Secondo una variante della leggenda, Apollo la tramutò poi in una fonte nel Parnaso da cui scaturiva un’acqua capace di ispirare versi poetici in chi la beveva.

    In quell’area ci sono i resti di due antiche fonti alimentate dalla sorgente:

    quella arcaica, d’inizio VI sec. a. C., citata da Pindaro ed Erodoto;

    e quella di epoca ellenistica o romana, forse del I sec. a. C., che è circa 50 metri sopra la fonte arcaica.


    resti della fonte arcaica



    la fonte di epoca romana. Nella roccia si vedono delle nicchie. Venivano usate per depositare i doni votivi di chi si recava nel vicino santuario di Delfi.

    La fonte di Castalia è citata come un luogo riguardante Apollo e il suo oracolo. L’acqua veniva usata per la purificazione rituale delle pizie e dei sacerdoti dell’oracolo. Inoltre, si purificavano nella fonte coloro che chiedevano un consulto all’oracolo.



    Lucas Cranach il Vecchio, “Ninfa alla fonte”, 1530-1534 circa, Madrid, Museo Thyssen-Bornemisza.

    Qui l’artista ci mostra una mitica figura distesa in un bosco vicino una sorgente.
    La posa della fanciulla distesa nel paesaggio evoca le figure di Venere.

    La scritta che si vede in alto sulla sinistra è un’ammonizione in lingua latina: “Fontis nympha sacri somnum / ne rumpe. Quiesco” (= “Io, ninfa della fonte sacra, dormo. Non interrompete il mio sonno”) .

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Color d'oriental zaffiro
    Data Registrazione
    05 Oct 2004
    Messaggi
    2,500
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    72 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Castalia

    La storia dell'arte abbonda di Veneri e Ninfe alla fonte: un tema che lo stesso Cranach riprese più volte.
    Questo quadro, per esempio, è anteriore a quello postato sopra...



    Lucas Cranach il Vecchio, Ninfa alla fonte, 1518
    Lipsia, Museum der bildenden Künste



    La ninfa di Cranach richiama alla mente, per la postura e il paesaggio sullo sfondo, la celeberrima Venere di Giorgione (oltre che quella di Tiziano), risalente ad alcuni anni prima...



    Giorgione, Venere dormiente, 1510
    Dresda, Gemäldegalerie



    Ma, a differenza delle Veneri di Giorgione e di Tiziano, la ninfa di Cranach respinge qualsiasi equilibrio formale, tanto da apparire contorta, quasi distorta...
    Una scelta consapevole dell'artista, che vira decisamente verso una direzione anti-umanistica e anti-rinascimentale.

  3. #3
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Feb 2020
    Messaggi
    242
    Mentioned
    30 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Castalia

    Castalia è anche il nome di un’immaginaria regione nella quale è ambientato il romanzo dello scrittore e poeta di origine tedesca naturalizzato svizzero Hermann Hesse (1877 – 1962), Nobel per la letteratura nel 1946.

    Il romanzo filosofico fantastico di Hesse cui mi riferisco è titolato “Il gioco delle perle di vetro”, pubblicato nel 1943.



    Nella trama ha un ruolo importante l’immaginario gioco con perle (palline) di vetro, per rappresentare combinazioni astratte, ma non vengono spiegate le regole del complicato ludus, basato su una sintesi dello scibile umano. I giocatori devono stabilire relazioni fra soggetti apparentemente lontani fra loro, per esempio, un concerto di Bach e una formula matematica.

    In questo romanzo il fantastico fa da sfondo alla visione utopistica di una comunità spirituale, che unisce ascetismo e attività quotidiana nella immaginaria regione di Castalia, protetta da mura che la isolano dal mondo esterno.

    Personaggio principale del romanzo è Josef Knecht. Da bambino per le sue doti intellettuali viene notato dal maestro di musica, che lo aiuterà e gli consentirà di venire ammesso in Castalia oltre ad avere accesso fin da giovane alle scuole che formano "l'élite" dei giocatori di perle.

    La natura dell'animo di Knecht colpisce i suoi insegnanti e i suoi amici, generando fiducia. In pochi anni al giovane studente gli vengono riconosciuti dei meriti e affidati incarichi diplomatici importanti per la piccola comunità. Inoltre, viene nominato “Magister Ludi”, la più importante onorificenza raggiungibile a Castalia, e con essa si accompagnano notevoli impegni e doveri che vengono svolti da Josef in maniera esemplare.

    Con il trascorrere del tempo Josef si convince che l’isolamento sociale non va bene, desidera tornare a vivere fuori da Castalia, desidera la libertà dopo i tanti anni dedicati a svolgere il ruolo di Magister. Vuole insegnare la musica a giovani studenti. Rinuncia alla prestigiosa carica, rompendo una tradizione secolare e creando non poco scompiglio nella comunità, dove proprio grazie alle premonizioni di Knecht si inizia a intravedere un periodo di decadenza, che porterà all'inevitabile fine di questo pezzetto di mondo, che troppo si era astratto e arroccato su posizioni che nulla potevano contro i cambiamenti epocali.

    Josef abbandona la comunità e si dedica all'insegnamento come precettore dell’adolescente di nome Tito, figlio problematico di un suo vecchio amico.

    Ma la vita quotidiana fuori dalla protettiva regione di Castalia lo coglie impreparato. Dopo aver assaporato la bellezza e l'euforia della ritrovata libertà, Knecht perde la vita inseguendo il ragazzo in una sfida di nuoto nel freddo lago di Belpunt.

