User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Sanità

  1. #1
    Rosso è bello
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Messaggi
    4,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Sanità

    Dopo il taglio di una ventina di miliardi all'ospedale di Biella, dopo la chiusura a tempo indeterminato delle prenotazioni per le visite oculistiche, ecco un'altra botta: chi si presenterà al pronto soccorso per una visita, una medicazione o comunque un intervento di qualsiasi genere non seguito da ricovero dovrà pagare una somma pari a 30 o 60 €uro, a seconda della prestazione. Esentati solamente i bambini di tà inferiore ai tre anni.

    Grazie GHIGO.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    LN
    LN è offline
    Pastis 51
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piemonte, Padania
    Messaggi
    596
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Sanità

    Originally posted by seurosia
    Dopo il taglio di una ventina di miliardi all'ospedale di Biella, dopo la chiusura a tempo indeterminato delle prenotazioni per le visite oculistiche, ecco un'altra botta: chi si presenterà al pronto soccorso per una visita, una medicazione o comunque un intervento di qualsiasi genere non seguito da ricovero dovrà pagare una somma pari a 30 o 60 €uro, a seconda della prestazione. Esentati solamente i bambini di tà inferiore ai tre anni.

    Grazie GHIGO.
    La sanità piamontese è in deficit.
    Almeno in questo modo il servizio del pronto soccorso sarà più veloce e quindi migliore,ora prima di andarci per niente,molti ci penseranno 2 volte!
    In più i casi di pagamento sono molto ristretti

  3. #3
    dal 1° febbraio 2001 !
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Augusta Taurinorum
    Messaggi
    2,798
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Concordo in parte con LN ,
    è vero che molti vanno al pronto soccorso solo perche'
    si sono sbucciati le ginocchia...
    e questo grava parecchio sulle casse della regione ...
    pero' è importante che non cominciamo a prendere
    questa piega nel campo della sanità ...
    se no ci ritroveremo come nella civilissima america dove
    se non hai i $$$$ ti lasciano morire per strada !
    Quindi ben vengano i tagli per le cose inutili ma non dobbiamo finire
    come gli ameri cani .
    "... e ciascuno morendo scagli l'asta per l'ultima volta,
    ché degno d'onore e magnifico è per un uomo combattere
    per la sua terra e i figli e la sposa legittima
    contro i nemici "
    Tirteo


    http://www.webgif.com/flags_ani/italia.gif

  4. #4
    Rosso è bello
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Messaggi
    4,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Sanità

    Originally posted by LN


    La sanità piamontese è in deficit.
    Almeno in questo modo il servizio del pronto soccorso sarà più veloce e quindi migliore,ora prima di andarci per niente,molti ci penseranno 2 volte!
    In più i casi di pagamento sono molto ristretti

    Cosa intendi dire con molto ristretti? I casi di pagamento valgono per tutti coloro che a seguito di diagnosi o medicazione non vengono ricoverati, altro che molto ristretti. Sono esclusi i bambini inferiori ai tre anni.
    La sanità piemontese è in deficiti e i venti miliardi tagliati significano per l'ospedale di Biella un taglio di 150 posti letto su 800, la soppressione, in pratica, del servizio di oculistica, visto che le prenotazioni verranno riaperte solo in autunno, l'annullamento di due nuovi reparti, uno per cardiologia e l'altro per chirurgia.
    No, non credo che la soluzione sia questa, considerando anche che l'ospedale serve un bacino di quasi 100.000 utenti.

  5. #5
    Ospite

    Predefinito

    mwahahahaha
    risposte del genere le ho sentite anche nel caso della chiusura dell' ospedale di Varallo......

    che forza ragazzi.....

    si.... forza nuova....ma trasferirvi in francia alle dipendenze di le pirl....opss Le Pen?

  6. #6
    dal 1° febbraio 2001 !
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Augusta Taurinorum
    Messaggi
    2,798
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    A proposito ...
    riporto dalla rubrica "Specchio dei Tempi" de "La Stampa" .


    Un gruppo di lettori ci scrive: «I pazienti del reparto di chirurgia plastica dell'Ospedale Maria Vittoria, venuti a conoscenza della prossima chiusura del reparto e successivo accorpamento con la specialità di urologia in altra struttura, intendono manifestare il loro dissenso. Sembra impossibile che quando un reparto funziona in modo esemplare, fornendo assistenza medica ed infermieristica costante e attenta alle esigenze del singolo paziente, questo debba essere inderogabilmente chiuso. Di fronte alle critiche di cui spesso è bersaglio la sanità pubblica, come è possibile rinunciare a queste "isole felici" fortunatamente operanti». Seguono le firme



    "... e ciascuno morendo scagli l'asta per l'ultima volta,
    ché degno d'onore e magnifico è per un uomo combattere
    per la sua terra e i figli e la sposa legittima
    contro i nemici "
    Tirteo


    http://www.webgif.com/flags_ani/italia.gif

  7. #7
    dal 1° febbraio 2001 !
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Augusta Taurinorum
    Messaggi
    2,798
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sempre dal sito de "La Stampa" ...


