User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 40

Discussione: Pazzesco!!!

  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Jan 2003
    Località
    Insubria
    Messaggi
    764
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Pazzesco!!!

    Folle epilogo di una storia di ordinaria terronaggine!!!

    Era incinta al settimo mese: i medici stanno tentando di salvare il bimbo
    Si uccide la madre di Giusy Potenza Si è impiccata Grazia, 39 anni, mamma della ragazza quindicenne uccisa il 12 novembre 2004 a Manfredonia

    MANFREDONIA (FOGGIA) - La madre di Giusy Potenza - la quindicenne uccisa il 12 novembre dello scorso anno a Manfredonia - si è uccisa questa mattina. Il corpo della donna, Grazia, di 39 anni, è stato trovato impiccato nella sua abitazione dalla madre. Gli investigatori hanno trasportato il cadavere all'ospedale di Manfredonia nel tentativo di salvare il bimbo che
    Grazia aveva in grembo: la donna era al settimo mese di gravidanza. Nell'abitazione stanno lavorando carabinieri e polizia alla ricerca di elementi utili alle indagini.
    A quanto si è saputo, il suicidio della donna è stato scoperto dalla madre, che si era recata a trovarla a casa. Per l'uccisione di Giusy è in carcere dal dicembre 2004 Giovanni Potenza, cugino del padre della ragazzina: l'uomo, ventisettenne, ammise di aver ucciso la piccola Giusy perchè aveva con lei una relazione che la ragazzina non voleva interrompere, nonostante l'uomo fosse sposato. Nel maggio 2005, poi, due amiche di Giusy furono arrestate con l'accusa di aver indotto la ragazzina a prostituirsi e di averne sfruttato la prostituzione, sia pure - secondo gli investigatori - «per determinati episodi». Furono arrestate Sabrina Santoro, di 24 anni, e Filomena Rita Mangini, di 19, entrambe di Manfredonia.
    In quella circostanza, con dolore e rabbia, Grazia Rignanese urlò: «Me l'hanno uccisa una seconda volta. Questa non è la verità. Loro sono delle ragazze facili, si sapeva da sempre. Mia figlia baciava il fidanzato solo sulle guance, dal primo giorno ho sospettato di loro». Anche il padre di Giusy, Carlo Potenza, visse con estrema amarezza il seguito acre dell'uccisione della figlia: il 30 maggio 2005 l'uomo fu arrestato con l'accusa di aver accoltellato in un bar della cittadina dauna Pasquale Mangini, padre di una delle due giovani donne arrestate qualche settimana prima, con l'accusa di aver indotto Giusy a prostituirsi. Potenza dichiarò di aver colpito Mangini perchè più volte aveva infangato la memoria di sua figlia.

    Corriere.it
    24 ottobre 2005

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    19 May 2013
    Messaggi
    10,890
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Pazzesco!!!

    In origine postato da Liutprando
    Folle epilogo di una storia di ordinaria terronaggine!!!
    Osi definire avvenimenti del genere ordinari?

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Jan 2003
    Località
    Insubria
    Messaggi
    764
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Pazzesco!!!

    In origine postato da Adriano1897
    Osi definire avvenimenti del genere ordinari?
    In terronia dove sciolgono i bambini nell'acido e le casalinge difendono i camorristi dalla polizia, si!!!
    Di seguito un altro fulgido esempio delle tradizioni afroterronicolevantine.......

    Fermato dalla polizia ha confessato: abbiamo litigato, non volevo ucciderla Ragazza uccisa arrestato l'ex fidanzato Ha 19 anni, è stata trovata senza vita nei pressi di Sora, nel Frusinate. Il compagno dopo averla accoltellata ha tentato la fuga
    Il corpo della giovane uccisa viene rimosso dalle forze dell'ordine

    SORA (FROSINONE) - Ha ucciso la sua ragazza dopo una lite scoppiata per motivi di gelosia. Ha tentato di fuggire abbandonando il corpo della giovane in un bosco. Preso dal rimorso, dopo avere percorso in auto centinaia di chilometri, ha telefonato alla polizia e dato l'allarme. Condotto in caserma ha confessato il suo delitto. L'omicidio è avvenuto domenica sera a Schito, una zona impervia del Frusinate a pochi chilometri da Sora, città in cui la giovane abitava. La vittima aveva 19 anni e si chiamava Adriana Tamburrini. Il suo fidanzato, Michele Salerno, ha 26 anni, originario di Cosenza ma residente in provincia di Caserta, è ora rinchiuso in una cella del carcere di Cassino.

