User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 20

Discussione: Finanziaria

  1. #1
    Silvioleo
    Ospite

    Predefinito Finanziaria

    vorrei sapere cosa pensate di questa finanziaria e delle proposte che circolano x competitivita'e tasse...ciao

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Una cosa giusta l'ha detta Enrico Letta: mai come quest'anno la finanziaria è condizionata dal collegato. Gran parte del senso di essa sta infatti nel successivo decreto che, si dice, taglierà le tasse.
    Per ora va registrato invece quello che è a tutti gli effetti - al di là degli artifici retorici degli economisti di governo - un aumento della pressione fiscale (e un inasprimento dei controlli per chi si difende, cioè evade).
    Positiva mi sembra invece la regola del 2%, anche se un po' troppo generalizzata (dubito che gli enti che possono spendere di più decidano in seguito ad essa di ridurre le tasse locali).
    Comunque mi riprometto di intervenire in modo più esteso dopo essermi informato meglio, visto che finora sulla finanziaria ho letto solo poca roba sui giornali.

  3. #3
    Silvioleo
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by ARI6
    Una cosa giusta l'ha detta Enrico Letta: mai come quest'anno la finanziaria è condizionata dal collegato. Gran parte del senso di essa sta infatti nel successivo decreto che, si dice, taglierà le tasse.
    Per ora va registrato invece quello che è a tutti gli effetti - al di là degli artifici retorici degli economisti di governo - un aumento della pressione fiscale (e un inasprimento dei controlli per chi si difende, cioè evade).
    Positiva mi sembra invece la regola del 2%, anche se un po' troppo generalizzata (dubito che gli enti che possono spendere di più decidano in seguito ad essa di ridurre le tasse locali).
    Comunque mi riprometto di intervenire in modo più esteso dopo essermi informato meglio, visto che finora sulla finanziaria ho letto solo poca roba sui giornali.
    io sto cercando di leggere un po'di roba ma al solito non è facile capire, xche'ognuno usa le cifre a modo suo....finora anch'io vedo un inasprimento fiscale ma mi sembra che questo sia avvenuto con misure razionali che dovrebbero poi essere piu'che compensate dalla riduzione dell'ire...sui tagli agli enti locali poi nn ci vedo molto chiaro...mi sembra un po'una gara a chi sperpera di piu'....e poi non riesco a capire come mai succede sempre che se ascolti una parte,ti senti dire che i fondi aumenteranno,se ascolti l'altra che diminuiranno...o meglio capisco perche',ma non capisco chi ha ragione...non ho i dati x capirlo..e se li avessi probabilmente nn riuscirei ad interperetarli...insomma se mi aiuti mi fai un favorone...al solito....

  4. #4
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    L'interpretazione è molto importante quando si ha a che fare con la politica economica. Ad esempio, per un liberale le polemiche sui tagli sono viste in modo rovesciato rispetto a gran parte dell'opinione pubblica: essi sono positivi, anzi necessari. Quando senti dire che "i fondi aumenteranno", intendi che "le tasse aumenteranno". Per questo sono scettico sulla riduzione delle aliquote annunciata da Berlusconi: non si realizzano tagli sulle entrate se prima non si tagliano le uscite. E gli sprechi con questo governo sono aumentati al ritmo di sempre.

  5. #5
    Silvioleo
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by ARI6
    L'interpretazione è molto importante quando si ha a che fare con la politica economica. Ad esempio, per un liberale le polemiche sui tagli sono viste in modo rovesciato rispetto a gran parte dell'opinione pubblica: essi sono positivi, anzi necessari. Quando senti dire che "i fondi aumenteranno", intendi che "le tasse aumenteranno". Per questo sono scettico sulla riduzione delle aliquote annunciata da Berlusconi: non si realizzano tagli sulle entrate se prima non si tagliano le uscite. E gli sprechi con questo governo sono aumentati al ritmo di sempre.
    anche x me i tagli son positivi in generale...e anch'io condivido le tue perplessita'...quanto a sprechi sto governo nn ha nulla da insegnare a nessuno...a questi livelli di interpretazione mi riesco a muovere...ma a volte districarsi fra le cifre che ognuno usa a pro suo è un gran casino x me...

