User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
Like Tree1Likes
  • 1 Post By Saturno

Discussione: 28 ottobre 1940: Το όχι

  1. #1
    Demiurgo
    Data Registrazione
    23 Jul 2015
    Messaggi
    7,651
    Mentioned
    413 Post(s)
    Tagged
    18 Thread(s)

    Predefinito 28 ottobre 1940: Το όχι

    Il 28 ottobre 1940 l'ambasciatore italiano in Grecia Emanuele Grazzi consegna al dittatore ellenico Ioannis Metaxas l'ultimatum di Benito Mussolini per far occupare il paese dall'esercito italiano in funzione anti-britannica. Il capo di governo greco rifiuta per le condizioni umilianti e la data diventa il "Giorno del No" (Το όχι). L'esercito italiano varca subito il confine greco dall'Albania e scoppia la guerra. La campagna italiana di Grecia si svolge dal 28 ottobre 1940 al 23 aprile 1941, nell’ambito dei più vasti eventi della campagna dei Balcani della Seconda guerra mondiale. La campagna si apre con un’offensiva del Regio Esercito italiano a partire dalle sue basi albanesi verso la regione dell’Epiro, mossa decisa da Mussolini stesso al fine di riequilibrare lo stato dell’alleanza con la Germania nazista e di riaffermare il ruolo autonomo dell’Italia nel conflitto mondiale. Malamente pianificata dal generale Sebastiano Visconti Prasca ed eseguita con forze numericamente insufficienti e scarsamente equipaggiate, l’offensiva italiana va incontro a un disastro: bloccato l’attacco nemico, le forze greche del generale Alexandros Papagos, appoggiate da unità aeree della Royal Air Force britannica, passano decisamente al contrattacco respingendo le unità italiane oltre la frontiera e continuando ad avanzare in profondità nel territorio albanese. La sostituzione di Visconti Prasca, prima con il generale Ubaldo Soddu e poi con il generale Ugo Cavallero, non porta a grandi miglioramenti per le forze italiane, rinforzate in maniera caotica da un flusso disorganizzato di truppe e alle prese con una pessima situazione logistica; solo nel febbraio 1941 il fronte viene infine stabilizzato. Successivamente gli italiani tentano una massiccia controffensiva per respingere i greci dall’Albania, ma andarono incontro a un sanguinoso fallimento. La guerra si trascina in una situazione di stallo fino alla primavera, quando la Germania interviene nei Balcani: con un’azione fulminea (Operazione Marita), le truppe tedesche invadono la Jugoslavia e la Grecia, costringendole in poco tempo alla capitolazione.

    Benché vittoriosa nel finale, la campagna di Grecia si traduce in un grave insuccesso politico per l’Italia, costretta ad abbandonare ogni pretesa di "guerra parallela" e distinta dai tedeschi.

    Il 27 aprile 1941 le prime unità tedesche fanno il loro ingresso ad Atene, mentre le truppe italiane occupano con una serie di operazioni anfibie e lanci di paracadutisti le isole Ionie. Il 1° giugno 1941 è conquistata anche l'isola di Creta, ultima roccaforte greco-britannica, con l'esilio del governo greco e della sua corte.

    Concluse le ostilità, la Grecia è sottoposta a un duro regime di occupazione, e nonostante i tedeschi abbiano insediato ad Atene un governo collaborazionista, il territorio greco finisce spartito tra le nazioni dell'Asse, le cui regioni di Epiro, Tessaglia, Attica e Peloponneso, oltre alle isole Ionie, le Cicladi, le Sporadi Meridionali e la punta orientale di Creta vanno all'Italia.
    Quando Garibaldi è giunto nel Regno borbonico, questi era già finito. Se Garibaldi non fosse arrivato, Franceschiello invece di scappare da Gaeta rischiava di finire al patibolo, e nessuno l'avrebbe salvato. (Marc Monnier)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Super Troll
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    52,802
    Mentioned
    1019 Post(s)
    Tagged
    40 Thread(s)

    Predefinito Re: 28 ottobre 1940: Το όχι

    ci sono voluti i tedeschi a togliere le castagne dal fuoo agli Italiani perchè i greci si sono difesi da leoni e hanno anzi conquistato parti dell'Albania

  3. #3
    duca di rivoli
    Data Registrazione
    27 May 2009
    Località
    LOMBARDIA - Alpi
    Messaggi
    15,410
    Mentioned
    60 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: 28 ottobre 1940: Το όχι

    Citazione Originariamente Scritto da FrancoAntonio Visualizza Messaggio
    ci sono voluti i tedeschi a togliere le castagne dal fuoo agli Italiani perchè i greci si sono difesi da leoni e hanno anzi conquistato parti dell'Albania
    più che merito dei greci direi demerito degli italiani.
    molto demerito.