    LA FUGA - Gli inquirenti hanno ricostruito la vicenda. Dopo la lite culminata con le coltellate il giovane sarebbe fuggito in auto. Prima, però, avrebbe gettato nel bosco il coltello che però non è ancora stato ritrovato. Salerno, arrivato verso Firenze ,si sarebbe fermato in un'area di servizio dell'A1 e da qui avrebbe telefonato a un poliziotto di sua consocenza chiedendo consigli. L'agente lo avrebbe sollecitato a tornare indietro.

    LA CONFESSIONE - Salerno, una volta a Sora, ha iniziato a confessare. «Adriana era incinta, abbiamo cominciato a litigare sulla decisione di abortire o meno e poi la discussione è degenerata ma io non volevo ucciderla» ha raccontato agli agenti. Per lui è scattata un'incriminazione per omicidio volontario. Salerno è stato sentito anche dal magistrato a cui ha raccontato che da un mese abitava in casa della fidanzata a Sora, dove si era trasferito dopo averla conosciuta chattando su internet e dove aveva trovato lavoro come programmatore informatico. I familiari della ragazza - ha detto ancora il giovane - erano consenzienti e tutti erano a conoscenza che Adriana era incinta. Il giovane ha confessato la sua gelosia, dicendo che non voleva che la ragazza - che frequentava il liceo classico a Sora - parlasse con altri o uscisse in sua assenza.

    LA LITE E L'OMICIDIO - Domenica sera - è ancora la confessione del giovane - i due fidanzati sono usciti per una passeggiata in auto ma poco dopo hanno cominciato a litigare proprio sulla questione della gelosia. Tempo fa Michele - ha raccontato lui stesso - aveva regalato alla fidanzata un coltello a serramanico su sua richiesta. Lei lo teneva nella sua borsetta e quando hanno cominciato a litigare lo ha preso colpendolo di striscio a una gamba. Particolare questo confermato dai poliziotti che hanno verificato che il giovane ha un graffio. A quel punto Michele ha disarmato la fidanzata, colpendola a sua volta. Ha vibrato diversi fendenti, fermandosi solo quando ha visto il sangue e la ragazza svenire. «Volevo solo spaventarla, non ucciderla - ha detto tra le lacrime -. Non credevo di averla uccisa, ho avuto paura e sono fuggito, gettando via il coltello». «Volevo andare all'estero - ha spiegato -, ma poi ho chiamato la polizia». Rinchiuso nel carcere di Cassino, il govane sarà di nuovo sentito per la convalida dell'arresto alla presenza del gip.

    24 ottobre 2005

  4. #4
    www.noterdechedelada.net
    Data Registrazione
    16 Mar 2005
    Località
    al di qua dell'adda
    Messaggi
    2,196
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' noto che molte donne incinte sono più soggette a sbalzi d'umore e a psicologicamente più deboli (fino alla depressione post partum), se ci mettiamo che la poverina si è vista una figlia 15enne ammazzata, sputtanata, distrutta sui mezzi di informazione, un marito agli arresti dovmiciliari, un'altra figlia che, a quanto ho capito le ha dato problemi...

    Dico solo poveretta, non ne farei una ragione territoriale.

    PIU' SIGNIFICATIVA LA SECONDA STORIA; LI' SI CHE SI VEDE IL MASCULO
    Valtrumplino sicuramente

    Lombardo forse

    Padano..per quel che resta

    Italiano MAI!

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    29 Jan 2003
    Località
    Insubria
    Messaggi
    764
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Birrafondaio

    Dico solo poveretta, non ne farei una ragione territoriale.
    Difatti lei, povera, è una vittima. Il pazzesco consiste nei suoi famigliari e nei suoi compaesani.

  6. #6
    motan
    Ospite

    Predefinito

    In origine postato da Liutprando
    Difatti lei, povera, è una vittima. Il pazzesco consiste nei suoi famigliari e nei suoi compaesani.
    Mi sembra ingeneroso da parte tua mettere tutte le persone sullo stesso piano.
    Comunque delitti e suicidi non ci sono solo al sud. Prendere degli esempi di quelle zone, per denigrarne gli abitanti in generale mi sembra un tantino superficiale...

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Emiliano
    ma riuscite a mostrare il vostro becero razzismo da osteria della baviera nazista anche in casi umani estremi come questo?

    non esimo dal dire che siete un popolo di merda, non avete dignità e continuerò a pensare che l'unica soluzione per voi sarebbe spedirvi TUTTI dal primo all'ultimo in Siberia, a lavorare con la palla al piede e senza mangiare finchè non deperite del tutto.

