User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 29

Discussione: Subcomandante Marcos

  1. #1
    DaBak
    Ospite

    Predefinito Subcomandante Marcos

    A proposito di etnonazionalisti:
    che ne pensate del Subcomandante?
    Secondo me è attualmente uno dei più importanti riferimenti politici e militari per un movimento realmente antimondialista.

    Si vuole che la gente rinneghi le proprie peculiarità, il colore della pelle, l'origine o il paese in cui e nata. Si vuole far capire alla gente che essere nati così, con quel dato colore o in quel dato posto è una colpa. E che per questo si deve essere puniti. Noi vogliamo che lo stato ammetta che il Messico è costituito da popoli diversi.
    Subcomandante Marcos (da Marcos.La dignità ribelle)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Saloth Sâr
    Ospite

    Predefinito

    DaBak, lascia perdere Marcos, in realtà non è quel "rivoluzionario antimondialista" che potrebbe sembrare...

  3. #3
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito

    A me sembra funzionale al sistema. Certo, da un punto di vista etno-nazionalista chiunque difenda gli interessi di un popolo oppresso, è benvenuto.

  4. #4
    Saloth Sâr
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da kalashnikov47
    A me sembra funzionale al sistema. Certo, da un punto di vista etno-nazionalista chiunque difenda gli interessi di un popolo oppresso, è benvenuto.
    Vero Etnonazionalista è Ollanta Humala

    Ferocemente anticileno e militarista, con una vena razzista, Ollanta Humala è un personaggio che divide. Il presidente Toledo non ha esitato a definirlo «nazista» e «fascista». Ma per milioni di peruviani è una specie di uomo del destino, è colui che guiderà il riscatto della raza cobriza (gli indigeni) e farà rinascere il Tawantisuyo, l’impero incaico.

    Esiste, nei fatti, una componente fascista nelle posizioni di Humala. Sebbene ne abbia preso le distanze per ragioni elettorali, Humala proviene da un movimento denominato «etno-nacionalista», al quale appartengono anche suo padre Isaac e suo fratello Anatauro. Il movimento viene chiamato anche «etno-cacerista» in onore di Andrés Cáceres, l’eroe peruviano che combatté sulle Ande contro l’esercito cileno durante la guerra del Pacifico del 1879. L’etno-nazionalismo ha evidenti radici fasciste. Ollanta, Isaac e Anatauro sono ex-militari con un’ideologia profondamente anticilena, di conquista e di ritorno all’Impero degli Incas. Tutti e tre sono ammiratori della simbologia nazista e fascista. Hanno elogiato sempre la «disciplina» e i loro volontari vestono un abito militare verde. Isaac, inoltre, riconosce che il Mein Kampf di Hitler è stata una delle sue letture più importanti. Il movimento di Humala ha dei punti in comune con il sollevamento indigeno dell’Ecuador e della Bolivia. Nei tre Paesi la maggioranza meticcia o di radice indigena coincide, non per caso, con i settori più poveri. E considerando l’estensione della povertà nei tre Paesi, non è difficile che - dopo tanti anni passati a cercare spiegazioni e soluzioni all’ingiusta distribuzione della ricchezza - si sia arrivati alla «spiegazione» della razza.

  5. #5
    Saloth Sâr
    Ospite

    Predefinito

    Marcos invece è un esempio di pseudo-rivoluzionario mondialista: un viso pallido paladino dei diritti degli indios.

    E mettiamogli pure il passamontagna che così si nota di meno...

    Per chiarezza consiglierei la lettura di "Al di là dei passamontagna del Sud-Est messicano" [Silvie Deneuve - Charles Reeve].
    Edizioni NN, € 2,10. pp. 54,

    "L' Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale, come tutte le strutture gerarchiche di questo mondo, non mira affatto a liberare gli sfruttati messicani dalla loro schiavitù, ma solo a modernizzarla. Questo testo è una puntuale, precisa critica all' EZLN inteso come organizzazione politica che si appropria della rappresentatività delle lotte autonome degli sfruttati messicani."

  6. #6
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Saloth Sâr
    Vero Etnonazionalista è Ollanta Humala

    Ferocemente anticileno e militarista, con una vena razzista, Ollanta Humala è un personaggio che divide. Il presidente Toledo non ha esitato a definirlo «nazista» e «fascista». Ma per milioni di peruviani è una specie di uomo del destino, è colui che guiderà il riscatto della raza cobriza (gli indigeni) e farà rinascere il Tawantisuyo, l’impero incaico.

