User Tag List

Pagina 1 di 10 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 94

Discussione: Punti fermi

  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,607
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Punti Fermi

    CARI AMICI FORUMISTI,

    MOLTO SPESSO, ANCHE IN CERTI AMBIENTI "CATTOLICO-TRADIZIONALISTI", SI TENDE QUASI A RIDURRE LE VERITà DEL CATTOLICESIMO AI SOLI DOGMI: QUASI CHE IN FONDO TUTTO IL RESTO FOSSE RELATIVO, SECONDARIO, OPINABILE, DISCUTIBILE, QUASI CHE SI POTESSE IMPUNEMENTE IMPUGNARLO O CRITICARLO IN VARI MODI SENZA INCAPPARE IN ALCUNA CENSURA O SANZIONE.
    OGNI PROPOSIZIONE CHE RIGUARDI LA TEOLOGIA CATTOLICA HA E PUò AVERE UNA NOTA TEOLOGICA AD ESSA CONNESSA CHE NE STABILISCE LA NATURA ED IL GRADO DI ASSENSO CHE DOBBIAMO AD ESSA PRESTARE.

    ECCO UNA SEMPLICE GRIGLIA DELLE NOTE TEOLOGICHE CHE RIGUARDANO LE VARIE VERITà DEL CATTOLICESIMO:

    1-DOGMA DI FEDE, DOGMA DI FEDE CATTOLICA, DOGMA DI FEDE DIVINA E CATTOLICA : PUò ESSERE UN DOGMA SOLENNEMENTE DEFINITO DA UN PAPA O DA UN CONCILIO GENERALE (ESEMPIO: L'IMMACOLATA CONCEZIONE, IL SACRIFICIO DELLA MESSA, LA GIURISDIZIONE DEL PAPA DEFINITA AL CONCILIO VATICANO DEL 1870) OPPURE UN DOGMA IN VIRTù DEL MAGISTERO ORDINARIO, INSERITO NEI DOCUMENTI UFFICIALI O NEI SIMBOLI (AD ESEMPIO: L'ASSENZA DI QUALSIASI ERRORE NELLA SACRA SCRITTURA, IL SIMBOLO DI SANT'ATANASIO)

    ASSENSO DOVUTO A QUESTI DOGMI: ASSOLUTO ALLA LUCE DELLA FEDE DIVINA

    CHI LO NEGA: INCAPPA NELL'ANATEMA E PRONUNCIA UN'ERESIA CONTRO LA FEDE DIVINA, FA PECCATO MORTALE DIRETTO CONTRO LA FEDE, DEVE SUBIRE UNA PENA CANONICA

    -------------------------

    2-VERITà DI FEDE ECCLESIASTICA DEFINITA: UNA MATERIA NON CONTENUTA NELLA SCRITTURA MA DEFINITA "EX CATHEDRA" COME DA TENERSI (ESEMPIO: LA COMUNIONE DEI FEDELI SOTTO UNA SOLA SPECIE, IL SACRAMENTO DELLA CRESIMA, GLI ORDINI MINORI)

    ASSENSO DOVUTO A QUESTE VERITà: ASSOLUTO ALLA LUCE DELLA FEDE ECCLESIASTICA

    CHI LO NEGA: INCAPPA NELL'ANATEMA E PRONUNCIA UN'ERESIA CONTRO LA FEDE ECCLESIASTICA, FA PECCATO MORTALE DIRETTO CONTRO LA FEDE, DEvE SUBIRE UNA PENA CANONICA

    NOTA: vi è UNA FORTE TENDENZA TEOLOGICA CHE MIRA A FAR CONSIDERARE LE VERITà DI FEDE ECCLESIASTICA COME NIENTE ALTRO CHE VERITà DI FEDE DIVINA E A FAR CONSIDERARE COME ERESIE CONTRO LA FEDE DIVINA LA LORO NEGAZIONE

    ---------------------------------

    3-VERITà DI FEDE DIVINA: CIOè RIVELATE MA NON PROPOSTE A CREDERSI DALLA CHIESA, DIFFERISCONO DAL DOGMA SOLO PERCHè NON SONO PROPOSTE DALLA CHIESA (ESEMPIO: GESù CRISTO SI è DETTO MESSIA ALL'INIZIO DELLA SUA VITA)

    ASSENSO DOVUTO A QUESTA VERITà: ASSOLUTO, LUME DI FEDE DIVINA

    CHI LA NEGA: INCAPPA IN UN ERRORE NELLA FEDE, PECCA MORTALMENTE E DIRETTAMENTE CONTRO LA FEDE

    ---------------------------------

    4-PROSSIMO ALLA FEDE: CIOè VERITA CHE IN MODO QUASI UNANIME è RITENUTA PER RIVELATA (ESEMPIO: GRAZIA ABITUALE E VISIONE BEATIFICA IN GESù CRISTO OPPURE IL MONOGENISMO -L'INTERA UMANITà DISCENDE DA DUE PROGENITORI COMUNI: ADAMO ED EVA)

    ASSENSO DOVUTO A QUESTA VERITà: TEOLOGICO AL LUME DELLA FEDE, DEL MAGISTERO, DELLA RAGIONE .

    CHI LA NEGA: INCAPPA IN UN ERRORE PROSSIMO AD ERRORE CONTRO LA FEDE, PECCA MORTALMENTE E INDIRETTAMENTE CONTRO LA FEDE

    ---------------------------------------

    5-TEOLOGICAMENTE CERTO: CIOè LA SUA NEGAZIONE IMPLICA LA NEGAZIONE DI UN DOGMA. RIGUARDA CONCLUSIONI CHE PROVENGONO DA UNA PROPOSIZIONE RIVELATA E DA UNA CERTA (AD ESEMPIO LA DIMOSTRABILITà RAZIONALE DELL'ESISTENZA DI DIO) OPPURE FATTI DOGMATICI (AD ESEMPIO LA LEGITTIMITà DEL CONCILIO DI TRENTO)

    ASSENSO DOVUTO A QUESTA VERITà: TEOLOGICO AL LUME DELLA FEDE, DEL MAGISTERO, DELLA RAGIONE.

    CHI LA NEGA: INCAPPA IN UN ERRORE TEOLOGICO, PECCA MORTALMENTE E INDIRETTAMENTE CONTRO LA FEDE

    ----------------------------------------

    6-DOTTRINA CATTOLICA: CIOè INSEGNATO AUTENTICAMENTE, NON ANCORA COME RIVELATO (AD ESEMPIO: GLI AUTORI ISPIRATI DEI TESTI SACRI SONO VERI AUTORI SECONDARI)

    ASSENSO DOVUTO A QUESTA VERITà: TEOLOGICO AL LUME DELLA FEDE, DEL MAGISTERO, DELLA RAGIONE.

    CHI LA NEGA: INCAPPA IN UN ERRORE TEOLOGICO, PECCA MORTALMENTE E INDIRETTAMENTE CONTRO LA FEDE

    ----------------------------------------

    7-CERTO, COMUNE, MORALMENTE CERTO: CIOè COMUNE A TUTTE LE SCUOLE CATTOLICHE (AD ESEMPIO; L'INTEGRITà è UN DONO GRATUITO; I SACRAMENTI SONO VERE CAUSE)

    ASSENSO DOVUTO A QUESTA VERITà: TEOLOGICO AL LUME DELLA FEDE, DEL MAGISTERO, DELLA RAGIONE.

    CHI LA NEGA: FA UN'AFFERMAZIONE TEOLOGICAMENTE TEMERARIA E FA PROBABILMENTE UN PECCATO MORTALE DI TEMERARIETà

    ------------------------------------------

    8-SICURO: LA CONTRARIA NON PUò ESSERE INSEGNATA CON SICUREZZA (AD ESEMPIO: COSE CONTENUTE NEI DECRETI DOTTRINALI DELLE CONGREGAZIONI ROMANE)

    ASSENSO DOVUTO A QUESTE PROPOSIZIOnI: ESTERNO. (INTERNO, SALVO GRAVI RAGIONI)

    CHI LA NEGA: FA UN'AFFERMAZIONE TEOLOGICAMENTE TEMERARIA E FA UN PECCATO MORTALE DI DISOBBEDIENZA.