    Io non credo alla giustizia divina ma prima o doopo qualcosa deve succedere anche a voi.

    DIO SE ESISTI UN TERREMOTO SECCO SECCO VE LO DEVE MANDARE ADDOSSO!!!!!
    Intanto Dio ha pensato di ripulire con una bella alluvione la tua zona o paese do sole
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

  8. #8
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,408
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Emiliano
    ma riuscite a mostrare il vostro becero razzismo da osteria della baviera nazista anche in casi umani estremi come questo?

    non esimo dal dire che siete un popolo di merda, non avete dignità e continuerò a pensare che l'unica soluzione per voi sarebbe spedirvi TUTTI dal primo all'ultimo in Siberia, a lavorare con la palla al piede e senza mangiare finchè non deperite del tutto.

    Io non credo alla giustizia divina ma prima o doopo qualcosa deve succedere anche a voi.

    DIO SE ESISTI UN TERREMOTO SECCO SECCO VE LO DEVE MANDARE ADDOSSO!!!!!
    Smettila di parlarti allo specchio.

  9. #9
    Nuovo Iscritto
    Data Registrazione
    24 Oct 2005
    Messaggi
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    //////////////////////////

    Lecco, anziana uccisa dal nipote

    LECCO - Ha ucciso la nonna per una questione di soldi. Ha 19 anni ed ha già confessato. Annetta Tentori, 82 anni, è stata barbaramente ammazzata a coltellate ieri sera a Calolziocorte.

    La donna abitava in una palazzina con altri cinque appartamenti. La porta è stata trovata aperta, dalla casa mancavano oggetti di valore. A scoprire l'assassinio è stato uno dei figli della donna, mario Rigamonti, che vive nello stesso stabile.


    //////////////


    RAGAZZO STUPRATO DA RIVALE IN AMORE NEL VARESOTTO
    Vittima di uno stupro per motivi di gelosia: non si tratta pero' di una ragazza, bensi' di un giovane, residente nel varesotto, sottoposto a violenza sessuale da un 26enne, residente nella zona di Legnano e gia' finito in manette. L'episodio, del quale si e' avuta notizia in queste ore, risale ad alcuni giorni fa. Secondo quanto si e' appreso, la vittima da parecchio tempo veniva verbalmente aggredita da un ragazzo che si era messo insieme alla sua ex. Qualche giorno fa, i due si accordano per trovarsi in un bar alla periferia di Castellanza per un chiarimento definitivo. Il 26enne "geloso" ha costretto l'altro a salire in auto, spalleggiato da due amici: raggiunta una zona isolata tra Castellanza e Legnano e' avvenuto lo stupro, che la vittima ha poi denunciato ai carabinieri. Le indagini, coordinate dal sostituto Sabrina Ditaranto della Procura di Busto Arsizio, hanno portato all'arresto del responsabile. ()


    //////////////////
    Milano, spara alla moglie poi si uccide
    La donna in ospedale: "Me lo aspettavo"

    MILANO - Spara alla moglie, poi si trasferisce nel suo studio e si uccide. Tragedia familiare a Milano, in una elegante palazzina al civico numero 7 di via Borgogna. Giovanni Caini, ingegnere, settant'anni, ex imprenditore, era un appassionato di caccia e aveva in casa oltre dieci fucili, tutti regolarmente denunciati. Tuttavia, avrebbe sparato con una pistola, mentre la moglie, Maria Teresa Tencalla, sessantuno anni, stava uscendo per portare a spasso il cane. La donna è ricoverata in gravissime condizioni all'ospedale Niguarda. "Me lo aspettavo", ha detto, mentre veniva trasportata in ambulanza: a quanto pare, il marito la minacciava da tempo.

    Stando a una prima ricostruzione degli inquirenti, Caimi - che a quanto pare soffriva da tempo di depressione - avrebbe avuto un diverbio con la moglie poco prima che si verificasse la tragedia. L'uomo avrebbe sparato un solo colpo di pistola alla schiena, che ha raggiunto la moglie sulla porta dell'appartamento.

    Sebbene fosse gravemente ferita, la donna sarebbe riuscita a raggiungere il citofono e a dire al custode del palazzo: "Oddio, mi sta uccidendo". L'uomo ha raggiunto l'abitazione, al terzo piano, per soccorrere la donna, e ha visto l'ingegnere che, nel proprio studio, rivolgeva l'arma contro di sé, per poi spararsi.