  4. #4
    Color d'oriental zaffiro
    Data Registrazione
    05 Oct 2004
    Messaggi
    2,500
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    72 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Castalia

    Citazione Originariamente Scritto da Doxa Visualizza Messaggio
    Il romanzo filosofico fantastico di Hesse cui mi riferisco è titolato “Il gioco delle perle di vetro”, pubblicato nel 1943.
    Lo sto leggendo proprio in questi giorni... ed è una lettura difficile per i non iniziati come me.
    E Castalia (il "Paese di castità") è un luogo troppo esclusivo e vago per riuscire a conquistarmi (almeno, finora): una sorta di Utopia dell'anima.
    Qualcosa come l'Arcadia immaginata dai pittori di ogni epoca...




    Konstantin Makovsky, Happy Arcadia, c. 1889-90
    San Pietroburgo, Collezione privata

  5. #5
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Feb 2020
    Messaggi
    242
    Mentioned
    30 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Castalia

    Citazione Originariamente Scritto da Blue Visualizza Messaggio
    E Castalia (il "Paese di castità") è un luogo troppo esclusivo e vago per riuscire a conquistarmi (almeno, finora): una sorta di Utopia dell'anima.
    Castalia è il toponimo di una località nel regno dell’utopia, una regione nelle utopie che si sono succedute fin dalla “Repubblica” di Platone”. E’ interessante l’idea che all’apice della dimensione utopica ci sia un gioco.

    Anche il filosofo greco antico Eraclito di Efeso alla fine della sua vita giunse alla stessa conclusione: “L’eternità è un fanciullo che gioca, muovendo i pezzi sulla scacchiera: di un fanciullo è il regno” (frammento 123).

    E’ il senso cosmico dell’immanenza che giunge da tempi remoti.

  6. #6
    Color d'oriental zaffiro
    Data Registrazione
    05 Oct 2004
    Messaggi
    2,500
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    72 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Castalia



    Raffaello Sanzio, Scuola di Atene, 1509-11
    Roma, Musei Vaticani

  7. #7
    socialdemocratico di m
    Data Registrazione
    21 Aug 2013
    Località
    tra la Ghisolfa e il West
    Messaggi
    47,761
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    361 Post(s)
    Tagged
    26 Thread(s)

    Predefinito Re: Castalia

    l'interpretazione del gioco delle perle non mi trova del tutto d'accordo. a mio parere il romanzo si gioca su diversi dualismi, secondo una modalità di scrittura di Hesse: Narciso e Boccadoro, Siddharta e Govinda, Emil e Demian per esemplificare. ma se in ciascuno dei romanzi citati il dualismo è uno, nel gioco delle perle ne vediamo diversi, sempre con Joseph Knecht da un lato. dall'altro troviamo in alternanza Plinio Designori, Fritz Tegularius, padre Jacobus, esponenti di diversi modi di intendere il mondo all'esterno e all'interno della Castalia. non solo: contrariamente a quanto succede nelle altro opere, qui per lo meno in due casi il dualismo porta ad un arricchimento di entrambi i protagonisti.
    la contrapposizione tra il mondo reale e la torre d'avorio, la contrapposizione tra la serena razionalità e la passione senza controllo, la contrapposizione tra la ragione e la fede, insieme con il percorso di ascesi di Joseph Knecht sono la chiave vera del romanzo.
    nei racconti finali, soprattutto in quello dello stregone, si capisce forse meglio la necessità del sacrificio personale.
    per finire, non è un caso che Hesse abbia scelto per il suo protagonista il nome Knecht, "servo".
    Blue likes this.
    il mio caimano nero piangendo mi confidò
    che non approvava il progetto del metrò

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    19 Nov 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    39,827
    Inserzioni Blog
    8
    Mentioned
    842 Post(s)
    Tagged
    10 Thread(s)

    Predefinito Re: Castalia

    Citazione Originariamente Scritto da Blue Visualizza Messaggio


    Raffaello Sanzio, Scuola di Atene, 1509-11
    Roma, Musei Vaticani
    sai che quando Raffaello dipinse questo quadro non aveva messo Michelangelo. Qualcuno glielo fece notare e allora lui lo aggiunse. E' quello rappresentato in primo piano con la testa sul pugno del braccio
    Blue likes this.
    Dobbiamo difendere i nostri valori, solo che spesso non ricordiamo quali siano questi valori

  9. #9
    Forumista
    Data Registrazione
    03 Feb 2020
    Messaggi
    242
    Mentioned
    30 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Castalia

    Un’altra curiosità.

    In questo celebre affresco in Vaticano, nella “Stanza della Segnatura”, titolato “Scuola di Atene”, Raffaello dipinse un personaggio, l’unico tra quei tanti filosofi, che guarda verso l’osservatore.



    La maggioranza degli studiosi pensa che sia raffigurata l’astronoma e filosofa neo-platonica del IV secolo Ipazia, di Alessandria d’Egitto, linciata nel 415 da monaci parabolani con il coinvolgimento del vescovo Cirillo.

    La donna fu una martire della libertà di pensiero.

  10. #10
    Color d'oriental zaffiro
    Data Registrazione
    05 Oct 2004
    Messaggi
    2,500
    Inserzioni Blog
    2
    Mentioned
    72 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Castalia

    Citazione Originariamente Scritto da cireno Visualizza Messaggio
    sai che quando Raffaello dipinse questo quadro non aveva messo Michelangelo. Qualcuno glielo fece notare e allora lui lo aggiunse. E' quello rappresentato in primo piano con la testa sul pugno del braccio
    Non lo sapevo... grazie, @cireno! Intendi questo?


 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226