User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12

Discussione: marea gialla

  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    03 Apr 2002
    Località
    TAUR-IM-DUINATH
    Messaggi
    1,425
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito marea gialla

    Marea Gialla Post #1 di 1

    Ribadisco un concetto che reputo fonfdamentale:
    la marea gialla continua a crescere e sommergerà ogni cosa.
    L'occupazione degli spazi sta diventando incredibile e totale. Mi chiedo e vi chiedo cosa succederà fra non molto.
    E' una invasione silenziosa, continua, inarrestabile con le normative attuali, crea isole disperse che poi confluiscono a formare arcipelaghi e noi diventiamo isole disperse, una società che come un cancro cresce all'interno di altre società, che si espande e va in metastasi, che si fa le proprie regole all'interrno di altre regole, che si riproduce con ritmi allarmanti in società che sono demograficamente stabili, che sfrutta e parassitizza ambiente e territorio fino al collasso per poi migrare come le cavallette in altri territori fertili.
    I nostri figli, ignari, continuano a giocare e non sanno il futuro che stiamo preparando per loro, ammesso che lasciamo loro un futuro.
    europei razza maledetta o solamente demente?
    Gundam

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Sposo di Teodolinda
    Data Registrazione
    29 Jan 2003
    Località
    Insubria: futura terra deislaminizzata
    Messaggi
    1,321
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ti dirò di più, anche se stessero a casa loro i cinesi (e gli orientali in genere) saranno il problema più grave per l'umanità e per il pianeta nel prossimo futuro.
    Mi spiego meglio; In Cina vivono un miliardo e 300 milioni di persone, che diventeranno entro breve molti di più visto la forte crescita demografica che li contraddistingue. Hanno un reddito pro capite bassissimo, vivono prevalentemente nelle zone rurali e si sostentano in gran parte con l'agricoltura. Pochissime macchine, pochissime TV, pochissimi telefoni, pochissimo di tutto. Purtroppo il paese, in questi ultimi anni, sta crescendo a ritmi vertiginosi (8 - 10 % all'anno), questo vuol dire maggior ricchezza e maggiori spese per i suoi abitanti. A prima vista tutto ciò può sembrare un fatto positivo: grandi mercati a disposizione dell'occidente, forza lavoro a basso prezzo, investimenti, ecc.
    Il problema però sta proprio in questo forte sviluppo; Un giorno questi non accetteranno più di essere una sorta di "colonia economica" per noi ma decideranno di andare avanti con le loro gambe inoltre vorranno tutti possedere i beni di consumo e gli agi che contraddistinguono l'ocidente e questo avverrà in pochissimo tempo. Vi immaginate cosa può voler dire in termini di inquinamento, sfruttamento delle materie prime, sottrazione di spazi alla natura, ecc. tutto cio? Oltretutto bisogna contare che non saranno soggetti al controllo, alle leggi e alle limitazioni che sono in vigore in Europa e negli USA. Sarà un po' come l'Itaglia degli anni '60 ma mooooolto più in grande.
    Senza contare che questi non sono come gli arabi, cioè geneticamente incapaci di migliorarsi. I cinesi hanno capacità imprenitoriale, voglia di lavorare, organizzazione e iniziativa.
    Ci massacreranno con la concorrenza e col numero.... Ci sono buone probabilità che diverremo tutti "giallognoli" in poche generazioni.

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    03 Apr 2002
    Località
    TAUR-IM-DUINATH
    Messaggi
    1,425
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sarà sicuramente così soprattutto se l'occidente continuerà sulla strada del suicidio.
    Concordo con te poi sulla questione ambientale già grave nei nostri territori che diventerà esplosiva.
    Non mi pare che la classe politica attuale sia cosciente di questo

    saluti

  4. #4
    Ridendo castigo mores
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    9,515
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La padania sapra' fare posto a i gialli come gia' fa posto ai neri e da sempre fa posto ai fratelli del sud ... La 'mano d' opera' serve per l' economia e non e' molto padano essere timorosi dei processi comandati dai LIBERI 'fattori di produzione' ...

    e poi ....non lo sapete che ' globalization is freedom ' ? ..