    (24 ottobre 2005)



    /////////////////////////////////

    Un uomo apre il fuoco contro carabinieri e ufficiale giudiziario
    Trattattive ferme: da ore nessun contatto. Teste di cuoio pronte
    Si barrica in casa e spara
    tre morti e 9 feriti vicino Novara
    Le vittime sono un militare, un passante e l'esattore


    BOGOGNO (Novara) - Si è barricato in casa e ha sparato con il fucile da caccia contro i carabinieri e l'ufficiale giudiziario che probabilmente gli stava notificando un'ingiunzione di sfratto. Ha ucciso un carabiniere e l'esattore. Poi ha sparato in strada e ha ucciso un motociclista di passaggio. Nove sono i feriti: tra questi sei carabinieri e una donna. Una strage. Il piccolo paese di Bogogno, in provincia di Novara, è sconvolto. L'uomo si chiama Angelo Sacco, 54 anni, ed è tuttora rinchiuso nella palazzina dove abita.

    Cecchino
    I corpi del carabiniere e del motociclista sono rimasti sull'asfalto sotto la casa ed è impossibile per le squadre di soccorso avvicinarsi perché l'uomo tiene a bada la strada come un cecchino. Le squadre speciali sono pronte a entrare in azione.


    ////////////////////


    Un tipo solitario, aveva abbandonato il lavoro all'Aermacchi
    Il parroco: "E' un ragazzo come tanti, intelligente, ma non lo capisco"
    "Angelo preferisce le armi agli amici"
    L'incubo nel paese dello sterminatore


    BOGOGNO (Novara) - Dicono che è un tipo solitario, che preferisce le armi agli amici. Ha 54 anni lo steminatore di Bogogno. Prima era un buon cacciatore, dirigeva anche la sezione Federcaccia del paese. Poi ha appeso al muro il fucile ma non ha smesso di frequentare i poligoni di tiro: chi l'ha visto sparare, assicura che al piattello se la cava molto bene.

    A Bogogno, 1.200 abitanti a una trentina di chilometri da Novara, Angelo Sacco c'è nato: bogognese da generazioni, figlio di un muratore. Ha studiato da perito, poi si è iscritto ad ingegneria elettronica ma senza successo. Lavorava all'Aermacchi di Venegono superiore, nel varesotto, ma da tempo dall'officina si era licenziato.


    /////////////////////////

  10. #10
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    49,408
    Mentioned
    39 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da AllegroChirurgo
    //////////////////////////

    Lecco, anziana uccisa dal nipote

    LECCO - Ha ucciso la nonna per una questione di soldi. Ha 19 anni ed ha già confessato. Annetta Tentori, 82 anni, è stata barbaramente ammazzata a coltellate ieri sera a Calolziocorte.

    La donna abitava in una palazzina con altri cinque appartamenti. La porta è stata trovata aperta, dalla casa mancavano oggetti di valore. A scoprire l'assassinio è stato uno dei figli della donna, mario Rigamonti, che vive nello stesso stabile.


    //////////////


    RAGAZZO STUPRATO DA RIVALE IN AMORE NEL VARESOTTO
    Vittima di uno stupro per motivi di gelosia: non si tratta pero' di una ragazza, bensi' di un giovane, residente nel varesotto, sottoposto a violenza sessuale da un 26enne, residente nella zona di Legnano e gia' finito in manette. L'episodio, del quale si e' avuta notizia in queste ore, risale ad alcuni giorni fa. Secondo quanto si e' appreso, la vittima da parecchio tempo veniva verbalmente aggredita da un ragazzo che si era messo insieme alla sua ex. Qualche giorno fa, i due si accordano per trovarsi in un bar alla periferia di Castellanza per un chiarimento definitivo. Il 26enne "geloso" ha costretto l'altro a salire in auto, spalleggiato da due amici: raggiunta una zona isolata tra Castellanza e Legnano e' avvenuto lo stupro, che la vittima ha poi denunciato ai carabinieri. Le indagini, coordinate dal sostituto Sabrina Ditaranto della Procura di Busto Arsizio, hanno portato all'arresto del responsabile. ()


    //////////////////
    Milano, spara alla moglie poi si uccide
    La donna in ospedale: "Me lo aspettavo"

    MILANO - Spara alla moglie, poi si trasferisce nel suo studio e si uccide. Tragedia familiare a Milano, in una elegante palazzina al civico numero 7 di via Borgogna. Giovanni Caini, ingegnere, settant'anni, ex imprenditore, era un appassionato di caccia e aveva in casa oltre dieci fucili, tutti regolarmente denunciati. Tuttavia, avrebbe sparato con una pistola, mentre la moglie, Maria Teresa Tencalla, sessantuno anni, stava uscendo per portare a spasso il cane. La donna è ricoverata in gravissime condizioni all'ospedale Niguarda. "Me lo aspettavo", ha detto, mentre veniva trasportata in ambulanza: a quanto pare, il marito la minacciava da tempo.

