User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Open Source

  1. #1
    ago
    ago è offline
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    9,779
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Open Source

    Scrivo per sensibilizzare l'attenzione su un tema che mi sta particolarmente a cuore, ma che e' spesso trascurato sia dagli elettori che dai politici. Scrivo su questo forum, perche' frequentato da parecchi membri che stimo e mi auguro che alcuni di essi possano passare il messaggio ai rispettivi partiti. Mi scuso se sono OT.

    Per chi non lo sapesse l'open source e' un movimento di volontari che produce software rilasciando il codice sorgente. Questo fa si che piu' persone usano il software, piu' persone collaborano allo stesso e la crescita e' geometrica (= molto piu' rapida che non per il software closed-source). Gia' oggi ben poche societa' al mondo possono eguagliare il numero di programmatori che collaborano ai progetti open source. Il software disponibile copre vari segmenti e si va dal sistema operativo, a vari tipi di server, ad una valanga di programmi. Tutti spesso disponibili gratuitamente.

    Perche' ritengo che la cosa sia importante? Perche' come saprete il software in generale copre una ruolo rilevante:

    1. Nel bilancio delle famiglie
    2. Nel bilancio delle imprese
    3. E' una variabile chiave nello sviluppo di tutto il settore terziario
    4. Ha valore educativo


    L'open source in particolare presenta una valida alternativa a costo basso o nullo che consente di:

    1. Risparmiare
    2. Migliorare la sicurezza
    3. Personalizzare il software
    4. Ridurre la dipendenza di settori chiave dagli umori delle societa' estere
    5. Proporre un nuovo modello di organizzazione del lavoro, non autoritario, e basato sul contributo della base.
    6. Aiutare i paesi in via di sviluppo, per via dell'impatto sul settore terziario, in maniera molto piu' efficace di quanto non facciano altre iniziative.


    Stiamo parlando di ridurre i costi ed aumentare la produttivita' per svariati miliardi di euro. Non nocciloine. Vantaggi veri e tangibili per i consumatori, per le imprese, per i governi, per le autorita' locali e per i paesi in via di sviluppo. Voi stessi potete risparmiare molto di piu' usando il software open source, di quanto non risparmierete con i tagli alle tasse di questo governo....

    Se anche non usate l'open source direttamente, sicuramente lo usate indirettamente centinaia di volte al giorno senza saperlo. Questo sito che state vedendo gira su software open source, google gira su software open source , milioni di piccoli apparecchi, centraline telefoniche, routers, semafori etc usano software open source e ci sono milioni di altri esempi.

    Il problema e' che si sta cercando di bloccare questo movimento per via legale, essendo difficile contrastarlo per via commerciale data la rapidita' del processo innovativo, ed anche perche' il rapporto qualita'/prezzo e' gia' oggi elevato (il denominatore e' quasi nullo, ed il numeratore e' pesantuccio).

    Si e' creata una lobby (eicta) costituita in buona parte da societa' extra-europee (Microsoft in testa), per promuovere una direttiva EUROPEA che permetta di applicare un regime di brevetti software molto restrittivo che in pratica potrebbe mettere fuori gioco l'open source in Europa.

    Molte delle patenti in questione sono GIA' state concesse, ma al momento non hanno gran peso legale perche' la legislazione attuale (che viene modificata dalla direttiva) stabilisce che il software puro non sia brevettabile. Ovviamente da tali modifiche ci guadagnano le societa' che detengono le patenti, molto spesso societa' americane o giapponesi, e gli studi legali.

    Il parlamento europeo aveva chiesto al consiglio , con una mozione votata a maggioranza, di bocciare tale direttiva, ma i membri del consiglio europeo spinti dalla lobby sopra citata hanno trascurato la raccomandazione e fatto passare surrettiziamente la nuova direttiva. Un pagina buia per l'UE, anche dal punto vista del rapporto tra istituzioni. Ora la palla passa al parlamento europeo. Solo che a questo punto per apportare modifiche alla direttiva sui brevetti software e' necessario avere la maggioranza ASSOLUTA (notoriamente difficile da ottenere).