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    03 Apr 2002
    Località
    TAUR-IM-DUINATH
    Messaggi
    1,425
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Aggiungo

    Nei piccoli paesi Veneti loro acquistano tutte le case disabitate ma non solo. In una città come Padova hanno acquistato anche bar caffè storici, che hanno anche un grande valore, li vediamo con auto molto costose.
    Usano un sistema semplice: arriva un apripista che saggia il terreno e analizza le varie possibilità. Trova gli agganci possibili e poi manda un segnale alla schiera che attende: nel giro di qualche mese l'invasione è completata.
    Pensate che in piccoli paesi di alcune centinaia di autoctoni oggi, si pensa perchè dati certi non ve ne sono, la loro presenza è di numerose decine vale a dire il già il 10 - 20% della popolazione che, attonita, non ha il coraggio di lamentarsi per paura di beccarsi del razzista.
    Vorrei capire secondo voi quale è il pensiero di chi ci governa al riguardo? Onestamente mi pare che ci sia fra i politici molto pressapochismo e moltissima miopia( per non dire altro).
    Ho l'impressione che, inoltre, ci stiano prendendo per il culo perchè quelli che arrivano fanno una piccola impresa grazie alla quale poi chiamano altri loro connazionali e questo, associato ai ricongiungimenti, chiude il cerchio ed il numero aumenta esponenzialmente il tutto secondo la legge.
    SVEGLIA...........................Dobbiamo porre per legge dei limiti numerici stabiliti in modo chiaro e blindato, adesso o mai più!
    Gundam

  6. #6
    Sposo di Teodolinda
    Data Registrazione
    29 Jan 2003
    Località
    Insubria: futura terra deislaminizzata
    Messaggi
    1,321
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Aggiungo

    Originally posted by Gundam
    Pensate che in piccoli paesi di alcune centinaia di autoctoni oggi, si pensa perchè dati certi non ve ne sono, la loro presenza è di numerose decine vale a dire il già il 10 - 20% della popolazione che, attonita, non ha il coraggio di lamentarsi per paura di beccarsi del razzista.
    Queste sono le cose che mi fanno incazzare. Chissenefrega di passare per razzista. Se una cosa non mi sta bene devo avere il diritto di dirla senza che nessuno mi rompa le palle. E' proprio questo l'atteggiamento sbagliato che fa si che le cose non possano cambiare. Sono convinto che la maggioranza delle persone non accettino di buon grado l'immigrazione ma preferiscano stare zitte piuttosto che infrangere le consuetudini sociali. Di finti benpensanti, purtroppo, è pieno il mondo. E ci sarà poco da fare finchè in TV ci saranno dei terroni mafiosi (finti benpensanti) come Costanzo che hanno il pelo sullo stomaco di due spanne ma poi passano tutta la serata a fare le paternali sulla multientnicità, sul cosmopolitismo, sulla solidarietà e compagnia bella.

    Vorrei capire secondo voi quale è il pensiero di chi ci governa al riguardo?[/QUOTE]

    Pensiero?!? La nostra classe politica ha smesso di pensare ormai da molti anni. Specialmente quella al governo.

    Onestamente mi pare che ci sia fra i politici molto pressapochismo e moltissima miopia( per non dire altro).[/QUOTE]

    Che delicato eufemismo!

    SVEGLIA...........................Dobbiamo porre per legge dei limiti numerici stabiliti in modo chiaro e blindato, adesso o mai più![/QUOTE]

    Ma non hanno da poco approvato quella splendida legge che si chiama Bossi/Fini?!?

  7. #7
    Forumista
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    995
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito mi chiedo...

    Condivido in pieno il discorso sull'invasione dei cinesi, molto più subdola rispetto a quella araba, visto che i cinesi in generale non danno nell'occhio, non disturbano, non hanno pretese assurde e lavorano come bestie.
    Proporrei invece una riflessione sul pericolo rappresentato dallo sviluppo della Cina. Il modello di sviluppo occidentale sarebbe insostenibile se venisse esteso all'intera umanità, ma anche solo ad una parte di essa (oggi il 20% dell'umanità consuma l'80% delle risorse). Non ci sarebbero risorse sufficienti. La nostra economia si basa su un costante aumento della produzione e quindi dei consumi e quindi del dispendio naturale ed energetico. Se questo aumento non c'è, ma anche solo se rallenta, si parla di RECESSIONE.
    Se una società o uno stato si converte al liberismo e allo sviluppo economico è positivo, l'allargamento dei mercati è fondamentale, ma prima o poi si arriverà al collasso (non per i motivi sociali di cui già parlava Marx, ma per una obiettiva e calcolabile carenza di risorse). E allora? O bombarderemo gli ultimi arrivati nel "club dei consumi" per garantire il nostro tenore di vita, oppure prima o poi dovremo darci una regolata e riflettere sul modello che stiamo perseguendo.