    Stando a una prima ricostruzione degli inquirenti, Caimi - che a quanto pare soffriva da tempo di depressione - avrebbe avuto un diverbio con la moglie poco prima che si verificasse la tragedia. L'uomo avrebbe sparato un solo colpo di pistola alla schiena, che ha raggiunto la moglie sulla porta dell'appartamento.

    Sebbene fosse gravemente ferita, la donna sarebbe riuscita a raggiungere il citofono e a dire al custode del palazzo: "Oddio, mi sta uccidendo". L'uomo ha raggiunto l'abitazione, al terzo piano, per soccorrere la donna, e ha visto l'ingegnere che, nel proprio studio, rivolgeva l'arma contro di sé, per poi spararsi.

    (24 ottobre 2005)



    /////////////////////////////////

    Un uomo apre il fuoco contro carabinieri e ufficiale giudiziario
    Trattattive ferme: da ore nessun contatto. Teste di cuoio pronte
    Si barrica in casa e spara
    tre morti e 9 feriti vicino Novara
    Le vittime sono un militare, un passante e l'esattore


    BOGOGNO (Novara) - Si è barricato in casa e ha sparato con il fucile da caccia contro i carabinieri e l'ufficiale giudiziario che probabilmente gli stava notificando un'ingiunzione di sfratto. Ha ucciso un carabiniere e l'esattore. Poi ha sparato in strada e ha ucciso un motociclista di passaggio. Nove sono i feriti: tra questi sei carabinieri e una donna. Una strage. Il piccolo paese di Bogogno, in provincia di Novara, è sconvolto. L'uomo si chiama Angelo Sacco, 54 anni, ed è tuttora rinchiuso nella palazzina dove abita.

    Cecchino
    I corpi del carabiniere e del motociclista sono rimasti sull'asfalto sotto la casa ed è impossibile per le squadre di soccorso avvicinarsi perché l'uomo tiene a bada la strada come un cecchino. Le squadre speciali sono pronte a entrare in azione.


    ////////////////////


    Un tipo solitario, aveva abbandonato il lavoro all'Aermacchi
    Il parroco: "E' un ragazzo come tanti, intelligente, ma non lo capisco"
    "Angelo preferisce le armi agli amici"
    L'incubo nel paese dello sterminatore


    BOGOGNO (Novara) - Dicono che è un tipo solitario, che preferisce le armi agli amici. Ha 54 anni lo steminatore di Bogogno. Prima era un buon cacciatore, dirigeva anche la sezione Federcaccia del paese. Poi ha appeso al muro il fucile ma non ha smesso di frequentare i poligoni di tiro: chi l'ha visto sparare, assicura che al piattello se la cava molto bene.

    A Bogogno, 1.200 abitanti a una trentina di chilometri da Novara, Angelo Sacco c'è nato: bogognese da generazioni, figlio di un muratore. Ha studiato da perito, poi si è iscritto ad ingegneria elettronica ma senza successo. Lavorava all'Aermacchi di Venegono superiore, nel varesotto, ma da tempo dall'officina si era licenziato.


    /////////////////////////
    Tipico prodotto del meticciamneto culturale, di anni di TV violenta e spazzatura, cinematografia che esalta la mafia, di maggishtratura terrona, di dominio ideologico sradicante, di diffusione della droga con il benestare di politici, giudici, avvocati, preti, sindacalisti, anchor men and women, di filoamericanismo berlusconiano o dalemian-rutelliano, di terzonondismo, di filoislamismo.
    Mentite, mentite, qualcosa resterà.

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. pazzesco...
    Di SubZero nel forum Destra Radicale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 30-01-07, 18:18
  2. OT: pazzesco
    Di legio_taurinensis nel forum Destra Radicale
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 21-01-07, 07:55
  3. ri-pazzesco
    Di Brontolone nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19-10-03, 10:37
  4. Pazzesco...
    Di Celtic Pride (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 31-07-03, 21:58
  5. Ma e' pazzesco!!
    Di Dragonball (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25-10-02, 09:15

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226