    i greci erano messi peggio di noi, ma avevano in più il morale perché difendevano la patria, oltre ovviamente la superiorità numerica iniziale e linee di rifornimento interne.
    da noi il caos dovuto alla totale mancanza di preparazione alla guerra (magazzini, strade, comandi).
    praticamente l'armata in albania aveva poche divisioni il 28 ottobre, le strutture di comando di un corpo d'armata invece che quelle di un gruppo di armate, pochi trasporti, salmerie incomplete in una zona con poche e pessime strade.
    poi, dall'italia, quando i greci hanno cominciato a sparare e a contrattaccare, si sono inviati rinforzi alla spicciolata, a volte interi battaglioni per aereo senza muli, equipaggiamento, armi pesanti. in poco tempo abbiamo avuto la superiorità numerica, ma solo di uomini, senza comandi, strutture, trasmissioni, rifornimenti.

    la colpa è dei militari e del regime,
    i primi pensavano (su assicurazione di mussolini) che i greci non volevano battersi e che il governo greco era stato comprato con generose offerte, oltre che la bulgaria sarebbe intervenuta la nostro fianco contro IL GROSSO dell'esercito greco.
    i politici (mussolini) pensavano che tutto sarebbe andato bene come sempre, che badoglio fosse un piantagrane ma visconti prasca un fulmine di guerra, a mussolini bastava che la jugoslavia se ne stesse buona. del resto visconti gli aveva promesso una rapida conquista dell'epiro, e poi misteriosamente tutto sarebbe andato a posto, perché l'attacco non aveva nessuna valenza militare, ma solo politica, per far capire al mondo che non solo Hitler potesse fare tutto, ma anche mussolini. occupare la grecia (regime filofascista) non aveva senso, se non permettere agli inglesi di allearsi con i greci e utilizzare le loro isole (creta) come basi.

    la mancanza di qualsiasi idea militare di mussolini si vede anche nel congedo, datato autunno 1040, poco prima delal campagna di grecia, di moltissimi soldati, per far vedere al popolo che la guerra era finita e vinta.
    poi il disastro in grecia e la conseguente rapida ricostruzione delle unità. queste erano praticamente dimezzate e i complementi furono presi tra i soldati che erano già stati congedati gli anni prima, non con quelli appena smobilitati. i nuovi soldati non conoscevano i commilitoni, le nuove armi (mortai da 81, mitragliatrici breda ecc.), qualcuno non aveva mai lanciato una bomba a mano. divisioni considerate di elite come la "lupi di toscana" (prediletta dal regime) si è sfasciata al primo scontro con i greci, tanto che gli alpini della julia (unità presente in albania dal 1939, che si era subita il congedo degli sloveni e che durante la guerra nei balcani era già stata ricostruita una volta), chiamati a sostituirla in linea mentre erano a riposo, la battezzarono "lepri di toscana".

    solo per questo il regime fascista doveva cadere, ma in quell'inverno ci siamo subiti sconfitte in tutti i teatri di guerra, con disastri in nordafrica, in africa orientale, a taranto, nei cieli di Inghilterra (la farsa del CAI), sui mari. insomma, la facciata di cartone del regime che da 20 anni predicava il militarismo, l'aggressività e la creazione di un nuovo tipo di italiano guerriero, cadde miseramente nell'inverno 1040-1941.
    poi sono iniziati i bombardamenti e la penetrazione dei tedeschi nella penisola, e li abbiamo chiamati noi.

  4. #4
    duca di rivoli
    Data Registrazione
    27 May 2009
    Località
    LOMBARDIA - Alpi
    Messaggi
    15,410
    Mentioned
    60 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: 28 ottobre 1940: Το όχι

    aggiungo che probabilmente alla fine, entro la fine della primavera, la grecia l'avremmo comunque sconfitta.
    ormai erano allo stremo.
    però i 50.000 inglesi che sono arrivati in grecia quando i tedeschi hanno occupato la romania e la bulgaria, qualora fossero lo stesso arrivati anche senza Hitler tra i piedi, ecco, magari ci legnavano anche loro.

  5. #5
    Super Troll
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    abroad
    Messaggi
    52,802
    Mentioned
    1019 Post(s)
    Tagged
    40 Thread(s)

    Predefinito Re: 28 ottobre 1940: Το όχι

    Citazione Originariamente Scritto da massena Visualizza Messaggio
    aggiungo che probabilmente alla fine, entro la fine della primavera, la grecia l'avremmo comunque sconfitta.
    ormai erano allo stremo.
    però i 50.000 inglesi che sono arrivati in grecia quando i tedeschi hanno occupato la romania e la bulgaria, qualora fossero lo stesso arrivati anche senza Hitler tra i piedi, ecco, magari ci legnavano anche loro.
    e come li sconfiggi i greci con un esercito italiano ormai impantanato sulle montagne albanesi e disorganizzato?

