User Tag List

Pagina 182 di 222 PrimaPrima ... 82132172181182183192 ... UltimaUltima
Risultati da 1,811 a 1,820 di 2211
  1. #1811
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Jul 2009
    Località
    Campidano
    Messaggi
    3,214
     Likes dati
    69
     Like avuti
    450
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Quando crolla Gheddafi?

    http://www.consilium.europa.eu/uedoc...aff/120220.pdf

    COUNCIL OF THE EUROPEAN UNION
    EN
    Brussels, 23 March 2011
    8110/11 PRESSE 79
    LIBYA: EU imposes additional sanctions following the adoption of UNSCR 1973

    The Council of the European Union adopted legislation on 23 March 2011 to implement UN Security Council Resolution 1973 which broadened the scope of the restrictive measures against Libya imposed by UNSCR 1970 and introduced further measures. The new Council Decision amends Decision 2011/137/CFSP in order to prevent all flights in the air-space of Libya and strengthen the enforcement of the arms embargo. It also bans
    Libyan aircraft from EU Member States' airspace as well as any aircraft it has reason to believe is carrying prohibited items, including armed mercenary personnel. The visa ban and the assets freeze imposed under Decision 2011/137/CFSP are extended to include the additional persons listed in UNSCR 1973 deemed to be involved in or complicit in serious human rights abuses that violate international law, including those
    resulting from aerial bombardments or other attacks on civilian populations and facilities. The assets freeze is extended to the new entities on the UN list under UNSCR 1973, including the National Oil Corporation and also to five subsidiaries of the NOC designated autonomously by the EU.
    The Council also adopted a regulation implementing Regulation 204/2011 to take account of new UN and EU autonomous designations for the assets freeze.
    The legislation, i.e.
    – The decision amending Council Decision 2011/137/CFSP concerning restrictive measures in view of the situation in Libya, and 8110/11 2 EN
    – The regulation implementing Article 16(1) and (2) of Council Regulation (EU) No 204/2011 concerning restrictive measures in view of the situation in Libya
    was adopted by written procedure and will appear in the Official Journal of the European Union of Thursday, 24 March 2011. The restrictive measures are kept under constant review.

  2. #1812
    Ghibellino
    Data Registrazione
    22 May 2009
    Messaggi
    48,885
     Likes dati
    2,423
     Like avuti
    14,807
    Mentioned
    95 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Rif: Quando crolla Gheddafi?

    Citazione Originariamente Scritto da Il viaggiatore notturno Visualizza Messaggio
    Sono bastati cinque giorni a mettere fuori combattimento l'aviazione di Gheddafi. Con la gendarmeria di San Marino si sarebbe fatta più fatica.
    Aspetta, aspetta, non è ancoraa finita.......
    Se guardi troppo a lungo nell'abisso, poi l'abisso vorrà guardare dentro di te. (F. Nietzsche)

  3. #1813
    Forumista senior
    Data Registrazione
    25 Jul 2009
    Località
    Campidano
    Messaggi
    3,214
     Likes dati
    69
     Like avuti
    450
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Quando crolla Gheddafi?

    Ministero degli Affari Esteri - 03 - Focus-Libia: NATO, all

    Focus-Libia: NATO, all’Italia il comando marittimo per l’embargo sulle armi
    23 Marzo 2011