    Inutile dire che non solo mi auguro che questa direttiva venga paralizzata, ma il mio auspicio e' che vi sia una politica PROATTIVA nei confronti dell'open source. Particolarmente per quanto riguarda il suo impiego nei governi e nelle autorita' locali, anche (ma non solo) per i risparmi che cio' comporterebbe. Sarei felice di vedere una Europa che si fonda sul software libero, a vari livelli.

    Vi sarei grato se poteste diffondere queste considerazioni a chi di dovere.

    Se aveste bisogno di ulteriori informazioni non esitate a contattarmi. Se voleste provare qualche software open source, giusto per curiosita', sono a vostra disposizione.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    14 Jan 2005
    Messaggi
    7,839
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Assolutamente daccordo, io come SG della provncia di Taranto sto cercando di sensibilizzare quanto più possibile sul tema..anche attraverso il sito nazionale della SG e della Federazione di Taranto. Occorre lavorare duro.

  3. #3
    Edge of a straight razor.
    Data Registrazione
    12 Sep 2004
    Località
    Unknown Pleasures by Joy Division
    Messaggi
    23,821
    Mentioned
    107 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Open Source

    In Origine Postato da Ago
    Scrivo per sensibilizzare l'attenzione su un tema che mi sta particolarmente a cuore, ma che e' spesso trascurato sia dagli elettori che dai politici. Scrivo su questo forum, perche' frequentato da parecchi membri che stimo e mi auguro che alcuni di essi possano passare il messaggio ai rispettivi partiti. Mi scuso se sono OT.

    Per chi non lo sapesse l'open source e' un movimento di volontari che produce software rilasciando il codice sorgente. Questo fa si che piu' persone usano il software, piu' persone collaborano allo stesso e la crescita e' geometrica (= molto piu' rapida che non per il software closed-source). Gia' oggi ben poche societa' al mondo possono eguagliare il numero di programmatori che collaborano ai progetti open source. Il software disponibile copre vari segmenti e si va dal sistema operativo, a vari tipi di server, ad una valanga di programmi. Tutti spesso disponibili gratuitamente.

    Perche' ritengo che la cosa sia importante? Perche' come saprete il software in generale copre una ruolo rilevante:

    1. Nel bilancio delle famiglie
    2. Nel bilancio delle imprese
    3. E' una variabile chiave nello sviluppo di tutto il settore terziario
    4. Ha valore educativo


    L'open source in particolare presenta una valida alternativa a costo basso o nullo che consente di:

    1. Risparmiare
    2. Migliorare la sicurezza
    3. Personalizzare il software
    4. Ridurre la dipendenza di settori chiave dagli umori delle societa' estere
    5. Proporre un nuovo modello di organizzazione del lavoro, non autoritario, e basato sul contributo della base.
    6. Aiutare i paesi in via di sviluppo, per via dell'impatto sul settore terziario, in maniera molto piu' efficace di quanto non facciano altre iniziative.


    Stiamo parlando di ridurre i costi ed aumentare la produttivita' per svariati miliardi di euro. Non nocciloine. Vantaggi veri e tangibili per i consumatori, per le imprese, per i governi, per le autorita' locali e per i paesi in via di sviluppo. Voi stessi potete risparmiare molto di piu' usando il software open source, di quanto non risparmierete con i tagli alle tasse di questo governo....

    Se anche non usate l'open source direttamente, sicuramente lo usate indirettamente centinaia di volte al giorno senza saperlo. Questo sito che state vedendo gira su software open source, google gira su software open source , milioni di piccoli apparecchi, centraline telefoniche, routers, semafori etc usano software open source e ci sono milioni di altri esempi.

    Il problema e' che si sta cercando di bloccare questo movimento per via legale, essendo difficile contrastarlo per via commerciale data la rapidita' del processo innovativo, ed anche perche' il rapporto qualita'/prezzo e' gia' oggi elevato (il denominatore e' quasi nullo, ed il numeratore e' pesantuccio).