    -----------------

    FIN QUI LE PROPOSIZIONI CHE, SE NEGATE, COMPORTANO UN PECCATO O UN CENSURA. SEGUONO POI LE QUESTIONI PIù COMUNI E PIù PROBABILI CHE PERò POSSONO ESSERE OGGETTO, ENTRO ALCUNI LIMITI, DI LIBERA DISCUSSIONE.

    NE RIPARLEREMO.

    UN CARO SALUTO A TUTTI

    GUELFO NERO

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,607
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito IL SENSO DEL NOSTRO FORUM

    CARI AMICI,

    QUESTO FORUM, PUR ESSENDO APERTO A TUTTI QUELLI IN QUALCHE MODO CONTRARI O CRITICI VERSO LE "RIFORME" DEL "VATICANO II", HA L'INTENZIONE PRIMARIA DI RACCOGLIERE E DI FAR DISCUTERE SOPRATUTTO COLORO CHE RITENGONO LA SEDE APOSTOLICA (FORMALMENTE) VACANTE, ALMENO A PARTIRE DALLA PROCLAMAZIONE DEL VATICANO II (8 DICEMBRE 1965) E FORSE ANCHE SOTTO IL "pontificato" di GIOVANNI XXIII.
    LA MODERAZIONE DI QUESTO FORUM RITIENE ASSOLUTAMENTE EFFICACE E VALIDA LA COSIDDETTA "TESI DI CASSIACIACUM", CIOè L'ELABORAZIONE TEOLOGICA DEL DOMENICANO MONSIGNOR GUERARD DES LAURIERS CHE A CAVALLO TRA GLI ANNI '70 ED '80 HA SPIEGATO COME SIA POSSIBILE CHE UN UOMO ELETTO AL PAPATO POSSA ABITUALMENTE NON PROCURARE IL BENE DELLA CHIESA E PROCLAMARE ERRORI ED ERESIE (COME FA MONS. WOJTYLA E COME HA FATTO MONS. MONTINI, COME HA FORSE FATTO IL CARDINAL RONCALLI) E COME SIA POSSIBILE USCIRE DA UNA SITUAZIONE SIMILE, MANTENENDO UNA CONDOTTA CATTOLICA E ASSOLUTAMENTE NON SCISMATICA.
    IL NOSTRO FORUM CHE SI OPPONE OVVIAMENTE ALLA "NUOVA MESSA" MONTINIANA (INVALIDA), ALL'ECUMENISMO COME è INTESO OGGI, ALLA LIBERTà RELIGIOSA, ALLA NUOVA ECCLESIOLOGIA SCATURITA DALLA "LUMEN GENTIUM" E DAL NUOVO MODO DI ESSERE "CRISTIANI" EMERSO DA "GAUDIUM ET SPES".
    OVVIAMENTE NON TIENE CONTO DI "NOSTRA AETATE" PER QUANTO RIGUARDA I RAPPORTI CON EBREI O CON LE RELIGIONI PAGANE, Nè DEI VARI "MEA CULPA", Nè DELLE VARIE ASSISI 1, 2...NE PRESCINDE COMPLETAMENTE, NON IN MODO INGANNEVOLE (COME TALVOLTA FA LA FRATERNITà), MA DICENDO A CHIARE LETTERE CHE QUESTI DOCUMENTI, QUESTI ATTI, QUESTE DECISIONI NON POSSONO VENIRE DALLA CHIESA CATTOLICA PERCHè CONTRASTANO CON IL MAGISTERO PONTIFICIO E LA DISCIPLINA ECCLESIASTICA CHE, è INUTILE DIRLO, SONO SEMPRE STATI UNANIMI E HANNO SEMPRE CONDANNATO CIò CHE ORA è PRESENTATO COME VERITà.
    SIAMO ORGOGLIOSAMENTE CATTOLICI APOSTOLICI ROMANI E LO SIAMO INTEGRALMENTE. TALI SIAMO NATI, TALI VOGLIAMO MORIRE, SIAMO TEMPORALISTI, PAPALINI, CLERICALI, ANTIMASSONICI, ANTILIBERALI, ANTIGIUDAICI, ANTICOMUNISTI, ANTIPROTESTANTI E ANTIPAGANI. LO SIAMO QUI COME LA SIAMO NELLA VITA NON VIRTUALE.
    NEL NOCCIOLO DURO DEI FORUMISTI, ALCUNI SI APPOGGIANO PER LA MESSA ED I SACRAMENTI ALLA FRATERNITà "SAN PIO X", ALTRI ALL'ISTITUTO "MATER BONI CONSILII" (QUELLO CHE STAMPA "SODALITIUM", PER INTENDERCI).
    TUTTI, CHI IN UN MODO, CHI IN UN ALTRO, CERCHIAMO DI REALIZZARE INIZIATIVE CATTOLICO-INTEGRALI (NON GENERICAMENTE TRADIZIONALISTE) ALL'INTERNO DELLA SOCIETà CIVILE.
    "NON PRAEVALEBUNT" COME SI SUOL DIRE.

    UN SALUTO

    GUELFO NERO

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,607
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito VERITà CATTOLICHE CON NOTE TEOLOGICHE ANNESSE (PRIMA PARTE)

    CARI AMICI,

    MI PIACE INSERIRE IN QUESTO settore ALCUNE VERITà DEL CATTOLICESIMO (SOTTO FORMA DI PROPOSIZIONI CON NOTA TEOLOGICA COLLEGATA). PRIMA O POI DEDICHEREMO ALLE SINGOLE PROPOSIZIONI QUALCHE APPROFONDIMENTO
    LA NOTA TEOLOGICA INDICA IL GRADO DI ASSENSO CHE IL SINGOLO FEDELE DEVE ALLA PROPOSIZIONE MEDESIMA.
    OVVIAMENTE NON SI TRATTA DI OPINIONI PERSONALI DELLO SCRIVENTE.

    GUELFO NERO

    -LA CHIESA CATTOLICA è IL CORPO MISTICO DI CRISTO (SENTENZA TEOLOGICAMENTE CERTA);

    -LA CHIESA CATTOLICA FU FONDATA DA GESù CRISTO, UOMO-DIO. (DI FEDE - DAL CONCILIO VATICANO DEL 1870)

    -CRISTO HA FONDATO LA CHIESA CATTOLICA AL FINE DI CONTINUARE PER TUTTI I TEMPI LA SUA OPERA REDENTRICE (DI FEDE - DAL CONCILIO VATICANO DEL 1870 E LEONE XIII NELLA "SATIS COGNITUM" DEL 1896);

    -PER SUO FINE E I SUOI MEZZI LA CHIESA CATTOLICA è UNA SOCIETà SOPRANNATURALE E SPIRITUALE (SENTENZA TEOLOGICAMENTE CERTA - LEONE XIII NELL'ENCICLICA "IMMORTALE DEI" DEL 1885);

    -LA CHIESA CATTOLICA è UNA SOCIETà PERFETTA (SENTENZA TEOLOGICAMENTE CERTA - LEONE XIII NELL'ENCICLICA "IMMORTALE DEI");

    -CRISTO HA DATO ALLA CHIESA UNA COSTITUZIONE GERARCHICA (DI FEDE -CONCILIO DI TRENTO);

    -I POTERI GERARCHICI CONCESSI AGLI APOSTOLI SONO PASSATI AI VESCOVI (DI FEDE - CONCILIO DI TRENTO);