    La Nato scende in campo dopo l’accordo politico tra Usa, Francia, e Gran Bretagna in sintonia con la posizione dell’Italia ed ora i rappresentanti dei 28 Stati membri dell’Alleanza sono riuniti a Bruxelles per “tradurre” l’indicazione in un nuovo schema operativo di comando della missione in Libia. L’Italia ha già ottenuto un ruolo di primo piano con il comando della componente marittima per il rispetto dell’embargo delle armi, che è operativa già da oggi. L’operazione, a cui partecipano tre navi italiane, si chiama "Operation Unified Protector".
    La Nato ha prove e rapporti di intelligence che dimostrano che il flusso illegale delle armi verso la Libia "è un'attività che continua", ha detto la portavoce dell'Alleanza Oana Lungescu, aggiungendo che "la Nato è pronta ad agire se e quando sarà richiesto" e che "i piani sono pronti, ma perché siano lanciati serve il consenso di tutti i 28 partner e le discussioni sono ancora in corso". La Nato, ha aggiunto, “spera e confida che anche i paesi vicini della Libia diano il loro contributo per fare imporre la risoluzione 1973 del Consiglio di sicurezza dell'Onu".
    In Italia la situazione libica sarà al centro di un dibattito in Parlamento. Oggi al Senato e domani alla Camera, i Ministri Franco Frattini e Ignazio La Russa illustreranno la posizione dell’Italia quale Paese che, a pieno titolo, partecipa alla coalizione internazionale chiamata ad operare per il rispetto della Risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu.
    E da Parigi il Ministro degli Esteri francese Alain Juppe’ ha annunciato che la prima riunione del gruppo di contatto sulla Libia si terrà martedì prossimo a Londra, con la partecipazione dell'Unione africana, della Lega araba e dei Paesi europei associati.

  4. #1814
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Aug 2009
    Messaggi
    7,478
     Likes dati
    949
     Like avuti
    787
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    7

    Predefinito Rif: Quando crolla Gheddafi?

    Citazione Originariamente Scritto da Il viaggiatore notturno Visualizza Messaggio
    Sono bastati cinque giorni a mettere fuori combattimento l'aviazione di Gheddafi. Con la gendarmeria di San Marino si sarebbe fatta più fatica.
    Credo anch'io che fosse la parte più facile del programma, ma il bello (si fa per dire) viene ora, ad es. si sta dicendo che Misurata è sotto assedio, allora si continua a bombardare o magare si laciano pacchi di aiuti? E ancora, qualora dovesse sorgere il bisogno di un intervento diretto sul suolo libico come reagiranno i vari paesi?
    Controllori di volo pronti per il decollo,
    telescopi giganti per seguire le stelle
    (F. Battiato, No time no space)

  5. #1815
    Sine ira et studio
    Data Registrazione
    23 Jul 2009
    Messaggi
    7,980
     Likes dati
    256
     Like avuti
    1,381
    Mentioned
    54 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Rif: Quando crolla Gheddafi?

    Citazione Originariamente Scritto da subiectus Visualizza Messaggio
    Credo anch'io che fosse la parte più facile del programma, ma il bello (si fa per dire) viene ora, ad es. si sta dicendo che Misurata è sotto assedio, allora si continua a bombardare o magare si laciano pacchi di aiuti? E ancora, qualora dovesse sorgere il bisogno di un intervento diretto sul suolo libico come reagiranno i vari paesi?
    Ho l'impressione che non durerà a lungo quell'assedio, già adesso i tank sono più o meno in ritirata. Parliamoci chiaro, l'esercito libico è esiguo, male equipaggiato e male addestrato. A sparare sui civili sono capaci tutti, ma se perdi il vantaggio tattico del controllo aereo sei già mezzo sconfitto.
    Tutti guardano l'albero e nessuno vede la foresta.

    Un popolo saggio non cerca di preservare il proprio sangue, ma il proprio spirito. Sempre che ne abbia uno.

  6. #1816
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Aug 2009
    Messaggi
    7,478
     Likes dati
    949
     Like avuti
    787
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    7

    Predefinito Rif: Quando crolla Gheddafi?

    Citazione Originariamente Scritto da Il viaggiatore notturno Visualizza Messaggio
    Ho l'impressione che non durerà a lungo quell'assedio, già adesso i tank sono più o meno in ritirata. Parliamoci chiaro, l'esercito libico è esiguo, male equipaggiato e male addestrato. A sparare sui civili sono capaci tutti, ma se perdi il vantaggio tattico del controllo aereo sei già mezzo sconfitto.
    Spero proprio che tu abbia ragione.
    Controllori di volo pronti per il decollo,
    telescopi giganti per seguire le stelle
    (F. Battiato, No time no space)

  7. #1817
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Jul 2009
    Messaggi
    21,699
     Likes dati
    9,317
     Like avuti
    10,312
    Mentioned
    20 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Quando crolla Gheddafi?

    Vediamo per cosa stanno combattendo.