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    03 Apr 2002
    Località
    TAUR-IM-DUINATH
    Messaggi
    1,425
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Per Auverno

    Sicuramente dici cose giuste: il problema è capire quanti europoidi le condividono. O siamo in pochi o sono in molti che però si lasciano trascinare dalla corrente.
    Ovviamente il risultato non cambia: stiamo affondando nel liquame.

  9. #9
    Forumista
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    995
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ok. D'accordo con Gundam sull'urgenza di contromisure immediate. E' però necessario che qualcuno inizi a parlare di cosa si potrebbe fare sul lungo periodo. O si lasciano in mano questi discorsi ai soliti buonisti beoti, che fanno una colpa a chi si suda un minimo di benessere, o si apre un dibattito ampio che coinvolga tutti e che contribuisca a formare un movimento d'opinione. Anche in Padania.

  10. #10
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Hmmm, dissento in parte su alcuni punti:

    1) Riguardo allo sviluppo cinese in Cina:
    Shanghai e' molto piu' "occidentale" di Londra
    (ho lavorato in entrambi i posti).
    Per occidentale intendo non solo il modo di lavorare
    (molto piu' padano-germanico che afro-terronico), ma anche lo stile di vita
    in genere (modo di vestire, tempo libero, hobbies, turismo), le infrastrutture
    (grattacieli, shopping centres, strade, metro, aerei), ecc.
    Buon per loro. Cosa vuoi fare, bombardarli perche' non hanno i capelli biondi?
    L'emigrazione cinese all'estero si e' molto ridotta negli ultimi 10 anni.
    Anzi, se consideri il numero di emigrati in rapporto
    al numero di abitanti, e' quasi zero. Ci sono solo ancora un po'
    di ricongiungimenti familiari causati dall'emigrazione
    durante la crisi degli anni '70-'80.
    Anche il boom demografico all'interno della Cina e' ormai sotto controllo
    (anche la legge sul figlio unico e' stata rilassata).

    2) Se comprano aziende all'estero e' perche', uno, hanno i soldi e l'interesse a farlo
    (se un padano offre di piu' si faccia avanti) e, due, perche'
    poi sanno gestire con profitto quello che comprano
    (a differenza degli afro-terron-assistenzializzati).

    3) "Il modello di sviluppo occidentale sarebbe insostenibile se venisse esteso all'intera umanità,
    ma anche solo ad una parte di essa (oggi il 20% dell'umanità consuma l'80% delle
    risorse). Non ci sarebbero risorse sufficienti."
    Qui dissento al 100%. Le "risorse" non sono un bene fisso. Si producono anche loro.
    Il petrolio e i minerali si estraggono, l'energia si produce, la carta si produce,
    il grano anche, ecc ecc. Ci sono ancora enormi margini di incremento
    nella produzione di ogni materia prima (energia inclusa).
    E' vero che il 20% del mondo consuma l'80% delle risorse ma produce anche l'80% delle risorse.
    Se il resto del mondo avesse lo stesso sviluppo, si userebbero
    piu' risorse ma si produrrebbero anche piu' risorse (e con piu' efficienza).
    Non puoi confrontare quanto si consumerebbe domani con quanto si produce oggi.

    In altre parole, e' vero che la Cina sviluppata consumera'
    piu' metalli, energia, grano, ecc, ma non li toglie a noi, perche'
    produrra' anche piu' metalli, energia, grano, ecc, e con piu' efficienza.
    Ci sono solide statistiche che dimostrano che e' sempre stato cosi' quando
    c'e' stato lo sviluppo dei paesi occidentali.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Una Casa Gialla per le Europee
    Di Paolo Arsena nel forum Repubblicani
    Risposte: 193
    Ultimo Messaggio: 06-01-09, 12:11
  2. Evasione gialla: è tabù
    Di Il barnaba nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 11-05-08, 16:10
  3. Bandiera gialla
    Di tolomeo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 31-07-05, 14:57
  4. Cina e minaccia gialla !
    Di El Venexian nel forum Destra Radicale
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 28-07-03, 13:20
  5. Marea Gialla
    Di Gundam nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 10-06-03, 21:39

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226