    -CRISTO HA STABILITO L'APOSTOLO PIETRO, PRIMO DI TUTTI GLI APOSTOLI E CAPO VISIBILE DI TUTTA LA CHIESA, CONFERENDOGLI IMMEDIATAMENTE E PERSONALMENTE IL PRIMATO DI GIURISDIZIONE (DI FEDE - CONCILIO VATICANO DEL 1870);

    -PER DISPOSIZIONE DI CRISTO, SAN PIETRO DEVE AVERE PERPETUI SUCCESSORI NEL PRIMATO SU TUTTA LA CHIESA (DI FEDE - CONCILIO VATICANO DEL 1870);

    -I SUCCESSORI DI SAN PIETRO NEL PRIMATO SONO I VESCOVI ROMANI (DI FEDE - LIONE, FIRENZE, VATICANO 1870);

    -IL PAPA POSSIEDE IL PIENO E SUPREMO POTERE GIURISDIZIONALE SU TUTTA LA CHIESA, NON SOLO NELLE COSE DI FEDE E DI MORALE, MA ANCHE IN QUELLE CONCERNENTI LA DISCIPLINA ED IL GOVERNO DI ESSA (DI FEDE -CONCILIO VATICANO DEL 1870);

    N.B.: IL PRIMATO DEL PAPA è INFATTI DI VERA GIURISDIZIONE, UNIVERSALE, SUPREMO, PIENO, ORDINARIO, VERAMENTE EPISCOPALE, IMMEDIATO

    -QUANDO PARLA EX CATHEDRA, IL PAPA è INFALLIBILE (DI FEDE - VATICANO DEL 1870);

    -PER DIRITTO DIVINO I VESCOVI POSSEGGONO UN POTERE ORDINARIO NELLA LORO DIOCESI (DI FEDE - VATICANO DEL 1870);

    N.B.: IL POTERE EPISCOPALE è ORDINARIO, IMMEDIATO, ISTITUITO DA DIO, VERAMENTE PASTORALE, LIMITATO

    -OGNI SINGOLO VESCOVO RICEVE IL POTERE PASTORALE DIRETTAMENTE DAL PAPA (SENTENZA PIù PROBABILE).

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,607
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    CARI AMICI,

    AGGIUNGIAMO ALTRE VERITà ALL'ELENCO DEI "PUNTI FERMI".

    UN CARO SALUTO A TUTTI

    GUELFO NERO

    -Cristo ha fondato la Chiesa Cattolica. (DI fede: enciclica "Mystici Corporis"di Papa PIO XII)

    -Cristo è il capo della Chiesa Cattolica (di Fede: Bolla "Unam Sanctam" di Papa Bonifacio VIII)

    -Lo Spirito Santo è l'anima della Chiesa Cattolica (sentenza comune: Papa Leone XIII "Divinum illud")

    -La Chiesa Cattolica è indefettibile, cioè permane sino alla fine del mondo quale istituzione di salvezza fondata da Cristo (Sentenza certa: Vaticano I ed Enciclica "Satis Cognitum" di Papa Leone XIII)

    -La Chiesa Cattolica nel definire una dottrina di fede e di morale è infallibile (Di Fede: Vaticano I). "Il Papa (un vero Papa n.d.r.) quando parla ex cathedra, gode di quella infallibilità di cui il Divin Redentore volle fosse munita la sua Chiesa nel definire una dottrina di fede e di morale"

    -Oggetto primario dell'Infallibilità sono le verità formalmente rivelate concernenti la fede e i costumi (di Fede)

    -Oggetto secondario dell'Infallibilità sono quelle verità di fede e di morale che, benchè non formalmente rivelate, sono però strettamente connesse con le rivelate (conclusioni teologiche, i fatti storici, le verità di ragione naturale, la canonizzazione dei santi) (sentenza certa: elevatissimo il numero dei teologi che la considera "di Fede")

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,607
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito SU RICHIESTA DI UN CARO FORUMISTA DON RICOSSA NEI "PUNTI FERMI"

    LA PROVINCIA", IL PIù IMPORTANTE QUOTIDIANO DELLE PROVINCE DI COMO E DI LECCO, HA PUBBLICATO IL 2 FEBBRAIO 2003 LA SEGUENTE INTERVISTA (A CURA DI GIUSEPPE GUIN) AL SUPERIORE DELL'ISTITUTO "MATER BONI CONSILII", DON FRANCESCO RICOSSA.
    MALGRADO IL TAGLIO NECESSARIAMENTE GIORNALISTICO E A VOLTE DAVVERO SINTETICO, DON RICOSSA FA UNA VERA E PROPRIA CATECHESI SULLA VERITà CATTOLICA E SULL'ATTUALE SITUAZIONE DELLA CATTEDRA DI SAN PIETRO, FORMALMMENTE VACANTE ANCHE SE MATERIALMENTE OCCUPATA DA MONSIGNOR WOJTYLA (GIOVANNI PAOLO II).
    LA SI POTREBBE DAVVERO INTITOLARE "ESSERE CATTOLICI OGGI".

    UN CARISSIMO SALUTO A TUTTI, IN SPECIAL MODO AI CATTOLICI INTEGRALI DI POL CHE CONDIVIDONO LA BUONA BATTAGLIA CONTRO GLI OCCUPANTI NEO-MODERNISTI.

    GUELFO NERO


    DON RICOSSA PARTIAMO DALL'INIZIO. PERCHè, SECONDO LEI, QUESTO PAPA SAREBBE ILLEGITTIMO?

    DON RICOSSA: "QUESTO è SOLO UN COROLLLARIO. IL PROBLEMA è POSTO DAI DOCUMENTI DEL CONCILIO VATICANO II. ALCUNI CONTRADDICONO IL MAGISTERO PRECEDENTE DELLA CHIESA. E QUESTO è INAMMISSIBILE".

    MA DOVE STA IL PROBLEMA? LA CHIESA SI EVOLVE

    "NO. NO. NO. LA FEDE è IMMUTABILE. LA CHIESA NON PUò MUTARE PARERE".

    MA SONO DOCUMENTI APPROVATI DA QUASI TREMILA VESCOVI?

    "LO SO, MA AD ESEMPIO LA DICHIARAZIONE SULLA LIBERTà RELIGIOSA è PALESEMENTE IN CONTRASTO CON QUANTO INSEGNATO DAL MAGISTERO PRECEDENTE. LA CHIESA HA SEMPRE NEGATO LA LIBERTà RELIGIOSA".

    PER FORTUNA HA CAMBIATO LINEA. NON SOGNERà PER CASO UN MONDO CON UN'UNICA RELIGIONE?

    "NON è IL MIO SOGNO. è LA VOLONTà DI CRISTO CHE DISSE ANDATE E INSEGNATE. CONVERTIRE TUTTI ALLA FEDE CATTOLICA è IL DOVERE DI OGNI CRISTIANO".

    MA OGNUNO HA LA LIBERTà DI SBAGLIARE COME VUOLE

    "ASSOLUTAMENTE NO. PIO XII DISSE CHE L'ERRORE NON HA DIRITTO.

    MA LEI NON PUò PRETENDERE CHE TUTTI CREDANO CHE QUELLA CATTOLICA SIA LA VERA RELIGIONE

    "MA SCHERZIAMO? LA RELIGIONE CATTOLICA è L'UNICA DEPOSITARIA DELLA VERITà ASSOLUTA."

    MA QUESTO LO CREDE LEI

    "NO, è UN FATTO OGGETTIVO. IL CATTOLICESIMO SI IMPONE PER LA SUA VERITà E CHI NON CREDE è COLPEVOLE".

    MA TUTTE LE RELIGIONI HANNO QUALCOSA DI POSITIVO?