    Libia: diamo i numeri |

    L'economia libica è dominata -lo sappiamo tutti- dal settore energetico. Al 2007, i proventi della commercializzazione del petrolio e le esportazioni di gas naturale rappresentava il 95% del totale in valuta estera, così come il 70% delle entrate del governo .

    La Libia è un membro dell'Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio (OPEC) e detiene le maggiori riserve accertate di petrolio in Africa, il 41,5%, seguita da Nigeria (36,2%) e Algeria (12,3%). La Libia aveva un totale di riserve petrolifere accertate di 41,5 miliardi di barili a gennaio 2007. Circa l'80% delle riserve accertate di petrolio della Libia si trovano nel bacino di Sirte, che è responsabile del 90% della produzione petrolifera del paese.

    Il petrolio libico è generalmente leggera (alta densità API) e dolce (basso tenore di zolfo), ma può anche ricco di bitumi (specie quello estratto in mare) . Il petrolio certificato più leggero e più dolce è di solito destinato al mercato europeo, mentre le varietà di greggio più pesante sono esportate in Asia.

    Il governo della Libia si aspettava -prima che scoppiasse la crisi che sta attanagliando il paese da un paio di mesi- di vedere aumentare la produzione di petrolio del 40% da 1,8 milioni di barili al giorno (bbl / d) a 3 milioni bbl / g entro il 2012-2013. Era infatti previsto un investimento totale di $ 30 miliardi previsti in progetti di sviluppo e di ristrutturazione nei prossimi 10 anni.

    In uno sforzo per rilanciare gli investimenti stranieri per lo sviluppo di riserve di gas in Libia, il NOC ha lanciato, come avete letto nel post precedente, la sua prima offerta ad ampio raggio sul mercato degli idrocarburi nel dicembre 2007. Trentacinque aziende in concorrenza per un totale di 41 “blocchi” di gas divisi in 12 distinti contratti che coprono quasi 30.000 chilometri quadrati di territorio. La risposta da parte delle società estere è stata deludente perché numerosi contratti non hanno ricevuto offerte e il numero complessivo degli aderenti all' offerta è stata bassa.

    La Libia ha riserve comprovate di gas naturale (al 1 ° gennaio 2007) stimate a 52.700 miliardi di piedi cubi (Tcf); riserve potenziali elevano la cifra a 7-10 triliardi di piedi cubi. Fino a tempi relativamente recenti la Libia se n'è fatto poco delle sue considerevoli riserve di gas . Tuttavia, il rais intendeva raddoppiare, nei prossimi anni, la sua produzione di gas naturale . Con l'espansione del mercato internazionale del gas , la Libia stava cercando sia di esportare di più e sia di aumentare il suo utilizzo per soddisfare le esigenze energetiche del consumo interno (in modo da liberare quote supplementari di petrolio per l'esportazione).

    Il consumo interno di petrolio è stato 284.000 bbl / d nel 2006, a fronte di una stima delle esportazioni nette (inclusi tutti i liquidi) di 1,525 milioni bbl / d. (Dati del 2007). La stragrande maggioranza delle esportazioni di petrolio libico vengono indirizzate a paesi europei tra cui Italia, Germania, Spagna e Francia. Con la revoca delle sanzioni, nel 2004, gli Stati Uniti hanno aumentato le loro importazioni di petrolio libico a 85.500 bbl / d nel 2006, rispetto ai 56.000 bbl / d nel 2005.

    Nel 2006, la Libia produceva 985 miliardi di piedi cubici (BCF) di gas naturale, più del doppio della quantità prodotta nel 2005. Circa 474 miliardi di piedi cubi sono stati esportati o in Italia e Spagna, via gasdotto e di gas naturale liquefatto (GNL), rispettivamente, 385 miliardi di piedi cubi sono stati utilizzati in progetti di recupero di giacimenti di petrolio abbandonati da tempo o malsfruttati, e il restante 146 miliardi di piedi cubi è stato utilizzato nella produzione di energia elettrica in Libia.