  6. #6
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by silvioleo
    a questi livelli di interpretazione mi riesco a muovere...
    In effetti non serve Monorchio

    ma a volte districarsi fra le cifre che ognuno usa a pro suo è un gran casino x me...
    E' un casino per tutti. In generale sono da discutere le voci più consistenti, i piccoli favori sono tanti

  7. #7
    Silvioleo
    Ospite

    Predefinito

    x quanto riguarda le uscite pero'mi sembra di vedere qualche miglioramento...la regola del tetto del 2%mi sembra una buona idea,e il taglio dei trasferimenti agli enti locali pure,anche se nel caso mi lascia perplesso il fatto che poi si lascino le mani libere ai comuni con le addizionali...ho letto sul sito di forza italia che pero' "se tutti gli enti locali innalzassero al massimo la tassazione, l’aggravio fiscale arriverebbe a 2 mld di euro, a fronte del prossimo sgravio di 6 mld"...è una cazzata buttata li'o c'è del vero? mi sembra ottima anche la revisione degli incentivi alle imprese...ho il timore pero'che queste misure non bastino e che x fare gli sgravi ire alla fine aggravino i prelievi altrove...e se il tutto deve ridursi ad una operazione di facciata x dire che han ridotto le tasse fanculo...

  8. #8
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Approposito di trucchetti...

    Su case ed estimi, il governo faccia dietrofront

    Di fronte alle misure del pacchetto-casa approvato dal governo con legge finanziaria del 2005, l’Istituto Bruno Leoni esprime un giudizio severissimo, nella convinzione – come afferma Alberto Mingardi, responsabile Globalizzazione e concorrenza – che “questa tassa patrimoniale surrettizia testimoni (come mostra anche il recente studio di Silvio Boccalatte, pubblicato in questi giorni per l’IBL) quanto in Italia manchi quel rispetto della proprietà privata che è condizione essenziale essenziale di ogni società libera e prospera”.

    Per Mingardi, “affidare ai Comuni la facoltà di alterare a proprio piacere le categorie catastali e, di conseguenza, aumentare la pressione fiscale sugli immobili significa tradire gli elettori. E non ha alcun senso discutere di riduzione dell’Irpef se poi, al tempo stesso, si pensa di spremere in tal modo quei contribuenti la cui unica colpa è possedere un’abitazione”.

    L’IBL invita quindi Silvio Berlusconi “a dar prova in questa occasione della stessa determinazione mostrata di fronte al più che discutibile decreto del ministro Gianni Alemanno in materia di Ogm. Se vuole, Berlusconi può benissimo porre rimedio. Prima lo fa e meglio è".

  9. #9
    Silvioleo
    Ospite

    Predefinito Re: Approposito di trucchetti...

    01/10/2004

    IL SOLE 24 ORE



    Spazio a nuovi estimi per le zone di pregio

    Sa. Fo. F. Gu.





