User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Vie austriache

  1. #1
    A raccattà i'cotone
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    2,904
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Vie austriache

    Abolire lo Stato e le Banche Centrali per tornare ad una moneta “onesta”, presumibilmente costituita da oro fisico: è questo il sogno dei libertari e dei sostenitori della cosiddetta scuola austriaca di economia. Ma è davvero un sogno, o sarebbe forse meglio dire un incubo? Pensate un po’ a cosa accadrebbe se lo Stato italiano fallisse: da quel momento, milioni di individui che vivono in condizioni relativamente agiate, si troverebbero improvvisamente a fare una fatica oggi inimmaginabile per mettere sotto ai denti anche un solo pasto al giorno. Milioni di individui non avrebbero più le cure di cui necessitano. Milioni di padri e di madri non potrebbero più soddisfare i bisogni dei propri figli. Certo, la colpa di un simile male non sarebbe da ascrivere all’ amara medicina austriaca, bensì a quello scellerato keynesismo e a quello statalismo selvaggio che hanno, negli anni, dato vita a questa depressione economica dalle dimensioni ancora difficilmente quantificabili. Ma può avere successo una teoria economica (ed il movimento politico che se ne fa portatore) il cui obiettivo primo è di fatto quello di ridurre buona parte del paese in miseria per ripartire poi da basi solide ed oneste e costruire così un futuro migliore?

    Immaginare riforme e mutamenti tanto drastici e repentini senza rivolgere al contempo il proprio sguardo anche alle conseguenze disastrose che ne deriverebbero per i più, cercando di trovare delle contromisure per quanto possibile adeguate, sembra proprio un progetto dal respiro corto e destinato all’insuccesso. Pensare del resto che sarà la potenza dei fatti a garantire un futuro radioso al libertarismo, i cui fautori potrebbero così anche infischiarsene del favore delle masse, significa ignorare la storia del nostro paese, molto più propenso in casi simili ad innamorarsi di un Mussolini che non ad intraprendere la strada di un mercato finalmente libero e concorrenziale. Si dirà che a patire le conseguenze di un possibile default sarebbero coloro i quali non hanno seguito gli insegnamenti degli austriaci, disfacendosi delle banconote di Stato per incamerare oro fisico (della serie tanto peggio per loro!), ma anche in questo caso siamo innanzi ad una visione ristretta, dimentica del fatto che per comperare oro (la moneta “vera”) serve tanta, troppa moneta falsa, ammesso e non concesso che in uno scenario post default (con conseguente esplosione delle tensioni sociali) sia davvero possibile difendere il proprio oro con lo schioppo che abbiamo riposto nell'armadietto.

    Il libertario finisce insomma spesso con l’essere avulso dalla realtà che lo circonda, una sorta di marziano che finisce con l'inimicarsi un pò tutti. E se simili considerazioni non possono neppure portarci – è persino superfluo sottolinearlo - a sostenere quindi lo Stato e le Banche Centrali, che con i prestiti “monstre” degli ultimi giorni hanno mostrato una volta di più la propria natura truffaldina, la campagna elettorale per le presidenziali statunitensi portata innanzi da Ron Paul negli Usa mostra come sia possibile comunque intraprendere una strada di maggior moderazione, che punti a stravolgere il sistema dall’interno senza toni apocalittici ed il continuo rifiuto del confronto politico. Lo stesso Mises del resto potrebbe essere definito un "moderato", ben lontano da certo sterile settarismo: è la strada che i libertari italiani hanno sinora sempre evitato di intraprendere. E’ la strada che, nonostante l’Italia non abbia la storia e la cultura degli Usa ed il nostro sistema partitico sia da tempo tutto fuorché una “fucina di idee”, dovremmo adesso iniziare tutti assieme. Lo spazio per farlo c'è, anche se magari piccolo: cerchiamo di non sprecare questa clamorosa, per quanto tragica occasione fornitaci dalla storia.