    (Del 5/5/2002 Sezione: Torino cronaca Pag. 41)


    I SANITARI SI DIFENDONO: IN QUEL MOMENTO AVEVAMO CASI GRAVI DA SEGUIRE AL PRONTO SOCCORSO
    L´illeggibile referto delle Molinette
    Un paziente: ho chiesto di rifarlo, ma non hanno voluto



    Da una parte un paziente e un medico di base che non riescono a decifrare il referto del pronto soccorso. Dall´altra un radiologo e il direttore sanitario delle Molinette che rifiutano di riscrivere il documento. E´ una guerra a colpi di calligrafia quella che si sta consumando tra Antonio Bruno, 63 anni, invalido all´80% e il più grande ospedale del Piemonte. A meno di quattro mesi dalla protesta dell´ospedale Valdese contro le ricette illeggibili, un nuovo caso di prescrizioni incomprensibili. I fatti. Il pensionato, malato di cuore e di reni, si presenta al pronto soccorso per forti dolori alla testa, viene sottoposto ad una Tac e un Ecodoppler, ritira il responso e lo porta al suo medico di famiglia, Salvatore Freni. Ma questo non riesce a capire il testo, e butta giù due righe - al computer - al collega delle Molinette «perché riscriva il referto a stampatello o a macchina». Antonio Bruno torna alle Molinette e - con un tono non proprio conciliante - chiede al dottor Pier Luigi Muratore di compilare un nuovo certificato. Apriti cielo, prima si sente dire che non è colpa dei medici se lui non capisce i termini di medicina - l´invalido sostiene di essere stato apostrofato come «un ignorante» - poi viene rispedito a casa a mani vuote. Lui però non si arrende e - con l´aiuto del poliziotto di guardia, «l´unica persona veramente gentile e comprensiva - si rivolge al direttore sanitario Maurizio Curcelli. Richiesta soddisfatta? Niente affatto, «anche Curcelli mi ha detto che non potevano riscrivermi il referto. Volevano essere contattati telefonicamente dal mio medico della mutua». Ma un malato ha diritto ad essere informato oppure no? Eccome se ce l´ha, lo ribadiscono con fermezza i paladini dei malati che si battono contro la malasanità. Riccardo Ruà, presidente dell´associazione che tutela i pazienti «Graziani Adelina» si sta occupando del caso. «Stiamo valutando se esistono gli estremi per una denuncia alla magistratura - osserva Ruà -, nel caso si riscontrassero danni legati a un responso posticipato». In realtà molto probabilmente non siamo di fronte a una circostanza del genere, perché la patologia di Antonio Bruno, per quanto seria, non pare orientare in una condizione di emergenza. Resta, tuttavia, la questione del rifiuto di un nuovo referto. Perché? «Quando il pensionato è tornato al pronto soccorso - dice il dottor Muratore - io stavo lavorando ad un caso gravissimo e quindi non potevo materialmente riscrivere nulla. E poi, comunque, non mi è stata mostrata alcuna domanda del medico di base, tant´è che ho invitato il signor Bruno a farmi telefonare dal suo medico. Ora comunque siamo più che disponibili a redigere un nuovo documento». Più o meno le stesse parole che usa il direttore sanitario Curcelli, che aggiunge: «Io non potevo occuparmi direttamente di un nuovo referto, ho spiegato che sarebbe stato meglio parlarsi tra colleghi e che quindi era sufficiente che ricevessimo una telefonata dal medico del pensionato». Ma scusi, non facevate prima a compilare una nuova copia invece di fare tutte queste discussioni? «Il signor Bruno ci ha detto che doveva mandare il referto a un parente primario a Palermo. Abbiamo spiegato che in qual modo avrebbe potuto essere frainteso, e ci siamo offerti di inviare il referto in Sicilia». Sconsolato il commento di Antonio Bruno: «A parte i miei medici di fiducia, parenti e non, io per primo vorrei sapere di che cosa soffro. E questo diritto mi viene negato».
    Grazia Longo




    "... e ciascuno morendo scagli l'asta per l'ultima volta,
    ché degno d'onore e magnifico è per un uomo combattere
    per la sua terra e i figli e la sposa legittima
    contro i nemici "
    Tirteo


    http://www.webgif.com/flags_ani/italia.gif

  8. #8
    Rosso è bello
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Messaggi
    4,464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Re: Re: Sanità

    Originally posted by rector1


    Bravo!!! Ora elencami le sanita' degli stati Europei che non sono in deficit. Vediamo se sei capace a trovarne una.
    Saluri.
    Ce l'hai con me? Elencare...? E perchè? Io dico che non è normale pagare 30 o 60 Euro per una visita al pronto soccorso. Tieni conto che: Dopo le ore 20 i medici condotti staccano il telefono perchè il loro orario di lavoro è finito, che la guardia medica composta da mezza dozzina di persone deve coprire un territorio molto vasto e che se un medico deve andare che so, a Piedicavallo resterà assente per almeno un paio di ore, che sempre più di frequente la diagnosi viene fatta al telefono anche in caso di febbre alta su un bimbo di sei/sette anni...
    Dopo aver tenuto conto di queste cose, mi spieghi cosa mi dovrebbe importare se anche negli altri stati la sanità è in deficit? Io non ho mai pensato che un ospedale dovesse essere in attivo, come non l'ho mai pensato di una scuola. E' il servizio che deve essere attivo, non il conto economico.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 89
    Ultimo Messaggio: 30-03-13, 13:21
  2. Sanità pubblica o Sanità privata
    Di Bladerunner60 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 188
    Ultimo Messaggio: 13-03-08, 10:21
  3. Sanita'
    Di Nirvana nel forum Cronaca
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 22-07-04, 22:46
  4. Sanita'
    Di Nirvana nel forum Cronaca
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 02-07-04, 19:25
  5. Sanita'
    Di tony (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-07-02, 14:33

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226