    ROMA É subito bagarre sulle ipotesi di revisione del classamento degli immobili nelle zone di pregio, a richiesta dei Comuni, prevista nella bozza delle Finanziaria 2004. Ma gli effetti concreti non saranno certo immediati,
    LA NORMA. Il comma 4 dell'articolo 32 riguarda infatti la possibilità di revisionare il classamento delle unità immobiliari urbane, incrementandone le rendite, per particolari zone di pregio degli abitanti, che abbiano subito incrementi di valore sensibilmente e proporzionalmente superiori a quelli verificatisi nelle altre zone cittadine.
    Il criterio di revisione è basato sulle norme del Dpr 23 marzo 1998, n. 138, con cui sono state definite per la revisione degli estimi e dei classamenti, un certo numero di <microzone censuarie>, aree territoriali comunali di limitata estensione, definite dai Comuni in collaborazione con l'agenzia del Territorio. In dette microzone, sono stati da tempo avviati studi di rilevamento dei valori immobiliari, continuamente aggiornati a cura dell'Osservatorio del mercato immobiliare (Omi) della stessa Agenzia, in collaborazione con i principali osservatori privati.
    Gli esempi. Dal confronto (si veda la tabella, che parte dalle tariffe d'estimo esistenti e dai dati dell'Omi) fra i valori definiti e aggiornati semestralmente, e quelli catastali ottenuti dalla capitalizzazione delle rendite, utilizzati ai fini Ici, sono emersi elementi che dimostrano come in alcune microzone delle grandi città (quartieri della moda a Milano, zone del centro storico a Roma, eccetera), l'incremento dei valori è sensibilmente superiore a quello dei restanti quartieri delle città.
    Dalla tabella si ricava anche il rapporto medio d'incremento per le microzone centrali, che rapportato a quello delle zone periferiche, ci dà la percentuale di maggior crescita conseguito dalle prime, parametro decisivo per consentire la rivalutazione.
    I PROBLEMI. Peraltro, il lavoro che attende gli uffici provinciali dell'agenzia del Territorio, per determinare analiticamente questi rapporti, è tutt'altro che semplice, ancorché mitigato dal fatto che in realtà i comuni interessati alla disposizione, sono limitati alle città metropolitane, a quelle storiche e artistiche, ad alcuni capoluoghi regionali o provinciali e a pochi altri centri turistici marini o montani, poiché in gran parte degli 8.100 comuni, gli incrementi di valore sono stati omogenei.
    Tuttavia, non si può escludere che per fruire dei maggiori gettiti conseguenti alla revisione, molte amministrazioni locali richiedano l'applicazione della nuova disposizione, anche quando non ne esistano i presupposti. Comunque, dovranno essere individuate solo e soltanto le unità da trattare, alle quali, a seconda della microzona, dovranno essere attribuite rendite maggiorate in rapporto alla categoria e consistenza, o aumentando le classi o modificando le tariffe, in rapporto alla misura della maggiorazione di rendita da conseguire.
    Ovviamente, non è detto che tutte le unità delle microzone dovranno subire incrementi, in quanto è plausibile che ne vengano ritoccate solo alcune, ad esempio dei negozi o degli uffici o dei complessi commerciali, evitando o limitando l'intervento sulle abitazioni.
    LE REAZIONI. Confedilizia definisce <pressoché certo> l'aggravio causato dal riclassamento degli immobili <dati gli appetiti dei Comuni> e il presidente, Corrado Sforza Fogliani, lancia l'allarme su un possibile aumento degli affitti. Una <minaccia inaccettabile> secondo Ferruccio Rossini del Sicet (inquilini), mentre Luigi Pallotta (Sunia) afferma che il costo della casa <è destinato a nuovi, insopportabili aumenti>. Duri anche i piccoli proprietari: per Alberto Zanni (Uppi) <l'inasprimento si concentrerà essenzialmente sull'Ici, ma anche sulla tassa rifiuti>. Mentre Marco Evangelisti (Appc) ringrazia ironicamente <per le belle promesse elettorali>.
    Anche per gli operatori il provvedimento è negativo: <Le misure della Finanziaria rischiano di danneggiare un settore già in rallentamento> dice Guido Lodigiani di Tecnocasa.
    Positivi solo i commenti di Anci-Cnc: <La possibilità di riclassamento è una misura che si discute da molti anni e riguarda un'esigenza ineludibile: quella di riordinare i valori catastali fermi da decenni e ripristinare l'equità perché in questi anni si sono determinate nelle città indubbie sperequazioni> dice il direttore generale, Lucio D'Ubaldo.
    SA.FO



    A ME NON PIACCIONO QUESTE MISURE MA SINCERAMENTE MI SEMBRANO ABBASTANZA RAZIONALI...SI TRATTEREBBE DI UN ADEGUAMENTO,ANCHE SE OVVIAMENTE SAREBBE PREFERIBILE UN ADEGUAMENTO AL RIBASSO...E COMUNQUE NON è SENZA SENSO PARLARE DI IRE DOPO AVER PRESO MISURE DEL GENERE...PERCHE'LA DIFFERENZA POTREBBE ESSERE ANCORA POSITIVA...NON HO I DATI X DIRLO,X ORA SI VEDONO SOLO GLI INASPRIMENTI D'ACCORDO...MA ASPETTEREI IL COLLEGATO X ANDARCI GIU'DURO...CERTO CHE SE QUESTI AUMENTI RICADONO SUI NEGOZI,ADDIO DIFESA DEL POTERE D'ACQUISTO...

  10. #10
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' l'idea della "redistribuzione fiscale" che non mi piace.
    Chi possiede una casa è forse colpevole di qualche crimine?

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. La Finanziaria del....
    Di mustang nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-06-08, 10:15
  2. La finanziaria....
    Di Antiglobal nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 19-12-07, 12:58
  3. Finanziaria
    Di TheTexan nel forum Fondoscala
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-11-07, 14:35
  4. finanziaria
    Di caglitricolore nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-09-07, 23:39
  5. La Finanziaria...
    Di alexeievic nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 26-10-06, 12:33

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226