Bossi: nel 2005
il referendum
sulla Romagna


FORLI'. Entro il 2005 i romagnoli potrebbero essere chiamati a un referendum sulla separazione della Romagna dall' Emilia che segnerebbe la nascita di una nuova regione. E' la proposta del ministro Umberto Bossi, che ne ha parlato in un comizio a Forlì. Bossi ha ricordato che l' articolo 132 della Costituzione disciplina la nascita di nuove regioni. Per questo serve almeno un milione di abitanti, oltre alla richiesta di separazione da parte degli enti locali in rappresentanza almeno di un terzo della popolazione. «Ma la strada dell' articolo 132 della Costituzione sarebbe troppo complicata», ha rilevato Bossi spiegando che è sua intenzione proporre un emendamento entro 15 giorni che consente di ritoccare l' 11/a norma transitoria finale prevedendo un referendum in Romagna entro il 2005. Bossi ha precisato di «dover avere il parere positivo degli altri ministri. Fini ha già detto di sì, Ccd e Udc pure. Si tratta adesso di Berlusconi, ma penso che lui si possa convincere sull' autonomia della Romagna. Lo sapete voi romagnoli, ognuno vuole comandare a casa sua, tanto più adesso che è arrivata la globalizzazione. Ma global da solo non va, occorre che ci sia global-local».