    "QUESTA è LA MENTALITà LIBERALE. IL PRINCIPIO DELLA LIBERTà RELIGIOSA NON ESISTE NELL'INSEGNAMENTO DEI DOTTORI DELLA CHIESA. C'è NEL PENSIERO ILLUMINISTA E NEL CONCILIO VATICANO II, APPUNTO".

    SA CHE LA SICUREZZA CHE DA UNA PARTE STIA LA VERITà E DALL'ALTRA L'ERRORE, IN PASSATO HA CAUSATO UNA SERIE DI DISASTRI?

    "AL CONTRARIO. I DISASTRI SONO STATI CAUSATI DALLA POSIZIONE CONTRARIA. LA RIVOLUZIONE FRANCESE HA NEGATO LA RELIGIONE RIVELATA E HA CAUSATO FIUMI DI SANGUE. LO STESSO IL COMUNISMO ATEO."

    MA LEI NON CREDE AL PRINCIPIO DELLO STATO LAICO?

    "ASSOLUTAMENTE NO. LA CHIESA è SEMPRE STATA CONTRARIA ALLO STATO LAICO. UN'ENCICLICA DI PIO XI DEFINISCE IL LAICISMO "UNA PESTE" ".

    NELLA CONCEZIONE CATTOLICA ESISTE UNA DISTINZIONE NETTA TRA POTERE TEMPORALE E SPIRITUALE

    "HANNO SCOPI DISTINTI, IL BENE TEMPORALE E IL BENE SPIRITUALE. MA LA DOTTRINA DELLA CHIESA DICE CHE QUESTI POTERI POSSONO ESSERE ANCHE RETTI DALLA STESSA PERSONA".

    CALMA, CALMA, COME SAREBBE "STESSA PERSONA"?

    "IN PASSATO NEGLI STATI DELLA CHIESA O ATTUALMENTE NELLA CITTà DEL VATICANO I DUE POTERI APPARTENGONO ALLA STESSA PERSONA. COMUNQUE SIA, NORMALMENTE I POTERI SONO DISTINTI, MA NON POSSONO ESSERE MAI SEPARATI".

    MA LO STATO è TOTALMENTE ALTRO DALLA CHIESA

    "LA RELAZIONE TRA STATO E CHIESA è SIMILE AL RAPPORTO TRA CORPO E ANIMA E OVVIAMENTE DEVE ESSERCI SUBORDINAZIONE TRA STATO E CHIESA"

    HO CAPITO BENE? STATO SUBORDINATO ALLA CHIESA?

    "OVVIO, ALTRIMENTI CI SAREBBE LA CHIESA SUBORDINATA ALLO STATO E SI AVREBBE LO STATO ASSOLUTO, IL TOTALITARISMO (LIBERALE O NAZIONALISTA, COMUNISTA O SOCIALISTA, NON FA DIFFERENZA N.D.R.)"

    E IL FAMOSO "LIBERA CHIESA IN LIBERO STATO"?

    "è IL SOFISMA DI CAVOUR. UNA MENZOGNA CHE NON SI REALIZZA NELLA PRATICA. INFATTI NEL 1848 QUANDO SI DIEDE LIBERTà DI CULTO AI VALDESI E LA PARITà DI DIRITTI AGLI EBREI, I GESUITI FURONO ESPULSI. IL RISORGIMENTO CHIUSE I MONASTERI E IMPRIGIONò I VESCOVI"

    MA è PROPRIO CONVINTO DI CIò CHE STA DICENDO?

    "NON è IL MIO PARERE, è L'INSEGNAMENTO DELLA CHIESA".

    INSEGNAMENTO PRECONCILIARE, OVVIAMENTE. MA LA CHIESA è ANDATA OLTRE PIO IX.

    "ECCO IL PUNTO. ALLA CHIESA è LECITO MUTARE GLI ACCORDI PRATICI, MA NON LA DOTTRINA, ALTRIMENTI DIVENTA UN PARTITO. LA CHIESA è CUSTODE FEDELISSIMA DELLA RIVELAZIONE. CIò CHE DIO HA RIVELATO, LA CHIESA DEVE TRASMETTERE SENZA TOGLIERE O AGGIUNGERE UNA RIGA. PUò SOLO ESPLICITARE QUELLO CHE ERA IMPLICITO. LO SVILUPPO DEVE ESSERE OMOGENEO E NON CONTRADDIRE MAI QUANTO INSEGNATO."


    SECONDO IL DOCUMENTO "NOSTRA AETATE", LE RELIGIONI NON CRISTIANE SONO UNO STRUMENTO DI CUI SI SERVE DIO PER LA SALVEZZA DEGLI UOMINI

    "INFATTI è UN ERRORE. OVVIO CHE CI SIA QUALCOSA DI BENE IN TUTTE LE RELIGIONI: INFATTI IL MALE ASSOLUTO NON ESISTE. MA IL DIALOGO CON LE RELIGIONI PORTA AD UNA VIA SENZA SBOCCO. PER UNA RELIGIONE RIVELATA E DEPOSITARIA DELLA VERITà, IL DIALOGO HA UN SOLO SCOPO: EVANGELIZZARE".

    DIALOGO è ANCHE CONFRONTARSI, ASCOLTARE

    "SI ASCOLTA PER CAPIRE DOVE STA L'ERRORE E PORTARE L'ERRANTE ALLA VERITà".

    CHE NE PENSA DEL FENOMENO ISLAMICO IN ITALIA?

    "TUTTO QUELLO CHE POSSIAMO FARE è PREDICARE LA VERITà DEL VANGELO E DIFENDERCI DA QUALUNQUE RELIGIONE FALSA. NON BISOGNA DARE SPAZIO LEGALE A NESSUNA RELIGIONE DIVERSA DA QUELLA CATTOLICA".

    MA SECONDO LEI SENZA L'ADESIONE ALLA CHIESA CATTOLICA NON CI SI PUò SALVARE?

    "è UNA VERITà DI FEDE. FUORI DALLA CHIESA NON C'è SALVEZZA. LA SALVEZZA DELL'INFEDELE è POSSIBILE, SE PUR ECCEZIONALE, NEL CASO DELL'IGNORANZA IN BUONA FEDE"

    LE ALTRE RELIGIONI CHE SENSO HANNO DUNQUE?

    "LE RELIGIONI FALSE SONO UN OSTACOLO. INSEGNANO FALSITà MORALI E DI FEDE".

    QUANDO VEDE LE RIUNIONI ECUMENICHE, CHE FA? RABBRIVIDISCE?

    "PENSO CHE OGNI CATTOLICO DOVREBBE RABBRIVIDIRE. SECONDO PIO XI, L'ECUMENISMO è LA STRADA VERSO L'ATEISMO".

    MA LEI SAREBBE ANCORA FAVOREVOLE ALLE SCOMUNICHE?

    "MA CERTO, NON HA AVUTO SENSO TOGLIERLE. DEL RESTO GLI STESSI PROGRESSISTI CONTINUANO AD USARLE. VEDI MONSIGNOR LEFEBVRE"

    MAI PENSATO ALL'IDEA DI PLURALISMO?

    "SIAMO SERI. IL MAGISTERO DELLA CHIESA è UNO. MI FA SORRIDERE L'IDEA DI PLURALISMO. PURTROPPO DOPO IL CONCILIO SI AMMETTE TUTTO ED IL CONTRARIO DI TUTTO".

    INVECE CI SAREBBE BISOGNO DI PIù ORDINE

    "SENZA DUBBIO. MA NON PERCHè SIA UN FANATICO DI LEGGE ORDINE E DISCIPLINA, MA PERCHè COSì CRISTO HA FONDATO LA CHIESA. LA SOPPRESSIONE DEL SANT'UFFIZIO è STATA UN GRAVE ERRORE"

    MA NON VORRà PER CASO REINTRODURRE L'INQUISIZIONE?

