User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Ecco !

  1. #1
    Lampo
    Ospite

    Predefinito Ecco !

    Ci mancava solo questa !

    Un deputato italiano nella recente crisi di governo esce dall'Udc e vuole far tornare la Dc convocando per giugno un Congresso costitutivo !


    La data dell’assise è slittata per fare celebrare
    le assemblee regionali. Alla presidenza nazionale
    il candidato è Gianfranco Rotondi

    Dc, congresso l’11 giugno

    ROMA - Il congresso costitutivo della Democrazia Cristiana guidata da Gianfranco Rotondi slitta all'11 giugno sempre all'Ergife, l'albergo romano in cui dieci anni fa la Dc si spaccò e da cui 500 delegati tenteranno di riprendere il cammino. L'Ufficio Politico della Dc, infatti, ha chiesto al presidente di predisporre un vero e proprio percorso congressuale con assemblee regionali in tutte e sette le regioni in cui la Dc ha presentato la propria lista; nella altre regioni Rotondi dovrà procedere alla nomina di commissari provinciali che saranno integrati nei meccanismi congressuali. Le assise regionali sono cominciate con la riunione degli Stati Generali della Lombardia a Bergamo.Lo stesso Ufficio Politico ha deciso di proporre al congresso l'adozione integrale dello Statuto della Democrazia Cristiana ritenuto da tutti perfetto sotto il profilo delle garanzie democratiche. Rotondi ha anche comunicato all'Ufficio Politico che non solo la Democrazia Cristiana da lui presieduta ma anche i legali rappresentanti della Democrazia Cristiana storica hanno deciso di procedere in via penale e civile contro tale signor Sandri che, sfidando ordinanze inibitorie civili ed inchieste penali continua imperterrito a utilizzare il nome e addirittura il simbolo storico della Dc, attualmente adottato dall'Udc.
    "E' una vicenda pittoresca che ha avuto il merito se non altro di riunire tutti gli eredi della Dc per ora in un'azione giudiziaria, domani chissà...", ha commentato Rotondi. Fitto il calendario delle assemblee regionali: dopo la riunione degli Stati Generali della Lombardia a Bergamo; sabato 7 maggio è previsto il congresso abruzzese a Pescara, sabato 14 a Torino, domenica 15 nelle Marche, e infine il 21 a Potenza e Napoli.
    Alla presidenza nazionale vi è un solo candidato, Gianfranco Rotondi, ma nella gestione provvisoria ha poteri organizzativi il coordinatore nazionale che sarà scelto dal congresso e per il quale ruolo lo stesso Rotondi preannuncia un nome nuovo e forse anche clamoroso.
    La scelta di celebrare i congressi regionali fa slittare l'assise nazionale a sabato 11 giugno, sempre all'Ergife, l'albergo romano in cui dieci anni fa la Dc si spaccò e da cui 500 delegati tenteranno di riprendere il cammino. Sono stati invitati tutti i partiti.
    "Purtroppo sono tutti avversari perché la Dc alle Politiche correrà da sola come alle Regionali; è l'unico congresso che non ha il problema di far parlare i rappresentanti dei partiti alleati", ha spiegato Rotondi.

    Da la Discussione

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Lampo
    Ospite

    Predefinito

    Mauro Cutrufo: «Riprendereremo il cammino
    della Democrazia cristiana e daremo all’elettorato
    una possibilità di scelta»

    Più democrazia e autonomia

    Domani il battesimo della nuova formazione politica: tra
    gli obiettivi vi è il recupero del sistema elettorale proporzionale


    ROMA - L’obiettivo c’è già nel nome. “Democrazia cristiana per le autonomie” significa già tutto. L’essenza del partito è già lì in quelle due parole. Perchè Dc significa riportare i principi e i valori che hanno ispirato la democrazia cristiana e autonomie è il riferimento a tutti i movimenti autonomistici, primo fra tutti quello di Lombardo, forte dei 20 mila voti presi in Sicilia. Autonomia e democrazia sono due elementi importanti di questo partito, quella democrazia tanto rincorsa, ma mai raggiunta, almeno in quei partiti da cui provengono i più. ''Sarà un'operazione di ecologia politica. La nostra “balena” era stata trascinata sulle secche che le impedivano di respirare. L'abbiamo aiutata a recuperare il suo potenziale e la libereremo in mare aperto''.
    Queste le parole che Mauro Cutrufo ha usato per annunciare l'assemblea per la rifondazione del nuovo partito che ''riprenderà il cammino della Democrazia Cristiana''.
    Quello che accumuna il questore del Senato, Gianfranco Rotondi e Paolo Cirino Pomicino è il fatto che tutti e tre hanno lasciato l'Udc per riabbracciare ''i principi ispiratori - sottolinea ancora Cutrufo - e le pulsioni morali che diedero a Don Sturzo la spinta a creare un movimento politico rispondente alle aspettative del popolo che si riconosce nell'identità cristiana''.
    In sostanza l'obiettivo del progetto è ''recuperare all' elettorato una possibilità di scelta fino ad oggi negata per la perseguita e scientifica cancellazione della Dc dal contesto politico italiano. Questo progetto non deve rappresentare un mero recupero d'immagine, ma la formazione di un soggetto nuovo, non la vecchia, ma una nuova Dc strettamente ancorata al tempo attuale con una organizzazione di tipo federale e le conseguenti - conclude Cutrufo - responsabilità e competenze''. Tra gli obiettivi della nuova formazione politica ci sono il recupero del sistema elettorale proporzionale e il diritto di rappresentanza in Parlamento delle formazioni minoritarie. “L'Udc si è sciolto politicamente e ha fallito su tutta la linea'', dice Cutrufo, annunciando che il il 25 giugno per il battesimo ufficiale verranno anche ''amici democristiani da An'' mentre dalla Sicilia ''ci saranno diversi amici di peso, come Raffaele Lombardo, che verificherà l'opportunità di federarsi con noi''. Sulle ragioni della fuoriuscita dal partito di Follini, Cutrufo afferma: ''L'Udc si è sciolto politicamente. E' fallito il progetto di fare una forza che riunificava tre partiti di origine democristiana. Agli inizi il partito centrista aveva messo all'ordine del giorno il ritorno al sistema proporzionale e non lo ha fatto. Non ha adottato lo statuto della Dc e, di conseguenza, i candidati per eleggere il segretario nazionale sono sostanzialmente nominati dai vertici senza consultare la base. Dunque non è un partito democratico''.



    Da la Discussione

 

 

Discussioni Simili

  1. Ecco cos'è l'F22
    Di Paolo2005 nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-07-06, 11:22
  2. Ecco chi ci vuole dominare...ecco da chi ci dobbiamo difendere
    Di Zefram_Cochrane nel forum Destra Radicale
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 29-01-06, 15:10
  3. ecco...
    Di perseomoderno nel forum Padania!
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-12-05, 12:53
  4. Ecco chi è An.
    Di normanno nel forum Destra Radicale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15-06-05, 13:23
  5. Ecco i c/s AZ-SU ...
    Di FlyIce nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-05-05, 14:07

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225