User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Atlantide

  1. #1
    costantino
    Ospite

    Predefinito Atlantide

    gruppo di scienziati (anche italiani) trova tracce dello tsunami
    «La prova del maremoto che distrusse Creta»
    L'esplosione del vulcano di Santorini provocò un'onda di 1500 metri. Nacque il mito di Atlantide

    MILANO - Un giorno lontano di primavera, quando niente faceva prevedere l’immane catastrofe che di lì a poco avrebbe cambiato il mondo, davanti alla costa si alzò un’onda gigantesca, un mostro alto trenta metri che si abbattè su spiagge e scogliere, su campi e villaggi: travolse, uccise, schiantò tutto, e quando fu senza più forza andò a morire tra boschi e vallate. Pochi minuti dopo un’altra ondata arrivò a cancellare quel poco che era rimasto in piedi; e altre ancora arrivarono, sempre meno possenti, che coprirono la devastazione con un manto di detriti. Poi i mostri del mare si placarono, ma da lontano arrivò un boato che sembrò spaccare cielo e terra. Col passare delle ore l’orizzonte si colorò d’arancio, il vento soffiò cenere calda e all’ora del tramonto il cielo s’incendiò di rosso come se l’inferno avesse aperto le sue porte in mezzo al mare. Arrivò il nero della notte e all’alba l’aria fu solo cenere, che per giorni e giorni stese un sudario grigio su tutto.

    Questo fu quello che accadde sulle coste della Turchia meridionale un giorno imprecisato di un anno attorno al 1400 avanti Cristo; e su tutte le coste del Mediterraneo orientale, dalla Grecia alla Siria, dall’Egitto alla Palestina, la tragedia fu simile. Ovunque il mare si rovesciò sulla terra come se volesse schiacciarla sotto il suo dominio e niente fu più come prima. La splendida civiltà dei Minoici fu colpita a morte, declinò il suo dominio sui mari, si interruppero le rotte con l’Egitto e con l’Oriente e pochi decenni dopo i grandi palazzi di Creta, il regno del Minotauro, subirono l’affronto delle armi dei Micenei. Il vecchio vulcano aveva spezzato il filo della storia.

    Ora da Stoccolma arriva la notizia che un gruppo di scienziati scandinavi, greci, turchi e italiani (Università di Bologna), guidati da Gerassimos Papadopulos, dell’Osservatorio Nazionale di Atene, hanno trovato sulle coste della Turchia, non lontano dalla città di Dalaman, uno strato di sedimenti lasciati da uno tsunami, cioè da un’onda di maremoto, e sopra a questo uno straterello di cenere. Le analisi al radiocarbonio sui materiali organici contenuti nei detriti hanno indicato una data attorno al 1400 avanti Cristo e gli scienziati sono convinti che sia la traccia materiale delle grandi ondate di maremoto che devastarono le coste del Mediterraneo in seguito all’esplosione del vulcano di Thera.
    Quello che accadde è stato ricostruito grazie agli scavi delle antiche città sepolte sotto la cenere di Thera e per dare un’idea delle dimensioni della catastrofe gli scienziati fanno riferimento all’esplosione del Krakatoa (Indonesia), nel nel 1883. Ecco il confronto.

    Il Krakatoa lanciò una colonna di cenere infuocata all’altezza di 50 chilometri e scagliò massi fino a una distanza di 80 chilometri. Lo strato di ceneri depositate nelle isole vicine raggiunse i 30 centimetri. Quando l’eruzione si esaurì il cono vulcanico crollò su stesso creando un cratere sottomarino profondo 180 metri. Lo sprofondamento originò una serie di tsunami che uccisero 36 mila persone.

    La successione degli eventi fu la stessa, ma la violenza del vulcano di Thera fu di gran lunga superiore. Dopo l’esplosione, l’antico abitato venne sepolto sotto 30 metri di ceneri e il vulcano crollò creando un cratere sottomarino profondo 360 metri. Il crollo originò un’ondata alta 1.500 metri che si propagò in tutte le direzioni alla velocità di 300 chilometri l’ora. Pochi decine di minuti dopo, ondate alte 30 metri raggiunsero le coste di Creta e quelle della Turchia, e meno di tre ore dopo devastarono il delta del Nilo, in Egitto, e il porto della città di Ugarit, in Siria, distante più di mille chilometri da Thera.
    Non sappiamo a che distanza venne udita l’esplosione e fin dove venne percepito il boato. Sappiamo però che il Krakatoa fece tremare le abitazioni a 800 chilometri di distanza e il boato venne udito a 3.000 chilometri: cifre che possono essere decuplicate per farsi un’idea di quello che accadde quel giorno di primavera di 3.400 anni fa. Gli uomini dell’antichità ne furono così sconvolti che preferirono trasformarlo in un mito: quello di Atlantide, che venne inghiottita dal mare con tutte le sue meraviglie.