    Il progetto di creazione di un grande gasdotto libico ha aumentato le esportazioni di gas naturale verso l'Europa; il gasdotto Greenstream (lo vedete nella bella cartina del sempre informato Rob Prince) è stimato a 6,6 miliardi di dollari, a questo si aggiungono 370 miglia di gasdotto sottomarino , inaugurato nell'ottobre 2004. Il Western Libya Gas Project (WLGP) intercetta le fonti di gas dal deserto vicino al confine meridionale libico con l'Algeria, e quelle da una piattaforma offshore 110 km a nord di Tripoli; i flussi di gas risultanti arrivano a Melitah (80 km a ovest di Tripoli), dove sono raccolti, poi convogliati dal Greenstream per la Sicilia e l'Italia continentale. La Libia intendeva raddoppiare la canalizzazione del gasdotto Greenstream nel corso degli anni successivi alla sua inaugurazione, stimando potesse essere aumentato a 385 miliardi di piedi cubi all'anno.

    La Libia produce una piccola quantità di gas naturale liquefatto (GNL). La Esso ha costruito a Marsa El Brega un impianto di liquefazione che per alcuni anni è stato attivo a metà capacità, a causa di problemi tecnici, con una capacità nominale di circa 125 miliardi di piedi cubi all'anno. Con notevoli investimenti, la Libia deteneva un potenziale per produrre più di GNL all'anno di Malesia, Algeria o Indonesia. La Shell nel 2005 ha siglato accordi con le compagnie petrolifere nazionali libiche (NOC) che includevano i lavori relativi alle infrastrutture di trattamento del GNL , come la modernizzazione e la messa a punto dell' impianto di Brega . All'inizio del 2008 ci sono state indagini, da parte del governo libico, sulla possibilità di attivare un impianto di liquefazione a Ras Lanuf.

    La Libia ha cinque raffinerie nazionali, con una capacità complessiva di circa 380.000 bbl / d. Questi includono Ras Lanuf (Golfo della Sirte) con una capacità di 220.000 bbl / d, Azzawia (120.000 bbl / d), Sarir (10.000 bbl / d), Tobruq (20.000 bbl / d), e Brega (10.000 bbl / d) . In Libia produzione delle esportazioni è superiore della domanda interna (circa 93.000 bbl / d). Nel settore della raffinazione , il paese si era incamminato verso una rimessa a punto completa del suo intero sistema di raffinazione, puntando sulla benzina e su altri prodotti leggeri (vale a dire il carburante degli aerei).

    In Libia la maggioranza degli impianti sono di proprietà delle NOC. Diverse le joint ventures e parecchi contratti sono stati stipulati con società estere internazionali nel 2007 e nel 2008, al fine di promuovere l'aggiornamento di questi impianti. La Libia ha anche annunciato l'intenzione di sviluppare congiuntamente una raffineria con la Tunisia con l'aiuto di investitori internazionali.

    L' industria del petrolio della Libia è controllata dalla statale National Oil Corporation (NOC), che a sua volta mantiene il suo ruolo di coordinatore su società operative controllate: Waha Oil Company, Arabian Gulf Oil Company (Agoco), Zueitina Oil Company (ZOC), e Sirte Oil Company ( SOC).

    L'esplorazione per il rinvenimento di nuovi giaciment di petrolio e lo sviluppo delle società controllate NOC è continuato durante tutto il periodo delle sanzioni (1986-2004). Molti progetti sono stati messi in stand by in questo periodo e la manutenzione minima è stata effettuata per mantenere le attrezzature in funzione, seppure non a pieno regime, come s'è visto sopra.

    Il mercato libico è altamente competitivo, con più di 45 società straniere, tra cui maggior parte delle major internazionali, attive sul territorio. In aggiunta alle filiali del NOC, un certo numero di compagnie petrolifere internazionali sono impegnate nell' esplorazione e nella produzione in Libia tra cui Repsol YPF (Spagna), Eni (Italia), OMV (Austria), Total (Francia) e la canadese Petro-Canada e Verenex. Ricordatevi di quest' ultimo nome.

    Dal febbraio 2008, il NOC ha firmato contratti con Occidental (USA), RWE (Germania), Shell (Paesi Bassi / UK), Gazprom (Russia), Sonatrach (Algeria) e PGNiG (Polonia) a seguito di un rilancio dell' offerta del gas nel dicembre del 2007.