  6. #6
    duca di rivoli
    Data Registrazione
    27 May 2009
    Località
    LOMBARDIA - Alpi
    Messaggi
    15,410
    Mentioned
    60 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: 28 ottobre 1940: Το όχι

    Citazione Originariamente Scritto da FrancoAntonio Visualizza Messaggio
    e come li sconfiggi i greci con un esercito italiano ormai impantanato sulle montagne albanesi e disorganizzato?
    con la massa e l'organizzazione finalmente razionale delle forze (due armate, molti corpi di armata, artiglieria superiore, aviazione predominante).
    a primavera avevamo in Albania mezzo milione di soldati.
    a inizio operazioni poco più di 100.000 di cui solo 80.000 circa contro i greci in un unico corpo d'armata (per evitare di togliere il comando a Visconti, dato che altrimenti doveva arrivare un suo superiore a comandare tutto), gli altri (2 divisioni) erano schierati a proteggerci da un eventuale attacco jugoslavo.
    Cavallero, dopo aver fatto il famoso "muro" aveva piano piano riorganizzato tutto. a dire il vero era ancora tutto traballante, perché le forze che servivano allo sfondamento finale le ha prima dirottate in altre zone in pericolo (tepeleni, golico) e poi gli ultimi 2 mesi è stato tutto un tentativo di risolvere la questione per le vie spicce prima che i tedeschi attaccassero (le solite insistenze politiche mussoliniane, una vera ossessione personale per coprire i propri errori di cui era assolutamente consapevole e infatti tentava di nasconderli).
    Infine, nelle ultime 2-3 settimane, lo sforzo è stato fatto contro la jugoslavia per impedire che ci attaccascero alle spalle mentre i tedeschi entravano da austria, ungheria, romania e bulgaria.
    insomma è andato tutto male non solo per la politica mussoliniana iniziale, ma per tutti i moltissimi errori fatti dopo, ma che erano originati dall'attacco insensato con forze insufficienti (chi attacca in inferiorità numerica?) e senza l'appoggio dei paesi alleati (bulgaria) e dal fatto che i generali erano lì per meriti politici e tenevano più a Roma che alle vicende sul campo.

    mio nonno è arrivato a fine dicembre-inizio gennaio (9° artiglieria divisione Brennero). ho un po' di foto, soprattutto del periodo di occupazione in grecia.

  7. #7
    Antisomarista
    Data Registrazione
    23 Jun 2016
    Messaggi
    8,477
    Mentioned
    95 Post(s)
    Tagged
    24 Thread(s)

    Predefinito Re: 28 ottobre 1940: Το όχι

    Un attacco sconsiderato e malpreparato portato con poche forze su un territorio montuoso ed in pieno autunno col maltempo ad ostacolare le operazioni d'attacco e ad impedire l'uso dell'aviazione, l'unico campo dove eravamo molto più forte dei greci. Il governo Metaxas era fascista fra l'altro e ci si poteva mettere d'accordo, ma invece la megalomania e l'ego della merdaccia di Predappio hanno prevalso.

  8. #8
    duca di rivoli
    Data Registrazione
    27 May 2009
    Località
    LOMBARDIA - Alpi
    Messaggi
    15,410
    Mentioned
    60 Post(s)
    Tagged
    4 Thread(s)

    Predefinito Re: 28 ottobre 1940: Το όχι

    Citazione Originariamente Scritto da Saturno Visualizza Messaggio
    Un attacco sconsiderato e malpreparato portato con poche forze su un territorio montuoso ed in pieno autunno col maltempo ad ostacolare le operazioni d'attacco e ad impedire l'uso dell'aviazione, l'unico campo dove eravamo molto più forte dei greci. Il governo Metaxas era fascista fra l'altro e ci si poteva mettere d'accordo, ma invece la megalomania e l'ego della merdaccia di Predappio hanno prevalso.
    voleva ripagare Hitler della stessa moneta perchè occupava gli stati senza chiedergli il permesso.
    il grande condottiero

  9. #9
    Antisomarista
    Data Registrazione
    23 Jun 2016
    Messaggi
    8,477
    Mentioned
    95 Post(s)
    Tagged
    24 Thread(s)

    Predefinito Re: 28 ottobre 1940: Το όχι

    Citazione Originariamente Scritto da massena Visualizza Messaggio
    voleva ripagare Hitler della stessa moneta perchè occupava gli stati senza chiedergli il permesso.
    il grande condottiero
    Il grande condottiero voleva entrare ad Alessandria sul cavallo bianco con la spada dell'islam, quando andò in Libia Rommel nemmeno lo cagò e alla fine dovette tornare in Italia visto che le cose andarono male.

  10. #10
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Dec 2004
    Messaggi
    9,089
    Mentioned
    162 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Re: 28 ottobre 1940: Το όχι

    L'eroico esercito italiano che voleva spezzare le reni alla Grecia, e che fu invece ributtato in Albania...

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 65
    Ultimo Messaggio: 15-06-18, 10:40
  2. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 30-08-15, 11:02
  3. [Filocalia Φιλοκαλειν]
    Di Zeljco nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 17-02-08, 14:26
  4. Λακεδαιμονίος
    Di codino nel forum Destra Radicale
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 08-06-07, 21:43
  5. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 13-09-06, 21:56

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226