    LibertariOnLine
    Credere che la prima cellula si sia formata per caso è come credere che un tornado, infuriando su un deposito di sfasciacarrozze, abbia messo insieme un boeing.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    {;,;}
    Data Registrazione
    13 Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    17,335
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Vie austriache

    Bravo.

    Il tema dell'atteggiamento settario e controporudcente dei libertari volevo porlo io.
    La battaglia libertaria va combattuta un passo alla volta, mattone dopo mattone.
    È inutile scagliarsi contro l'esistenza dello stato sperando di convincere un comune cittadino.
    Bisogna agire per promuovere un salto culturale e gioire per ogni piccola conquista liberale, senza ripetere sempre e comunque i soliti mantra libertari.

  3. #3
    Giusnaturalista
    Data Registrazione
    04 Apr 2009
    Località
    Giudicato di Cagliari
    Messaggi
    15,648
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Vie austriache

    Citazione Originariamente Scritto da LiberoCittadino Visualizza Messaggio
    Bravo.

    Il tema dell'atteggiamento settario e controporudcente dei libertari volevo porlo io.
    La battaglia libertaria va combattuta un passo alla volta, mattone dopo mattone.
    È inutile scagliarsi contro l'esistenza dello stato sperando di convincere un comune cittadino.
    Bisogna agire per promuovere un salto culturale e gioire per ogni piccola conquista liberale, senza ripetere sempre e comunque i soliti mantra libertari.


    Ah, ci volevi tu a ricordarcelo. novant' anni di testi dei più importanti economisti, filosofi e giuristi libertari a dibattere su questo tema. Ci mancavi tu. Sai quali sono gli schieramenti del dibattito e chi li guida?
    Ultima modifica di John Orr; 23-03-12 alle 13:05
    Tu ne cede malis, sed contra audentior ito, quam tua te Fortuna sinet.


  4. #4
    {;,;}
    Data Registrazione
    13 Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    17,335
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Vie austriache

    Citazione Originariamente Scritto da JohnPollock Visualizza Messaggio
    Ah, ci volevi tu a ricordarcelo. novant' anni di testi dei più importanti economisti, filosofi e giuristi libertari a dibattere su questo tema. Ci mancavi tu. Sai quali sono gli schieramenti del dibattito e chi li guida?
    Sicuramente a te serve ricordarlo.

    Quando penso a come non dovrebbe atteggiarsi e porsi un libertario penso a te.

    Questa tua risposta spocchiosa ed inutile ne è la dimostrazione.

    Vedi, essere libertari è un stato dell'animo non una questione di letteratura.
    La passione e fiducia nella forza motrice della libertà individuale non si impara dai libri.

    Tu sembi sempre uno a cui piace appartenere al club esclusivo dei detentori della verità.
    Uno a cui piacciono i club chiusi nei quali gongolarti.
    L'opposto del pensiero liberale, quello vero.
    Ultima modifica di LiberoCittadino; 23-03-12 alle 20:26

  5. #5
    A raccattà i'cotone
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    2,904
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Vie austriache

    io in realtà non ho niente contro i "circoli" chiusi ed esclusivi, nè me la prendo troppo per qualche battuta. Ma se uno si pone l'obiettivo di fare cultura, per il poco che può, non può permettersi simili atteggiamenti a lungo e in ogni contesto, pena l'irrilevanza.
    Credere che la prima cellula si sia formata per caso è come credere che un tornado, infuriando su un deposito di sfasciacarrozze, abbia messo insieme un boeing.

 

 

Discussioni Simili

  1. Vie austriache
    Di Cristo nel forum Economia e Finanza
    Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 20-03-12, 21:18
  2. Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 27-08-10, 22:42
  3. Elezioni Austriache
    Di albertsturm nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 68
    Ultimo Messaggio: 25-09-08, 13:43
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 13-02-07, 11:43

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225