    "IO CERTO NON POSSO FARLO. MA SIAMO ALL'ASSURDO. è COME SE UN GOVERNO DECIDESSE DI ABOLIRE LA POLIZIA E DICESSE: D'ORA IN POI CON I LADRI SI DIALOGA, CON I DELINQUENTI SI FA UNA SESSIONE DI STUDIO...CHE STATO SAREBBE?".

    AMMETTA LEI AVREBBE FATTO VOLENTIERI IL SANTO INQUISITORE?

    "MI AVREBBE AFFASCINATO...MA ERA RICHIESTA GRANDE DOTTRINA E GRANDE SANTITà...A ME MANCA SIA L'UNA CHE L'ALTRA"

    MA LEI SOGNA ANCORA UNO STATO CATTOLICO?

    "LO AUSPICO PERCHè LO AUSPICA LA CHIESA. IN UNO STATO CRISTIANO LE ANIME SI SALVANO PIù FACILMENTE, IN UNO STATO ANTICRISTIANO SI SALVANO SOLO GLI EROI"

    TORNIAMO ALL'INIZIO DELLA CORRUZIONE: IL CONCILIO

    "è IN CONTRADDIZIONE CON IL MAGISTERO PRECEDENTE. LA "DIGNITATIS HUMANAE" è IN NETTA CONTRADDIZIONE CON IL "SILLABO" E "QUANTA CURA", QUINDI è ERRATA".

    NON PUò ESSERE CHE SIA ERRATO IL SILLABO E CHE CI SIA STATA
    UN'EVOLUZIONE?


    "UN'EVOLUZIONE CHE APPROFONDISCA LA VERITà SI, CHE LA CONTRADDICA NO. UN DOCUMENTO PRECEDENTE NON PUò ESSERE SMENTITO. LA CHIESA è "ASSISTITA" E INFALLIBILE."

    INFALLIBILE, MA SOLO NELLE VERITà DI FEDE

    "NO. LA CHIESA è INFALLIBILE NEL PROPORRE E NELL'INSEGNARE LA VERITà RIVELATA E ANCHE CIò CHE è CONNESSO ALLE VERITà RIVELATE. SE NOI SUPPONESSIMO PER UN ATTIMO CHE LA CHIESA SI FOSSE SBAGLIATA NEL SUO INSEGNAMENTO PASSATO, LA PRIMA CONSEGUENZA SAREBBE CHE SI POTREBBE METTERE IN DUBBIO ANCHE QUELLO CHE VIENE INSEGNATO OGGI."

    MA QUELLA DI OGGI NON è CREDIBILE SECONDO LEI?

    "LA NUOVA DOTTRINA NON è CREDIBILE PERCHè IN CONTRADDIZIONE CON QUELLA PASSATA".

    SE LA CHIESA ERA ASSISTITA DALLO SPIRITO SANTO IN PASSATO, PERCHè NON LO è OGGI?

    "ECCO IL PUNTO FONDAMENTALE. O L'INSEGNAMENTO ATTUALE è UNA ESPLICITAZIONE DI QUANTO DETTO IN PASSATO E ALLORA IL PROOBLEMA NON SUSSISTE, OPPURE C'è CONTRADDIZIONE. SE TRA L'INSEGNAMENTO ODIERNO E QUELLO DEL PASSATO, ESISTE CONTRADDIZIONE, L'ERRORE è OVVIAMENTE IN CHI HA CREATO LA CONTRADDIZIONE: IL CONCILIO VATICANO II."

    INSOMMA, LA VERITà è DI CHI LA DICE PER PRIMO?

    "NO, LA VERITà è UNA E NON PUò MUTARE. NELLA CHIESA ESISTE L'INFALLIBILITà E L'IRREFORMABILITà. UNA DOTTRINA DEFINITA INFALLIBILIMENTE è ANCHE IRREFORMABILE. DOPO CHE LA CHIESA SI PRONUNCIA, NON è PIù POSSIBILE DISCUTERE. NON SI PUò CAMBIARE IDEA DOPO 20 ANNI"

    E COME MAI SI VERIFICA CHE UN CONCILIO E UN PAPA INFALLIBILI POSSONO SBAGLIARE?

    "UN CONCILIO E UN PAPA LEGITTIMI NON POSSONO SBAGLIARE. SE IL CONCILIO HA SBAGLIATO è PERCHè PAOLO VI NON AVEVA L'AUTORITà".

    MA CHE AUTORITà AVETE VOI PER GIUDICARE SE UN PAPA HA ERRATO?

    "IL CATTOLICO NON DEVE DISCUTERE E DIRE SONO D'ACCORDO O NO. l'ERESIA è PROPRIO QUESTO: SCEGLIERE.
    IL CATTOLICO ACCETTA, ADERISCE. MA OGGI MI TROVO NELL'IMPOSSIBILITà DI ADERIRE A QUELLO CHE DICE GIOVANNI PAOLO II, PERCHè è IN CONTRADDIZIONE CON QUELLO CHE HO ACCETTATO PRECEDENTEMENTE".

    L'ATTUALE PAPA SAREBBE ERETICO?

    "ALCUNI LO SOSTENGONO. SECONDO NOI PRONUNCIA ERESIE, MA NON è FORMALMENTE N.D.R.] ERETICO. PER ESSERE ERETICI, BISOGNA ESSERE COSCIENTI DI ESSERLO. LUI INSEGNA UN'ERESIA, CONVINTO DI NON DIRE ERESIE. [LO SI SPERA VIVAMENTE PER L'ANIMA SUA N.D.R.]"

    IL CAPOSTIPITE DELLE ERESIE è DUNQUE GIOVANNI XXIII?

    "NON è CERTO, PERCHè è MORTO PRIMA CHE VENISSE APPROVATO IL CONCILIO. GIOVANNI XXIII AVEVA SIMPATIE PER IL MODERNISMO E HA POSTO LE BASI DELL'ERRORE"

    ALLORA è ERETICO PAOLO VI?

    "IL PROBLEMA DOTTRINALE è NATO PROPRIO DA LUI, CHE HA FIRMATO I DOCUMENTI CONCILIARI IN CONTRASTO CON IL MAGISTERO PRECEDENTE".

    DA ALLORA LA SEDE PONTIFICIA SAREBBE VACANTE

    "è FORMALMENTE VACANTE MA MATERIALMENTE OCCUPATA".

    SE LA SEDE è VACANTE, SIGNIFICA CHE CRISTO HA ABBANDONATO LA SUA CHIESA?

    "AD OGNI MORTE DI PAPA ESISTE UNA SEDE VACANTE. E NELLA STORIA SI è PROTRATTA ANCHE PER ANNI. CIò CHE è IMPOSSIBILE CHE ACCADA è CHE DIVENTI IMPOSSIBILE L'ELEZIONE DI UN PAPA LEGITTIMO. PER QUESTO RIFIUTIAMO IL SEDEVACANTISMO RADICALE".

    CHI SONO I CARDINALI CHE POSSONO ELEGGERE IL VERO PAPA?

    "TUTTI. L'IMPORTANTE è CHE L'ELETTO PROFESSI LA VERA FEDE E TOLGA GLI ERRORI PASSATI, CIOè LE CONTRADDIZIONI CON L'INSEGNAMENTO PRECEDENTE DELLA CHIESA".

    SECONDO LEI, C'è LA POSSIBILITà DI USCIRE DALL'EMPASSE DELLA SEDE VACANTE?

    "AD ESEMPIO LO STESSO GIOVANNI PAOLO II POTREBBE TORNARE AD ESSERE PAPA LEGITTIMO, BASTEREBBE CHE CONDANNASSE GLI ERRORI COMMESSI IN QUESTI ANNI E RITORNASSE ALL'INSEGNAMENTO VERO DELLA CHIESA. SE RIMUOVE L'OSTACOLO CHE GLI IMPEDISCE DI AVERE L'AUTORITà, DIVENTEREBBE PAPA LEGITTIMO. SE NON LO FARà LUI, LO FARà IL SUO SUCCESSORE".

