Io non sarei così categorico del distinguere tra liberismo e comunismo: si tratta di due sistemi che poco hanno a che fare con la libertà. Pensate a quegli stati non sviluppati in cui il liberismo impone un costo della vita da paese sviluppato. Sopravvivono solo i turisti e la popolazione locale è denutrita.
Questo da un punto di vista pratico. Ma anche da un punto di vista ideologico ci sono celebri mescolanze tra liberismo e socialismo: B. Tucker, ad esempio, una colonna dell'anarchismo eppure liberista. Insomma, non si può dire che un sistema è valido perché è meglio di un altro, bisogna che esso stesso produca realmente benessere. E comunque liberalismo e liberismo non sono sistemi libertari, anzi spesso sono liberticidi.