User Tag List

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 20 di 20

Discussione: Berlusconi

  1. #11
    God, Gold & Guns
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La democrazia è due lupi e un agnello che votano su cosa mangiare a colazione. La libertà è un agnello ben armato che contesta il voto. (Benjamin Franlink)
    Messaggi
    14,798
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da enrique lister
    non si può andare via e non si può restare così. E quindi?
    Diamo il via all'"Operazione Iraqui Format"

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    Moderatori anghe noi...
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    56,544
    Mentioned
    67 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Re: Berlusconi

    In Origine Postato da enrique lister
    è evidente che non si può lasciare l'Irak a se stesso, oltretutto dopo averlo devastato.

    Ma una soluzione alternativa c'è: ritiro di tutte le truppe occupanti, affidamento all'Onu, spese di ricostruzione affidate in toto ai paesi invasori i quali non avrebbero né il controllo politico né quello militare della ricostruzione.


    L'ONU si è dimostrata un'organizzazione incapace di gestire il problema (non riesce nemmeno a farsi dare i fondi dai suoi aderenti...) come non lo seppe fare ai tempi del Kossovo lasciando via libera alla NATO (e all'omino coi baffi...)

    Circa i denari non mi sembra che gli USA abbiano chiesto a noi aiuti economici.


    Per il futuro: referendum, divisione dell'Irak in uno stato fortemente federale, elezioni e vinca chi vinca (il che vuol dire che se vincono i baathisti o gli integralisti, zitti e mosca! siete o non siete democratici?).

    Purtroppo Lei ha una visione riduttiva della questione. Non si può lasciare che le cose procedano da sole ma, visto che ormai ci siamo e il confronto è aperto, tanto vale persegire l'obiettivo finale che è quello di instaurare una democrazia di stampo occidentale in un'area governata da regimi totalitari che serva da faro e che, alla lunga, porti altri a seguirne l'esempio.

    Ometto ogni considerazione sul fantomatico "integralismo islamico", semplicemente perché a casa propria si ha il diritto di essere integralisti quanto si vuole

    Mica troppo fantomatico stando anche agli ultimi attentati (anche in Arabia Saudita).

    In ogni caso non ci si dovrebbe poi scandalizzare se, a causa dell'integralismo religioso, si tagliano le mani ai ladri e le adultere vengono lapidate... In fin dei conti sono a casa loro, no?

  3. #13
    vicepres Destra cricetale
    Data Registrazione
    29 Jun 2002
    Messaggi
    4,646
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Re: Re: Berlusconi

    In Origine Postato da FreeFlag
    In Origine Postato da enrique lister
    è evidente che non si può lasciare l'Irak a se stesso, oltretutto dopo averlo devastato.

    Ma una soluzione alternativa c'è: ritiro di tutte le truppe occupanti, affidamento all'Onu, spese di ricostruzione affidate in toto ai paesi invasori i quali non avrebbero né il controllo politico né quello militare della ricostruzione.


    L'ONU si è dimostrata un'organizzazione incapace di gestire il problema (non riesce nemmeno a farsi dare i fondi dai suoi aderenti...) come non lo seppe fare ai tempi del Kossovo lasciando via libera alla NATO (e all'omino coi baffi...)

    Circa i denari non mi sembra che gli USA abbiano chiesto a noi aiuti economici.


    Per il futuro: referendum, divisione dell'Irak in uno stato fortemente federale, elezioni e vinca chi vinca (il che vuol dire che se vincono i baathisti o gli integralisti, zitti e mosca! siete o non siete democratici?).

    Purtroppo Lei ha una visione riduttiva della questione. Non si può lasciare che le cose procedano da sole ma, visto che ormai ci siamo e il confronto è aperto, tanto vale persegire l'obiettivo finale che è quello di instaurare una democrazia di stampo occidentale in un'area governata da regimi totalitari che serva da faro e che, alla lunga, porti altri a seguirne l'esempio.

    Ometto ogni considerazione sul fantomatico "integralismo islamico", semplicemente perché a casa propria si ha il diritto di essere integralisti quanto si vuole

    Mica troppo fantomatico stando anche agli ultimi attentati (anche in Arabia Saudita).

    In ogni caso non ci si dovrebbe poi scandalizzare se, a causa dell'integralismo religioso, si tagliano le mani ai ladri e le adultere vengono lapidate... In fin dei conti sono a casa loro, no?


    1) la mia era una soluzione teorica, da cui ho omesso i principali difetti. Primo fra tutti il fatto che in questa situazione ipotetica Usa ed Uk avrebbero tutto l'interesse a far crescere l'instabilità dell'area finanziando la guerriglia
    Non capisco il riferimento al fatto che gli Usa non avrebbero bussato a denari: che c'entra con quello che dicevo io?