    COME REAGISCE QUANDO LA DEFINISCONO ESTREMISTA DI DESTRA E REAZIONARIO?

    "RIMANGO IMPASSIBILE: SONO CATEGORIE VUOTE, TERMINI POLITICI TRASFERITI IMPROPRIAMENTE IN CAMPO RELIGIOSO".

    QUALCUNO DICE CHE TRA VOI, ESTREMA DESTRA CONSERVATRICE, E I MODERNISTI ESASPERATI, C'è LA CHIESA CHE TIENE LA BARRA BEN FERMA AL CENTRO

    "E CHE SARà MAI? LA DEMOCRAZIA CRISTIANA? DIO MIO, è FUORVIANTE, LA VERITà NON è A DESTRA, Nè A SINISTRA, Nè AL CENTRO. LA VERITà è QUELLA CHE HA RIVELATO CRISTO E DEFINITO LA CHIESA. CHI è D'ACCORDO è NELLA VERITà, GLI ALTRI SONO NELL'ERRORE".

    CHE NE PENSA DEI PRETI CHE SI VEDONO OGGI IN TELEVISIONE?

    "LA TELEVISIONE è UN MEZZO IMPORTANTE MA ANCHE PERICOLOSO. è FACILISSIMO FAR FARE BRUTTA FIGURA A CHI RAPPRESENTIAMO, CIOè A DIO."

    E QUANDO VEDE DON MAZZI A "DOMENICA IN"?

    "NON HO LA TELEVISIONE. PERò PER PARLARE DI DIO CI VUOLE UM AMBIENTE CONSONO. IN MEZZO ALLE BALLERINE MI SEMBRA POCO DIGNITOSO".

    LE BALLERINE CON CHITARRE E TAMBURI CI SONO ANCHE NELLA MESSA DEL PAPA

    "APPUNTO. TROVO LA COSA ASSOLUTAMENTE DISDICEVOLE. MA QUESTO è SOLO UN SINTOMO DELLA MALATTIA, NON LA MALATTIA STESSA".

    SECONDO LEI è UNA CHIESA ALLA DERIVA?

    "C'è UNA CRISI EVIDENTE. L'80% DEI CATTOLICI BATTEZZATI IN ITALIA NON VA IN CHIESA E NELL'ALTRO VENTI CI SONO LE IDEE PIù STRAMPALATE".

    E LE FOLLE OCEANICHE CHE ACCOLGONO WOJTYLA NEI SUOI VIAGGI IN GIRO PER IL MONDO?

    "NE SONO FELICE, PERò UNA VOLTA CHE RIPARTE COSA RESTA? BEN POCO. LA FAMIGLIA SI STA DISTRUGGENDO, NON LA SI CONCEPISCE PIù NEMMENO COME L'UNIONE TRA UN UOMO E UNA DONNA. SIAMO ALLA FINE DELLA CIVILTà. GRAN BENESSERE, MA GRANDE VUOTO MORALE".


    LEI HA FATTO VOTO DI OBBEDIENZA, MA è DISOBBEDIENTE.

    "BISOGNA OBBEDIRE ALLA LEGITTIMA AUTORITà. SE GIOVANNI PAOLO II NON HA AUTORITà, NON SONO TENUTO ALL'OBBEDIENZA. IL GIORNO IN CUI L'AVESSE, MI RECHEREI DA LUI, GLI BACEREI I PIEDI E GLI DIREI "FACCIA DI ME QUELLO CHE VUOLE".

    PERCHè LASCIò LEFEBVRE?

    "PERCHè PUR DICENDO CHE IL PAPA AVEVA SBAGLIATO, LO RICONOSCEVA COME PAPA."

    IN FUTURO CONTINUERETE AD ESSERE UN'ASSOLUTA MINORANZA?

    "LA MINORANZA NON MI SPAVENTA. LA NOSTRA FORZA NON STA NEL NUMERO, MA NEI PROBLEMI SOLLEVATI. NON MI PREOCCUPA IL NOSTRO FUTURO, MA QUELLO DELLA CHIESA".

    MI SINTETIZZA GLI ERRORI PIù GRAVI DEL CONCILIO?

    "è UN'ERESIA CHE LA CHIESA DI CRISTO POSSA SUSSISTERE ANCHE FUORI DALLA CHIESA CATTOLICA. CHE GLI ERETICI SIANO IN COMUNIONE IMPERFETTA CON LA CHIESA, CHE LE CHIESE SCISMATICHE ABBIANO LA SUCCESSIONE APOSTOLICA. CHE ESISTA ANCORA L'ALLEANZA TRA DIO E IL POPOLO EBRAICO E CHE SI POSSANO SALVARE SENZA CRISTO...ERRORI DOTTRINALI GRAVISSIMI".

    MA LEI HA IDEA DI COSA CRISTO POSSA PENSARE DI DON RICOSSA?

    "MI PIACEREBBE MOLTO SAPERLO. IO NON CREDO DI ESSERE INFALLIBILE, MA NON HO DUBBI SU QUELLO CHE PENSO. VOGLIO ESSERE UN VERO CATTOLICO. SE PERò MI ACCORGESSI DI AVER ERRATO...MI RIMETTEREI ALLA MISERICORDIA DI DIO."

    è DISARMANTE LA SUA FERREA CERTEZZA NELLE COSE CHE DICE

    "MI SEMBRANO COSì OVVIE E COSi' VERE...ANZI SONO VERE".


  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,607
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito



    NELLA FOTOGRAFIA,
    PARTENDO DAL PUNTO DI VISTA DELLO SPETTATORE:
    DON FRANCESCO RICOSSA, MONSIGNOR ROBERT MC KENNA O.P.,
    MONSIGNOR GEERT STUYVER I.M.B.C., DON JOSEPH SELWAY.

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,607
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito punti fermi mariologici

    CARI AMICI,

    SEMPRE CON LO SCOPO DI UNA MAGGIORE CHIAREZZA DOTTRINALE SULLE VERITà DEL MAGISTERO DELLA CHIESA CATTOLICA, SPESSO IGNORATE DAI PIù, INSERISCO LE PRINCIPALI VERITà MARIOLOGICHE, DA CUI NESSUN CATTOLICO PUò CONSAPEVOLMENTE PRESCINDERE OGGI.

    UN SALUTO DA GUELFO NERO


    - MARIA SANTISSIMA è VERAMENTE MADRE DI DIO. (DI FEDE: CONCILIO DI EFESO);

    - MARIA SANTISSIMA FU CONCEPITA SENZA MACCHIA DI PECCATO ORIGINALE (DI FEDE : PIO IX BOLLA INEFFABILIS 8 DICEMBRE 1854)

    - MARIA SANTISSIMA FIN DALLA SUA CONCEZIONE FU IMMUNE DALLA CONCUPISCENZA (SENTENZA COMUNE)

    - PER UN PARTICOLARE PRIVILEGIO DELLA GRAZIA DI DIO MARIA SANTISSIMA FU DURANTE LA VITA ESENTE DA OGNI PECCATO PERSONALE (SENTENZA PROSSIMA ALLA FEDE (CONCILIO DI TRENTO; PIO XII NELLA "MYSTICI CORPORIS")

    - MARIA SANTISSIMA FU VERGINE PRIMA, DURANTE E DOPO IL PARTO (CONCILIO LATERANENSE PRESIEDUTO DA PAPA MARTINO I, E BOLLA DI PAPA PAOLO IV CARAFA [1555])

    - MARIA SANTISSIMA CONCEPì SENZA COOPERAZIONE DI UOMO PER VIRTù DELLO SPIRITO SANTO (DI FEDE)

    - MARIA SANTISSIMA PARTORì SENZA LESIONE DELLA SUA INTEGRITà VERGINALE (DI FEDE)

    - MARIA SANTISSIMA VISSE VERGINE ANCHE DOPO LA NASCITA DI GESù (DI FEDE)

    - MARIA SANTISSIMA FU ASSUNTA IN CIELO IN CORPO E ANIMA (DI FEDE; PIO XII COSTITUZIONE "MUNIFICENTISSIMUS DEUS" 1 NOVEMNRE 1950);

    - MARIA SANTISSIMA è REGINA E SIGNORA DELL'UNIVERSO (MAGISTERO ORDINARIO INFALLIBILE DI PIO IX, LEONE XIII, PIO XII).