    Petro Canada ha firmato il suo contratto a maggio 2008 e gli altri hanno seguito, tra cui Eni e Repsol. Il NOC ha anche concluso l'esplorazione per rinvenire il gas e accordi di sviluppo del settore sono stati siglati con la Shell (2005), Eni (2007) e BP (2007).
    "Non abbiamo l'unione sociale ma solo quella economica e finanziaria. Finchè non capiamo questo, non capiremo perché i populisti hanno tanto successo!". Gabriele Zimmer
    Gratteri: "L'Ue è una prateria per le mafie"

  8. #1818
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    08 Sep 2009
    Messaggi
    29,640
     Likes dati
    0
     Like avuti
    16,751
    Mentioned
    179 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Rif: Quando crolla Gheddafi?

    Citazione Originariamente Scritto da Il viaggiatore notturno Visualizza Messaggio
    Sono bastati cinque giorni a mettere fuori combattimento l'aviazione di Gheddafi. Con la gendarmeria di San Marino si sarebbe fatta più fatica.
    :sofico:

  9. #1819
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    15 Jul 2009
    Messaggi
    21,699
     Likes dati
    9,317
     Like avuti
    10,312
    Mentioned
    20 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Quando crolla Gheddafi?

    Allora, per tentare di accertare il “chi”, “dove”, “come”, ”quando” e “perché” di quella che i Media mainstream dell’Occidente continuano a chiamare “l’intera popolazione libica in rivolta”[6], prendiamoci pazientemente il tempo di andarci a farci un “giretto” da quelle parti.

    Intendiamoci: non per fare il “distinguo”, come i “liberatori” di cui sopra, tra chi sono i buoni e chi sono i cattivi dell’attuale guerra, ma semplicemente, per cercare di non morire ignoranti!

    Ecco, allora, senza nessun commento, l’effettivo quadro della situazione, nel campo dei cosiddetti “ribelli”:

    http://corrieredellacollera.files.wo...bulibiche1.pdf
    "Non abbiamo l'unione sociale ma solo quella economica e finanziaria. Finchè non capiamo questo, non capiremo perché i populisti hanno tanto successo!". Gabriele Zimmer
    Gratteri: "L'Ue è una prateria per le mafie"

  10. #1820
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    13,362
     Likes dati
    466
     Like avuti
    1,016
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Quando crolla Gheddafi?

    Citazione Originariamente Scritto da Leone del Panjshir Visualizza Messaggio
    Allora, per tentare di accertare il “chi”, “dove”, “come”, ”quando” e “perché” di quella che i Media mainstream dell’Occidente continuano a chiamare “l’intera popolazione libica in rivolta”[6], prendiamoci pazientemente il tempo di andarci a farci un “giretto” da quelle parti.

    Intendiamoci: non per fare il “distinguo”, come i “liberatori” di cui sopra, tra chi sono i buoni e chi sono i cattivi dell’attuale guerra, ma semplicemente, per cercare di non morire ignoranti!

    Ecco, allora, senza nessun commento, l’effettivo quadro della situazione, nel campo dei cosiddetti “ribelli”:

    http://corrieredellacollera.files.wo...bulibiche1.pdf
    Perchè metti la parola ribelli tra virgolette? L'articolo linkato non dice mica il contrario: si tratta di tribù ribelli che hanno deciso di insorgere contro Gheddafi. Visto che Gheddafi è un dittatore che senza problemi manda l'esercito contro il suo popolo non vedo il problema, anzi, se una parte della popolazione si ribella contro una dittatura questa parte va sostenuta ed aiutata.

 

 
Pagina 182 di 222 PrimaPrima ... 82132172181182183192 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. quando crolla il nord: forza mediterraneo
    Di uqbar nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 19-06-13, 16:59
  2. Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 03-03-11, 19:51
  3. Quando Moro salvò Gheddafi
    Di Canaglia nel forum Destra Radicale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 01-09-10, 10:17
  4. Gheddafi. Quando l'ospite è un beduino
    Di contropotere nel forum Politica Estera
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 25-06-09, 00:20
  5. Ma questo PDL quando crolla?
    Di LIBERAL_ nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 10-12-08, 22:41

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •