User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 21

Discussione: Stalinismo

  1. #1
    Forumista junior
    Data Registrazione
    01 Jan 2011
    Messaggi
    9
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Stalinismo

    Buona sera a tutti.
    Ho un dubbio che mi affligge da diverso tempo, e spero di poterlo dissipare in questo forum
    La questione è: Stalin, e l'URSS in generale, ha davvero realizzato il volere comunista di Marx ed Engels (e mettiamoci dentro anche Lenin)?
    Vorrei che qualcuno mi illuminasse (anche in maniera faziosa, perché no) sulla situazione anche dal punto di vista storico magari e non solo politico. Una specie di risposta a "La fattoria degli animali" di Orwell che descriveva lo stalinismo un totalitarismo liberticida e discordante con i principi del comunismo.

    Grazie in anticipo.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Corsa allo spazio
    Data Registrazione
    14 Apr 2009
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    21,969
    Mentioned
    658 Post(s)
    Tagged
    32 Thread(s)

    Predefinito Rif: Stalinismo

    Citazione Originariamente Scritto da Febbre Visualizza Messaggio
    Buona sera a tutti.
    Ho un dubbio che mi affligge da diverso tempo, e spero di poterlo dissipare in questo forum
    La questione è: Stalin, e l'URSS in generale, ha davvero realizzato il volere comunista di Marx ed Engels (e mettiamoci dentro anche Lenin)?
    Vorrei che qualcuno mi illuminasse (anche in maniera faziosa, perché no) sulla situazione anche dal punto di vista storico magari e non solo politico. Una specie di risposta a "La fattoria degli animali" di Orwell che descriveva lo stalinismo un totalitarismo liberticida e discordante con i principi del comunismo.

    Grazie in anticipo.
    Ti consiglio questo ottimo libro per chiarire questi tuoi dubbi

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Apr 2010
    Messaggi
    4,027
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Stalinismo

    Citazione Originariamente Scritto da Murru Visualizza Messaggio
    Ti consiglio questo ottimo libro per chiarire questi tuoi dubbi
    Ottimo libro davvero :giagia:

    Consiglio anche l'ottimo "Stalin, Un altro punto di vista"


    Un libro che mette in luce le storture della propaganda antistalinista e si propone di far tacere alla luce di prove storiche e documenti -i documenti citati sono davvero tantissimi- le voci naziste, statunitensi e pseudocomunistoide che ancora tanto fango buttano sulla figura di Stalin.

  4. #4
    PIANIFICAZIONE TOTALE
    Data Registrazione
    02 Sep 2009
    Messaggi
    3,787
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Stalinismo

    STALIN è stato l'unico possibile socialista nella Grande Russia. Altro non poteva avvenire. Le menzogne non ci riguardano.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Apr 2010
    Messaggi
    4,027
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Stalinismo

    Citazione Originariamente Scritto da Febbre Visualizza Messaggio
    Stalin, e l'URSS in generale, ha davvero realizzato il volere comunista di Marx ed Engels (e mettiamoci dentro anche Lenin)?
    Be, su questo vorrei dire una cosa: non ha in generale realizzato la filosofia Marxista a mio avviso ma è stato il degno erede di Lenin e come dice Stalinator, l'unico possibile. Considera l'Unione Sovietica dell'epoca: con Lenin la Russia inizia a resuscitare, da paese arretrato sia come tecniche di coltivazione che come basi industriali etc etc.. inizia a diventare quello che sarà una superpotenza. Con Stalin si ebbe uno dei periodi di crescita che poche nazioni hanno visto. Hanno spalato merda sui Kolchozy e sul processo di collettivizzazione ad esempio: nessuno però ricorda come furono trucidati dai kulaki tanti emissari del partito che dovevano spiegare come funzionavano i Kolchozy. E nessuno parla delle migliorie allucinanti portate all'agricoltura proprio da questa barbarica collettivizzazione come la chiamavano I NAZISTI.
    Il tutto unito dal primo straordinario piano quinquennale che terminò anche con 6 mesi di anticipo se non sbaglio. Stalin a questo proposito dichiarò come la Russia si trovasse almeno 100 anni indietro rispetto alle altre potenze industriali. Il primo piano serviva a dare un fortissimo lancio in avanti e così fu. Sappi che in ogni cazzo di campo da coltivare potevi trovare almeno un trattore e tu immagina nel 1928 nella sterminata Russia cosa vuol dire anche rapportato al fatto che fino a pochi anni prima l'agricoltura era fatta con metodi medievali e con strumenti davvero antichi e poco funzionali per l'epoca e per le aspettative di vita dell'epoca. Il secondo piano quinquennale permise alla Russia di avvicinarsi alla produzione di acciaio e di metalli della Germania Nazista, così come nella produzione energetica. Fu un salto in avanti allucinante -per la cronaca, non fu un successo al 100%, ad esempio la produzione di mezzi di trasporto ebbe un rallentamento così come la produzione di cemento e le costruzioni bisogna dire-. Il terzo piano quinquennale nonostante l'inizio di merda fu il miracolo sovietico per eccellenza, anche i nemici più accaniti hanno ammesso che fu proprio un miracolo: la produzione industriale aumentò in modo spaventoso (circa del 15% e ben pochi paesi al mondo sono riusciti a fare una cosa del genere).

    Questo è giusto per darti una piccola idea di cosa fosse il terribile stalinismo. Che poi per Stalinismo si intende socialismo in un solo stato ed è in contrapposizione con il concetto di rivoluzione permanente.
    Detto fra noi i suoi metodi coercitivi in determinate occasioni non è che mi scendano giù più di tanto, è sostanzialmente vero che diversi processi furono molto sommari e un po' di parte per fare i voleri del partito. Purtroppo sai come è, si ci fissa unicamente sui fatti negativi e su ciò che può sconvolgere l'opinione pubblica il tutto unito ad una fortissima propaganda anticomunista (-stalinista) ad opera dei nemici, fortissimi pregiudizi che tuttora durano e vengono discussi (piccolo aneddoto, negli anni 30 venne pubblicato da un giornalista americano un libro contro l'URSS. Venne condannato da un tribunale statunitense in quanto il libro era ritenuto falso. Era finanziato dal governo Nazista. Non se ne parlò più fino agli anni 80 quando l'amministrazione Reagan decise di ripubblicarlo.)


    Comunque sia, se sei interessato ti consiglio proprio di leggere quei due libri consigliati.

  6. #6
    Forumista junior
    Data Registrazione
    01 Jan 2011
    Messaggi
    9
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Stalinismo

    Beh che dire vi ringrazio per le delucidazioni
    Allora mi procurerò quei due libri, e proverò ad utilizzarli come controparte a "La fattoria degli animali".

    Un'altra cosa: la dittatura non è di per sé, in quanto liberticida e anti-egualitaria, anche anti-socialista?
    Stalin quindi ha portato la Russia ad essere una superpotenza ma, il suo genocidio è irrilevante? Secondo voi il fine giustifica i mezzi?

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Apr 2010
    Messaggi
    4,027
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Stalinismo

    Citazione Originariamente Scritto da Febbre Visualizza Messaggio
    Beh che dire vi ringrazio per le delucidazioni
    Allora mi procurerò quei due libri, e proverò ad utilizzarli come controparte a "La fattoria degli animali".

    Un'altra cosa: la dittatura non è di per sé, in quanto liberticida e anti-egualitaria, anche anti-socialista?
    Stalin quindi ha portato la Russia ad essere una superpotenza ma, il suo genocidio è irrilevante? Secondo voi il fine giustifica i mezzi?
    Be.. le parole hanno un peso. Parlare di genocidio con stalin è sbagliato. Stalin eliminò gli oppositori all'interno del partito o comunque chiunque faceva resistenza ed aveva una voce importante, così come i gruppi armati dei kulaki. Possiamo al limite parlare di crimini, ma non di genocidio fra l'altro termine abusato per attivare lo spauracchio nazista.
    I kulaki erano i latifondi, curiosamente in molti paesi (compreso in Italia, nel meridione) l'arretratezza economica è causata anche dalla presenza di latifondi.. mentre se stalin cerca di eliminare questa terribile moda mediovale ecco che diventa criminale. Fra l'altro tutte le fonti occidentali sono di gente che venne spernacchiata alla pubblicazione dei loro lavori dagli altri esperti del settore. I 20.000 di morti dalla carestia di stalin sono un prodotto della propaganda nazista presa anche dagli americani. In realtà fu una carestia che colpì l'intera russia enon solo l'ucrania causa raccolto penoso per queistioni atmosferiche. Non è vero che veniva preso il cibo dalle campagne e fatti morire di fame gli ucraini. Questo succedeva ovunque, fino a Vladistovok. Era un programma affinché si potesse far mangiare più persone possibili. I morti furono tanti bisogna dire e venne fatto con metodi non troppo felici comunque. Le fonti naziste dicono venti milioni (repapelle cifra inventata criticata addirittura da liberali, americani e anticomunisti. Fra l'altro nella conta dei 20 milioni c'erano: morti naturali per anzianità, morti in carcere, morti per malattia, suicidi e condanne a morte. Come se è possibile dire che un paese compie un genocidio visto il numero di anziani che ogni anno muore o che l'Italia ha la condanna a morte per i suicidi e le condizioni oscene delle carceri.
    Fra l'altro è curioso come si parla sempre di genocidio da parte di stalin bansandosi su fonti... naziste prima e americane dopo che ricordiamo ripubblicò serissimi studi del regime nazista con foto fasulle prese da pubblicazioni mediche russe.
    Ma questa è una mia osservazione.
    Ciò che è certo è che non fu Gandhi. Trovo disdicevole comunque che si passa avanti in altri casi del tutto simili e su certe figure si ci sofferma unicamente sulle cose negative. Gli angloamericani fecero la stessa cosa con i nativi americani creando così gli stati uniti. Israele è sta facendo la stessa cosa. E si basano su principi liberali.

    Piccola annotazione: liberismo non è libertà di pensiero di azione etc etc.. è mercato libero. Il comunismo non è per il mercato libero in quanto capitalista ed anti egualitario. Quindi di conseguenza si è antiliberali e non contro la libertà personale.


    http://www.resistenze.org/sito/te/cu/li/culi6b02.htm
    Ultima modifica di gerty80; 04-01-11 alle 22:01

  8. #8
    Forumista junior
    Data Registrazione
    01 Jan 2011
    Messaggi
    9
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Stalinismo

    Il comunismo non è per il mercato libero in quanto capitalista ed anti egualitario.
    Eh? :O

    Hai ragione, forse genocidio non era il termine giusto... eccidio? In ogni caso mi riferivo sia ai kulaki e ai gulag, sia a tutti gli avversari politici che ha eliminato. Uno non potrebbe ritenerli crimini ingiustificabili se attuati dal governo (in questo caso il governo è Stalin)?

    Poi volevo analizzare anche Lev Trotsky, egli viene raffigurato (e ancora una volta mi rifaccio a Orwell) come il rivoluzionario modello, il socialista sincero. Quale furono le ragioni per cui Stalin lo cacciò e in seguito lo fece uccidere, oltre a divergenze politiche?
    Correggetemi se sbaglio, Trotsky->Rivoluzione permanente e industrializzazione, Stalin->Socialismo in un solo paese e economia di agricoltura?

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Apr 2010
    Messaggi
    4,027
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Stalinismo

    Citazione Originariamente Scritto da Febbre Visualizza Messaggio
    Eh? :O

    Hai ragione, forse genocidio non era il termine giusto... eccidio? In ogni caso mi riferivo sia ai kulaki e ai gulag, sia a tutti gli avversari politici che ha eliminato. Uno non potrebbe ritenerli crimini ingiustificabili se attuati dal governo (in questo caso il governo è Stalin)?

    Poi volevo analizzare anche Lev Trotsky, egli viene raffigurato (e ancora una volta mi rifaccio a Orwell) come il rivoluzionario modello, il socialista sincero. Quale furono le ragioni per cui Stalin lo cacciò e in seguito lo fece uccidere, oltre a divergenze politiche?
    Correggetemi se sbaglio, Trotsky->Rivoluzione permanente e industrializzazione, Stalin->Socialismo in un solo paese e economia di agricoltura?
    L'accumulo di capitale è l'espressione della disugaglianza di base della teoria marxista. In pratica l'operaio lavora per il datore di lavoro contribuendo alla sua ricchezza senza essere proprietario del prodotto del proprio lavoro e del mezzo di produzione. In poche parole ogni lavoratore salariato è un proletario.
    Questo piccolo discorso è il succo del problema della disuguaglianza sociale e della divisione in classi della società. Ecco perché non ritengo il liberismo democratico.

    Ripeto, non appoggio i metodi utilizzati da Stalin. Ma ritengo comunque che sia una figura cardine del socialismo.

    Trotsky è proprio l'esempio del rivoluzionario da non seguire, paraculo per quanto mai andando dietro a filoamericani e filonazisti criticando lenin per poi elogiarlo successivamente. Trotsky è il miglior rivoluzionario per un libdem in quanto dovrebbe scendere a patti con i capitalisti -kulaki ad esempio-. Non sono per la soppressione dei capitalisti, per carità, ma è necessario eliminare la proprietà privata dei mezzi di produzione, non il proprietario del mezzo di produzione :sofico:. Ecco perché piace tanto a certe classi sociali ed è visto come l'eroe bianco e senza macchia del comunismo.

    Comunque sia di Trotsky appoggio unicamente la visione internazionalista, per quanto mi riguarda non mi ritrovo nel concetto di socialismo in un solo stato.

  10. #10
    Forumista junior
    Data Registrazione
    01 Jan 2011
    Messaggi
    9
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Stalinismo

    Il comunismo non è per il mercato libero in quanto capitalista ed anti egualitario.
    ---------------------------
    L'accumulo di capitale è l'espressione della disugaglianza di base della teoria marxista. In pratica l'operaio lavora per il datore di lavoro contribuendo alla sua ricchezza senza essere proprietario del prodotto del proprio lavoro e del mezzo di produzione. In poche parole ogni lavoratore salariato è un proletario.
    Questo piccolo discorso è il succo del problema della disuguaglianza sociale e della divisione in classi della società. Ecco perché non ritengo il liberismo democratico.
    Ah ecco! È il mercato libero ad essere capitalista e antiegualitario! Avevo letto male la frase e pensavo che lo riferissi al comunismo :P

    è necessario eliminare la proprietà privata dei mezzi di produzione, non il proprietario del mezzo di produzione


    Senti ma per la Cina di Mao si può fare lo stesso discorso, ovvero del dittatore infamato da tutti ma che in realtà ha portato a livelli impressionanti una società che prima del tempo viveva di merda?

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Stalinismo metodologico
    Di Spetaktor nel forum Destra Radicale
    Risposte: 463
    Ultimo Messaggio: 03-04-10, 01:53
  2. Lo Stalinismo
    Di albiy nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 27-01-09, 12:56
  3. Stalinismo: sì o no?
    Di Defender nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 100
    Ultimo Messaggio: 08-06-08, 19:25
  4. Stalinismo
    Di Zemlja i Volja nel forum Sinistra Italiana
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-02-07, 14:19
  5. stalinismo ulivista
    Di lucifero nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 11-03-06, 02:49

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226