    Esiste, nei fatti, una componente fascista nelle posizioni di Humala. Sebbene ne abbia preso le distanze per ragioni elettorali, Humala proviene da un movimento denominato «etno-nacionalista», al quale appartengono anche suo padre Isaac e suo fratello Anatauro. Il movimento viene chiamato anche «etno-cacerista» in onore di Andrés Cáceres, l’eroe peruviano che combatté sulle Ande contro l’esercito cileno durante la guerra del Pacifico del 1879. L’etno-nazionalismo ha evidenti radici fasciste. Ollanta, Isaac e Anatauro sono ex-militari con un’ideologia profondamente anticilena, di conquista e di ritorno all’Impero degli Incas. Tutti e tre sono ammiratori della simbologia nazista e fascista. Hanno elogiato sempre la «disciplina» e i loro volontari vestono un abito militare verde. Isaac, inoltre, riconosce che il Mein Kampf di Hitler è stata una delle sue letture più importanti. Il movimento di Humala ha dei punti in comune con il sollevamento indigeno dell’Ecuador e della Bolivia. Nei tre Paesi la maggioranza meticcia o di radice indigena coincide, non per caso, con i settori più poveri. E considerando l’estensione della povertà nei tre Paesi, non è difficile che - dopo tanti anni passati a cercare spiegazioni e soluzioni all’ingiusta distribuzione della ricchezza - si sia arrivati alla «spiegazione» della razza.
    Sul fascismo storico, l'etno-nazionalismo ha posizioni fortemente critiche.
    Non dimentichiamo la politica di italianizzazione messa in atto nei Balcani e in Istria e Dalmazia negli anni 20-40.
    Una politica inaccettabile.
    Altra cosa è la sensibilità più pronunciata in senso etno-nazionalista della Germania nei confronti delle nazionalità europee: dai baltici agli slovacchi, dai valloni ai fiamminghi, ai croati, sloveni etc.

  7. #7
    Saloth Sâr
    Ospite

    Predefinito

    Il Fascismo fu un esperimento estremamente rivoluzionario ma allo stesso tempo pieno di difetti, prima di tutto il Fascismo si sviluppò in Italia, un paese unificato dalla massoneria (che quindi un vero etnonazionalista non può che disdegnare ), poi possiamo anche dire che nella Dottrina Fascista non mancarono forti accenti "giacobini" e di chiara impostazione illuminista (...) però bisogna considerare tanti altri aspetti, il Fascismo fu comunque una forma di Socialismo Nazionale, l'Italia Fascista fu uno dei migliori alleati del Terzo Reich, lo stesso Hitler arrivò a definire il Duce "un genio", ancora, Mussolini fu l'unico non musulmano del '900 a ricevere il titolo di "Spada dell'Islam", l'Italia Fascista si impegnò nel sostenere la resistenza palestinese contro i colonialisti sionisti, e tante altre cose che non sto qui ad elencare...

    Humala comunque è un etnonazionalista indio

  8. #8
    kalashnikov47
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Saloth Sâr
    Il Fascismo fu un esperimento estremamente rivoluzionario ma allo stesso tempo pieno di difetti, prima di tutto il Fascismo si sviluppò in Italia, un paese unificato dalla massoneria (che quindi un vero etnonazionalista non può che disdegnare ), poi possiamo anche dire che nella Dottrina Fascista non mancarono forti accenti "giacobini" e di chiara impostazione illuminista (...) però bisogna considerare tanti altri aspetti, il Fascismo fu comunque una forma di Socialismo Nazionale, l'Italia Fascista fu uno dei migliori alleati del Terzo Reich, lo stesso Hitler arrivò a definire il Duce "un genio", ancora, Mussolini fu l'unico non musulmano del '900 a ricevere il titolo di "Spada dell'Islam", l'Italia Fascista si impegnò nel sostenere la resistenza palestinese contro i colonialisti sionisti, e tante altre cose che non sto qui ad elencare...

    Humala comunque è un etnonazionalista indio
    Rimane tuttavia nel fascismo il "peccato originale" del risorgimentalismo-massonico.
    Altra cosa se il fascismo avesse ridato l'onore alle antiche identità italiche massacrate dal centralismo nazionalistico sabaudo-massonico.

  9. #9
    DaBak
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da kalashnikov47
    Sul fascismo storico, l'etno-nazionalismo ha posizioni fortemente critiche.
    Non dimentichiamo la politica di italianizzazione messa in atto nei Balcani e in Istria e Dalmazia negli anni 20-40.
    Una politica inaccettabile.
    Altra cosa è la sensibilità più pronunciata in senso etno-nazionalista della Germania nei confronti delle nazionalità europee: dai baltici agli slovacchi, dai valloni ai fiamminghi, ai croati, sloveni etc.
    Ho sempre sostenuto che questo fu il più grande errore del fascismo

  10. #10
    DaBak
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da kalashnikov47
    Altra cosa è la sensibilità più pronunciata in senso etno-nazionalista della Germania nei confronti delle nazionalità europee: dai baltici agli slovacchi, dai valloni ai fiamminghi, ai croati, sloveni etc.
    La critica di Degrelle alla Germania di voler germanizzare l'Europa dove la mettiamo?

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Subcomandante Marcos
    Di Sentenza nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 04-11-12, 20:21
  2. Subcomandante Marcos
    Di dedelind nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 30-05-11, 21:29
  3. Il Subcomandante Marcos e l'EZNL
    Di Johann von Leers nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 08-01-11, 16:51
  4. Dal subcomandante Marcos
    Di Outis nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14-06-06, 10:17

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226