    - MARIA HA DONATO AL MONDO IL REDENTORE, LA FONTE DI OGNI GRAZIA, E COSì è DIVENTATA MEDIATRICE DI OGNI GRAZIA (SENTENZA CERTA).

    - DALL'ASSUNZIONE DI MARIA SANTISSIMA IN CIELO, NESSUNA GRAZIA è DATA AGLI UOMINI SENZA LA SUA COOPERAZIONE ATTUALE DI INTERCESSIONE (MAGISTERO ORDINARIO INFALLIBILE DEI SOMMI PONTEFICI LEONE XIII, SAN PIO X, BENEDETTO XV, PIO XI, è ALTAMENTE POSSIBILE LA SUA DEFINIZIONE TRAMITE MAGISTERO STRAORDINARIO INFALLIBILE)

    - A MARIA SANTISSIMA è DOVUTO IL CULTO DI IPERDULIA (SENTENZA CERTA)

    - MARIA SANTISSIMA è STATA ASSUNTA IN CIELO SENZA MORTE CORPORALE (SENTENZA PROBABILE)

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,607
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito PUNTI FERMI EUCARISTICI

    -L'EUCARESTIA CONTIENE VERAMENTE, REALMENTE, SOSTANZIALMENTE IL CORPO E IL SANGUE DI GESù CRISTO (DI FEDE: CONCILIO DI TRENTO)

    -CRISTO è RESO PRESENTE NEL SACRAMENTO DELL'ALTARE MEDIANTE LA CONVERSIONE DI TUTTA LA SOSTANZA DEL PANE NEL SUO CORPO E DI TUTTA LA SOSTANZA DEL VINO NEL SUO SANGUE (DI FEDE: CONCILIO DI TRENTO)

    -LA SPECIE DEL PANE E DEL VINO CONTINUANO AD ESISTERE DOPO LA TRANSUSTANZIAZIONE (DI FEDE: CONCILIO DI TRENTO)

    -LE SPECIE SACRAMENTALI DOPO LA TRANSUSTANZIAZIONE MANTENGONO LA LORO REALTà FISICA (SENTENZA CERTA)

    -LE SPECIE SACRAMENTALI SUSSISTONO SENZA ALCUN SOGGETTO DI INESIONE (SENTENZA CERTA)

    -NELL'EUCARISTIA VI è IL CORPO E IL SANGUE DI CRISTO INSIEME CON LA SUA ANIMA E DIVINITà E QUINDI TUTTO GESù CRISTO VERAMENTE PRESENTE
    (DI FEDE: CONCILIO DI TRENTO)

    -GESù CRISTO è TUTTO PRESENTE SOTTO CIASCUNA SPECIE (DI FEDE: CONCILIO DI TRENTO: QUINDI LA NECESSITà DELLA COMUNIONE SOTTO LE DUE SPECIE (UTRAQUISMO) è UN'ERESIA)

    -GESù CRISTO è TUTTO PRESENTE NELLE SINGOLE PARTI DI CIASCUNA SPECIE, FATTA LA SEPARAZIONE (DI FEDE: CONCILIO DI TRENTO)

    -COMPIUTA LA CELEBRAZIONE DELL'EUCARISTIA, IL CORPO E IL SANGUE DI CRISTO CONTINUANO AD ESSERE PRESENTI (DI FEDE: CONCILIO DI TRENTO)

    -A CRISTO PRESENTE NELL'EUCARISTIA è DOVUTO IL CULTO DI ADORAZIONE (DI FEDE: CONCILIO DI TRENTO)

    -LA PRESENZA REALE DI CRISTO NELL'EUCARISTIA è UN MISTERO DI FEDE (SENTENZA CERTA)

    -L'EUCARISTIA è UN VERO SACRAMENTO ISTITUITO DA GESù CRISTO (DI FEDE)

    -LA MATERIA PER LA CONFEZIONE DELL'EUCARISTIA è IL PANE ED IL VINO (DI FEDE)

    -LA FORMA DELL'EUCARISTIA è COSTITUITA DALLE PAROLE, CON LE QUALI ISTITUì IL SACRAMENTO, PRONUNCIATE AL MOMENTO DELLA CONSACRAZIONE (SENTENZA CERTA: L'INTERA TRADIZIONE IN MODO MORALMENTE UNANIME TESTIMONIA CHE NON è L'EPICLESI MA LE FORMULE CONSACRATORIE DELL'ISTITUZIONE A DARE LA TRANSUSTANZIAZIONE)

    -L'EFFETTO PRINCIPALE DELL'EUCARISTIA è L'INTIMA UNIONE CON CRISTO (SENTENZA CERTA)

    -QUALE NUTRIMENTO DELL'ANIMA L'EUCARISTIA NE CONSERVA E AUMENTA LA VITA SOPRANNATURALE (SENTENZA CERTA)

    -L'EUCARISTIA è UN PEGNO DELLA BEATITUDINE CELESTE E DELLA FUTURA RISURREZIONE DEI CORPI (SENTENZA CERTA: CONTRO OGNI FORMA DI ERESIA GNOSTICA)

    -PER I BAMBINI, ANCORA NON IN ETà DI RAGIONE, NON è NECESSARIO ALLA SALVEZZA RICEVERE L'EUCARISTIA (DI FEDE: CONCILIO DI TRENTO: L'EUCARISTA PER GLI INFANTI NON HA ALCUNA NECESSITà, Nè DI PRECETTO, Nè DI MEZZO)

    -PER GLI ADULTI L'EUCARISTIA è NECESSARIA DI NECESSITà DI PRECETTO (SENTENZA CERTA: QUARTO CONCILIO LATERANENSE E TRENTO)

    -LA COMUNIONE SOTTO LE DUE SPECIE NON è NECESSARIA AD OGNI SINGOLO FEDELE, Nè PER DIVINO PRECETTO, Nè PER NECESSITà DI SALVEZZA
    (CONCILIO DI COSTANZA, CONCILIO DI TRENTO) MAI IL CALICE AI LAICI!!!!

    -DEPOSITARIO DEL POTERE DI CONSACRARE è SOLTANTO IL SACERDOTE VALIDAMENTE ORDINATO (DI FEDE: LATERANENSE QUARTO, TRENTO, PAPA PIO XII)

    -MINISTRO ORDINARIO DELLA COMUNIONE è IL SACERDOTE, STRAORDINARIO E SOLO PER GRAVI MOTIVI IL IL DIACONO: NESSUN ALTRO, TANTOMENO LAICO.