    2) lei persegue nell'errore di fondo. E cioé che gli arabi, presumibilmente, vogliano la democrazia. La democrazia non è un contenitore da applicare a tutti indistintamente, è il frutto di un processo storico che per il momento c'è stato solo in Occidente. E' immorale, suicida ed incosciente pretendere di imporla agli altri. E comunque l'imposizione dall'alto, dopo una guerra, aumenterebbe l'ostilità dei locali nei confronti della stessa democrazia

    3) è dimostrato che Saddam non c'entrava nulla con l'11/09, né tantomeno che il suo regime fosse pur vagamente assimilabile a qualcosa di "integralista".
    Certo non vado a bombardare un paese perché là tagliano le mani ai ladri.
    Comunque, visto che parla di "integralismo" e lo indica come nemico dell'occidente, mi saprebbe fornire una pur generale definizione concettuale di integralismo islamico? chi sono gli integralisti? quanto rappresentano del mondo islamico? quali sono le differenze tra integralismo sunnita e sciita? e soprattutto cosa propone l'integralismo islamico?

  4. #14
    Me, Myself, I
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    119,721
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    «Tentare di eliminare Saddam avrebbe comportato incalcolabili costi umani e politici. Catturarlo sarebbe stato probabilmente impossibile. Saremmo stati costretti ad occupare e a governare l’Iraq. Forse gli Stati Uniti sarebbero ancora oggi una forza di occupazione in una terra estremamente ostile».

    George H. Bush (il padre), New York 1998.

  5. #15
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    3,099
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Berlusconi

    In Origine Postato da FreeFlag
    Ci sono anche altri motivi per cui è necessario rimanere: andarsene significa rinvigorire la minoranza estremista e terrorista che tenta di riprendersi ciò che ha perduto ma. soprattutto, serve ad impedire che l'IRAQ sprofondi nella guerra civile.

    Molti osservatori concordano sul fatto che un ritiro delle truppe americane e alleate aprirebbe la strada ad un massacro di civili di proporzioni tali che quello di Sabra e Chatila sarebbe soltanto un piccolissimo esempio. Qulcuno si sente di avere sulla coscienza una responsabilità del genere?

    E non bisogna dimenticare il pericolo integralista islamico che va fermato possibilmente là dove si trova. E già consentire che qualche esaltato pontifichi liberamente in casa nostra, sfruttando il nostro sistema democratico per lanciare anatemi ed insulti contro di noi, è una cosa che deve essere drasticamente ridimensionata.

    Questa è una guerra non dichiarata, non convenzionale, che non abbiamo voluto noi ma alla quale non possiamo e non dobbiamo sottrarci.

    E i Sigg. Diliberto, Kossutta e Pecoraro Scanio se ne vadano a quel paese...

    non so se chiamare la tua ingenuità o malafede.
    Se se ne vanno gli americani, noi che facciamo , restiamo o li seguiamo ?
    con buona pace degli iracheni e di Chabra e Chatila.
    Ma se restiamo che ne avremo in cambio? La gloria? ( Sì, tuo nonno.......)
    Gli americani si sono già spartiti la torta economica , non solo quella del petrolio ma anche quella delle privatizzazioni senza partecipazione ( degli iracheni).
    Noi continuiamo a ritenere gli iracheni dei beduini ignoranti. Sbagliando.
    Se ne sono accorti anche loro che la dominazione americana li porrà nella situazione di colonie, parlo di colonizzazione economica e loro non lo vogliono. Se se ne andranno gli americani , tra di loro faranno presto a trovare l'accordo. L'Iraq è destinato a spaccarsi in tre parti. Ma almeno conserveranno intatta la loro autonomia e non faranno la fine dei vari Nicaragua o Argentina( tanto per scegliere a caso), stati dove il Fondo monetario ha imposto la dominazione economica del capitale statunitense.
    mr

  6. #16
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    3,099
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Dò ragione a Mariarita e aggiungo per Antonio...

    In Origine Postato da Jackal
    Creare un'intelligence locale ? Ma Tu li conosci gli arabetti ? Ti giu-
    rano una cosa e ne fanno cento di diverse...ma se non sono stati
    capaci neppure quelli della CIA che sono dei "maestri"...

