Shopping, viaggi e massaggi





LONDRA - Hanno razziato le boutique di Berlino, scolato litri di superalcolici nei locali di Duisburg, ballato fino all'alba sui tavoli dei pub di Dortmund, mostrato scollature generose e accessori strafirmati dalle tribune degli stadi dei Mondiali. Criticate dalla stampa di mezzo mondo, sono diventate un modello di riferimento per le ragazze. Sono le Wags, "wives and girls", le mogli e le compagne dei calciatori britannici, calate in Germania come i barbari e passate alle cronache per numerose scorribande un po' cafone.

Ebbene, un sondaggio rivela che il sogno di parecchie donne britanniche fra i 20 e i 25 anni è avere il loro stesso stile di vita (ma anche quello di top model e star del pop): svuotare negozi, regalarsi massaggi, cure estetiche e viaggi per il mondo. Insomma, vorrebbero essere come Victoria, ma non avendo a disposizione l'American Express di Beckham spesso si trovano indebitate fino al collo.

Metà delle delle donne tra i 21 ed i 25 anni interpellate per il sondaggio della rivista femminile More ha dichiarato di avere avuto debiti per una media di 5.700 euro sulla propria carta di credito, e che nel 40% dei casi a salvarle dal pignoramento sono stati i genitori. L'80% ammette inoltre di spendere più di quanto guadagna.

Non c'è da stupirsi se le 2000 intervistate, quand'è stato chiesto loro di indicare quali donne considerino esempi da seguire, non abbiano scelto premi Nobel, scrittrici o anche politici di successo come Condoleeza Rice, bensì Victoria Beckham, prima nelle preferenze, seguita da Kylie Minogue, Jennifer Aniston e la modella maggiorata Jordan.

"Victoria Beckham è un'icona di successo per le giovani donne di oggi. Ha un marito bellissimo, una carriera e una vita lussuosa all'estero. Le spinge a pensare che se vogliono qualcosa, basta prenderselo, che tutto è possibile", ha dichiarato al Daily Telegraph Donna Armstrong, direttrice di More.

Il 56% delle giovani intervistate lavora a tempo pieno, il 16% part time, il 28 % studia. Secondo il sondaggio, la ragione che spinge le giovani donne a spendere tutto in vestiti, serate in discoteca, vacanze e parrucchieri è il fatto che, con il mercato immobiliare alle stelle, la prospettiva di riuscire a mettere da parte un po' di soldi per farsi un mutuo sulla casa sembra molto distante.

I risultati del sondaggio coincidono con le ultime indagini del governo. James Purnell, sottosegretario per le riforme del sistema pensionistico, ha dichiarato che negli ultimi cinque anni il numero di giovani tra i 20 ed i 29 anni che mettono da parte i soldi in un fondo pensione privato è sceso da uno su tre a uno su quattro.

(18 luglio 2006)