    -IL SACRAMENTO DELL'EUCARISTIA PUò ESSERE VALIDAMENTE RICEVUTO DA OGNI UOMO BATTEZZATO, ANCHE DAI BAMBINI IN ETà DI RAGIONE (DI FEDE)

    -PER RICEVERE DEGNAMENTE L'EUCARISTIA è RICHIESTO LO STATO DI GRAZIA E LA RETTA E PIA INTENZIONE (DI FEDE QUANTO ALLO STATO DI GRAZIA)

    -LA SANTA MESSA è UN SACRIFICIO VERO E PROPRIO (DI FEDE: CONCILIO DI TRENTO)

    -IL SACRIFICIO DELLA MESSA RAPPRESENTA IL SACRIFICIO DELLA CROCE, NE PERPETUA LA MEMORIA E NE APPLICA LA VIRTù SALUTARE (DI FEDE: CONCILIO DI TRENTO)

    -NEL SACRIFICIO DELLA MESSA E IN QUELLO DELLA CROCE LA VITTIMA E IL SACERDOTE (PRIMARIO) SONO IDENTICI: DIVERSO è SOLO IL MODO DI FARE L'OFFERTA (DI FEDE: CONCILIO DI TRENTO, PIO XII MEDIATOR DEI)

    -L'AZIONE COSTITUTIVA DEL SACRAMENTO CONSISTE SOLTANTO NELLA CONSACRAZIONE (SENTENZA COMUNE)

    -IL SACRIFICIO DELLA MESSA NON è SOLTANTO SACRIFICIO DI LODE E DI RINGRAZIAMENTO ANCHE DI ESPIAZIONE E DI INTERCESSIONE (DI FEDE: CONCILIO DI TRENTO)


    UN SALUTO CORDIALE

    GUELFO NERO

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,607
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito PUNTI FERMI SUL MATRIMONIO

    -IL MATRIMONIO NON VENNE ISTITUITO DAGLI UOMINI, MA DA DIO. (SENTENZA TEOLOGICAMENTE CERTA, CONTRO TUTTE LE DISTORSIONI GNOSTICHE O PLATONICHEGGIANTI)

    -IL MATRIMONIO è UN VERO E PROPRIO SACRAMENTO ISTITUITO DA GESù CRISTO (DI FEDE: CONCILIO DI TRENTO, SILLABO DI PIO IX, LEONE XIII NELL'ENCICLICA "ARCANUM", SAN PIO X, PIO XI NELLA "CASTI CONNUBII")

    -IL FINE PRIMARIO DEL MATRIMONIO è LA PROCREAZIONE E L'EDUCAZIONE DELLA PROLE: IL FINE SECONDARIO è IL RECIPROCO AIUTO E LA SODDISFAZIONE MORALMENTE REGOLATA DELL'IMPULSO SESSUALE (SENTENZA TEOLOGICAMENTE CERTA: CODICE DI DIRITTO CANONICO, ARTICOLO 1013 PRIMO COMMA)

    -LE PROPRIETà ESSENZIALI DEL MATRIMONIO SONO UNITà (MONOGAMIA) E INDISSOLUBILITà (SENTENZA TEOLOGICAMENTE CERTA: CODICE DI DIRITTO CANONICO, ARTICOLO 1013 SECONDO COMMA)

    -OGNI VALIDO CONTRATTO MATRIMONIALE TRA CRISTIANI è DI PER Sè STESSO SACRAMENTO (SENTENZA TEOLOGICAMENTE CERTA: TRENTO E MAGISTERO PONTIFICIO)

    -DAL CONTRATTO SACRAMENTALE NASCE IL VINCOLO CHE CONGIUNGE TRA LORO I DUE CONIUGI PER TUTTA LA VITA INSEPARABILMENTE (DI FEDE)

    -IL SACRAMENTO DEL MATRIMONIO CONFERISCE AGLI SPOSI LA GRAZIA SANTIFICANTE (DI FEDE: CONCILIO DI TRENTO)

    -I CONTRAENTI IL MATRIMONIO SI AMMINISTRANO RECIPROCAMENTE IL SACRAMENTO (SENTENZA CERTA)

    -LA CHIESA POSSIEDE IN MODO PROPRIO ED ESCLUSIVO IL DIRITTO DI FARE LEGGI E DI GIUDICARE CIRCA LE QUESTIONI MATRIMONIALI DEI BATTEZZATI IN QUANTO ESSE RIGUARDANO IL SACRAMENTO (SENTENZA CERTA: CODICE DI DIRITTO CANONICO: ARTICOLI 1016, 1090: LA CHIESA RIPROVA E CONDANNA IL COSIDDETTO "MATRIMONIO CIVILE").

    UN CARO SALUTO A TUTTI


    GUELFO NERO

  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,607
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito CANONI TRIDENTINI SUL SANTiSSIMO SACRIFICIO DELLA MESSA

    Canoni sul santissimo sacrificio della Messa

    I canoni del Concilio di Trento sul santissimo sacrificio della Messa sintetizzano, in poche linee, la dottrina perenne della Chiesa contenuta nei documenti che hanno trattato più ampiamente dell'argomento. La formulazione, sotto forma di condanna della dottrina contraria, dà loro una forza ed una solennità inequivocabile che inchioda gli eretici sulle loro vergogne.
    Ah se il "Vaticano II" (che non è un concilio ecumenico, ricordiamolo), avesse usato della stessa chiarezza e della stessa forza! Ora non saremmo qui a piangere tanti lutti e tante rovine spirituali e morali.
    La traduzione italiana è tratta dall'Enchiridion, ed. Herder, i numeri tra parentesi quadre rimandano ai documenti ivi raccolti.

    Guelfo Nero


    Can. 1. Se qualcuno dirà che nella Messa non si offre a Dio un vero e proprio sacrificio, o che essere offerto significa semplicemente che Cristo ci viene dato in cibo: sia anatema.
    Can. 2. Se qualcuno dirà che con le parole: "Fate questo in memoria di me" [Lc 22,19; I Cor 11,24] Cristo non ha costituito i suoi apostoli sacerdoti o non li ha ordinati perché essi e gli altri sacerdoti offrano il suo corpo e il suo sangue: sia anatema [cf * 1740].

    Can. 3. Se qualcuno dirà che il sacrificio della Messa è solo un sacrificio di lode e di ringraziamento, o una semplice commemorazione del sacrificio offerto sulla croce, e non un sacrificio propiziatorio; o che giova solo a chi lo riceve; e che non deve essere offerto per i vivi e per i morti, per i peccati, le pene, le soddisfazioni e altre necessità: sia anatema [cf *1743].

    Can. 4.Se qualcuno dirà che col sacrificio della Messa si bestemmia o si attenta al sacrificio di Cristo consumato sulla croce: sia anatema [cf. *1743].

    Can. 5. Chi dirà che celebrare le messe in onore dei santi e per ottenere la loro intercessione presso Dio, come la chiesa intende, è un'impostura: sia anatema [cf. *1744].

    Can. 6. Se qualcuno dirà che il canone della Messa contiene degli errori, e che, quindi, bisogna abolirlo: sia anatema [cf *1745].

    Can. 7. Se qualcuno dirà che le cerimonie, i paramenti e gli altri segni esterni di cui si serve la chiesa cattolica nella celebrazione della Messa, sono piuttosto provocazioni dell'empietà, che manifestazioni di pietà: sia anatema [cf *1746].

    Can. 8. Se qualcuno dirà che le Messe nelle quali SOLO il sacerdote si comunica sacramentalmente sono illecite e, quindi, da sopprimere: sia anatema [cf 1747].

    Can. 9. Se qualcuno dirà che il rito della chiesa romana, secondo il quale parte del canone e le parole della consacrazione si profferiscono a bassa voce, è da condannarsi; o che la Messa deve essere celebrata solo nella lingua del popolo; o che nell'offrire il calice l'acqua non deve essere mischiata col vino, perché ciò sarebbe contro l'istituzione di Cristo: sia anatema [cf *1746; *1748s].

 

 
Pagina 1 di 10 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Punti Fermi
    Di Guelfo Nero nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 110
    Ultimo Messaggio: 11-02-19, 11:19
  2. Punti Fermi
    Di Rodolfo (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 19-08-06, 20:18
  3. punti fermi
    Di iproscritti nel forum Destra Radicale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 06-06-06, 13:00
  4. Punti fermi
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-12-04, 20:08
  5. Punti fermi e irrinunciabili del PDP
    Di Esmor nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 06-04-04, 10:21

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226