    Gli "arabetti" ci hanno dato una bella lezione. Quel trippone di Saddam, un beduino non più tanto giovane, certamente non un genio, che ha avuto lutti familiari dolorosi, ha giocato gli Yankee superaccessoriati e tracotanti.
    Già all'inizio della guerra aveva deciso che non avrebbe posto resistenza come aveva fatto la Russia con Napoleone. Là ci ha pensato il generale Inverno a causare la disfatta.
    In Iraq ci pensa una guerriglia spietata, ma programmata a tavolino, che usa tutti i mezzi , leciti ed illeciti, umani e disumani, contro tutti i canoni convenzionali.
    Gli americani l'hanno già persa, la guerra, e lo sanno. Sono caduti nella trappola. Restare, per noi, significa esporre i nostri uomini a grandi pericoli o costringerli a combattere come fanno i marines, quindi a fare esperienze che loro non avevano scelto di fare. Un conto è andare come forza di pace, un conto imbracciare le armi ed esporsi alle insidie della guerra, cioè alla possibilità di uccidere o di essere ucciso.
    Io dico che dobbiamo tornare. Magari accettare di fare la figura dei soliti pavidi italioti. Ma in Iraq non ci sono valori da difendere, c'è solo la necessità di lasciare che gli iracheni si autodeterminino secondo i loro sistemi , la loro cultura, le loro tradizioni.
    mr

  7. #17
    Santa Entropia liberaci dal Caos
    Data Registrazione
    29 Aug 2002
    Località
    Val dei Mocheni
    Messaggi
    301
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da MrBojangles
    «Tentare di eliminare Saddam avrebbe comportato incalcolabili costi umani e politici. Catturarlo sarebbe stato probabilmente impossibile. Saremmo stati costretti ad occupare e a governare l’Iraq. Forse gli Stati Uniti sarebbero ancora oggi una forza di occupazione in una terra estremamente ostile».

    George H. Bush (il padre), New York 1998.
    Almeno il padre era un falco... purtroppo la moglie gli ha partorito
    un pollo con cervello da pulcino...materiale da Gino-tV

  8. #18
    Santa Entropia liberaci dal Caos
    Data Registrazione
    29 Aug 2002
    Località
    Val dei Mocheni
    Messaggi
    301
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Re: Re: Re: Berlusconi

    In Origine Postato da enrique lister
    1) la mia era una soluzione teorica, da cui ho omesso i principali difetti. Primo fra tutti il fatto che in questa situazione ipotetica Usa ed Uk avrebbero tutto l'interesse a far crescere l'instabilità dell'area finanziando la guerriglia
    Non capisco il riferimento al fatto che gli Usa non avrebbero bussato a denari: che c'entra con quello che dicevo io?

    2) lei persegue nell'errore di fondo. E cioé che gli arabi, presumibilmente, vogliano la democrazia. La democrazia non è un contenitore da applicare a tutti indistintamente, è il frutto di un processo storico che per il momento c'è stato solo in Occidente. E' immorale, suicida ed incosciente pretendere di imporla agli altri. E comunque l'imposizione dall'alto, dopo una guerra, aumenterebbe l'ostilità dei locali nei confronti della stessa democrazia

    3) è dimostrato che Saddam non c'entrava nulla con l'11/09, né tantomeno che il suo regime fosse pur vagamente assimilabile a qualcosa di "integralista".
    Certo non vado a bombardare un paese perché là tagliano le mani ai ladri.
    Comunque, visto che parla di "integralismo" e lo indica come nemico dell'occidente, mi saprebbe fornire una pur generale definizione concettuale di integralismo islamico? chi sono gli integralisti? quanto rappresentano del mondo islamico? quali sono le differenze tra integralismo sunnita e sciita? e soprattutto cosa propone l'integralismo islamico?
    appunto....perché parlare solo di pane integrale arabo.. voglio dire integralismo...l'attuale corrente dentro il Likud israeliano non é forse composta di simili integralisti hasidici...sionisti, etc? eppure vanno tutti d'accordo soprattutto con Bush..
    diamo pane al pane ognuno si tenga il proprio integralismo..se vogliamo avere un pó di coerenza...potremo mantenere ciascuno la propria integritá...

  9. #19
    God, Gold & Guns
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La democrazia è due lupi e un agnello che votano su cosa mangiare a colazione. La libertà è un agnello ben armato che contesta il voto. (Benjamin Franlink)
    Messaggi
    14,798
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Personalmente ero favorevole ad un totale appoggio politico, diplomatico e logistico all'America, ma contrario ad un intervento militare italiano diretto (sia in Iraq che in Afghanistan), ma ora non e' possibile ritirarsi.

  10. #20
    Obama for president
    Data Registrazione
    10 Apr 2003
    Località
    Venezia
    Messaggi
    29,096
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    e che sarebbe l'operazione iraqui format

    che poi si scrive iraqi in inglese

 

 
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Discussioni Simili

  1. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 16-11-13, 13:30
  2. Risposte: 199
    Ultimo Messaggio: 31-12-12, 22:32
  3. Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 11-10-11, 15:47
  4. Reazioni allo show di Berlusconi. Pininfarina: Berlusconi in confusione.
    Di Pericle (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1384
    Ultimo Messaggio: 21-03-06, 00:30
  5. Risposte: 40
    Ultimo Messaggio: 06-11-05, 15:44

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226