    Viviano Domenici (corriere della sera)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Sognatrice
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    11,004
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Dunque Platone aveva forse ragione: la leggendaria Atlantide distrutta da terremoti e onde gigantesche. E il mito amplificato dall’ipotesi che l’Atlantide sommersa descritta da Platone coincida con la civiltà minoica spazzata via nell’Egeo...


    "... In quest'isola di Atlantide vi era una grande e meravigliosa dinastia regale che dominava tutta l'isola e molte altre isole e parti del continente: inoltre governavano le regioni della Libia che sono al di qua dello stretto sino all'Egitto, e l'Europa sino alla Tirrenia. [...] Dopo che in seguito, però, avvennero terribili terremoti e diluvi, trascorsi un solo giorno e una sola notte tremendi, tutto il vostro esercito sprofondò insieme nella terra e allo stesso modo l'isola di Atlantide scomparve sprofondando nel mare: perciò anche adesso quella parte di mare è impraticabile e inesplorata, poiché lo impedisce l'enorme deposito di fango che vi è sul fondo formato dall'isola quando si adagiò sul fondale..."

  3. #3
    vicepres Destra cricetale
    Data Registrazione
    29 Jun 2002
    Messaggi
    4,646
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    peraltro si dice che anche nel Pacifico sia esistito un continente ora sommerso, simile ad Atlantide

  4. #4
    Socialcapitalista
    Data Registrazione
    01 Sep 2002
    Località
    -L'Italia non è un paese povero è un povero paese(C.de Gaulle)
    Messaggi
    89,493
    Mentioned
    334 Post(s)
    Tagged
    30 Thread(s)

    Predefinito

    Platone situa l'immersione di Atlandide circa 9000 anni prima di lui,
    e il mito del diluvio è sempre esistito,

    tutto probabilmente si riferisce alla fine dell'ultima glaciazione

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    28 Mar 2002
    Località
    estremo occidente
    Messaggi
    15,083
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ci sono un'infinità di ipotesi e ubicazioni. Qualche anno fa un inglese era convinto di aver scoperto Atlantide sulle Ande, a sud del lago Titicaca...

  6. #6
    estoy de puta madre aquì
    Data Registrazione
    26 Mar 2002
    Località
    È dolce, quando sul vasto mare i venti turbano le acque, assistere da terra al gran travaglio altrui, non perché sia un dolce piacere che qualcuno soffra, ma perché è dolce vedere di quali mali tu stesso sia privo - Barcelona -
    Messaggi
    1,313
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da Felix
    ci sono un'infinità di ipotesi e ubicazioni. Qualche anno fa un inglese era convinto di aver scoperto Atlantide sulle Ande, a sud del lago Titicaca...

    Gli Inglesi sono veramente bislacchi!

    Tempo fa lessi di un Inglese che sosteneva che in realtà i fatti narrati nella Bibbia si svolsero in Gran Bretagna.
    Tra le sue "innopugnabili prove" includeva la somiglianza tra il nome galles e la galilea...

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    10 Jul 2002
    Messaggi
    10,196
    Mentioned
    4 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Io c'ero...

    "In tempi posteriori [..], essendo succeduti terremoti e cataclismi straordinari, nel volgere di un giorno e di una brutta notte [..] tutto in massa si sprofondò sotto terra, e l'isola Atlantide similmente ingoiata dal mare scomparve"

    Platone, Timeo


    - La seconda luna cadrà, e tutto finirà… - disse il vecchio, guardando lontano nel cielo la piccola seconda luna tanto più brillante del solito.
    Il bambino lo guardò sgranando gli occhi.
    - Dell'oricalco, il più prezioso, a parte l'oro, tra i metalli che esistono, non resterà che il nome.
    Le grandi mandrie di elefanti che pascolano là nella pianura verranno inghiottite dalle acque, insieme alle mura rivestite di bronzo e alle case dipinte di mille colori.
    Crollerà il tempio di Poseidone, ricoperto d’oro e argento, con le cento statue delle Nereidi che cavalcano delfini.
    Vedi laggiù il canale e il porto maggiore che pullulano di imbarcazioni e di mercanti, provenienti da ogni parte e che giorno e notte portano voci e tumulto e fragore d'ogni genere? Solo il silenzio del mare, resterà.
    Il bimbo continuava a tacere, lo sguardo era triste e gli occhi guardavano con timore la piccola seconda luna che pareva ora ancor più brillante e bella.
    Poi disse al vecchio, con voce sognante:
    "Mi piaccion le fiabe, raccontane altre".


 

 

Discussioni Simili

  1. Atlantide
    Di donerdarko nel forum Esoterismo e Tradizione
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 11-10-11, 00:14
  2. Atlantide?
    Di Auriga nel forum Fondoscala
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 20-05-08, 14:42
  3. Atlantide
    Di Mantide nel forum Esoterismo e Tradizione
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 11-12-05, 23:57
  4. Atlantide
    Di Tomás de Torquemada nel forum Esoterismo e Tradizione
    Risposte: 36
    Ultimo Messaggio: 12-02-05, 01:53

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226