    Si e' creata una lobby (eicta) costituita in buona parte da societa' extra-europee (Microsoft in testa), per promuovere una direttiva EUROPEA che permetta di applicare un regime di brevetti software molto restrittivo che in pratica potrebbe mettere fuori gioco l'open source in Europa.

    Molte delle patenti in questione sono GIA' state concesse, ma al momento non hanno gran peso legale perche' la legislazione attuale (che viene modificata dalla direttiva) stabilisce che il software puro non sia brevettabile. Ovviamente da tali modifiche ci guadagnano le societa' che detengono le patenti, molto spesso societa' americane o giapponesi, e gli studi legali.

    Il parlamento europeo aveva chiesto al consiglio , con una mozione votata a maggioranza, di bocciare tale direttiva, ma i membri del consiglio europeo spinti dalla lobby sopra citata hanno trascurato la raccomandazione e fatto passare surrettiziamente la nuova direttiva. Un pagina buia per l'UE, anche dal punto vista del rapporto tra istituzioni. Ora la palla passa al parlamento europeo. Solo che a questo punto per apportare modifiche alla direttiva sui brevetti software e' necessario avere la maggioranza ASSOLUTA (notoriamente difficile da ottenere).

    Inutile dire che non solo mi auguro che questa direttiva venga paralizzata, ma il mio auspicio e' che vi sia una politica PROATTIVA nei confronti dell'open source. Particolarmente per quanto riguarda il suo impiego nei governi e nelle autorita' locali, anche (ma non solo) per i risparmi che cio' comporterebbe. Sarei felice di vedere una Europa che si fonda sul software libero, a vari livelli.

    Vi sarei grato se poteste diffondere queste considerazioni a chi di dovere.

    Se aveste bisogno di ulteriori informazioni non esitate a contattarmi. Se volete provare qualche software open source, giusto per curiosita', sono a vostra disposizione.
    Quoto e sottoscrivo.

    Come gia' perfettamente spiegato da Ago, questa battaglia riguarda tutti, riguarda la liberta' di poter scegliere.

    E' uno schifo che per i "soliti interessi dei soliti" si utilizzino dei paraventi esigui ed idioti per contrastare ed uccidere il software libero, uccidendo l'informatica stessa.

    Fate presente a piu' gente possibile(influente e non) dello stato delle cose.


    Se aveste bisogno di ulteriori informazioni non esitate a contattarmi. Se volete provare qualche software open source, giusto per curiosita', sono a vostra disposizione.
    Ovviamente lo stesso discorso vale anche per me...la Filosofia dell'Open e' di comunita' e di aiuto reciproco.


    Su Internet Inter Nos, sono attivi 2 thread dove potete leggere documenti e vari passaggi sulla brevettabilita' del software in questione e relative iniziative di protesta contro la normativa in questione.

    Direttiva UE sulle patenti software

    Iniziative contro la brevettabilita' del software UE

  4. #4
    lsu
    lsu è offline
    ora ltd poi lti
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Siamo vivi. Siamo il popolo, la gente, che sopravvive a tutto. Nessuno può distruggerci. Nessuno può fermarci. Noi andiamo sempre avanti.
    Messaggi
    4,222
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Open Source

    In Origine Postato da Ago
    ... l'open source ...
    Soprattutto è la SICUREZZA da porre in risalto:
    Governi e Pubbliche Amministrazioni usano software Microsoft del quale non si conosce il codice sorgente.

    I nostri dati sono gestiti da software che non conosciamo.

    Echelon avrebbe dovuto far riflettere gli europei. Se i nostri dati, se i nostri flussi informativi non sono sicuri, nemmeno noi siamo sicuri.
    Se usiamo software "oscuro", non siamo sicuri.

    Ben venga quindi l'open source.

    Ma non trascuriamo in nessun modo la questione INTERFACCIA:
    ogni software deve essere facile da capire e da usare.

  5. #5
    ago
    ago è offline
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    9,779
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Open Source

    In Origine Postato da lsu
    Ma non trascuriamo in nessun modo la questione INTERFACCIA:
    ogni software deve essere facile da capire e da usare.
    Non e´stata trascurata... Forse parli di 5 anni fa´...

  6. #6
    ago
    ago è offline
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    9,779
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Questi vanno come i treni, le interfacce ERANO un problema...

    ...e come giustamente fai notare e´difficile per gli amici di echelon mettere un piede dentro il kernel quando il codice e´visibile a tutti...

    Neanche virus e spyware riescono ad intaccare la superfice... Il software open source é stranamente immune da queste piaghe...

    Hanno solo un modo per fermare questa rivoluzione informatica, visto che il progresso segue il modello "palla di neve"...

  7. #7
    Edge of a straight razor.
    Data Registrazione
    12 Sep 2004
    Località
    Unknown Pleasures by Joy Division
    Messaggi
    23,821
    Mentioned
    107 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Open Source

    In Origine Postato da lsu

    Ma non trascuriamo in nessun modo la questione INTERFACCIA:
    ogni software deve essere facile da capire e da usare.

    Questa e' una Mepis 3.3 (Debian-Sid).



    E' completamente gratuita, e per uso desktop/workstation e' perfetta, facile da installare e da configurare(io sono un cosidetto "niubbo" di *NIX, non e' moltissimo che ci smanetto su).

    Unica cosa, bisogna impegnarsi a leggere le varie documentazioni di cui internet e' pieno(con forum dedicati alla distribuzione che si utilizza in Italiano con una community vastissima e sempre pronta a dare una mano).


    Nelle distribuzioni sviluppate a pagamento (con costi leggerissimamente inferiori a windows ) tipo RedHat, le cose sono ancora piu' semplici e con pacchetti dedicati in base all'ambito di lavoro ed assistenza di personale specializzato sempre reperibile.

    L' Open e' ormai arrivato a livelli di user friendly quasi uguali a windows e ormai il passo e' breve a superarlo anche in questo(mantenendo pero' la sicurezza e la stabilita'/versatilita' di cui windows e' completamente carente).

    Ed ecco che casualmente, dato che l'Open fa' paura perche' puo' essere adottato da chiunque, che magicamente si tenta di fermarlo ad ogni costo.

  8. #8
    ago
    ago è offline
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    9,779
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Detto questo l´user friendliness non e´ neanche il punto principale. Lo e´per singoli consuimatori, ma l´uso dell´open source non e´solo un giocattolo per geeks.

    Riguarda anche e sopratutto le imprese, i governi e le autorita´locali, che hanno molto da guadagnare in termine di costi, in termini di sicurezza, in termini di personalizzabilita´, in termini produttivita´ (checche´ne dicano le campagne di balle della Microsoft)....

    Questa direttiva sarebbe un clamoroso autogol, con tanto di mazzette pagate alla luce del sole dalla squadra avversaria... E´ ridicolo che il consiglio europeo abbia rinnegato il parlamento per appiattirsi sulla posizione dettata dalle imprese straniere, dirette concorrenti...

  9. #9
    ago
    ago è offline
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    9,779
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Purtroppo non c´e´molto tempo, il parlamento dovra´ votare a breve (entro giugno), e come detto, serve la maggioranza assoluta. Per questo e´importante che vi sia una certa mobilitazione ORA per sensibilizzare l´attenzione dei membri del parlamento sull´argomento. Da qui il mio appello a voi. Filosofia opens source: ognuno fa quello che puo´.

    E badate che non e´una campagna di sinistra o di destra.

 

 

Discussioni Simili

  1. bello l'open source...
    Di Turambar nel forum Fondoscala
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 01-02-10, 20:17
  2. l'automobile open source, tra open project e general intellect
    Di Palvesario nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 09-01-07, 08:36
  3. per l'affermarsi del'open source su POL
    Di benfy nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 27-09-06, 15:46
  4. I verdi e l'open source...
    Di ScimmioneNudo nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 64
    Ultimo Messaggio: 20-02-06, 01:47
  5. Gallery Open Source
    Di rayntz nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 06-03-05, 23:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226